Canonizzazione di don Quintino Sicuro, documenti e testimonianze a Roma

by -
0 1125

Melissano. Procede la causa di canonizzazione di don Quintino con una tappa importante: a settembre sarà presentata a Roma tutta la documentazione, la “positio”, a testimonianza delle sue virtù eroiche. Se n’è avuta notizia in questi giorni.

La “positio” è una raccolta di documenti, che può comprendere anche parecchi volumi, da cui viene fuori una dimostrazione ragionata delle virtù eroiche del “Servo di Dio”.
Si tratta di tutte le testimonianze, di tutti i documenti a sostegno della fama di santità, che si è diffusa subito dopo la morte di don Quintino, e che hanno permesso l’inizio del processo di canonizzazione.

Successivamente tutto il dossier passerà al vaglio di una commissione di nove teologi del Dicastero vaticano, il “Congresso dei teologi”, i quali dovranno esprimere un voto di merito, valutando la documentazione e la causa non solo nella prospettiva storica ma anche in quella teologica. Se i teologi daranno un parere favorevole, si riuniranno i cardinali e i vescovi che fanno parte della Congregazione dei santi. Solo allora il Papa può autorizzare la lettura del Decreto ufficiale sull’ eroicità delle virtù del “Servo di Dio” che sarà chiamato “Venerabile”.

In questo modo si chiude la prima importante fase del processo di canonizzazione.
Si può immaginare con quanta trepidazione il paese accoglierà questa notizia. Alla cerimonia di settembre, di cui non si conosce la data, sarà presente l’associazione “Amici di don Quintino” che tanto si sta adoperando perché resti anche visivamente il ricordo di don Quintino attraverso un monumento nella piazza omonima

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!