Con Metoxè, scarpette in piazza contro la violenza sulle donne

metoxe (2)SANNICOLA. Si conclude con l’evento “Scarpette rosse”, in piazza della Repubblica nella mattinata di domenica 24 novembre, il mese dedicato alle donne dall’associazione Metoxè in collaborazione con la Ionia (nella foto le due presidenti Simona Mosco,a sinistra, e Marilena De Stasio).

Ad ogni paio di scarpette verrà associato un cartello indicante il nome di una donna vittima di violenza, spesso perpetrata da un carnefice da lei amato. Pannelli informativi daranno indicazioni sull’origine, a Città del Messico, di questo flash mob e sui metodi, indicati dagli psicologi per riconoscere in tempo il pericolo.

Sabato 23 novembre, presso il frantoio ipogeo, Metoxè presenterà la mostra “Ma-donne” del fotografo Maurizio Sacquegno e, dalle 20, i racconti di Nadia Marra.
Intanto molto partecipato è stato il convegno su “Violenza e abusi: regressione nella modernità” organizzato delle due associazioni domenica 17 con la partecipazione, tra gli altri, delle dottoresse Rossella Fatano, psicologa e psicoterapeuta, direttrice del “Consultorio specializzato interdistrettuale su maltrattamento abuso e violenza” della Asl di Lecce e Bruna Scarcia, ginecologa del consultorio di Gallipoli.

Grande rilievo per l’iniziativa di Metoxè anche su Facebook dove ogni giorno, per tutto il mese di novembre, viene condivisa una foto con una frase contro la violenza. Intanto entrambe le associazioni lavorano ad altre iniziative culturali: la Metoxè ha bandito un concorso per scrittori di fiabe e favole mentre la Ionia ha avviato la seconda edizione del corso di scultura con l’argilla.

Commenta la notizia!