“Bimbulanza” e la sofferenza arretra

by -
0 1675

Volontari associazione Soccorso Amico- Piazza san Nicola Aradeo 6 ottobre

ARADEO. Il paese ha potuto conoscere il progetto “Bimbulanza – cuore e mani aperte verso chi soffre” grazie all’associazione di volontariato “Soccorso amico” che lo ha presentato lo scorso 6 ottobre in Piazza San Nicola, donando fra l’altro loro una cospicua somma di denaro.  Il progetto nasce dal bisogno di aiutare i bambini malati, non solo trasportandoli gratuitamente in tutte le strutture ospedaliere nazionali e accompagnandoli con volontari specializzati, ma allietando per quanto possibile il loro viaggio con la presenza di un clown a bordo.

Nell’occasione Soccorso amico ha realizzato varie simulazioni di primo soccorso, con l’utilizzo di dispositivi visivi ed acustici. L’associazione, che ha sede in via Togliatti, dispone di 3 ambulanze, attrezzate, abilitate ed autorizzate dall’Asl di Lecce al soccorso. I mezzi sono stati acquistati con il sacrificio di tutti i volontari e senza alcun aiuto pubblico. Tutti i volontari sono provvisti di certificazioni rilasciate dal centro formativo Seus 118 di Lecce, per la formazione e l’abilitazione al soccorso, indispensabili per poter operare sulle ambulanze.

Tutto ciò ha permesso di raggiungere un importante traguardo per la crescita professionale: la gestione del servizio di Pronto soccorso estivo coordinato dalla centrale operativa 118 di Lecce. Soccorso Amico ha gestito due postazioni di supporto a S. Isidoro e a Torre Lapillo, entrambe configurate “India”, cioè con infermiere a bordo.

Commenta la notizia!