Ce lo hanno detto di nuovo

by -
0 521

Ce lo hanno detto, ancora una volta, con intatto affetto e simpatia. Lo hanno fatto col garbo e l’accortezza di un ospite che si sente – graditissima sorpresa – trattato come un amico di famiglia di lunga data e che sta molto attento a non urtare minimamente la nostra sensibilità. State un po’ più attenti, avete un tesoro dentro e fuori di voi, non sciupatelo, il messaggio che dovremmo mandare a memoria.

La signora Betti, impiegata di un paese della provincia di Pavia, risponde che porterà con sè prima di tutto l’immagine della naturale gentilezza della vicina di ombrellone, mai vista prima eppure così disponibile verso di lei ed il suo bambino.

Silvia, attirata qui da Milano per la prima volta dal gran vociare sul Salento, da universitaria ci tira un buffetto: “E’ come essere invitati in una casa bellissima, ma quando si arriva ci si accorge che il padrone di casa si è dimenticato di rassettare”.

Cos’altro ancora?! Proviamo ad essere più degni della ricchezza che ci circonda. Così almeno Betti e Silvia non diventeranno mai “villeggianti d’estate e leghisti d’inverno” (grazie, Mino De Santis).

Commenta la notizia!