Con gli assegni rubati compra anche un cavallo: arrestato per truffa e ricettazione

BEVILACQUA LUIGI 0 (2)CASARANO. Stamattina i carabinieri di Salve, aiutati dai colleghi di Casarano e Tricase, hanno arrestato il 41enne Luigi Bevilacqua con l’accusa di truffa e ricettazione aggravate in concorso, e di falso in titoli di credito.

La vicenda riguardante l’uomo casaranese, che ora si trova presso il carcere di Lecce, risale al novembre 2012. Le indagini hanno avuto inizio in seguito ad un furto di un libretto di assegni compiuto da ignoti in un’abitazione di Salve. Bevilacqua ed altri complici sono accusati di aver utilizzato il carnet degli assegni per acquisti sotto falsa identità, in tutta Italia, per un totale di 18mila euro (tra le compere, anche un cavallo). I commercianti, al momento d’incassare gli assegni, si lasciavano trarre in inganno dal fatto che le transazioni di denaro venivano regolarmente fatturate ed intestate, su indicazione dei truffatori, a ditte risultate poi non essere mai esistite, in seguito alle indagini dei carabinieri. Tutte le ditte “fantasma” avevano la loro sede legale in provincia di Lecce.

Commenta la notizia!