Il cimitero di Parabita è da “tutto esaurito”

by -
0 979

Il progetto di ristrutturazione del cimitero monumentale

Parabita. Non c’è pace, nemmeno al cimitero. A soli 29 anni dalla sua inaugurazione, il nuovo cimitero comunale è già in piena emergenza. La mancanza di posti disponibili per le tumulazioni ha costretto, già da diverso tempo, a dover riparare nella confinante vecchia struttura, dove la situazione non è, però, migliore.

Il nuovo cimitero monumentale, architettonicamente bello ed originale ma poco funzionale e in alcune zone di difficile accesso, è da tempo oggetto di lamentele tanto da aver indotto l’amministrazione comunale a correre ai ripari. Per ovviare al “tutto esaurito” sono stati approntati alcuni interventi d’urgenza con la tempestiva costruzione di 16 nuovi loculi e 8 ossari a destra dell’ingresso principale.

Per tentare poi di risolvere l’annosa questione, è stato anche approvato nei giorni scorsi un progetto di manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura (dal costo di 4,8 milioni di euro da finanziare), curato dallo studio di architettura “Anselmi & associati” di Roma che nel 1969 aveva elaborato il progetto originario.

È previsto l’abbattimento delle barriere architettoniche, il restauro dell’ossario centrale, del perimetro sinusoidale, della camera mortuaria, della pensilina d’ingresso, del muro di recinzione della zona delle cappelle private e delle spirali. Sarà possibile costruire nuovi 1.388 loculi, alcuni dei quali collocati nel basamento antistante all’ingresso, ora adibito a spazio verde. Sullo stesso basamento, che sarà demolito e ricostruito, è prevista anche una doppia rampa d’accesso ai piani superiori, più confortevole e a norma di legge. Due passerelle metalliche d’accesso e due ascensori saranno poi costruiti nella parte superiore del cimitero che delimita l’accesso alle cappelle private.  

DP

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!