Al via1.500 ecociclisti

di -
0 869

ALLEGRIA IN BICI Il folto gruppo di grandi e piccoli, in maglia azzurra, che hanno partecipato alla ventesima edizione della "Biciclettata ecologica". Un successo che si ripete ogni anno

Taurisano. La ventesima edizione della Biciclettata ecologica, organizzata dall’Ados “Luigi Bitonti”  si è svolta domenica 6 maggio e, una volta di più, è stata una festa in assoluto, delle famiglie e dei bambini. Una giornata all’insegna della spensieratezza e del buonumore, il tutto facilitato dalla impeccabile organizzazione dell’Ados e dalla splendida giornata di caldo e sole, cornice ideale per ritrovarsi tutti insieme.

L’adunata generale ha visto convogliare i circa 1500 partecipanti in piazza Castello, mentre alle nove in punto il presidente dell’Ados, Gaetano Grassi, risoluto come suo solito, ha fatto muovere la mastodontica carovana di biciclette, dando così via ad una domenica indimenticabile per grandi e piccini.

Il tour ecologico ha percorso per intero la cittadina, sconfinando nelle contrade più note, facendo sosta all’oratorio Don Bosco, dove da programma era stato previsto il consueto pic nic, con merenda e bevanda offerte dagli organizzatori. Intorno alle 11,30, il serpentone di persone e biciclette ha gradatamente raggiunto piazza Unità d’Italia, tappa conclusiva del giro ecologico, dove poi si è dato via al sorteggio dei premi della lotteria, in palio, ovviamente, esclusivamente biciclette.

Alla manifestazione hanno partecipato in tanti, presente anche il sindaco, Lucio Di Seclì, munito di bici, cappellino e maglietta. L’organizzazione non ha lesinato assistenza, compresa quella meccanica per forature e rottura di freni. In particolare Gigi Lezzi, Enzo Preite, Marco e Vito Preite hanno seguito lo svolgimento della manifestazione, mettendosi a disposizione per piccoli e grandi.

Particolarmente soddisfatto il presidente dell’Ados Gaetano Grassi: «Abbiamo fatto del nostro meglio, ormai questa è una manifestazione che la città aspetta ogni anno, in tanti hanno voluto essere presenti in questa ventesima edizione. Per noi è uno stimolo in più per continuare quella che può essere considerata una tradizione cittadina consolidata»

Commenta la notizia!