Colombe da matrimonio ma poi tornano a casa loro

di -
2 2472

Sannicola. La passione per i colombi viaggiatori e le esigenze di decoro urbano si incontrano e nasce un’idea di impresa. Accade a Sannicola dove Cosimo Imperiale (foto), dopo aver addestrato per anni questi volatili, ma solo per hobby, ha attivato un vero e proprio servizio per cerimonie.

«Mi venivano chieste le colombe bianche per i matrimoni  addestrate a fare ritorno nelle loro casette per non restare nei pressi della chiesa e creare disagio», afferma il titolare del “Colombaio delle rose”.

Le sue colombe, infatti, riescono ad impreziosire le cerimonie senza i classsici incovenienti del caso, a tutto vantaggio degli stessi animali, spesso vittime di maltrattamenti o avvelenamenti, e del decoro urbano.

Un vantaggio anche economico per le coppie che vogliono festeggiare all’uscita della chiesa la promessa d’amore. «Infatti non vendo gli animali, tra l’altro tutti vaccinati e sotto controllo veterinario, ma li noleggio», afferma l’allevatore. Nel caso dei matrimoni è previsto che due  colombe bianche vengano liberate dall’interno di un cesto da parte degli stessi sposi mentre le altre escono fuori da altre ceste per  colorare il cielo di ali in volo.

Ma gli uccelli sono stati utilizzati anche in occasione di inaugurazioni e cerimonie religiose, come la visita di Papa Giovanni Paolo II a Brindisi nel 1986, e l’inaugurazione della statua dedicata al Beato Polacco nel 2007 a Casarano in viale Ferrari. A dare una mano al signor Imperiale è il figlio Jonathan.

MCT                

Commenta la notizia!