In un’aula 55 bimbi, è di nuovo scontro

di -
0 426

L'ingresso all'asilo nido di Racale

Racale.  Disagio normale nel corso di un trasferimento e presto risolto da una parte, scarsa attenzione per i bambini dall’altra: le due posizioni rispettivamente della dirigente del II Polo, Giovanna Gambadella, e dell’assessore alla cultura Flavio Carlino.

E’ successo che 55 bambini della scuola materna di via Siena hanno trovato ospitalità nei locali dell’ex nido comunale perché nella sede principale non potevano starci più di 300 alunni come disposto dalle prescrizioni del Comando provinciale dei vigili del fuoco in attesa del rilascio del certificato di prevenzione incendi.

È stato fatto il necessario trasferimento delle suppellettili da una sede all’altra e i 55 alunni si sono trovati stipati in una sola aula in attesa che le altre due fossero sistemate.

I genitori hanno protestato, sembra anche perché ritenevano non adeguatamente puliti i locali, e qualcuno ha riportato i figli a casa. Da qui l’intervento dell’assessore Carlino e del maresciallo della polizia municipale che hanno inviato una relazione all’ufficio Igiene dell’Asl e al sindaco che ha assicurato che da parte del Comune, per quanto di competenza, era stato fatto tutto il necessario.

Ancora una volta, quindi scontro tra assessorato e dirigente scolastica. Non è la prima volta che succede e che le polemiche arrivano sulle pagine dei giornali. Qualche tempo fa , infatti, lo scontro fu particolarmente vivace sulla questione di un finanziamento perso e le accuse furono reciproche.

Commenta la notizia!