Come sarà bello il sole d’inverno

di -
0 1161

Gallipoli. L’estate ormai è finita, ma l’attività balneare e non a Gallipoli proseguirà, tempo permettendo. Dal 1° gennaio una legge del Governo Monti (il decreto “Salva-Italia”) ha liberalizzato l’apertura degli esercizi commerciali, bar compresi, e degli stabilimenti balneari. Viene quindi eliminato il criterio della stagionalità e vengono permesse attività proprie degli stabilimenti balneari, quali le attività ludico-ricreative, l’esercizio di bar e ristoranti. Oltre alle cure elioterapiche. Il bagno sarà però a rischio personale, senza bagnino, ma ci deve essere un cartello con l’avviso:  “Attenzione: balneazione non sicura – stabilimento sprovvisto di servizio di salvamento”. Ma i gestori dei lidi di Gallipoli che faranno, da settembre in poi? Intanto sui siti della maggior parte degli stabilimenti si legge: “La stagione balneare sarà attiva dal 1.05.2012 al 30.09.2012”.

«Nel frattempo però – dice Sergio Orlando, titolare di “Por do sol” e di “Blue bay beach” – visto che il Comune di Gallipoli ha rilasciato le licenze amministrative fino al 30 settembre, dobbiamo di nuovo inoltrare istanza per la concessione di un’altra licenza amministrativa.  Ma questa volta per rimanere aperti per tutto l’anno, visto che lo prevede la legge dello Sato. E noi certamente – aggiunge Orlando – garantiremo l’apertura per quelle persone che vogliano venire o per leggere un libro o per prendere il sole nelle belle giornate invernali».

«Contiamo di rimanere aperti almeno per tutto il mese di settembre – riferisce Salvatore Busti, titolare dell’”Helios”di Baia verde – e se pioverà chiuderemo, ma saremo pronti a ripartire non appena ci sarà il sole e il tempo buono».

La maggior parte, sembra di capire, aprirà gli esercizi in ogni buona occasione.

“Lido Baia verde” invece rimarrà aperto fino a quando lo permetterà il tempo e comunque non oltre il 30 settembre e una volta chiuso se ne parlerà ad aprile. «Quasi tutti gli stabilimenti – dice Giovanni Gallo, di “Zeus beach” – non sono attrezzati per poter lavorare anche d’inverno. Dovremmo chiudere lo stabilimento con una protezione in cristallo, per proteggerci dalle intemperie invernali».

Cesario Faiulo, di “Lido Zen”, dice che chiuderà per alcuni mesi per i lavori di ristrutturazione e manutenzione e riaprirà i primi di dicembre. Il proprietario del lido, dopo aver chiesto le dovute autorizzazioni agli uffici competenti del Comune di Gallipoli, provvederà alla chiusura totale dell’intera struttura con pannelli di cristallo, provvedendo, per l’inverno, all’installazione di un impianto di riscaldamento. Ma già da quest’anno una parte era stata coperta. «Per questo inverno –  prosegue Faiulo – avvieremo un’attività di ristorazione, e di tante attività connesse al tipo di struttura, tra cui le cure elioterapiche, per chi volesse prendere il sole tranquillamente».

L’apertura dei lidi in tutti i periodi dell’anno potrebbe avere successo proprio a Gallipoli in cui la stagione balneare si protrae per alcuni fino alla vacanze di Natale. In zona Lido S. Giovanni, lo scorso inverno, alcuni hanno continuato a fare il bagno e soprattutto a prendere il sole tutti i giorni, tranne in quelli piovosi. Il sole d’inverno, quest’anno, promette bene.

Cosimo Perrone

Commenta la notizia!