Casaranello e la sua storia nello studio di Leo Stefàno: relatori d’eccezione per la presentazione del volume

Casarano – Due relatori d’eccezione per presentare il lavoro di ricerca sulla chiesa di Santa Maria della Croce curato da Leo Stefàno (nella foto). Venerdì 28 settembre alle 18, presso la scuola “San Giovanni elemosiniere” di via Cavour, insieme all’autore ci saranno Paul Arthur, ordinario di Archeologia Medievale all’Università del Salento, e Margherita Cecchelli, docente di Archeologia cristiana presso La Sapienza. Leo ha lavorato con passione per quasi sei anni sul suo studio per  produrre il suo “S. Maria della Croce (Casaranello) – Oltre un secolo di studi su un monumento paleocristiano del Salento” (Edizioni Grifo). Gli interventi saranno introdotti da Luigi Marrella, direttore della collana “Quaderni di Kèfalas e Acindino” e moderati dal giornalista Alberto Nutricati. L’iniziativa è curata dall’Università Popolare e per la terza età di Casarano, dal locale comitato della Società Dante Alighieri e dalla scuola paritaria internazionale San Giovanni elemosiniere.

Lo studio precedente Lo scorso anno Leo ha presentato un incontro sul tema “Dal mito di Bonifacio IX alla ‘scoperta’ di Casaranello”, altro studio approfondito che ha permesso di collega fatti storici legati a Casarano (a partire dalla confutazione della tesi che Papa Bonifacio IX, ovvero Pietro Tomacelli, sia nato qui, come sostenuto da alcuni studiosi) ed alla chiesa di Santa Maria della Croce, nota per i suoi affreschi e mosaici.

Commenta la notizia!