Ciak si gira: thriller, per iniziare

by -
0 822

Francesco Corchia durante le riprese del primo corto

Gallipoli. Non si riesce a scucire nemmeno un dettaglio del prossimo corto che Francesco Corchia e il suo gruppo hanno iniziato a girare. Si sa solo il titolo “Tutto per una storia”, ma rimane nel vago sui luoghi delle riprese “tra Gallipoli e Alezio”. Di certo è che durerà circa quindici minuti e che sarà un thriller complicatissimo.

Nonostante la giovane età di Francesco e degli atri compagni, di esperienza alle spalle ne hanno un po’ e non si lasciano per nulla intimidire dalle difficoltà. Economiche, soprattutto. «Ci tengo a sottolineare – afferma Corchia – che ci produciamo completamente da soli. Da quando avevo dieci anni mi muovo nel mondo della fotografia, ho fatto la gavetta e ho già prodotto alcuni miei lavori». Andrea dice: «Ho conosciuto Francesco quando già avevo realizzato qualcosa per conto mio, poi, mi ha dato fiducia come produttore e abbiamo realizzato altri video insieme».

Il nucleo principale di lavoro è composto da ragazzi di Gallipoli: Francesco Corchia, che si occupa della direzione della foto, del montaggio e della regia; Andrea Cavalera anche lui alla regia, sceneggiatura e all’occorrenza, anche come attore (lo ha fatto nel primo corto); Edoardo Casella sceneggiatore e attore.

A questi, per il motto “l’unione fa la forza”, si sono aggiunti altri componenti. «Per le colonne sonore collaboriamo con un ragazzo di Brescia, Alberto Gatti – spiega Corchia – conosciuto su un forum di cinema, ha già pubblicato un album. Gli altri li ho conosciuti in prevalenza ad un corso di cinema che no seguito a Lecce. Gli altri protagonisti sono: Mirko Miglietta di Lecce; Cosimo Trabacca di Gallipoli, Stefania Lomartire di Lecce, Giuseppe Ripa di Gallipoli, Federico Mudoni di Alezio, Pasquale Zuccalà di Galatone e Lucio Bentivoglio di Gallipoli. Direttore della fotografia sarà anche Andrea Bruno, fotografo di Nardò.

Commenta la notizia!