Vele all’ultima tappa

Gallipoli. Giornata perfetta nelle acque gallipoline per la terza giornata del Campionato invernale di vela d’altura, tornato quest’anno dopo una interruzione che durava dal 2006. Un timido vento proveniente da Nord Est con un’intensità di 3 nodi ha consentito al Comitato di Regata di dare la partenza per le regata costiera, che da programma prevedeva un percorso a triangolo tra boe fisse con un arrivo intermedio, consentendo all’organizzazione di portare a casa due prove.

Le quindici barche, di cui nove del gruppo crociera-regata e sei per la categoria diporto, durante la regata hanno visto aumentare l’intensità del vento, che ha permesso a tutti gli equipaggi di manovrare agevolmente nelle varie andature. Il vento è poi aumentato fino a 6 nodi con direzione Nord Ovest e, nel gruppo di testa della classe crociera-regata, i tattici si sono giocati tutto nell’ultimo lato sotto spinnaker che ha portato verso il traguardo finale “Costa del Salento”, che taglia l’arrivo in tempo reale dietro a “X-Mas”, ma vince anche la seconda prova con largo distacco in tempo compensato; per il diporto invece i bordi dell’ultimo lato premiano le scelte di “3Menda” che supera “Nibbio” e conclude al primo posto la seconda prova.

La classifica generale provvisoria per la classe crociera-regata vede prima “Costa del Salento” di Totisco ad un solo punto di distacco segue “X-Lion” di Pellè e al terzo posto “Splash” di Candido-Mercurio, che nelle prove di giornata non riesce a tenere il ritmo del gruppo di testa. Per la classe diporto nella classifica generale con due primi e un secondo posto è “Nibbio” in testa seguito ad un solo punto di distacco da “3Menda”, terzo “Miros”.

Tutti i regatanti, felici per la bella giornata di vela trascorsa, stanno preparando le barche in vista dell’ultima giornata del 4 dicembre, dove con questi esigui distacchi i giochi per i gruppi di testa sono ancora apertissimi.

Commenta la notizia!