Matino – Un nutrito programma di eventi, per informare e sensibilizzare, è quello avviato quest’oggi, giovedì 5 aprile a Lizzanello, nell’ambito della Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. Si tratta di una serie di iniziative promosse dalla onlus Amici di Nico, associazione con sede legale e operativa a Matino (ma presente anche a Lizzanello) operativa dal 2007 e presieduta da Maria Antonietta Bove, madre di Nico, un ragazzo autistico. Alla tavola rotonda di Lizzanello, presso il centro polifunzionale, hanno partecipato professionisti e tecnici del settore illustrando i nuovi studi e le criticità di una patologia che colpisce – studi alla mano – un bambino su 86 e che resta ancora difficile da diagnosticare. In materia, la Puglia è stata tra le prime regioni italiane ad aver dato attuazione alla legge nazionale del 18 agosto 2015, la numero 134, che prevede  “Disposizioni in materia di diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie”, presentando un Regolamento regionale ad hoc.  «Nonostante la Regione Puglia abbia già emesso, da quasi due anni, un preciso Regolamento per una corretta “presa in carico” dei soggetti con “disturbo dello spettro autistico”, ancora oggi – affermano dalla Onlus – non avendo potuto ancora trovare nessuna applicazione, le famiglie si vedono obbligate a recarsi fuori regione per una diagnosi». Per questo l’associazione ”Amici di Nico” rivolge un appello alle istituzioni chiedendo “la definitiva applicazione e implementazione del regolamento regionale”.  Gli “Amici di Nico, con la presidente Bove, gli operatori e tutti i ragazzi della Onlus, porteranno questo messaggio a Lecce sabato 7 aprile in piazza Sant’Oronzo, per l’occasione  colorata di blu per il “Live drum circle”. Si tratta di un coinvolgente “flash mob” ritmico in cui un gruppo di persone avrà la possibilità di ritrovarsi assieme per suonare, sperimentando ed espandendo il senso di unione e condivisione che proprio il “potere del cerchio” e degli strumenti riesce ad evocare. Intanto, i programma di appuntamenti presentato mercoledì 4 aprile a Palazzo Adorno, in Provincia, prevede venerdì 6 aprile la presentazione del libro “Antonio, un bambino speciale”, alle 18.30 nella sala consiliare di palazzo ducale a San Cesario di Lecce, e per concludere anche la “marcia blu aradeina”, con tavola rotonda, il 21 aprile ad Aradeo.

 

Pubblicità

Commenta la notizia!