Anche quest’anno le cicale hanno cantato, tanto e bene

di -
0 481

La cantante Tosca durante il concerto

Alliste.  Scorrono i titoli di coda, ormai, su “Il canto delle cicale”. Dopo le ultime due serate fellinesi del 19 e 20 agosto, è calato il sipario sulla kermesse culturale a cura dell’Amministrazione comunale e col ocntributo della Regione.

Ed è tempo di bilanci: «È andata benissimo – commenta l’avv. Luca Leone, direttore artistico dell’evento – questa 14ma edizione, anche oltre le attese. Avevamo un po’ di paura nel proporre qualcosa di “diverso”, come il concerto-spettacolo di Tosca andato in scena a Felline, ma il pubblico ha apprezzato e compreso la nostra intenzione di privilegiare la qualità piuttosto che la quantità».

Proprio la voce della cantante romana è stata la protagonista indiscussa della prima delle due serate ambientate nel cuore antico di quella che viene definita dai turisti “la bomboniera del Salento”. Nella cornice di Piazza Caduti, è andata in scena l’“Anima mundi” (questo il titolo dello spettacolo) che ha parlato “per voce” di Tosca e degli strumentisti Ruggiero Mascellino (compositore, fisarmonicista e pianista) e Giovanni Mattaliano (clarinettista e sassofonista).

L’ensemble ha ricreato atmosfere portoghesi, rumene, yiddish, russe, sciamaniche, irachene, ma anche romane e partenopee. E ai canti si sono alternate le letture di testi tratti dalle opere di Borges, Trilussa, Brecht, Brancati e Totò. Per un viaggio musicale diretto all’“anima del mondo”.

«La musica è la seconda lingua di un paese – ha detto Tosca ad apertura del suo spettacolo – non ha bisogno di essere capita perfettamente. Basta un suono per farti risconoscere dove sei».

Un itinerario strettamente salentino quello proposto, invece, dai “Menamenamò”, il gruppo di musica popolare che ha calcato il palco nella serata del 20 agosto. La band sponganese, diretta dal professore Luigi Mengoli, da oltre quindici anni è una delle più rappresentative della musica salentina.

Un bastimento carico di personaggi illustri si è “rovesciato” sul palco fellinese, ma anche su quello allistino in occasione del “Premio Kallistos”, la serata inaugurale de “Il canto delle cicale” (andata in scena il 6 agosto) che ha visto “sfilare” una guest star come Dario Vergassola, noto comico e cantautore. 

Commenta la notizia!