Home Authors Posts by Rocco Pasca

Rocco Pasca

357 POSTS 0 COMMENTS

by -
0 3672

Francesco Pellegrino

Taviano – Risanamento e ripristino dei tratti interessati agli allacci al servizio di fognatura e gas metano sulle strade di Taviano: il giudice dà ragione all’amministrazione comunale. Chi ha eseguito i lavori di allaccio dovrà intervenire e risanare i tratti interessati, su molte strade cittadine, in quanto, a suo tempo, i ripristini per gli allacci non furono eseguiti in maniera adeguata ed a norma. Lo fa sapere l’Ufficio “Contenzioso Lavori Pubblici” per conto dell’amministrazione comunale, stanca di subire il non consono comportamento di chi utilizza il bene pubblico, per poi maltrattarlo. “Abbiamo intrapreso questo contenzioso con tutte le ditte di distribuzione, acqua e fognatura, energia elettrica e gas metano – afferma il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Francesco Pellegrino – perché i risanamenti, dopo gli allacci, sono stati eseguiti in maniera affrettata e poco adeguata, lasciando avvallamenti e cedimenti strutturali pericolosi su tutte le strade cittadine. Abbiamo raccolto e trasformato concretamente le segnalazioni dei cittadini in atti conseguenti, per un migliore e più responsabile utilizzo del suolo pubblico. Di questo – conclude il vice sindaco – ringrazio, per l’interessamento e per il meticoloso lavoro fatto, Gianni Fonseca, consigliere delegato e gli uffici Tecnico e Contenzioso del nostro Comune”.

I risultati cominciano già a vedersi: questi lavori che le ditte stanno rifacendo, unitamente al rifacimento integrale di nuovi manti stradali, per un investimento complessivo di 220mila euro, stanno consegnando ai cittadini strade più adeguate alla circolazione delle autovetture e dei pedoni stessi.

Taviano – Il direttore dell’Espresso, Marco Damilano, a Taviano per presentare il suo ultimo libro su Aldo Moro “Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia”. L’appuntamento è per domenica 20 maggio, alle ore 17,30 presso la sala dell’associazione “Bachelet”, in via Immacolata 16. Il racconto di Damilano, fatto in prima persona, vuole essere un viaggio nella memoria e in tutti i luoghi che hanno segnato il sequestro di Aldo Moro. Non ci sono veli da nascondere ma, con una certa palpitazione interiore, si rivivono le attese, i momenti di affanno, i silenzi, i passi degli avvenimenti. L’autore, con consumata maestria, rivive l’esistenza di Moro attraverso i materiali inediti conservati negli archivi e riesce a consegnarci la dimensione umana e interiore del politico salentino. Dialoga con l’autore, Danilo Lupo di Casarano, giornalista di La7. Nella stessa giornata ma alle 12 il giornalista scrittore è al Circolo della vela di Leuca a cura di Salentosophia e Presidio del libro: il 21, lunedì, incontrerà il pubblico alle 16,30 a Tricase, Palazzo Gallone.

Don Francesco Marulli

Taviano – Secondo incontro in parrocchia per parlare del fenomeno bullismo. A organizzarlo la parrocchia-Santuario Beata Vergine Maria Addolorata di Taviano con il parroco don Francesco Marulli, direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale sociale e del lavoro. Il secondo incontro, dal titolo “Le prospettive psicologiche del bullismo”, si terrà sabato 19 maggio, alle ore 18 nel salone parrocchiale. Dopo i saluti del parroco parleranno Silvia Siciliano, presidente parrocchiale Azione cattolica e la psicologa e psicoterapeuta Loredana Benvenga. “I nostri incontri vogliono essere un percorso di formazione sul tema del bullismo – spiega don Francesco – a supporto delle famiglie che sono vittime del fenomeno e vengono a trovarsi in difficoltà. Anche la Chiesa di Papa Francesco ha dedicato molta attenzione sull’amore nella famiglia con l’esortazione apostolica “Amoris Laetitia”. Nel primo incontro, nel mese di aprile, il bullismo è stato visto sotto la prospettiva sociologica da Angelo Donno, dirigente Asl Lecce. “Stiamo strutturando il percorso – conclude il parroco – con altri due incontri da tenersi in autunno, magari con la proiezione di un film sul tema”.

by -
0 1735

Taviano – Il coro “Note Libere” su RaiUno per animare la santa Messa. La diretta televisiva, alle ore 11 di domenica 13 maggio, sarà dalla Basilica Cattedrale “Maria SS. Assunta” di Nardò. La celebrazione sarà presieduta da mons. Giuliano Santantonio, parroco della Basilica e, ad animare la liturgia sarà il coro “Note Libere” di Taviano (nella foto di Giacomo Giannelli), diretto dalla M° Daniela Toma. L’avvenimento sarà accompagnato dall’entusiasmo di tanti concittadini tavianesi che si recheranno a Nardò per assistere alla celebrazione. Per l’occasione l’amministrazione comunale “Città dei Fiori” di Taviano ha deciso di curare l’addobbo floreale della cattedrale neretina.

Taviano – Ancora un successo per gli allievi della società “Dojo Arashi Taviano”:  la scuola di arti marziali diretta dal maestro 7° Dan Aldo Garofalo ha vinto l’11° Campionato Italiano Gran Galà Giakam (Gruppo italiano associati karate arti marziali) che si è tenuto nei giorni scorsi a Fasano. Alla manifestazione hanno partecipato oltre 300 atleti di 25 sodalizi sportivi, provenienti da tutte le regioni. “Sono molto orgoglioso di come hanno combattuto i miei atleti nel corso del torneo”, dichiara il maestro Aldo Garofalo. “E’ stata una grande soddisfazione vedere l’impegno e la determinazione verso il proprio team per il raggiungimento della vittoria finale. Tutte le gare sono state entusiasmanti e sempre nell’ottica di un sano e corretto agonismo. Una vera festa dello sport – continua – e di questo, in qualità di presidente nazionale Giakam, ringrazio tutti i maestri con i rispettivi atleti per la correttezza dimostrata nel corso dei due giorni di gara”.

La squadra salentina era composta dai seguenti atleti: Samuele Vincenti, Mattia Imperatore, Filippo Lamarmora, Diego De Donno, Stefano Pacella, Antonio Stefanì, Flavio Casciaro, Luigi Forte, Karol Tricarico, Marco, Davide  e Samuele Esposito, Diego Serra, Antonio Manno, Alberto Mercurio, Giuseppe Stendardo, Anastasia Reho, Filippo Martini, Gabriele Lo Mastro e Mauro Palma. Ufficiali di gara: Elisa Ginaldi, Donatella Fiore, Emilia Della Ducata e Claudia Lezzi.

Taviano – Con il motto “Donatori di sangue, uno stile di vita” si svolgerà, domenica 6 maggio, la 6° Festa del Volontariato fuori porta, organizzata dall’associazione “Donatori Volontari di Sangue” di Taviano, presso il camping “Baia di Gallipoli”. Durante la giornata tutti i partecipanti, suddivisi in varie squadre, potranno partecipare ad una “Caccia al Tesoro” che prevede la riscoperta di antichi giochi di abilità come: “quattro cantuni”, “secuta surgi”, “mazza e zippu”, oltre ai classici giochi come tiro alla fune e corsa coi sacchi. «Sarà una giornata di sano e puro divertimento – assicura il presidente, Giuseppe D’Amilo – anche perché avremo a disposizione prato e pineta, bar, servizi igienici, lavabi, barbecue, campo di calcetto, pallavolo, basket e bocce. Concluderemo la giornata con la “Sagra del dolce” alla quale tutti potranno partecipare, sfoggiando le proprie abilità pasticcere, oltre che vivere un fraterno momento di dolce condivisione».

Taviano – Una torta speciale per un compleanno speciale: è quella elaborata con le proprie mani da nonna Cocò per le cento candeline da spegnere sabato 5 maggio. Concetta Leopizzi (per tutti nonna Cocò) è nata nel 1918 e porta sulle spalle gli anni delle guerre, delle epidemie, del miracolo economico e delle trasformazioni culturali di cui la sua stessa famiglia è stata partecipe. Oltre ai suoi tre figli, la signora si gode i sei nipoti che cura e incoraggia con la saggezza insita nel suo carattere. Celebre un suo motto “Munnu era, munnu è, munnu sarà” che usa per calmare le proteste irruenti dei suoi figli e nipoti verso tutto ciò che non è consono al comune senso civile. La neo-centenaria si alza presto tutte le mattine, (“per non lasciarsi andare al dolce far niente”), cura l’igiene personale e si organizza la giornata. Si prepara gustosi piatti e, dalla sua madia esce, quotidianamente, una gran quantità di ottima pasta fatta in casa per tutti quelli che la gustano. Si interessa delle bollette da pagare, non dimentica di fare gli auguri ad amici e parenti, ha sempre un sorriso e delle belle parole per le persone che la vanno a trovare. Cuoce e sforna soffici pan di spagna per onorare le occasioni importanti: ed il suo centenario è l’occasione giusta per mettersi alla prova ancora una volta.

Giuseppe Tanisi

Taviano – Rifacimento del manto di alcune strade cittadine: è scattato il disco verde a Taviano. Consapevole dello stato di precarietà in cui versa il manto stradale, aggravato dalle avverse condizioni meteorologiche che si sono abbattute negli ultimi mesi, l’Amministrazione comunale ha da tempo programmato un massiccio intervento di rifacimento stradale, che prevede un investimento complessivo di 220mila euro. I lavori inizieranno in questo mese suddivisi in due stralci funzionali, cui seguirà un terzo lotto.

“Il piano di intervento – dichiara il Sindaco Giuseppe Tanisi – è volto a migliorare le condizioni di sicurezza e di percorribilità stradale e ad evitare che buche ed avvallamenti, attualmente presenti, possano insediare la circolazione veicolare e pedonale”.

Il primo stralcio prevede i lavori su via Casarano, importante arteria di collegamento che, passando dal Cimitero, porta al parco Ricchello, alle scuole medie e a piazza San Martino. Su questa strada, contestualmente, saranno eseguiti i lavori di sistemazione idraulici, per evitare eventuali allagamenti. Si passerà poi a sistemare via Montessori. Il 2° stralcio prevede più strade, iniziando dall’importante strada che porta ad Alezio e poi via Santacroce, che taglia tutto il paese, collegando la periferia Nord con quella a Sud. Altri interventi importanti si faranno su via Vittorio Emanuele III°, via Tempesta, via Beethoven, via Capitano Melica, via Rossini, via La Pira e, infine, via Unità D’Europa.

Tutti questi lavori risultano inseriti nel programma triennale dei lavori pubblici 2017/19 e nell’elenco annuale lavori pubblici 2017 che prevedono la realizzazione di un’intensa azione di sistemazione stradale, realizzazione di marciapiedi ed apertura di nuove sedi viarie nel territorio comunale. “Nei mesi scorsi poi – conclude il vice sindaco Francesco Pellegrino – abbiamo avviato una campagna di monitoraggio e diffida nei confronti delle ditte che hanno operato sul territorio cittadino, perché agiscano nella corretta esecuzione dei ripristini del manto stradale che mostra rapida tendenza al cedimento”.

Taviano – Si potrà visitare dal 24 aprile al 1° maggio la collettiva d’arte delle opere pittoriche realizzate nel corso di questi anni dagli allievi del laboratorio creativo per adulti tenuto da Caterina Mauro (foto). L’appuntamento è presso l’associazione culturale “Vittorio Bachelet”, in via Immacolata, dalle 18 alle 22. I quadri esposti trattano, in genere, il tema della natura nelle sue infinite sfaccettature di forme e di colori, tra musica e poesia. “E’ chiaro – afferma la docente del laboratorio, Caterina Mauro – che ogni artista ha interpretato secondo la propria creatività il tema scelto. Ed è proprio questa varietà di percorsi, intrecciata a varie metodiche, a rendere interessante la collettiva. In genere si tratta di adulti con una grande passione alle spalle per il disegno e che, magari, per motivi di lavoro o di famiglia, non hanno avuto la possibilità di coltivare questo loro hobby. Oggi è arrivato il momento di farlo”. La collettiva presenta circa una trentina di quadri realizzati negli ultimi tre-quattro anni da adulti provenienti da Casarano, Taviano, Melissano e Ugento.

Taviano – La dea bendata (ma anche una certa dose di conoscenza del valore delle squadre in campo) ha scelto Taviano per la vincita nazionale di una schedina Totocalcio, in occasione del turno infrasettimanale del Campionato di calcio di serie A di mercoledì 18 aprile. Nell’edicola ricevitoria tabacchi di Maria Grazia Pellegrino di via Giordano Bruno (nella foto), sono stati vinti, infatti, ben 124mila euro. Il fortunato giocatore ha indovinato tutti i 14 risultati (da alcuni anni, i fatidici 13 pronostici da azzeccare sono diventati 14). Alla soddisfazione pecuniaria anche quella “morale”: la sua schedina è stata l’unico caso in tutta Italia in questa tornata di scommesse, col vecchio, caro e inossidabile Totocalcio che dimostra di poter resistere all'”aggressione” che da anni, ormai, gli muovono le scommesse.

Pur essendo la somma vinta non eclatante, è naturalmente scattata in paese la curiosità di conoscere il fortunato (ed esperto) vincitore. I titolari non si sbilanciano, anche perché in molti frequentano la ricevitoria di via Bruno, anche dei paesi vicini. Non è, comunque, la prima volta che la ricevitoria distribuisce vincite e tutti sperano che non sia l’ultima.

TAVIANO  – Sarà celebrata anche a Taviano la “Giornata mondiale della Terra” in programma sabato 22 aprile. Amministrazione comunale e Istituto Comprensivo hanno deciso, infatti, di condividere questa ricorrenza per accrescere negli alunni la sensibilità e il rispetto per l’ambiente. Il “giorno di Gaia” si svolgerà, dalle 9 alle 12.30, nel Parco Ricchello dove i ragazzi avranno la possibilità di piantumare specie vegetali tipiche e partecipare a laboratori didattici dedicati ai temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile. Nei giorni scorsi i ragazzi, sia della Primaria che della Secondaria, hanno studiato in classe l’ambiente del Pianeta e, in particolare, le risorse naturali del Salento. Hanno esaminato schede didattiche e svolto elaborati per descrivere ambienti da preservare per le generazioni future. “La ricorrenza della Giornata Mondiale della Terra ci offre l’occasione – afferma Barbara D’Argento (foto), consigliere comunale delegata all’Ambiente – per far riflette gli studenti sull’importanza del nostro Pianeta e che cosa dobbiamo fare per contribuire a mantenerlo sano”.

Taviano – Come acquisire competenze utili per sfruttare le opportunità offerte dal programma europeo Erasmus? Nasce in quest’ottica un progetto voluto dagli amministratori del comune di Taviano che si svolgerà dal 16 al 18 aprile e che riguarderà alcuni giovani universitari. Per tre giorni l’agenzia “Accademia nuovi studi internazionali” di Casarano darà l’avvio al primo meeting previsto dal progetto europeo Erasmus+ M.I.N.E. “Move in the Next European Youth strategy”, finanziato dall’Agenzia Nazionale Giovani, che vedrà protagonisti giovani e rappresentanti politici italiani e provenienti da Spagna, Macedonia e Slovenia, Paesi partners del progetto. All’apertura dei lavori saranno presenti: la direttrice di “Accademia nuovi studi internazionali”, Francesca Ozza, l’assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo e il sindaco di Taviano Giuseppe Tanisi. I partecipanti, in occasione dell’anno europeo del Patrimonio Culturale 2018, saranno chiamati a discutere sull’importanza del patrimonio culturale e sul ruolo che i ragazzi rivestono a livello locale, nazionale ed europeo per la conservazione e valorizzazione del bene comune. Le attività saranno coordinate da Paola Maciariello e Marta Mercurio che cercheranno di stimolare la creatività e l’interazione tra giovani ed adulti in un’ottica interculturale.

M.I.N.E. coinvolge 4 paesi europei (Italia, Slovenia, Macedonia, Spagna) realizzando incontri in ciascun di essi in cui i giovani ed i politici si confronteranno sulle sfide future che l’Europa dovrà affrontare al fine di promuovere la partecipazione dei giovani nell’elaborazione, attuazione e valutazione delle politiche a loro rivolte. In particolare saranno trattate le tematiche urgenti di interesse comune quali Inclusione sociale nel mondo digitale; Migranti ed integrazione urbana; Auto-imprenditorialità; Creatività-cultura-promozione del territorio; Ambiente e sviluppo sostenibile”.

A conclusione delle tre giornate i partecipanti saranno invitati a contribuire alla redazione di un documento, indirizzato alla Commissione  Europea. Dopo la partecipazione alla tre giorni di meeting a Taviano, i giovani universitari tavianesi  che parteciperanno ai meeting europei sono: Elena Santacroce, Marta Rainò, Francesco Stefano e Gilda Aurora Longo (Spagna);  Angela Albano, Chiara Pizzolante, Veronica Bramato e Davide Rainò (Macedonia). Infine: Alessandro Palma, Claudia Cimino, Giuseppe Sabato e Pierpaolo Tanisi (Slovenia).

Taviano – Ultimo appuntamento della stagione di prosa con il Teatro Pubblico Pugliese, partita lo scorso dicembre a Taviano. L’appuntamento è con Carlo Buccirosso e Maria Nazionale alle ore 21 di martedì 10 aprile presso il Teatro Fasano. Sul palco la commedia “Il pomo della discordia” che trasferisce, ai giorni nostri, l’episodio classico della mitologia greca sullo scontro tra la dea del mare e quella della discordia, sul chi fosse la più bella, creando dissapori e contrasti. Nella famiglia Tramontano, il giovane figlio Achille ha un pomo d’Adamo, o meglio, il pomo di Achille ritenuto troppo sporgente. Il giovanotto, però, non si è ancora dichiarato gay in famiglia, facendo passare il proprio fidanzato Cristian come il compagno di sua sorella Francesca. Altri rapporti e storie d’amore si innescano all’interno della famiglia Tramontano creando soprattutto contrasti e modi di pensare, facendo comprendere come, a volte, la realtà possa di gran lunga superare la fantasia anche quella più remota dell’antica mitologia greca. Prenotazioni e informazioni: 0833 916238 e 0833 916200.

Taviano – Con l’arrivo del Giovedì santo e la visita dei Sepolcri saremo al culmine delle festività della Pasqua. La parrocchia “San Martino” di don Lucio Borgia aprirà alle 20.30 con la processione delle tre confraternite cittadine per la visita ai repositori. Dalle 23 adorazione della S.S. Eucarestia. Nell’altra parrocchia, “Convento dell’Addolorata”, don Francesco Marulli celebrerà, alle 19.30, la santa Messa in “Coena Domini” e, alle 23, si proseguirà con l’adorazione eucaristica comunitaria. Venerdì santo sarà dedicato alla processione del Cristo morto per le strade cittadine, alla quale si unirà anche la parrocchia “Immacolata” di Mancaversa, con il parroco don Fernando Vitali. Per lo svolgimento della processione il sindaco, Giuseppe Tanisi, ha attivato il Centro Operativo Comunale per assicurare il coordinamento dei servizi di assistenza. Sabato sera, infine, la veglia pasquale nelle tre parrocchie, a iniziare dalle 23.

Il Comune di Taviano

Taviano – Bilancio di previsione, costo tariffe Tari (rifiuti), Irpef, Tasi (servizi indivisibili) e Imu; interrogazioni dei consiglieri di opposizione; realizzazione di un nuovo centro di raccolta per rifiuti urbani nell’abitato di Mancaversa: sono il piatto forte del prossimo Consiglio comunale in programma venerdì 30 marzo con inizio alle 9.30. Si parte proprio dall’approvazione del quadro finanziario delle varie tariffe, Tari, Imu, Tasi e addizionale comunale Irpef che, anche quest’anno, resteranno invariate. Si passerà, poi, a discutere del bilancio di previsione che presenterebbe, secondo il parere dei consiglieri di maggioranza, tante risorse per i cittadini. “Pur consapevoli che le risorse da presentare nel Bilancio sono sempre poche rispetto alle intenzioni – afferma il primo cittadino, Giuseppe Tanisi – abbiamo cercato di intervenire al meglio per creare sempre maggiori opportunità per i giovani, sostenere politiche e servizi sociali, migliorare l’ambiente e la sicurezza, senza tralasciare le attività produttive, commerciali, l’artigianato e l’agricoltura e dei Lavori pubblici”.

Veniamo al capitolo interrogazioni. Sul Piano particolareggiato Comparto Gemma i consiglieri di “Taviano Libera” (Portaccio, Manni e Sabato) e di “Lega per Salvini” (Rainò) chiedono di conoscere il nome della persona i cui interessi  sarebbero coinvolti nel Comparto, così come sottolineato dall’assessore Francesco Lezzi, nel Consiglio del 29 novembre scorso. Ancora: i consiglieri di “Taviano Libera” chiedono di sapere come mai l’affidamento di servizi di ingegneria e architettura sia stato effettuato con affidamento diretto invece di procedere con una gara di evidenza pubblica. Infine due interrogazioni del M5S in merito agli incendi sul territorio comunale (dotarsi di strutture per l’intervento) e sul Parco Jonico di Mancaversa dove occorrerebbe trapiantare essenze arboree meno invasive dopo il taglio di 23 abeti.

Taviano – Grande commozione e tanta partecipazione questo pomeriggio a Taviano per i funerali della 54enne Anna Vizzi, scomparsa mercoledì scorso, in circostanze quanto mai drammatiche, all’interno del suo laboratorio di oreficeria. In tanti, nonostante l’inclemenza del tempo, hanno accompagnato il feretro che ha attraversato il paese dall’abitazione della donna sino al santuario della Beata Vergine Maria Addolorata, per il rito funebre officiato da don Francesco Marulli. Tanti i pensieri, dettati dalla commozione per la tragica scomparsa, sono stati condivisi non solo sui tradizionali manifesti di cordoglio ma anche sulla piazza virtuale di Facebook, da parenti e amici. Tutti ricordano le sue doti di semplicità, di grande umanità e di sensibilità verso il prossimo. La donna, molto conosciuta in città, lascia nello sconforto il marito Francesco Duma e i figli Stefano e Carlo.

La tragedia in pochi attimi Lo scorso mercoledì 14 marzo, la tragedia si è consumata in pochi attimi nel corso della mattinata: la donna è stata, infatti, colta da un improvviso malore all’interno del suo laboratorio di oreficeria “Ori e argenti”, su corso Vittorio Emanuele II, senza possibilità di essere soccorsa per via della porta blindata. Intorno alle 10 è stato un cliente ad accorgersi di lei riversa sul pavimento: a nulla è falso il pronto intervento dei mezzi di soccorso visto che, una volta riusciti a penetrare all’interno del locale, i tentativi di rianimazione operati dal personale del 118 sono risultati purtroppo vani. Come ogni mattina la donna aveva aperto il laboratorio intorno alle 9 ed era anche andata al bar vicino per fare colazione, accusando – a detta di alcuni testimoni – un po’ di mal di testa.

 

 

by -
0 13125

Taviano – Si è sentita male nel suo negozio di oreficeria, in pieno centro, ma nessuno ha potuto soccorrerla per via della porta blindata. Inutili i soccorsi: Anna Vizzi, 54 anni, è morta così sul pavimento del negozio. La donna, titolare del laboratorio di oreficeria “Ori e Argenti”, sul corso Vittorio Emanuele II, come ogni mattina aveva aperto il proprio esercizio intorno alle nove del mattino. Poi si era recata nell’attiguo bar vicino ai semafori, per la colazione. Parlando del più e del meno, pare che la donna abbia rivelato alla commessa di avere un po’ di mal di testa. Intorno alle 10 un cliente si è accorto di lei, riversa sul pavimento ma non è riuscito ad entrare per via della porta blindata. A quel punto è scattato l’allarme e poco dopo sono intervenuti i Vigili del fuoco e il 118 dell’ospedale di Gallipoli. Sul posto anche i carabinieri della locale stazione con il maresciallo Massimo di Maio e i vigili urbani. I tentativi di forzatura della porta blindata dell’esercizio commerciale da parte dei Vigili si sono rivelati inutili: i sanitari del 118 non sono riusciti a rianimare la donna in alcun modo. La repentina morte di Anna Vizzi, assai conosciuta in città, ha gettato nello sconforto il marito e i figli della donna, accorsi subito sul luogo della tragedia.

Taviano – È di Taviano il Campione nazionale juniores di nuoto pinnato. Si tratta del diciassettenne Francesco De Giovanni  (nella foto sul podio) che alla competizione italiana di nuoto pinnato in vasca corta, disputatisi ai primi di marzo ad Agropoli (Salerno) e riservati solo a campioni juniores provenienti da tutta Italia, ha vinto il titolo di campione nazionale nei 1500 stile libero. Un vero sogno sportivo per Francesco che, nei mesi scorsi, aveva conseguito diversi risultati di prestigio collezionando parecchie medaglie d’oro. Con la vittoria nei 1500 stile libero, l’atleta ha conseguito anche il diritto a partecipare ai prossimi Campionati italiani indoor di fondo che si terranno a Riccione il 2-3 aprile prossimo. Un giovane talento, dunque, con due pinne e tanta voglia di vincere.

Per Francesco, 17enne tavianese, la passione per il nuoto è nata molto tempo fa. Infatti, a soli 4 anni, ha iniziato a frequentare la piscina e a praticare il nuoto. Crescendo, quello che per lui inizialmente era un gioco, è diventato sempre più importante. Si è allenato con grande volontà per raggiungere sempre più risultati sportivi a livello nazionale. Ora il titolo di Campione italiano juniores gli apre la strada verso traguardi impensati. La vittoria di questo ragazzo, cresciuto sportivamente con il team “Ondanomala/Hydropolis Nuoto” di Salve-Poggiardo, guidato dal coach Simone Nuzzo rappresenta una pagina importante nella storia dello sport cittadino. L’atleta, prossimamente, parteciperà alla World Cup di Lignano Sabbiadoro (Udine).

 

Taviano – Una domenica molto triste per tanti tavianesi questa qui. Ha suscitato sgomento e dolore l’improvvisa scomparsa di una giovane mamma avvenuta nella notte tra sabato e domenica. Si tratta di Maria Grazia Serra, 24 anni, madre di due bambini di 3 e 6 anni. La donna, intorno a mezzanotte di sabato, avrebbe manifestato un improvviso malore mentre all’interno del bar  in via S. Antonio, gestito dal marito Pierluigi Valente. Prontamente accompagnata presso la Guardia medica, che si trova proprio dirimpetto al bar, la giovane è spirata per arresto cardiaco probabilmente dovuto ad un infarto.

Sul posto, per i primi accertamenti, sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Casarano e della locale stazione. Successivamente il sostituto procuratore di turno, la dottoressa Carmen Ruggeri, ha autorizzato il trasferimento della salma della sfortunata donna presso l’ospedale di Casarano disponendone l’esame autoptico, affidato al medico legale Tortorella, per Lunedì mattina alle ore 8. Non è stata decisa al momento la data dei funerali.ci

Maria Grazia e Pierluigi erano una coppia molto affiatata e conosciuta in città. La giovane deceduta, in particolare, aveva gestito fino a poco tempo fa un laboratorio di parrucchiera con un certo successo. Tra i tanti commenti affidati alle reti sociali da parte di chi l’aveva conosciuta, ha scritto una sua amica: “E in questi casi non ci sono parole che attenuino la rabbia e il dolore x una morte inaspettata! Nn riesco ancora a crederci! Voglio ricordati come sempre sorridente… Era un piacere chiacchierare con te! Un bacio fino al cielo Maria Grazia… Continua a splendere come sempre anche da lassù!!”.

Taviano – Si terrà giovedì 8 marzo, alle ore 15 in sala consiliare, il Consiglio Comunale monotematico sul tema della “Cultura del benessere del lavoro” alla presenza del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti. Con l’occasione della presenza illustre del ministro, l’amministrazione comunale vuole aprire un dialogo con la Città e con i giovani sulle problematiche del lavoro che continua ad essere, nel Sud soprattutto, una specie di araba fenice. Dopo i saluti istituzionali del sindaco, Giuseppe Tanisi, del vice Sindaco baby, Giulia Notarpietro e del presidente del consiglio, Germano Santacroce, ci saranno gli interventi del prof. Cataldo Balducci, dell’Università del Salento;  di Antonella Cangiano, capo ispettorato territoriale del lavoro di Lecce e Stefano Casablanca, Presidente nazionale Assistenti autisti soccorritori italiani. Parleranno anche i capigruppo consiliari: Paola Cornacchia per “Taviano Insieme”, Carlo Portaccio, per “Taviano Libera”, Salvatore Trisolino per il M5S e Salvatore Rainò, per “Lega per Salvini”. Nell’occasione sarà consegnato un attestato alla memoria di Gimmi Manni (foto), lo sfortunato autista tavianese del 118, deceduto in seguito ad un terribile incidente, mentre era in servizio, il 22 ottobre dello scorso anno.

Taviano – La “Città dei Fiori” si sveglia “pentastellata”  e manda alla Camera Nadia Aprile (foto sopra), commercialista tavianese di 55 anni. Nulla da fare per l’altra competitor, anche lei capolista per il Pd, Ada Fiore (sotto), 51 anni, tavianese acquisita in quanto coniugata con l’on. Lorenzo Ria, professoressa di Storia e Filosofia a Maglie e già Sindaco di Corigliano d’Otranto. Il distacco, tra le due, è notevole, dettato soprattutto dal vento che spira per i rispettivi partiti. A Taviano Nadia Aprile prende il 41,92% dei voti con ben 2.728 preferenze. Ada Fiore si ferma al 15,15% con 986 preferenze. Va detto che tutti i capilista dei M5S in Puglia l’hanno spuntata alla grande anche al Senato, oltre che alla Camera.

Un successo oltre misura per la professionista di Taviano, fino a ieri sconosciuta ai più anche perchè poco avvezza ai salotti della politica. La consistenza dei voti guadagnati dice tutto, nel senso che a lei deve arrendersi anche – nel Collegio uninominale 9 Casarano – un “fuoriclasse” come Rocco Palese (Fi, di Acquarica del Capo) giunto secondo. Ma chi è Nadia Aprile? Dal suo entourage filtrano poche e scarne notizie. Per sua esplicita ammissione, la neoletta afferma che non può rilasciare alcuna dichiarazione su indicazione venuta da Roma. Si sa, comunque, che è figlia unica, che è nata a Torino da genitori tavianesi (il padre era avvocato) e a Torino ha frequentato gli studi universitari di Economia e Commercio culminati con la laurea. A Taviano si è trasferita da almeno 20 anni; è vicina da tempo al gruppo locale del M5S. Alle ultime Amministrative, appena due anni fa, aveva ottenuto una manciata di voti. Noto il suo programma di lavoro: primo impegno fra tutti la lotta alla burocrazia “che rende complicata la vita dei cittadini, delle famiglie e delle imprese”: via dunque agli studi di settore, al redditometro e allo spesometro. Un occhio particolare l’on. Aprile dedicherà al settore del  comparto turistico salentino, per migliorare le infrastrutture e favorire i flussi turistici.

by -
0 992

Taviano – In arrivo le guardie ecozoofile a Taviano per monitorare il territorio comunale e l’ambiente. Il progetto, sperimentale fino alla fine dell’anno, mira al rispetto per l’ambiente e a prevenire le infrazioni, a tutelare i cittadini, nonché a sviluppare l’educazione ambientale e la protezione civile. Nasce con questi propositi l’apposita convenzione stipulata tra l’amministrazione di Taviano e l’associazione di vigilanza “Fare Ambiente-Guardie ecozoofile” di Andrano che sarà presentata alla cittadinanza e a tutte le associazioni del territorio, giovedì 1 marzo alle ore 19 presso il Palazzo Marchesale. “L’intendimento della nostra amministrazione – afferma il primo cittadino, Giuseppe Tanisi – è stato quello di dare risalto alle tematiche ambientali, in particolar modo alla prevenzione e all’educazione rivolta alla cittadinanza, intesa come forma di collaborazione tra i cittadini e, nel caso specifico, Fare Ambiente. Il servizio offerto dalle guardie ecozoofile va ad aggiungersi all’installazione, nei mesi scorsi, di dispositivi di sorveglianza portatili (fototrappole) per monitorare quotidianamente l’ambiente e le campagne, ma anche il territorio cittadino.  Cercheremo in questa maniera – conclude il sindaco – di contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, di controllare se i cani hanno o no il microchip, di sorvegliare tutto quello che i contadini continuano a bruciare nelle campagne”. Nell’ambito del progetto “Fare Ambiente” sono previsti anche dei progetti di educazione ambientale rivolti alle scuole (dell’infanzia, elementare e media) con concorsi, disegni e proposte per migliorare il servizio.

Taviano – Due città, Taviano e Racale, accomunate da un unico Duc (Distretto urbano del commercio) per l’integrazione e la valorizzazione delle risorse di ciascun territorio. L’incontro pubblico con gli operatori commerciali delle due città è previsto per giovedì 22 febbraio alle ore 19, presso il palazzo Marchesale di Taviano. Sarà presentata l’associazione del Duc “Taviano-Racale”, formata oltre che dai due Comuni, da Confcommercio Lecce, da Confesercenti Puglia e presieduta dal sindaco di Taviano, Giuseppe Tanisi. Con il Distretto urbano del commercio si potranno valorizzare le produzioni locali dell’artigianato e dell’agricoltura, le relazioni tra produttori e tessuto commerciale, sviluppare attività di marketing, migliorare la distribuzione, riqualificare l’arredo urbano, mettendo a punto azioni sulla sicurezza. “Questo strumento – dichiara Paola Cornacchia, consigliera delegata alle Attività produttive – è una grande opportunità per il rilancio del commercio e, più in generale, per la crescita delle due città. Il Distretto ha bisogno di essere riempito delle idee e dei suggerimenti preziosi di chi vive quotidianamente di commercio e ne conosce le esigenze, i problemi e le prospettive”.  “Con l’associazione del Duc – conclude il primo cittadino di Taviano, Giuseppe Tanisi – ci proponiamo come soggetto di riferimento per la realizzazione di progetti in rete finalizzati alla valorizzazione, promozione e riqualificazione del  territorio. E’ una straordinaria opportunità per le imprese e il commercio e per rilanciare le attività produttive di Taviano e Racale”.

Taviano – Come e in che misura gli agricoltori salentini potranno accedere ai finanziamenti regionali per l’espianto e il reimpianto degli ulivi attaccati dalla Xylella fastidiosa. Di questo si parlerà in un importante convegno organizzato dalla Vueffe Consulting, di Terlizzi, in collaborazione con il Centro studi Olea – Orto degli Ulivi e la Cooperativa BioSalento, in programma mercoledì 21 febbraio alle ore 17.30 presso la sala “Armando Ria” del Palazzo Marchesale di Taviano. L’evento è patrocinato dall’assessorato all’agricoltura del Comune di Taviano. Durante l’incontro verranno illustrati gli interventi a sostegno per gli investimenti per la redditività, la competività e la sostenibilità delle aziende olivicole della zona infetta colpita dalla Xylella previsti dalla Misura 4.1.C e dalla Sottomisura 5.2 del PSR Puglia. Dopo il saluto del sindaco, Giuseppe Tanisi, sono previsti gli interventi dell’assessore all’agricoltura, Marco Stefano e le relazioni dell’agronomo Giuseppe Vergari, Presidente del Centro studi Olea – Orto degli Ulivi e di Piero Tunno, direttore tecnico della cooperativa BioSalento. Concluderà i lavori l’agronomo Francesco Vendola, amministratore della Vueffe Consulting.

 

Taviano – Settimana di fede a Taviano che culminerà, domenica 18, con la ricorrenza della festa della Madonna del Miracolo presso il Santuario del Convento, in piazzetta don Luigi Antonazzo. La settimana si è aperta lunedì 12 e proseguirà con il settenario in chiesa, con la recita del rosario e la messa serale alle 18. Venerdì 16 febbraio, poi, alle ore 19.30 la Confraternita B.V. Maria Addolorata organizza, nel Santuario, “Note e Fede”, una serata di riflessione e musica sulle parole di Gesù in croce. La serata sarà allietata dai solisti Antonella Marzi (soprano) e Dario De Micheli (tenore) con il Coro del Santuario diretto dal maestro Enrico Zullino e con Dolores Corlianò che suonerà l’Arpa , insieme alla presenza di altri strumenti musicali. La settimana di fede si concluderà, infine, domenica 18 febbraio alle 19.00, con la solenne processione che si snoderà per le strade del paese. Al termine della processione, dal campanile del Santuario si potrà godere lo spettacolo pirotecnico in onore della Madonna. La ricorrenza della festa della Madonna Addolorata è molto sentita dai tavianesi che, secondo la tradizione popolare, salvò il paese, nel 1894, da una epidemia virulenta che  provocò centinaia di morti.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...