Scorrano – Era riuscito ad affittare un appartamento anche in zona San Pietro, a Roma, il 46enne di Scorrano chiamato a rispondere di truffa al termine delle indagini della Procura. Con falsi annunci sui siti internet, l’uomo aveva intascato circa 30mila euro facendosi versare degli acconti da ignari soggetti, quasi tutti turisti, convinti di poter prendere un appartamento in affitto. Milano, Roma, Bologna e Otranto (in quest’ultimo caso la richiesta è stata di 420 euro per una settimana) le città nelle quali riusciva a collocare gli appartamenti fantasma: quanti cascavano nella sua rete finivano per pagare degli anticipi su di una carta Postepay salvo scoprire di aver perso i soldi. Tante le denunce, giunte da una sessantina di persone, grazie alle quali la Polizia postale ha potuto avviare le indagini sino a risalire all’intraprendente uomo che, dal computer della propria abitazione di Scorrano, sarebbe riuscito ad organizzare i raggiri. Ad inchiesta terminata, l’accusa nei suoi confronti è quella di truffa semplice (con l’aggravata sarebbe già finito in carcere).

Pubblicità

Commenta la notizia!