“Casa allagata alla prima pioggia”

Lido marini sparisce una strada

ACQUARICA DEL CAPO. I contadini salentini hanno sempre benedetto l’arrivo delle piogge autunnali. Dopo un’estate di arsura da noi le prime acque sono proprio benedette. Ma per Ferdinando Piogia, dal cognome che sa di presagio, l’arrivo delle prime perturbazioni coincide con un misto di preoccupazione e rabbia che rendono difficile il sonno notturno. Proprietario di un appartamento a Lido Marini da qualche anno si ritrova sistematicamente la casa allagata.

«Esattamente da quando il Comune di Ugento ha autorizzato alcuni proprietari di appartamenti a occupare e recintare un tratto di strada, regolarmente asfaltata e fornita di punto luce di pubblica illuminazione, da dove da sempre l’acqua piovana che scende dal Villaggio Rosa defluisce per pendenza naturale» ha raccontato il signor Piogia. La chiusura della strada (foto) dirotta il corso naturale dell’acqua andando ad allagare gli appartamenti della zona. Stando alle dichiarazioni degli abitanti, la strada esisteva da oltre 25 anni.

«Il Comune di Ugento – dicono – sostiene che il suolo della strada è ancora privato. Ma allora dove sono finiti i soldi che noi abbiamo pagato per l’urbanizzazione? Come mai il comune di Ugento ha consentito di prevedere per le abitazioni che si affacciano su quella strada entrate carraie, finestrini e un passaggio per la pulizia dei pozzi neri? Se la strada non esisteva come mai era stata predisposta la pubblica illuminazione?» L’ultimo asfalto della strada risale al 2004, ha dichiarato il signor Piogia: «Se il Comune di Ugento non trova una soluzione saremo costretti a chiamarlo in giudizio per chiedere il risarcimento per i danni subiti».

Commenta la notizia!