Che bello, a piedi

by -
0 1366

La marcia del “Piedibus” con la quale gli alunni del Polo 2 raggiungono ogni mattina la loro scuola in via Messina

Casarano. Tutti a scuola con il “Piedibus”. Puntuale, risparmioso ed ecologico, il serpentone degli studenti dell’Istituto comprensivo Polo 2 ha rallegrato le ultime settimane di lezione con le classi 1ª A (con il maestro Bruno Papaleo), 1ª D (Lucia Solidoro e Anna De Luca), 2ª E (Antonella Fracasso, Anna Maria Stanca e Anna Stefanelli) e 3ª A (Maria Rosaria Parisi) che si sono ritrovate per raggiungere, a piedi, la scuola di via Messina.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto di educazione stradale “Scuola -pass” al quale hanno collaborato anche Legambiente e la Polizia municipale. In questo periodo gli alunni sono stati scortati ogni giorno da genitori, insegnanti, nonni-vigile e volontari della protezione civile dal punto di ritrovo in viale Ferrari sino a scuola. «Obiettivo del progetto è quello di favorire l’educazione alla legalità, alla salute ed al rispetto dell’ambiente facendo comprendere ai più piccoli le prime nozioni sul comportamento da tenere per strada», afferma l’insegnante referente Maria Rosaria Parisi.

Il “Piedibus” avrà termine  venerdì 8 giugno quando gli alunni si cimenteranno anche in una biciclettata intorno la loro scuola. Nei due giorni precedenti, inoltre, tutte le scuole di primo grado della città si ritroveranno allo stadio “Capozza” per la Giornata dello sport che vedrà completare i percorsi ludico-sportivi avviati durante l’anno scolastico.

Sempre nell’ambito della sicurezza stradale, nei giorni scorsi due ingegneri dell’Aci di Bari hanno tenuto delle lezioni teorico-pratiche rivolte agli alunni delle classi terze per un’iniziativa del ministero dell’Istruzione sviluppata dall’Automobil club d’Italia. La scuola diretta dalla professoressa Giovanna Salento è stata prescelta in Puglia insieme ad altre quattro in un progetto che coinvolge appena cinque istituti in altrettante regioni italiane.

Commenta la notizia!