Che gol a Casarano!

Melissano. Cala il sipario sul torneo di calcio amatoriale Acli, sezione di Lecce. A trionfare è stata la formazione dell’Interedil di San Donato, che in finale ha superato l’Ag Auto dopo i calci di rigore.
Nei giorni scorsi presso l’Hotel Zenit di Lecce, si è svolta la serata celebrativa, in un clima di allegria e condivisione, nella quale, tra l’altro, è stato consegnato il trofeo di miglior marcatore del torneo.
A ricevere il premio è stato Donato Greco, centravanti degli Amici dello Sport Melissano, che ha vinto la classifica marcatori con 41 reti. Nei suoi confronti il centrocampista e compagno di squadra Luca Caputo, ha detto parole di encomio, inserendolo tra gli autori di un bel girone di ritorno che ha riscattato l’andata un po’ disastrosa.

Greco, qual è stato il gol più bello che hai segnato?
«Sicuramente quello messo a segno contro il Casarano, perché ci ha dato consapevolezza della nostra forza».

Cosa è andato storto e cosa ha funzionato al meglio?
«Pessimo il nostro girone d’andata. Nel ritorno, abbiamo cambiato modulo di gioco e ci siamo allenati con più costanza, ed i risultati sono arrivati»

Chi, tranne te, consideri il miglior attaccante del torneo?
«Due nomi: Marco Cleopazzo del Casarano e Andrea Salvadore dell’Otranto».

Qual è la squadra più forte che avete affrontato?
«Non ho dubbi: il Muro Leccese».

Che significato ha questo premio per te?
«E’ il giusto riconoscimento che condivido con i miei compagni, che mi hanno messo in condizione di segnare così tante reti».

Come mai c’è così tanta violenza, anche nei tornei che dovrebbero essere occasione di puro divertimento e svago?
«Perché vi partecipano diversi calciatori che in passato hanno militato in categorie superiori. Ed ogni partita è combattuta, come fosse una sfida da serie A».

La vostra esperienza si ripeterà anche l’anno prossimo?
«Certamente. Siamo un gruppo unito e affiatato».

Marco Montagna

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!