Riecco il teatro ragazzi agevolati

by -
0 477

Da sinistra, Mariano, Grassi e il sindaco Portaccio

Taviano. Continua il binomio Città di Taviano–Teatro. Nella mattinata di lunedì è stata presentata la stagione di prosa 2011/2012, la ventisettesima stagione consecutiva, organizzata dall’ufficio Cultura del Comune di Taviano in collaborazione con il Teatro pubblico pugliese.

Sarà una stagione “brillante, musicale e scenografica – come sostiene Francesco Mariano, responsabile dell’ufficio Cultura – con la presenza in cartellone di artisti di grande talento e temperamento, come Gianfranco Jannuzzo, Beppe Barra e Massimo Venturiello. Senza dimenticare le attrici affermate e apprezzate, Paola Quattrini e Debora Caprioglio”.

La prima della nuova stagione teatrale, al teatro Fasano, è in programma il prossimo 9 gennaio con “Cercasi tenore” di Ken Ludwig con Gianfranco Jannuzzo, Milena Micoli e Federico Pacifici. A seguire, il 9 febbraio, “Mamma ce n’è due sole” di Dany Laurent con Paola Quattrini, Debora Caprioglio e Rosario Coppolino. E il 21 febbraio, invece, spazio a Massimo Venturiello e Tosca con “Il borghese gentiluomo” di Moliere. Il 14 marzo sarà la volta di Beppe Barra con “Beppe Barra racconta”, e infine il 26 marzo “Il vecchio e il mare” con Bruno Soriato e Salvatore Marci.

All’interno della stagione teatrale ben cinque spettacoli in abbonamento e tre cadeau, fuori abbonamento, nell’ordine: “Nefrhotel” di Cristaldi e Pisanello, il 27 gennaio; “La locandiera” di Neroghì, con la regia di Prisca Manco, l’11 aprile; “Donne tra mito e tragedia” del Teatro Solatia, regia di Rosaria Ricchiuto, il 20 aprile.

Alla conferenza stampa di presentazione della nuova stagione di prosa ha partecipato il presidente del Teatro pubblico pugliese, Carmelo Grassi, che ha manifestato la propria soddisfazione nel proseguire la collaborazione con il Comune di Taviano. «Quest’anno – ha detto – ben 13 Comuni hanno interrotto l’attività teatrale a causa delle ormai note difficoltà economiche. A Taviano invece, nonostante tutto, si è riusciti ad organizzare un cartellone di notevole qualità, dando attenzione alle compagnie locali».

Soddisfazione espressa anche dal sindaco  Portaccio, che ha sottolineato come “a Taviano si investa molto in cultura e noi non potevamo rinunciare alla stagione teatrale, essendo il teatro stesso veicolo di promozione sociale. Abbiamo mantenuto prezzi bassi per gli abbonamenti e per i biglietti singoli, sperando di riuscire a portare in platea molti ragazzi”. L’abbonamento integrale costa 65 euro nel primo settore, 50 nel secondo; studenti 25 euro. I biglietti singoli, invece, 15 e 12 euro. Spettacoli cadeau a 5 euro.                                                             

CAP

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!