Band di Babbo Natale: rendiconto pubblico per i 10.800 euro raccolti. FOTOGALLERY

ALLISTE.  Mentre fuori pioveva l’associazione Band di Babbo Natale ha riempito l’auditorium scolastico per la presentazione, come trasparenza impone, del rendiconto della campagna natalizia scorsa. In tre anni la raccolta di fondi per il reparto di Oncoematologia pediatrica del’ospedale “Vito Fazzi” è passata da 750 euro (2012) a 10.800. Un bomm dietro al quale c’è tanto lavoro, tanta inossidabile passione umana, tante collaborazioni con esercenti commerciali, altre associazioni, aziende, privati cittadini, amministratori comunali, e parroci. La somma è stata consegnata all’associazione leccese “Per un sorriso in più” presieduta da Antonio Giammarruto, che opera tra i bambini di quel reparto. Il tesoriere Michael Stamerra, e i responsabili dei vari paesi (Antonio Cimino per Racale, Elisa De Nola per Ugento, Mattia Crispino per Alliste, Fatima Peschiulli per Taviano) hanno presentato nel dettaglio la rete crreata in questi anni, così solida ormai da portare a questi risultati. La Band ha ringraziato tutti, in particolari le Protezioni civili dei paesi citati e di Gallipoli, dove quest’anno è sfilata la Band su corso Roma per la prima volta.

Il presidente di “Per un sorriso in più” oltre a rendere omaggio a questa collaborazione così intensa e fruttuosa, ha parlato – stimolato dal direttore di “Piazzasalento” che ha condotto la manifestazione –  delle condizioni ancora precarie del reparto leccese: invece di sei medici ce ne sono in organico solo due. L’associazione si è offerta di fornire formazione a nuovi medici ed a contribuire alle spese ed è in attesa di una risposta. Intanto però, grazie anche ai contributi della Band, assicura l’apporto di una psicologa, di un assistente sociale e di due infermieri. La chiusura dell’incontro, caldo e sorridente, è stata del presidente della band Giorgio Adamo che, tra l’altro, ha annunciato la trasformazione in una onlus dell’associazione.

Commenta la notizia!