Dal mare all’acquolina in bocca le spigole di Gallipoli. Ci pensa RaiUno

Gallipoli – Un pezzo di Salento di pregio ha trovato spazio nella odierna mattinata televisiva nazionale, in particolare su RaiUno, programma “Buono a sapersi” condotto da Elisa Isoardi. Gli allevamenti di pesce della “Reho mare” al largo di Torre Suda (Racale) sono stati al centro dell’interesse e del desiderio gustativo di alcuni milioni di spettatori. La troupe televisva ha trovato anche una giornata di sole che ha fatto da degno cornice al racconto dell’inviato Umberto Salamone, tra un collegamento con lo studio e l’altro. Il padrone di casa, un emozionato Aldo Reho, ha raccontato dallo stabilimento del’area industriale di Gallipoli, come – in pochissime ore – dal mare aperto le sue spigole possono finire in padella, già bell’e sfilettate, nelle pescherie o nei centri della grande distribuzione. Il pesce viene meccanmicamente trattato in base alla pezzatura, finisce nelle cassette e qui viene marchiato: “Quel cartellino è la sua carta d’identità, garantisce che è prodotto in Italia e tutela i consumatori”, ha detto tra l’altro Reho. I conduttori hanno ringraziato le testate giornalistiche che hanno diffuso la notizia del loro arrivo e del loro servizio, tra queste “Piazzasalento”, che ha seguito passo passo questa speciale attività produttive, vero fiore all’occhiello di questo territorio.

Qui il video (dal minuto 24)

Commenta la notizia!