Il diabete baby nel nuovo centro

by -
0 835

Ospedale di Casarano. Foto Emiliano Picciolo

Casarano. Un importante riconoscimento per il lavoro svolto finora da dottori, personale medico e volontari uniti contro il diabete nell’età infantile.

Nei giorni scorsi, infatti, è stato istituito il Centro  diabetologico pediatrico provinciale, all’interno dell’Unità operativa pediatrica del presidio ospedaliero “Ferrari” di Casarano.

Ad oggi, sono circa 80 i piccoli pazienti con diabete, di età compresa tra i 2 e i 18 anni, che si curano presso il reparto di pediatria, guidato dal primario Alessandro Tronci.

La responsabilità del centro diabetologico pediatrico, invece, è stata affidata al medico specialista in Diabetologia pediatrica, Giuseppe Ponzi.

«Il bambino con diabete è un bambino e non un piccolo adulto e come tale necessita di quell’assistenza e supporto che solo l’area pediatrica può offrire, secondo quanto già affermato dalle principali società scientifiche nazionali ed internazionali – ha dichiarato la presidente dell’associazione pediatrica diabetici del Salento, Marina Scorrano, soddisfatta per il riconoscimento del centro -. I soggetti affetti hanno scarsa necessità di accessi ospedalieri per ricovero ordinario, ma necessitano di adeguate risposte assistenziali: ambulatori, attività educative residenziali (campi scuola e week end formativi) ed assistenza extramurale (famiglia e scuola)».

Va ricordato che si hanno due forme di diabete: di tipo uno, quando è legato a fattori genetici o ambientali; quello di tipo due, invece è legato all’alimentazione. In entrambi i casi, si sta registrando un aumento di pazienti in tenera età.

Anche per questo è importante avere un centro di riferimento, dove i piccoli pazienti possono essere seguiti per tutto il percorso, dall’insorgere della malattia alle cure successive, con un’attenzione particolare.

«Questi canali assistenziali sono fondamentali per un approccio biopsicosociale, che consenta al paziente una buona qualità della vita da condurre in salute, riducendo al minimo le complicanze acute e croniche della patologia che costituiscono la maggior fonte di spesa sanitaria per questa condizione morbosa – continua  e conclude la presidente -.  Ad oggi non tutti i casi di diabete pediatrico in Puglia sono gestiti in area pediatrica. Finalmente oggi il centro pediatrico dell’ospedale di Casarano è stato riconosciuto centro provinciale; è una vera conquista che noi famiglie salentine aspettavamo da tanto».

 

Commenta la notizia!