“Care Ferrovie del Sud-Est, vi scrivo”: la lettera di un sindaco. Sei mesi fa

Lettera del sindaco alle Fse
RACALE. Ritardi, sovraffollamento, corse soppresse: succede questo e altro, ogni giorno, a bordo dei pullman delle Fse che collegano il paese a Casarano. Lo sa bene il sindaco Donato Metallo e lo sapeva anche a marzo scorso, quando facendosi portavoce del disagio di studenti e genitori, aveva deciso di scrivere all’azienda di trasporti per sollecitare interventi immediati.

“È necessario rimuovere quanto prima un problema che si trascina da anni”, si legge nella nota del primo cittadino che spiega: “Nella corsa per Casarano e ritorno, per il centro di Racale, folti gruppi di studenti sono lasciati a terra nonostante siano muniti di regolare abbonamento”. Il tutto a danno del diritto allo studio dei ragazzi, ma anche delle tasche dei genitori che, quasi quotidianamente, erano e sono costretti ad andare a prendere i figli da Casarano.

Il richiamo di Metallo, e del consigliere con delega alle Politiche giovanili Daniele Renna, è stato indirizzato, oltre che alle Ferrovie del Sud-Est, al presidente della Provincia, all’assessorato regionale ai Trasporti, ai carabinieri di Racale, Casarano, Melissano e Taviano. Ma sono passati più di sei mesi, e niente s’è mosso.

Commenta la notizia!