Centro polivalente per anziani a Taviano, ok dalla Regione

by -
0 1320

L’immobile regalato dai coniugi Fasano in memoria dei due loro figli, Luigi e Roberto scomparsi prematuramente

TAVIANO. Si accorciano i tempi per il  “Centro polivalente e Centro diurno per anziani” da realizzarsi con la ristrutturazione dell’immobile donato, al comune di Taviano, dalla famiglia Fasano, dopo la morte dei due figli, Luigi e Roberto. Per la ristrutturazione dell’immobile, che si trova alle spalle del Mercato ortofrutticolo, sulla strada provinciale Taviano-Casarano, l’Amministrazione tavianese , nel novembre 2013, era stata ammessa al finanziamento di ben 1milione820mila euro. Successivamente, il 28 luglio dell’anno scorso, la Regione Puglia ha comunicato al primo cittadino, Carlo Portaccio, che il progetto, di grande valenza sociale, era stato inserito nel Fondo Sviluppo e Coesione 2007-2013 e che, quindi, poteva contare su un ulteriore finanziamento fino a 26 milioni 178mila euro. In questi giorni, infine, la Regione Puglia ha autorizzato il Comune a predisporre gli atti di gara di appalto, in attesa di superare i vincoli legati al rispetto del patto di stabilità.

«È per noi una notizia fantastica –  dichiara soddisfatto il sindaco Carlo Portaccio – avevamo lavorato tanto nei mesi scorsi e siamo compiaciuti che la nostra Regione sia venuta incontro alle richieste di questo, per noi strategico, Centro socio-educativo e socio-sanitario. Ringraziamo ancora una volta la famiglia Fasano che, dopo la morte repentina dei due figli, Luigi e Roberto, decideva di regalare al nostro Comune la vasta struttura attaccata quasi al Mercato ortofrutticolo».
In questi giorni il Sindaco ha dato atto di indirizzo agli uffici competenti per la predisposizione degli atti di gara d’appalto per preparare tutta la procedura onde iniziare, quanto prima, i lavori di ristrutturazione.

Grande soddisfazione anche nella famiglia Fasano: gli anziani coniugi, Rosilde ed Emilio, hanno manifestato il loro assenso per un rapido avvio dei lavori che perpetuerà il ricordo degli amati figli. «Ormai anziani e senza alcuna aspettativa del futuro – dichiara la mamma di Luigi e Roberto – seguiamo con trepidazione tutto ciò che avviene per l’immobile che abbiamo donato al Comune. L’idea di farne un centro polifunzionale, sociale e sanitario, è molto bella e speriamo che presto possa essere realizzata proprio per poter venire incontro alle aspettative dei nostri concittadini».

Commenta la notizia!