Home Authors Posts by Rocco Pasca

Rocco Pasca

300 POSTS 0 COMMENTS

TAVIANO – Vuoi ricevere in tempo reale tutte le notizie dalla casa comunale o segnalare, eventualmente, proposte o suggerimenti? L’Amministrazione comunale di Taviano te ne da la possibilità tramite l’App gratuita “ComunicaCity” che vuole essere un ponte tra cittadini e amministratori. «Sempre più spesso –afferma il sindaco, Giuseppe Tanisi – i cittadini nella vita di ogni giorno, per svago o utilità utilizzano dispositivi telefonici mobili o tablet. Per questo abbiamo pensato ad una App mobile che permette alla pubblica amministrazione di inviare messaggi, comunicati, news ed informazioni direttamente ai cittadini, senza intermediari tramite smartphone e tablet». L’App consente di ricevere informazioni relative all’ambiente, alle attività produttive, bandi e concorsi, cultura, eventi, manifestazioni e lavori, mobilità, notizie e informazioni, pubblica sicurezza, sport, servizi sociali, tributi e finanza, urgenze e allerta. Sono compresi: le informazioni sugli uffici comunali, i recapiti e gli orari di apertura del Comune. Il progetto sarà presentato alla cittadinanza giovedì 21 settembre alle ore 18.30 presso il palazzo Marchesale dal sindaco Tanisi e dai relatori Paolo Pagliaro, presidente gruppo Mixer Media e Benedetto Pacitto, ing.  Ceo Foundation di “ComunicaCity”.

by -
0 1346

TAVIANO. Giovedì 14 e venerdì 15 settembre appuntamento, a Taviano,  con i festeggiamenti in onore della Madonna Addolorata presso la parrocchia Santuario Beata Vergine. Ricco il programma degli appuntamenti: si apre la vigilia, giovedì 14 settembre, con la fiera lungo le strade antistanti il santuario e corso Vittorio Emanuele II. Alle 21.30 spettacolo di cabaret con Pippo Franco. Per venerdì 15, dopo la mattinata della fiera, alle 19.30 la solenne processione per le vie della città cui seguirà il concerto bandistico e, alle 23, molto atteso  lo spettacolo piromusicale proprio di fronte alla facciata del santuario, in piazzetta don Luigi Antonazzo. E’ una festa ricca di fascino, di fede e, soprattutto, di memoria. Secondo la tradizioni, infatti, a Taviano si ricordano due epidemie, quella di colera del 1866 e l’altra di meningite cerebrospinale del 1894. Il paese era completamente isolato per la malattia e i tanti morti che venivano seppelliti senza funerale per evitare contagi. I monaci basiliani del santuario portarono la statua della Madonna per le strade del paese e la situazione migliorò.

by -
0 1444

Taviano – Giovedì 7 e venerdì  8 settembre ritorna a Taviano la “Fiera ta’ Cappeddha” con il mercato tradizionale dell’artigianato figulo salentino. Molte le novità nell’edizione di quest’anno, ad iniziare dal fatto che (per la prima volta) saranno due i giorni di festa. Su corso Vittorio Emanuele II e sulle stradine laterali si potranno trovare oggetti in terracotta, lavorazioni in ferro, canestri  e tanto altro. Ricco e articolato anche il programma collaterale alla Fiera, organizzato dal Comune di Taviano e dall’associazione “Terrebruciate”. Si terranno rappresentazioni di artigiani figuli creatori di ceramiche sonore (Galleria Grimaldi), l’esposizione di terracotte dell’artista Claudio Capone (Chiesetta della Cappaddhuzza), la mostra di pittura curata dall’associazione culturale “Accademia del Salento” (stradine del centro storico). Il pittore-scultore Mario Calcagnile realizzerà in diretta, con una performance di “action painting”, un dipinto di grandi dimensioni presso i locali dell’ex Bar Italia in piazza San Martino mentre il Marchesale ospiterà la mostra di fotografia del collettivo fotografico Xima di Casarano. Ma ci sarà spazio anche, giovedì 7 dalle ore 19 al Marchesale, per le presentazioni dei libri “Tornerà la lepre a Buna” di Luigi Pisanello e a seguire “Alla mensa degli Angeli, storie di ceramiche botteghe e vasai a Nardò tra XVI e XIX” di Riccardo Vignanò. Tra gli “ospiti d’onore” della due-giorni anche Erica Liverani e Lorenzo De Guio, da Masterchef Italia. Insieme al buon cibo di strada pugliese non mancherà la musica popolare salentina: gli “Skarkanizzi” il 7 sul sagrato dell’Immacolata, l’8 il “Trio Jieangot” (per l’occasione in quartetto) in piazza San Martino e la “Be Dixie Band” con le sue improvvisazioni itineranti. Per la “Cappeddha” 2017 spazio anche al teatro, venerdì 8 alle 21 largo Sant’Anna, con Chiara e Flavio Corina in “Mai sia andiamo a finire sui giornali” dell’associazione teatrale Neroghi. La tradizionale “fischiettata t’a Cappeddha” ritorna, poi, giovedì 7 settembre dalle 21 per le vie del centro nell’ambito della rassegna “Girodicorte”.

TAVIANO – Tragedia in mare questa mattina tra Capilungo e Torre Suda, in località Campure: a perdere la vita un pensionato di Taviano, Settimio Mercutello, mentre faceva il bagno. Erano circa le 10.30 quando il 72enne ha avvertito la moglie Cecilia del malore in corso. Accompagnato sulla riva da altri bagnanti, Settimio Mercutello, tra lo sgomento della moglie, è morto a causa di un infarto. Inutili i soccorsi del 118 che hanno constatato il decesso. Sul luogo anche i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Casarano, i quali hanno avvertito il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, Paola Guglielmi. Il pm ha disposto la restituzione della salma ai suoi famigliari per il rito funebre. Settimio Mercutello era molto conosciuto a Taviano perchè discende da una famiglia di pescivendoli. Lui stesso lo ha fatto per anni presso a “chiazza tu pesce” a pochi passi dal comune di Taviano, per poi lasciare il banchetto al fratello Martino, più giovane di lui.

Giuseppe D’Amilo

MANCAVERSA. Una serata in rosso da condividere con tutti i donatori per richiamare l’attenzione sulla necessità di raccogliere sangue. Si svolgerà sabato 26 agosto, a partire dalle 21, una lunga e articolata “tavolata”ben preparata e imbandita, dove i donatori potranno accomodarsi a condizione che indossino almeno un capo di colore rosso, il colore appunto del sangue. La location scelta è il lungomare Caracciolo, tra le spiagge di Paterte e Mancaversa dei Cavalli. “Ci è sembrata una iniziativa simpatica e coreografica per richiamare tutti a donare – afferma il presidente Giuseppe D’Amilo – che soprattutto d’estate è molto sentito a Gallipoli in quanto aumenta la popolazione a dismisura”. Da ormai 45 anni al servizio della solidarietà, l’associazione Donatori volontari di sangue di Taviano, con opera nel sociale nel settore delle donazioni. I donatori, a Taviano, sono oltre 1.300, di cui tanti al di sotto dei 28 anni. “Questi dati – conclude il presidente – sono il frutto di un lavoro costante che vede tutto il direttivo e i volontari lavorare in sinergia, spendendo parte del loro tempo per dare il proprio contributo all’attività associativa”.

TAVIANO. Anche quest’anno l’appuntamento agostano con “Arte & fiori”, a Taviano, non ha deluso quanti hanno trascorso la notte tra vie e piazze profumate di fiori, nel centro storico intorno al palazzo Marchesale. Per tutta la notte turisti, villeggianti e, soprattutto, tanti gruppi di giovani hanno invaso il suggestivo percorso animato con musica, colori e la profumata magia dei fiori. Tutto questo a ricordare l’importanza del fiore a Taviano e nel comprensorio malgrado oggi la floricoltura sia un po’ sottotono.

Quest’anno, in particolare, come lo era stata l’edizione 2016, i fiori hanno aperto al mondo dell’arte e dell’artigianato, così ricco a Taviano e, in genere, in tutto il Salento. Nel palazzo Marchesale è stata apprezzata una interessante collettiva di artisti salentini e una sfilata di abiti floreali. Musica e fiori, dunque, ad animare la notte più profumata dell’anno. I girasoli in piazza del Popolo, i tralci di vite in piazza san Martino, i fiori rossi lungo la caratteristica via Matteotti e poi gabbiani volanti e mazzi di fiori appesi lungo le stradine, sono stati la cornice ideale di una serata speciale. La musica in sottofondo ha coronato il tutto negli angoli più caratteristici con i Papaveri rossi che hanno riproposto De Andrè , il Salento Ballet Teatrarte, il concerto dei The Storm, la Banda municipale diretta da Antonio Mariani e Note Libere live di Daniela Toma.

Foto di Lorenzo Spiri

MARINA DI MANCAVERSA. Gli avvelenano la cagnetta e loro decidono di non venire più a trascorrere le ferie a Mancaversa, marina di Taviano. Il brutto episodio è successo qualche giorno fa: dopo aver ingerito qualcosa di tossico, la cagnetta di nome Kyra era stata portata subito dal veterinario, ma la bestiola era morta tra forti dolori e sofferenze. Adesso i suoi padroncini per reazione a quanto subito, non vogliono più sentire parlare del Salento e soprattutto di Mancaversa.

Luciana e Sabino Lacalamita, originari di Modena, più di dieci anni fa scoprirono e s’innamorarono di Mancaversa a tal punto da decidere di comprare casa per trascorrervi le ferie. Quest’anno, però, dopo la morte della loro amata Kyra per avvelenamento, hanno deciso di finire qui un rapporto con questa marina che sembrava ormai indistruttibile. “E’ vero, siamo rimasti proprio male nel vedere avvelenata la nostra cagnetta che vi assicuro –dice la signora Luciana – non faceva del male a nessuno, anzi era amica dei bambini. Eppure è successo e dunque abbiamo deciso di vendere casa e andare via dal Salento”. Per Matteo Cazzato, animalista convinto e noto nella zona, non servono molte parole per capire il dolore e il dramma di questa famiglia per la perdita del loro animale domestico. “Ancora una volta – conclude amaro Cazzato – il nostro Sud si contraddistingue per questi orribili atti che sono sempre da condannare, ma che purtroppo nella maggior parte dei casi restano impuniti”.

 

TAVIANO. Dopo le polemiche dei primi mesi del 2015 (locale d’intrattenimento in zona agricola; abbattimento di ulivi…) mostratesi senza fondamento, in contrada Fontana a Taviano, nei pressi dell’hotel “Li Sauli”, a ridosso, quindi, delle spiagge di Gallipoli, la discoteca “Picador” dell’imprenditore tavianese Oscar Peschiulli taglia il nastro del secondo anno di attività e diventa Picador Village”. Gli alberi sono al loro posto e i permessi per aprire, da parte del Comune e della Regione Puglia, sono da tempo acquisiti. “E’ sempre un pienone ogni sera soprattutto in queste settimane – dicono gli organizzatori – con artisti di levatura internazionale che si alternano per intrattenere gli ospiti”. Già punto di riferimento della vita notturna salentina, il locale è ormai aperto ogni sera della settimana (era stato programmato solo per i sabati inizialmente). Nato lungo la litoranea sud di Gallipoli nel 2006 come locale di ritrovo e svago della comunità Glbt e friendly, il “Picador” ha poi progettato e realizzato diversi passaggi fino a quello attuale. Quest’anno il “Village Picador” si è arricchito di una braceria ed è diventato una vera e propria discoteca con 1500 posti auto custoditi, due piste, due privè, un grande palco, il tutto tra alberi, palme e macchia mediterranea.

MANCAVERSA. Entra finalmente in funzione il bancomat nella marina di Mancaversa, voluto fermamente dall’amministrazione Tanisi. Si tratta di un servizio che è mancato negli ultimi anni e che ora, grazie al servizio della Banca Popolare Pugliese, potrà essere a disposizione per prelevare denaro contante per una vacanza più tranquilla. Il bancomat è situato sulla litoranea Gallipoli-Santa Maria di Leuca all’altezza dell’incrocio con via Cristoforo Colombo. “Il servizio renderà più facile e serena la vacanza non solo dei tavianesi – dichiara con soddisfazione il primo cittadino, Giuseppe Tanisi –  ma soprattutto delle tante famiglie di villeggianti provenienti da ogni parte d’Italia, agevolando in tal modo il lavoro di tutti gli operatori commerciali della nostra marina. E’ anche attraverso l’offerta di questo tipo di servizio che si rende più avanzata e progredita una comunità”. Soddisfazione anche da parte della Banca Popolare Pugliese. “E’ anche attraverso questo tipo di servizio – afferma il Direttore Generale, Mauro Buscicchio – che la nostra Banca svolge il proprio ruolo, agevolando così la permanenza serena dei vacanzieri nelle nostre contrade”.

TAVIANO. Alba di fiamme nella residenza estiva del vicesindaco di Taviano, Francesco Pellegrino, sulla via del mare tra Torre Suda (Racale) e Marina di Mancaversa. Sono andate completamente distrutte dal togo appiccato da ignoti due auto: una Range Rover Evoque usata dall’avvocato Pellegrino e quella della moglie Serena, una Fiat 500 L, entrambe parcheggiate nel giardino dell’abitazione. I Vigili del Fuoco avrebbero appurato che è stato utilizzato del liquido infiammabile che ha devastato le autovetture. Il tutto è accaduto ai primi albori: erano le 5 del mattino quando lo stesso Pellegrino si è accorto del bagliore del fuoco che ormai avvolgeva le macchine, parcheggiate  a pochi passi dalla finestra della stanza da letto. Lui stesso ha allertato i soccorritori del 115. Sono intervenuti sul posto i Vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli e i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Capitaneria di Casarano, sotto la guida del Luogotenente, Angelo Cimbassi. Nelle prossime ore si cercherà di ricostruire tutte le fasi dell’incendio per cercare di risalire agli autori e quindi alle motivazioni alla base di questo gesto intimidatorio. Tutto il mondo politico tavianese ha condannato il fatto ed espresso solidarietà al vicesindaco pellegrino. Tra le altre anche quella del senatore Dario Stefàno che ha chiesto piena luce sull’accaduto.

TAVIANO«Non ho paura per me stesso, sono però preoccupato per i miei familiari ad iniziare dalle due figlie, di 4 e 6 anni, che hanno vissuto il dramma dell’attentato in presa diretta e si portano dentro una gran paura al punto che non vogliono più tornare in quella casa». È il vicesindaco Francesco Pellegrino a commentare l’attentato incendiario alle sue due vetture parcheggiate nel giardino della residenza estiva a Torre Suda. «Sono stati tanti gli attestati di solidarietà che ho ricevuto e continuo a ricevere – afferma ancora il 51enne avvocato – ma ora voglio vedere veramente se all’attentato seguiranno risultati concreti. Oggi gli amministratori rischiano anche per fatti di poco conto. Perciò non sono ancora in condizione di decidere se lasciare o rimanere sulla barca». Per provare a far luce su quanto accaduto alle prime luci dell’alba di lunedì 7 agosto, Pellegrino è stato ascoltato ancora una volta dagli inquirenti e si è incontrato con il Prefetto e il Questore a Lecce.

Continuano, intanto, ad arrivare attestazioni di solidarietà. È il caso del direttivo del Circolo cittadino del Pd che invitano Pellegrino a superare “questo difficile momento e continuare ad operare come ha sempre fatto per il bene comune della città”. Eliano Olive, a nome del direttivo  “Taviano cambia”, esprime “disprezzo” verso il vile gesto e punta il dito “a non strumentalizzare la vicenda a fini diversi da quelli delinquenziali descrivendo la nostra comunità intrisa di elementi ed attività criminali con collusioni politiche”. Infine, nel corso  di una manifestazione nel centro storico di Taviano le associazioni “Bachelet”, “La Piazza” e “Terre Bruciate” hanno condannato l’atto vile nei confronti del vice sindaco, ricordando tutte le manifestazioni effettuate a favore della legalità.

MANCAVERSA – Raccolta dei rifiuti indifferenziati anche di domenica: lo ha deciso l’amministrazione comunale per venire incontro all’accresciuto numero di turisti e villeggianti soprattutto a ridosso del Ferragosto. “D’intesa con il gestore del Servizio integrato di Igiene urbana, “Gial Plast” –dichiara il sindaco Giuseppe Tanisi – abbiamo stabilito di incrementare il servizio oltre alla consueta ordinaria programmazione, anche in tutte le domeniche di agosto. In questa maniera contiamo di offrire un servizio per rendere sempre più pulita e più accogliente la nostra marina. Naturalmente –conclude il primo cittadino – invitiamo tutti a voler collaborare per un miglior funzionamento del servizio e per mantenere pulite e ordinate le strade e le piazzette di Mancaversa”. Saranno, dunque, quattro domeniche di grande raccolta dei rifiuti che non potrà che fare bene al nostro territorio, invaso da tanti turisti soprattutto in questo periodo di agosto. L’azienda del servizio integrato ricorda a tutti che i bidoncini della raccolta vanno posizionati dopo le 22 nei pressi della propria abitazione. Per la raccolta dei rifiuti indifferenziati sono riservati i giorni di lunedì, mercoledì, sabato e la domenica. Il giorno della carta è il martedì,  quello della plastica e metalli invece è il giovedì. Infine il venerdì si raccoglie il vetro.

TAVIANO. Altro appuntamento in calendario dell’incessante programma dell’associazione “Vittorio Bachelet”. Nell’ambito della rassegna “Girodicorte” organizzata con il partenariato dell’associazione “Temenos Recinti Teatrali” e il supporto dell’Associazione nazionale magistrati di Lecce, nell’ambito del progetto “We Legality”, l’1 agosto sarà presente il giornalista Lirio Abbate che discuterà intorno al suo ultimo libro “La Lista”, ossia il ricatto alla Repubblica di Massimo Carminati, neofascista implicato in vicende di terrorismo e da ultimo nell’inchiesta di “Mafia Capitale”. L’appuntamento prenderà il via alle ore 21 presso Largo Sant’Anna a Taviano, di fronte al Palazzo marchesale. Dopo i saluti di Paola Ria, presidente della “Bachelet” seguirà l’introduzione di Carlo Pasca e l’intervento di Roberto Tanisi, neo presidente della Corte d’Appello di Lecce. Dialogherà con l’autore il giornalista Giancarlo Colella. Lirio Abbate, per l’attività svolta a Palermo, ha ricevuto minacce di morte dal 2007, quando i poliziotti che si occupano della sua protezione sventarono un attentato preparato davanti alla sua abitazione in città. Nel 2012 con un’inchiesta giornalistica su “l’Espresso” ha svelato, due anni prima dell’azione giudiziaria, la presenza a Roma di intrecci che sarebbero stati oggetto dell’indagine giudiziaria detta “Mafia Capitale” con “I quattro Re di Roma”, svelando il potere del clan di Carminati.

Paola Ria, a guida dell’associazione “Vittorio Bachelet”

TAVIANO. L’associazione “Vittorio Bachelet”, in collaborazione con “Temenos recinti teatrali” e con il supporto dell’Associazione nazionale magistrati della sezione di Lecce, nell’ambito del progetto “We Legality”, organizza per domenica 30 luglio, alle ore 21, un incontro con Nicola Gratteri,  procuratore della Repubblica di Catanzaro, per discutere intorno al suo libro “Padrini e padroni – come la ‘Ndrangheta è diventata classe dirigente”. L’evento, che avrà come  location  la corte Garibaldi, nel centro storico di Taviano, è inserito nella rassegna estiva “Girodicorte” che sta riscuotendo un grande successo di pubblico. Introduce Paola Ria, presidente della “Bachelet”, coordina Gabriele Pasca (associazione “La Piazza”), con i saluti di Roberto Tanisi, neopresidente della Corte d’Appello di Lecce; dialoga con l’autore il giornalista Pierluigi Senatore. Intervengono Maria Santantonio e Paolo Coronese. Il progetto “We Legality” ha ottenuto il finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri e si prefigge l’obiettivo di promuovere la cultura della legalità tra le nuove generazioni. Nicola Gratteri è un magistrato impegnato in prima linea contro la “Ndrangheta” e vive sotto scorta dall’aprile del 1989.

Mauro Gaetani

TAVIANO. “Creare una rete articolata e organizzata tra i circoli Pd e realizzare una grande assemblea di comunità itinerante che faccia tappa in tutti i comuni del Salento e coinvolgere le diverse comunità della provincia”: questo il progetto politico e sociale, finalizzato ad accrescere la partecipazione politica, chiamato “Uniti per crescere”, e ideato dal segretario democratico Mauro Gaetani, del Circolo cittadino “Antonio Gramsci”. Ma da dove nasce questa idea? “Bisogna non fermarsi – risponde Gaetani – e ricominciare a porre le basi di un nuovo progetto politico territoriale, nell’attesa della fase congressuale per gli organi provinciali e di circolo. Occorre ridurre quella spaccatura sempre più ampia fra i cittadini e il partito, avviando un’opera di riconnessione con la base e i giovani”. Operativamente l’attività dovrebbe concretizzarsi nell’organizzazione di tavoli tematici con la compartecipazione di cittadini ed esperti. In questo contesto dovrebbero essere elaborate  proposte programmatiche migliorative di criticità specifiche che richiedono un adeguato approfondimento politico e una seria interlocuzione con il partito provinciale, regionale e nazionale. Gaetani parla di “giornate della partecipazione in cui ogni cittadino diventerà il sindaco della propria città e offrirà una panoramica delle tematiche e delle problematiche che intenderebbe affrontare”. Gaetani ha creato anche un esecutivo rinnovato con la delega per un raccordo con i circoli limitrofi, di cui fanno parte Alberto Longo, Giuseppe Gianfreda, Nadia Cortese e la consigliera comunale Barbara D’Argento.

A Mancaversa, frazione di Taviano, si fanno sempre più passi  avanti  verso una disabilità sostenibile

MANCAVERSA. A Mancaversa, frazione di Taviano, si fanno sempre più passi  avanti  verso una disabilità sostenibile, anche pensando alla fruibilità del mare e a presentare ai turisti e villeggianti una marina sempre più a misura d’uomo. “Stiamo lavorando con molta attenzione per pulire i litorali ma, soprattutto – spiega la delegata alla Marina, Barbara D’Argento – per lasciare i luoghi sempre più incontaminati soprattutto per attirare quei turisti che prediligono la natura. Abbiamo tenuto cura e attenzione verso le calette sabbiose che si alternano sul litorale marino, perché sono i punti dove la gente preferisce puntare per fare il bagno e godersi il sole”. Una marina insomma tranquilla e lenta, senza assordanti rumori dove la vita defluisce lentamente, dall’alba al tramonto.

Tutti i servizi sono in funzione nella marina, tranne il Bancomat, che sarà in funzione nel giro di pochi giorni. Quest’anno, poi, grazie alla generosità del geologo, Umberto Cimino, che ha destinato alla comunità tavianese il ricavato della sua pubblicazione “Alla scoperta dei geositi”, è stata realizzata sulla spiaggia verso Paterte una comoda passerella (foto) per raggiungere la sabbia anche da portatori di disabilità. Inoltre a disposizione di chi ne ha necessità c’è la sedia da mare Job (foto) che consente di andare in acqua da seduti. Questa specifica attrezzatura è stata lo scorso anno dall’associazione “Le Ali di Cristina” ed è disponibile gratuitamente presso la Delegazione comunale in piazza Sant’Anna.

by -
0 687

imageTAVIANO. Situata alla periferia di Taviano, in contrada “Crucicchie” (proprio sulla strada che porta a Mancaversa), la chiesetta rurale di Santa Marina festeggia la sua ricorrenza il lunedì 17 luglio. La chiesa (costruita nel 1704 dal nobile Gerolamo Moschettini) è da tempo sconsacrata ma la santa viene sempre festeggiata dalla parrocchia santuario “Beata Vergine Maria Addolorata” guidata da don Francesco Marulli.

Il programma della festa prevede alle 19,30 il Santo Rosario nella piazzetta antistante la chiesa con successiva celebrazione eucaristica (alle 20) cui seguirà la processione attraverso le vie Fermi, Euclide, Barsanti e Watt e spettacolo pirotecnico finale. Alle 21.30 seguirà lo spettacolo musicale del complesso “Fly music” che eseguirà musiche degli anni ’70 e ’80. “Celebriamo con gioia la festa di santa Marina –sono le parole di don Francesco – momento estivo di fede, devozione e ammirazione fraterna. A tutti l’augurio che, per intercessione della santa, possiamo continuare con più slancio e generosità il nostro cammino di fede alla sequela di Cristo”.

MANCAVERSA. “Sembrava una scommessa persa in partenza, quella pensata tra noi “Gruppo amici del Volley tavianese” e l’assessore Serena Stefanelli, quando quest’inverno avevamo gettato le basi per l’appuntamento estivo notturno del Mancaversa Beach Volley Apulia Cup 2017 nella cornice stupenda di piazza delle Rose. Invece è stato un successo oltre misura che ci ripaga degli sforzi fatti: una location suggestiva, una cornice di pubblico incredibile, tre giornate di sport autentico hanno caratterizzato un fantastico weekend di mezza  estate”. Queste le parole di Donato Bruno, organizzatore di tutto insieme a Nino Isernio e Piero Rosano e all’assessorato allo Sport del Comune di Taviano. In effetti è stato un evento unico che è andato oltre ogni previsione, degno di apprezzamenti provenienti non solo da chi ha assistito con entusiasmo e partecipazione alle competizioni ma anche dai vertici del settore. Ospiti delle tre serate 14 coppie di beachers provenienti da tutta Italia, tra i quali la coppia campione d’Italia 2012, Ficosecco e Casadei e ospite d’eccezione il campione pluripremiato Luca Cantagalli. Successo travolgente, dunque, e già si pensa all’appuntamento del prossimo anno.

 

Luca Palamà

Luca Palamà

TAVIANO. Luca Palamà, consigliere e assessore nell’amministrazione Tanisi, si dimette abbandonando la politica. Era stato eletto nella lista di “Taviano Insieme” un anno fa, con circa 500 preferenze, terzo degli eletti ed era entrato in giunta in qualità di assessore alle Attività produttive, al Mercato floricolo e promozione del marchio Taviano “Città dei Fiori” e alla Polizia municipale. Dietro la sua decisione ci sarebbero motivi personali legati alla sua attività professionale, a tempo pieno, in qualità di medico in Ginecologia e Ostetricia presso l’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. In pratica la sua professione lo spingerebbe ad ampliare il suo bagaglio di conoscenze professionali con nuove e più ambite specializzazioni all’estero. Sono indubbiamente un colpo pesante, per il sindaco Tanisi, le sue dimissioni in quanto l’entrata in lista di Luca Palamà aveva rappresentato, dal punto di vista politico, un valore aggiunto per quelle idee socialiste che portava, legate al passato del padre Salvatore. Come assessore si era impegnato parecchio nel settore floricolo, portando al Mercato una delegazione di compratori del Medio Oriente, interessati ai fiori del Salento. “Sono molto dispiaciuto – ha dichiarato il sindaco Tanisi – per questa decisione e intendo ringraziarlo per quanto si sia speso per la nostra città. Avevo raggiunto con lui una bella intesa e gli auguro un avvenire professionale prospero e foriero di grandi traguardi”. Gli subentra la consigliera Irene Giannì, già Pd, che ha fatto sapere di aver aderito ad Articolo 1.

Taviano, la farmacia MiggianoTAVIANOProteste, a Taviano, per l’aumento dei parcheggi a pagamento. Si lamenta, con particolare veemenza, anche il dott. Enrico Oronzo, titolare della Farmacia Miggiano di viale Barberini, facendosi portavoce delle oltre 800 firme raccolte. «Le strisce blu della sosta a pagamento creeranno disagi presso la mia farmacia, che offre un servizio sanitario pubblico. Il cliente – afferma il farmacista – per reperire il farmaco dovrà parcheggiare, cercare il parcometro, fare lo scontrino, ritornare in macchina per posizionare lo scontrino ed entrare in farmacia. Sarà una vera sofferenza per anziani con patologia cronica e con qualche difficoltà a deambulare. Eppure –conclude  il dott. Miggiano – su viale Barberini, a doppio senso, non si sono mai verificati problemi di traffico e di viabilità. Nell’interlocuzione avuta con l’Amministrazione nessuno ha preso in considerazione o ha fatto riferimento alle 800 firme dei cittadini. Ho comunque richiesto che gli stalli blu previsti di fronte la farmacia vengano convertiti in strisce bianche a parcheggio gratuito». Il sindaco Giuseppe Tanisi, intanto, garantisce che l’Amministrazione sta valutando costi e benefici per poi procedere a tutte le modifiche necessarie: «Le prime settimane del servizio Piano traffico saranno attentamente valutate e prenderemo in considerazione tutti i disagi che si presenteranno. E decideremo insieme».

by -
0 694

boxe tavianoTAVIANO. Una interessante iniziativa sportiva di boxe si terrà sabato 1 luglio, alle ore 20,30, presso il parco Jonico di marina di Mancaversa. La manifestazione, dal titolo “Boxe sotto le stelle”, è organizzata dall’associazione dilettantistica Perrone di Taviano in collaborazione con la Federazione Pugilistica Italiana e il Coni e con l’Assessorato allo Sport del Comune di Taviano. «È la quinta edizione di questa manifestazione – dichiara il trainer Giorgio Perrone – che è molto seguita dal pubblico per le novità giovanili che vengono presentate ogni anno. Del resto il pugilato favorisce la socializzazione e insegna il rispetto delle regole e la disciplina oltre a sviluppare le capacità motorie». Quest’anno, in particolare, saranno presentati ed effettueranno prove tecniche i due giovanissimi di 10 anni, Mattia Nocco e Alberto Palamà, oltre al tredicenne Giorgio Marsano di Taviano, debuttante con alle spalle tre vittorie in altrettanti match quest’anno. Non mancherà il fenomeno Filippo Greco che a settembre prenderà parte ai Campionati Nazionali Italiani di Boxe. Alla manifestazione interverranno anche i campioni delle seguenti palestre della regione: “Kubri” di Taranto, “Fornaro” di Grottaglie, “Mannolini” di Lecce, “Prisciandaro di Modugno, “Lezzi” di Lecce, “Musarò” di Tricase, “Stifani” di Copertino e “Corvino” di Francavilla. Solo passerella per i due figli di Perrone, Gilberto e Angelo, ormai affermatisi nel settore pugilistico giovanile e che sono alle prese con la preparazione a varie manifestazioni giovanili nazionali, in programma verso la fine dell’estate.

by -
0 556
La raccolta firme

La raccolta firme

TAVIANO. Ancora non è partita la gestione dei parcheggi a pagamento, su alcune strade della città, ed è già polemica tra amministratori e cittadini. «Ci sono troppe strisce blu, a pagamento, una vera rivoluzione che andrà a toccare le tasche dei cittadini e dei pensionati che, per parcheggiare nelle vicinanze delle farmacie, negozi, ufficio postale e supermercati, dovranno mettere mano al portafoglio». Questo il senso della protesta di molti cittadini che si sono sfogati anche sui social. In effetti dai precedenti stalli, 138, con l’aggiunta di ben 255, si passa ad un totale di 393 stalli, forse un po’ troppi per un paese come Taviano.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

premio genesis tavianoTAVIANO. Torna a Taviano il Premio letterario internazionale “Genesis”, organizzato dall’associazione di volontariato “Il sogno della poesia”. Si terrà il 4 giugno alle ore 20 presso l’Auditorium della scuola media in via Vittorio Emanuele III. Tre le sezioni dedicate al Premio “Genesis”: la prima è riservata alla poesia inedita a tema libero, la seconda alla poesia religiosa, mentre la terza sezione raccoglie gli autori under 18.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Giuseppe D'Amilo

Giuseppe D’Amilo

TAVIANO. Impegno sociale, solidarietà per chi ha bisogno e altruismo sviscerato: sono questi i cardini su cui poggia l’associazione “Donatori Volontari Sangue Taviano”, nata il 17 ottobre 1971 e, dunque, operante sul territorio da 46 anni. Ne è presidente Giuseppe D’Amilo, 53 anni, sposato, con due figli e, aggiunge lui stesso, “da due mesi nonno di Ludovica”. «Sono nell’associazione da 23 anni – dichiara – durante i quali ho ricoperto tutti i ruoli. Ora, da tre anni, sono il presidente di ben 850 soci attivi, che cioè fanno almeno una donazione di sangue ogni due anni. Produciamo 1000 donazioni all’anno di cui il 70% di sangue e il resto di plasma».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

IN EVIDENZA. «Bei tempi gli anni ’60 e ’70 quando i frantoi lavoravano giorno e notte, senza discontinuità, da inizio ottobre ad aprile inoltrato»: davanti al deprimente “spettacolo” odierno non si può non rifugiarsi nei periodi molto più faticosi ma anche gratificanti della olivicoltura salentina. Anche qui a Taviano, oggi tristemente con Gallipoli come “il cuore della zona rossa”, da dove sembra essere partita l’infezione che devesta tanta parte del Salento e oltre. A parlare è un anziano e storico frantoiano, con gli occhi lucidi e la voce rotta dall’emozione, Bruno Calzolaro (foto nel suo frantoio), frantoiano 79enne di Taviano che ancora oggi lavora nel frantoio ereditato dal padre Giambattista e messo su nel 1919, dopo il reimpatrio dalla carneficina della prima guerra mondiale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...