Home Authors Posts by Roberto Barone

Roberto Barone

363 POSTS 0 COMMENTS

ARADEO – Cordoglio ad Aradeo per la scomparsa di Cosimo De Simone, padre del parroco della Chiesa Madre don Giuseppe. Sindaco, amministrazione comunale, circoli, associazioni civili e religiose, confraternite, gruppi di preghiera e tanti cittadini hanno voluto far sentire la loro vicinanza ed il loro affetto al sacerdote che guida la parrocchia con discrezione e preparazione e che gode la stima dell’intero paese. In molti raggiungeranno Nardò da Aradeo per prendere parte al rito funebre che si tiene questo pomeriggio nella cattedrale di Nardò, città di residenza della famiglia De Simone.

ARADEO – L’associazione “Amici della musica” di Aradeo festeggia Santa Cecilia, patrona della musica, con un concerto al Teatro Modugno. Mercoledì 22 novembre, il Concerto musicale Città di Aradeo, diretto dal maestro Luigi Varallo, presenta in anteprima alcuni brani preparati per la prossima stagione concertistica: Beethoven’s Symphony no. 5 and Mambo no. 5, Tchaikovsky Valzer n.2 e brani di Pop music. L’idea di fondo è mettere insieme musica classica e musica elettronica, preparando un programma per e con i giovani per farli appassionare alla musica classica, essendo il “Concerto musicale” interamente formato da giovani musicisti. Nel corso della serata verrà, inoltre, dato spazio ai giovani che nell’ambito dell’associazione hanno formato il gruppo “Union of Sound”. Questi presenteranno “Imagine” di John Lennon, “La cura” di Franco Battiato e “Zombie” dei Cranberries. Sempre mercoledì sera, l’associazione consegnerà al sindaco Luigi Arcuti l“Omaggio speciale per la Comunità di Aradeo”, ricevuto dallo stato americano del Michigan in occasione del gemellaggio con la “Blue lake Southern winds della scorsa estate, durante il suo tour europeo. L’iniziativa fa parte di in un programma di scambio internazionale pensato “per creare più amicizia, comprensione e pace tra i cittadini del mondo attraverso il linguaggio universale delle arti”. L’esperienza ha segnato i musicisti delle due associazioni che continuano a scambiarsi esperienze, foto e mail attraverso internet.

by -
0 1445

ARADEO – Mattinata movimentata ad Aradeo, quella odierna, per il ritrovamento di quattro bombe e di una pistola. Nulla a che fare con la malavita, però, in quanto si tratta di residuati bellici risalenti all’ultimo conflitto mondiale, comunque sempre pericolosi. La pistola e gli ordigni, due  “Srcm” e due Breda, sono stati ritrovati nell’intercapedine di un muro di un’antica abitazione sita sulla via per Seclì, alla periferia del paese. Gli operai della ditta Scazzari, incaricati dai proprietari dell’immobile per un intervento di recupero, hanno fatto l’insolita scoperta nel corso della demolizione di un’intercapedine di un muro intero ed hanno subito allertato le autorità comunali e di polizia. Sul posto sono immediatamente giunti il maresciallo maggiore Vito De Giorgi, comandante della stazione dei carabinieri di Aradeo, ed il maresciallo maggiore della polizia municipale Nicola Manco. La Protezione civile ha, poi, chiuso al traffico la strada, presidiandola in attesa dell’arrivo degli artificieri, provenienti da Lecce. Questi hanno preso in consegna le bombe, trasportandole in un contenitore di sicurezza nelle vicine cave sulla via per Sannnicola, dove sono state fatte brillare in tutta sicurezza. Resta il mistero sul perché le quattro bombe e la pistola (tra l’altro perfettamente oliata ed avvolta in un fazzoletto) fossero state a suo tempo nascoste in quella casa, edificata alla fine della Seconda guerra mondiale, e da chi. Di certo il muro in questione era rimasto perfettamente intonacato, senza alcuna traccia che potesse far pensare all’esistenza di un simile nascondiglio. C’è da ricordare anche come i proprietari dell’abitazione fossero valenti “scalpellini” (sono opera loro alcune bellissime antiche tombe del cimitero monumentale) ed uno di loro ha anche lavorato alle sculture di Roma all’Altare della patria.

ARADEO – Nel fondo Luna, alla periferia di Aradeo, in questi giorni si raccoglie lo zafferano. L’antica coltura un tempo tipica del Salento, è stata seminata ad agosto. Già seicento anni fa l’umanista Antonio De Ferraris, nelle pagine del suo “De situ Japigiae” lo descriveva come una spezia coltivata in Terra d’Otranto da tempo immemorabile e molto probabilmente pianta spontanea di queste terre. Ne è conferma l’antica ricetta della “scapece” gallipolina. Ad Aradeo, l’iniziativa di recuperare questa antica spezia si deve a tre giovani del luogo: Sergio Minerba, Fausto Chirivì e Maurizio Bono. C’è in loro la volontà e la caparbietà di produrre nella loro tenuta agricola il puro zafferano biologico del Salento e per questo si affidano a laboratori. Sono loro che nell’aurora salentina raccolgono i fiori delicati prima che il sole si affacci e li schiuda. Lo stesso giorno li essiccano su una brace di legna d’ulivo, un’operazione che sprigiona nell’aria antichi odori e profumi. L’integrità degli “stimmi” è sinonimo di purezza ed di alta qualità del prodotto rispetto allo zafferano commercializzato in polvere. Oltre all’uso gastronomico, la spezia è utilizzata per le sue sorprendenti proprietà benefiche sull’organismo. È’ antidepressivo, influenza positivamente l’attività celebrale, favorisce le funzioni digestive ed è pure un afrodisiaco naturale.

ARADEO – Aradeo ritrova il suo Carnevale dopo il forfeit dell’edizione 2017. L’organizzazione si è già messa in moto e l’11 e 13 febbraio 2018 ritornerà la manifestazione che negli anni scorsi era via via cresciuta di importanza tanto da essere considerata fra le più importanti del Salento. Lo scorso 13 novembre, in un’affollata assemblea (presieduta da Michele Bovino) con più di 70 persone nel salone della Biblioteca comunale, si è votato il nuovo direttivo che, carico di un ritrovato entusiasmo, ha deciso di avviare subito la macchina perché la festa ritorni con l’importanza dei periodi migliori.

Successivamente il direttivo si è riunito per votare a scrutinio segreto le cariche sociali (la scheda è stata imbucata in un’urna in cartapesta creata per l’occasione dal piccolo Omar Negro). Nella funzione di presidente è stato scelto Damiano Mascello, vice Ilenia Stifani, tesoriere Stefano Marchese, segretario Nicola Cuna, consiglieri Tonino Giaracuni, Valentina Stefanelli e Clara Stifani. Il Collegio dei Sindaci è composto da Adalgisa Guido, Alessandro Falcinella e Nicola Martiriggiano. Fra gli intervenuti il sindaco Luigi Arcuti e Francesco Cuna (già presidenti del gruppo carnevalesco) ed altri esponenti del gruppo storico, fra i quali Simona Tramacere figlia di Oscar (uno dei fondatori, prematuramente scomparso, al quale è intestata per tradizione la festa). Fra gli amministratori, oltre ad Antonio Musardo e Franco Papadia, è intervenuta l’assessore alla Cultura Georgia Tramacere, che ha sottolineato l’importanza di dare attenzione alle politiche ambientali dell’Amministrazione, adoperando materiale riciclabile facilmente smaltibile ed ampliando il coinvolgimento sociale con apertura alle multietnie ed ai diversamente abili.

ARADEO – Due ricorsi vinti (in pochi giorni) e l’Aradeo lascia l’ultimo posto in classifica nel campionato d’Eccellenza. Dopo aver ottenuto la ripetizione della gara contro il Vieste per un “errore tecnico” dell’arbitro, l’Asd Aradeo del presidente Luigi Colizzi porta a casa la vittoria “a tavolino” contro l’Otranto. Nella sfida del 22 ottobre, giocata fuori casa dai giallorossi guidati da mister Gianluca Politi e persa 2-0, l’Otranto ha, infatti, schierato il calciatore Drissa Diarra che però, dagli accertamenti fatti, ha avuto la certificazione del suo tesseramento da parte degli organi federali solo il 25 ottobre, ovvero dopo la giornata in cui si è svolta la gara. Dopo aver appurato l’irregolarità, il giudice sportivo ha così accolto il ricorso prodotto dall’Aradeo, assegnandogli la vittoria della partita. Un altro successo per la società ed in particolare per il segretario Marco Durante che ha prodotto i due ricorsi facendo valere le ragioni dell’Aradeo.

«Finalmente c’è un minimo di fortuna anche per l’Aradeo, che meritava già da prima di vincere una partita sul campo e che non è riuscito a farlo soprattutto per una serie di episodi sfortunati. Pur nell’ultima partita persa per 1 a 0 a Corato – afferma l’allenatore Politi – la squadra non ha assolutamente demeritato e la partita, molto equilibrata, è stata decisa da un’azione favorevole ai padroni di casa all’inizio della ripresa, mentre anche lì l’Aradeo ancora una volta non concretizzava quello che era riuscito a creare». Per i giallorossi si tratta di “un’iniezione di fiducia” da sfruttare già da domenica 12 novembre nel difficile incontro con l’Omnia Bitonto, squadra che naviga a metà classifica ma che è stata costruita per vincere il campionato.

 

ARADEO – Aradeo è alle prese con evidenti lavori di “restyling” per strade e monumenti. Su viale della Libertà è stato ripristinato (non senza qualche mugugno) il passaggio pedonale rialzato tra il Municipio ed il Teatro “Modugno”. «Il cosiddetto “dosso” – afferma il  consigliere con delega all’urbanistica Franco Papadia – è stato realizzato in conformità ai dettati normativi in materia ed assolve ad una evidente funzione di sicurezza, in particolare per i pedoni, su una strada che, soprattutto nelle ore serali, viene percorsa ad elevate velocità pur essendoci il limite di 30 km orari. Èsegnalato da entrambi i lati di percorrenza con segnaletica verticale ed orizzontale. Naturalmente, insieme agli uffici preposti, ne stiamo monitorando l’efficacia». Fra gli altri interventi di recupero attivati in questi giorni, da segnalare “l’adozione” di alcune aiuole per la riqualificazione (con cura dello spazio e piantumazione) da parte di AP Montaggi (Ingresso da via Cutrofiano e da via Neviano e zona Cimitero) e Hidrogreen Service (in piazza San Nicola). Ed ancora il restyling del Monumento dei Caduti, da parte di un gruppo di privati, e le tinteggiature dell’ingresso e della cancellata del Cimitero da parte dei ragazzi del Progetto Red. Si sta provvedendo infine a segnaletica orizzontale con fondi comunali derivanti da infrazioni al semaforo su via Cutrofiano. Per il sindaco Luigi Arcuti “l’efficienza di un’Amministrazione non si vede soltanto dalle grandi opere pubbliche, comunque, indispensabili per lo sviluppo del paese, ma anche dall’attenzione e dalla cura delle piccole cose della vita di ogni giorno”.

by -
0 367

ARADEO – Anna Francesca Cascione ha presentato nei giorni scorsi a Lecce, presso la Fondazione Palmieri, il suo romanzo di esordio “L’armata delle cipree” (Ed. ArgoMenti). L’autrice, originaria di una famiglia della buona borghesia di Aradeo, vive da tempo a Lecce dove svolge la professione di avvocato dopo essersi specializzata in diritto minorile. Donna poliedrica, ama la musica (suona pianoforte) e la sua passione per  lo sport, e la corsa in particolare, l’ha portata a gareggiare in molte parti del mondo, dalla maratona in Polinesia, all’ultra maratona di Boa Vista in Brasile, a Fisherman’s (gara con percorso ad ostacoli) in Belgio e pure nel deserto del Sahara.

Questi viaggi (spesso in solitaria) l’hanno aiutata a ritrovare se stessa e a riconciliarsi con la vita. L’infinita passione per il mare l’ha portata a doppiare Capo Horne in barca a vela. Ha messo mano al suo racconto tornando da un viaggio in Indonesia. Il libro, fortemente autobiografico, racconta le vicende di Diamante e ripercorre in un lungo flashback le tappe che l’hanno portata a diventare una donna forte e consapevole, dagli studi universitari ai compagni di strada, all’agonismo, la malattia, il calore degli amici. La ciprea, mollusco marino con conchiglia ovoidale, è vista come involucro protettivo dell’essere vivente ed è associata alla fecondità ed alla capacità di rinnovamento della donna. Ad ogni passo, la protagonista (e con lei l’autrice) si chiede qual è il vero senso del suo agire e delle vicende che, nel bene e nel male segnano la sua vita. La scrittura “si muove sinuosa fra presente e passato” e coinvolge il lettore portandolo ad identificarsi con la protagonista e con gli eventi narrati.

by -
0 194

ARADEO – L’incontro di animazione teatrale dal titolo “Matilde, la balena ecologica” ha fatto da prologo, sabato 30 ottobre, alla rassegna “Bagliori d’ombra 2017/18” a cura del “Teatro le Giravolte”. Una tendo-struttura a forma di balena, costruita sul piazzale antistante il Teatro comunale “Modugno”, ha ospitato il laboratorio sul “riciclo creativo” che ha coinvolto bambini e adulti. A seguire lo spettacolo di Amelia Sielo e Francesco Ferramosca “Matilde, la balena mangiaspazzatura”, dove Matilde dà una bella lezione ad uno Scazzamureddhu sporcaccione che getta in mare di tutto. Come per magia, da piatti bottiglie e buste, la balena costruisce giocattoli per bambini. Lo stesso è accaduto “realmente” nell’incontro-laboratorio della tendostruttura. Anche qui, Sielo e Ferramosca, insieme ad Alessia De Blasi e Francesco Siliberto, hanno aiutato i ragazzini intervenuti ad utilizzare oggetti di plastica (bottiglie, bicchieri, cannucce) e di carta, destinati alla spazzatura, per dare loro nuova vita sotto forma di pupazzi, burattini, marionette, sagome, giocattoli e quant’altro la loro fantasia ha spinto a creare. Attraverso il gioco, il “Teatro le Giravolte” punta a porre l’accento sul problema ambientale sempre drammaticamente attuale, un argomento che pone tutti di fronte al bivio dell’’indifferenza o del cambiamento. Dopo l’Ecogame 2017 dei giorni scorsi, il progetto legato alla rassegna teatrale, nato dalla collaborazione con il Comune, la Regione Puglia ed il Teatro Pubblico Pugliese, conclude le iniziative promosse dall’Amministrazione Comunale per sensibilizzare i ragazzi e le loro famiglie. Prossimo incontro con il teatro per ragazzi sarà domenica 12 novembre con “Il Piccolo principe sei tu” a cura della Compagnia Salvatore Della Villa.

by -
0 1044

ARADEO – Per la prima volta nella storia locale del Calcio a 5, l’Asd Aradeo del presidente Mauro Cardinale disputa il campionato di C2.  L’esordio di sabato 28 ottobre sul difficile campo del Taranto potrà già dire molto sulle ambizioni dei bianco-verdi di mister Alessandro Leopizzi.  Nel girone C molte altre città di grandi tradizione e prestigio in questa specialità quali Lecce, Fasano, Martina, Mesagne, Noci, Carovigno, San Pietro Vernotico. Capitan Enrico Zizzari, uno dei “senatori” della squadra ed autore del primo gol stagionale nella gara di andata dei sedicesimi di Coppa Puglia del 14 ottobre, ha le idee chiare in merito: «Conosciamo le difficoltà di questo campionato ma siamo convinti di avere una buona rosa che si farà rispettare anche quest’anno, dopo i successi ottenuti nella passata stagione. Siamo una squadra nuova con numerosi innesti e tutti abbiamo la voglia di metterci in gioco e dimostrare di poter fare bene contro chiunque, anche in una categoria superiore». Tutte le partite casalinghe saranno disputate il sabato pomeriggio presso il Palazzetto dello Sport. Esordio in casa sabato 4 novembre, nella seconda giornata di campionato contro il Martina Futsal Academy. Al momento la squadra si gode gli ottimi risultati conseguiti nelle due gare contro il Lecce in Coppa Puglia, che hanno permesso di ottenere il pass per gli ottavi. Nel match di andata l’Aradeo ha vinto per 4 a 2 (reti di Zizzari, Masciullo, Ciullo e Tundo) rimontando l’iniziale doppio svantaggio. Nella gara di ritorno, ulteriore successo per 3 a 2, con reti di Pantaleo, M. Riso e Tundo.

ARADEO. – Successo ad Aradeo per le iniziative ambientali. Da registrare la partecipazione “bipartisan”, ovvero dei consiglieri di maggioranza e di minoranza, alla giornata conclusiva del 22 ottobre del progetto “Ecogame 2017”, il concorso che ha coinvolto i ragazzi di elementari e medie. Per la seconda volta in un mese (dopo il  7 ottobre) gran parte dell’Amministrazione comunale con in testa il sindaco Luigi Arcuti, l’assessore all’Ambiente Giovanni Mauro ed i consiglieri di minoranza Emanuela Stifani (SiAmo Aradeo) e Stefano Colizzi (Mov. 5 Stelle) hanno dato luogo ad una giornata di sensibilizzazione sull’importanza economica ed ambientale della raccolta differenziata dei rifiuti domestici, raccogliendo e pesando personalmente, nello spiazzo antistante il cimitero, carta, vetro, plastica e alluminio portati dai ragazzi e dai loro genitori. Data l’affluenza è stato necessario prendere in prestito dai fruttivendoli del paese tre bilance. In tutto pesati e raccolti oltre 8000 chili di materiale differenziato. Sabato 7 ottobre avevano partecipato circa 350 alunni, domenica scorsa sono saliti a 500. Un’ulteriore dimostrazione dell’efficacia di una sensibilizzazione che parte dai più giovani del paese.

Un’altra significativa iniziativa ambientale a tutela della salute dei cittadini si è svolta martedì 23 ottobre. La ditta Econova ha eseguito la rimozione di vari manufatti in amianto sparsi lungo alcune strade periferiche: via delle Magnolie, via Pietro Micca, via La Corte, Via Isonzo, via Palladio e zone adiacenti a via Salvo ed Oliveto. Per l’assessore Mauro l’augurio è che “quanto appena fatto, insieme ad altre iniziative che verranno assunte a breve, aiuti a promuovere un paese più civico e pulito”.

by -
0 1316

ARADEO. Cinque giorni di interessanti iniziative per la parrocchia San Nicola retta dal parroco don Giuseppe De Simone. Dopo la “Giornata per la custodia del creato” di sabato 21 ottobre, domenica 22 alle ore 11 celebrazione eucaristica di don Antonio Minerba, cittadino di Aradeo ma parroco nella Chiesa di S. Maria Addolorata di Alezio. Sarà una bella occasione per tutto il paese per incontrare il concittadino che in questi giorni ha festeggiato il 25° anniversario della sua ordinazione sacerdotale. Da lunedì 23 a mercoledì 25 ottobre, infine, alle ore 19,45 nella salone parrocchiale “dott. Luigi Minerba” si terrà la settimana sociale sul tema: “Il battezzato, testimone dell’Amore di Dio nella storia”.

ARADEO. Esordio stagionale sabato 14 ottobre per la squadra dell’Aradeo calcio a 5 per i sedicesimi d’andata di Coppa Puglia contro il Lecce (sfida di ritorno il 21). La formazione che affronterà la nuova avventura nel Campionato federale di Serie C2 – girone C, dopo i successi della passata stagione, è stata presentata domenica scorsa al Palazzetto dello Sport cittadino. Insieme al Lecce, si tratta dell’unica formazione provinciale in questa categoria. Tutte le altre provengono dalle zone di Brindisi, Taranto e Bari e sono società di grande tradizione del futsal pugliese. Il gruppo, ampiamente rinnovato e rinforzato con ben 10 nuovi innesti, sarà guidato da Alessandro Leopizzi. Rimane nella formazione il bomber Gianluigi Tundo che nella passata stagione realizzò ben 40 gol in 13 partite.  Tutte le partite casalinghe si giocheranno il sabato pomeriggio nel Palazzetto dello Sport.

«La squadra saprà sicuramente ben figurare in questa prima partecipazione nel campionato di Serie C, perché il ds Inguscio ha fatto un ottimo lavoro. Siamo la matricola del torneo, ma ci faremo rispettare», afferma il presidente Mauro Cardinale. Sulla stessa lunghezza d’onda Marcello Minerba, dirigente e fondatore della società nel 2015: «Il futsal sta diventando una realtà ad Aradeo e questa è una delle soddisfazioni maggiori. L’anno scorso il palazzetto era sempre pieno ed anche quest’anno il pubblico potrà darci una grossa mano a superare le difficoltà che il salto di categoria comporta».

ARADEO. Una serata di buona musica, giovedì 12 ottobre ad Aradeo, con il primo appuntamento della “Stagione d’autunno” organizzato al Teatro Modugno dalla nuova Amministrazione comunale. Di scena (ore 20.30 con ingresso gratuito) l’“Orchestra sinfonica di Lecce e del Salento” (la “Oles” nata dalle ceneri dell’Orchestra Tito Schipa), con la direzione artistica di Giandomenico Vaccari e il coordinamento artistico di Maurilio Manca, che suonerà musiche di Mozart e Brahms. Sul podio, a dirigere l’orchestra, il direttore austriaco Günter Neuhold. A promuovere l’evento, nell’ambito del progetto regionale “Valorizzazione della cultura e della creatività territoriale” affidato al Teatro pubblico pugliese,  è l’assessorato alla Cultura diretto da Georgia Tramacere.

 

ARADEO. Con una grossa bilancia presa in prestito da un fruttivendolo del paese, sabato 7 ottobre il sindaco Luigi Arcuti  ed il Consiglio comunale di Aradeo (quasi al completo) hanno accolto e pesato i pacchi di differenziata portati nell’isola ecologica organizzata nello spazio prospiciente il Cimitero dagli studenti del paese, nell’ambito del progetto Ecogame.  L’iniziativa è stata promossa dall’assessore all’Ambiente Giovanni Mauro e dai consiglieri di minoranza Emanuela Stifani (“Siamo Aradeo”) e Stefano Colizzi (“Movimento 5 Stelle), d’accordo con la dirigente scolastica Carmela Cezza. A vincere la sfida sarà la classe che in questo mese avrà consegnato la maggiore quantità di plastica, alluminio, carta e vetro.  Sabato scorso sono stati pesati ed etichettati, con i nomi degli studenti, circa 5.000 chilogrammi di differenziata varia. La consegna si ripeterà il 21 ottobre. I ragazzi del Comprensivo del paese hanno risposto in massa all’invito fatto dall’intera Amministrazione comunale a contribuire al rispetto dell’ambiente, impegnandosi a sensibilizzare le loro famiglie ad evitare di gettare nel cassonetto rifiuti che possono essere facilmente riciclati, dando in questo modo anche una mano per togliere il paese dagli ultimi posti della classifica regionale nel campo di raccolta differenziata, rendendolo più vivibile e civile ed aiutandolo a non incappare nell’Ecotasse regionale. «Partiamo da loro – commenta l’assessore Mauro – perché i ragazzi possono essere il vero motore del cambiamento. Siamo convinti che la loro sensibilità ed attenzione alle problematiche ambientali saranno il punto di svolta per cambiare eventuali cattive abitudini delle loro famiglie».

ARADEO. Tre concerti-lezione sono stati organizzati lunedì 2 ottobre in tutti e tre i plessi del Comprensivo di Aradeo dall’associazione “Amici della musica” diretta da Enzo Aluisi. Ragazzi di varie classi di strumento hanno suonato per i loro coetanei delle Primarie di via Sereni e di via Togliatti e della Media. Quest’innovativa iniziativa rafforza il progetto di avvicinamento alla musica elaborato dall’associazione per le scuole del paese. La collaborazione è già iniziata lo scorso 27 e 28 gennaio quando i ragazzi delle classi quinte della Primaria hanno avuto modo di lavorare su un progetto legato alla Giornata della Memoria insieme al gruppo musicale “Il vento del Nord”, la cover dei Nomadi di cui fa parte il maestro Luigi Varallo. Anche lo scorso lunedì i ragazzi hanno risposto con partecipazione ed entusiasmo. Oltre ai tradizionali strumenti a fiato, sono stati molto apprezzati gli strumenti moderni, come chitarra e basso. I maestri dell’associazione (Giada Chezzi per il clarinetto, Alessandra Bianco per il sax, Lorenzo Lorenzon per gli ottoni ed Ettore Mastria per chitarra e basso elettrico) sono stati letteralmente tempestati di domande e di curiosità quando hanno illustrato suoni e caratteristiche degli strumenti ed hanno fatto esibire da “solisti” i compagni di classe che già fanno parte della piccola Banda musicale. La collaborazione tra il Comprensivo diretto da Carmela Cezza e l’associazione “Amici della musica” punta ora a nuove iniziative extracurricolari, come il concerto della Memoria, il coro di voci bianche e la banda scolastica.

ARADEO – Un incontro-dibattito con Amministrazione comunale ed esperti su potenzialità e criticità del Piano urbanistico generale, da approvare possibilmente in tempi brevi, si terrà nel pomeriggio di giovedì 5 ottobre nel salone della Biblioteca comunale. In programma il saluto del sindaco Luigi Arcuti e gli interventi del consigliere delegato all’urbanistica Franco Papadia e dei progettisti, gli ingegneri Claudio Conversano ed Antonio Greco. Obiettivo: ascoltare “con attenzione” osservazioni, proposte e critiche di cittadini, tecnici ed associazioni per puntare poi ad una rapida revisione ed approvazione del nuovo Piano, atteso da anni. «Questa Amministrazione intende affrontare con responsabilità tutto il processo di approvazione del Pug, senza procedere, come in passato, alla nomina di nuovi tecnici progettisti, ma raccogliendo le proposte del territorio e proponendo i necessari aggiustamenti all’attuale previsione del Piano per adeguarlo alle nuove necessità del paese. È evidente – afferma Papadia – che lo sviluppo disorganico del territorio è dovuto anche alla carenza di una pianificazione più moderna ed attuale, oltre che al mancato rispetto delle caratteristiche “idrogeomorfologiche” dei luoghi e ad altre peculiarità del paese». A tutt’oggi lo strumento urbanistico generale di cui il Comune è dotato è il Programma di fabbricazione approvato nel 1979, un piano che compirà quarant’anni a breve. Da qui l’urgenza del nuovo Pug.

ARADEO – Aradeo prova a “scuotersi” per risalire dagli ultimi posti della classifica tra i comuni nell’ambito della raccolta differenziata. Per far questo, l’assessorato all’Ambiente. affidato a Giovanni Mauro, annuncia l’utilizzo da lunedì 2 ottobre di due telecamere mobili (le cosiddette “fototrappole”) per individuare e sanzionare gli “sporcaccioni”. C’è da debellare, soprattutto la scorretta abitudine di alcuni cittadini dei paesi vicini di conferire la loro spazzatura nei cassonetti di Aradeo, con conseguenti costi maggiorati del servizio per gli abitanti.

Sempre in tema di ambiente, nelle scuole parte il progetto Ecogame 2017 rivolto agli studenti di elementari e medie ed alle loro famiglie. La classe che in ottobre avrà raccolto più differenziata avrà come premio una visita guidata in un’azienda di recupero e riciclaggio. L’iniziativa ha visto la piena collaborazione con l’assessore Mauro, dei consiglieri di minoranza Emanuela Stifani (SiAmo Aradeo) e Stefano Colizzi (Movimento 5 Stelle), oltre a quella del dirigente dell’ufficio ambiente Nicola D’Amicis e della ditta Bianco Igiene Ambiente. Un altro importante successo dell’assessorato è il finanziamento regionale da 12mila euro per la rimozione dei rifiuti accumulati sui cigli stradali e sulle strade di percorrenza a vocazione turistica. Attualmente sono in corso i lavori di pulizia nelle strade di ingresso al paese: via Cutrofiano, via Neviano, via Seclì, via Paolo VI, via Galatina e Circonvallazione.

ARADEO – Due importanti progetti intercomunali promossi dall’Amministrazione comunale di Aradeo, guidata da Luigi Arcuti, sono stati approvati all’unanimità nel corso dell’ultimo Consiglio comunale. Si tratta dell’adesione ad una rete di enti locali in favore di acquisti pubblici ecologici e della partecipazione ad un progetto di rigenerazione urbana sostenibile. Con l’approvazione della prima delibera, curata dall’assessore all’Ambiente Giovanni Mauro, Aradeo entra nel protocollo di intesa promosso dal Comune di Martano al quale hanno anche aderito le Amministrazioni comunali di Andrano, Carpignano Salentino, Collepasso, Martano, Melissano, Morciano di Leuca, Muro Leccese, Salve e Scorrano. Questi paesi intendono promuovere prodotti “green” negli appalti di lavori e opere per produrre meno rifiuti e puntare sulla diffusione di tecnologie ecologicamente compatibili, sulla condivisione di “buone pratiche” con la riduzione nell’uso di sostanze tossiche e difficilmente smaltibili e sulla creazione di “gruppi d’acquisto“ di beni e servizi tra gli enti aderenti. Per il secondo progetto approvato, il consigliere delegato ai Lavori pubblici Franco Papadia ha presentato l’adesione al documento programmatico di rigenerazione urbana elaborato insieme ai comuni di Sannicola (capofila), Collepasso e Neviano. Obiettivo primario: coinvolgere i cittadini nell’individuazione di interventi per lo sviluppo del paese.

ARADEO – Due giorni, sabato 30 e domenica primo ottobre, per festeggiare i primi 30 ad Aradeo della Confraternita di Misericordia, la terza in Puglia per anzianità. Ricco di iniziative il programma preparato dall’associazione. Si inizia sabato alle ore 20 con la conferenza al Teatro comunale “Modugno” (coordina Michele Bovino) sul tema “Trent’anni al servizio della comunità”, con gli intermezzi musicali affidati al coro “Voci in…canto”. In apertura i saluti del governatore della Misericordia di Aradeo Giuliano Giaracuni, del correttore don Giuseppe De Simone e del sindaco Luigi Arcuti. Alle 20,45 gli interventi del governatore regionale della Misericordia di Puglia Gianfranco Gilardi e di suor Maria Ratta sul tema “Il mondo del volontariato”. A seguire l’intervento di Vito Marchese, uno dei fondatori nel 1987 dell’associazione, ed il riconoscimento dei volontari che operano nel gruppo da più di 25. Alle 21,40 lo spettacolo teatrale “I bambini che venivano dal mare”, a cura della Libera compagnia teatrale. All’interno della manifestazione la mostra fotografica “Noi per voi”. La mattina di domenica 1 ottobre accoglienza presso la sede della Misericordia in piazzetta Pio XII e coffee break. Poi, dopo la messa, un corteo accompagnato dalla Banda di Aradeo raggiungerà piazza San Nicola per la consegna e la benedizione di un defibrillatore donato dall’associazione alla cittadinanza. Alle 13 pranzo sociale presso la Masseria Fulcignano a Galatone. La Misericordia di Aradeo è impegnata in numerose attività a carattere solidale: trasporto e assistenza sanitaria con autombulanza, raccolta di derrate alimentari, farmaci e materiale didattico in favore dei meno abbienti, trasporto di persone diversamente abili, fornitura di ausili sanitari, servizio di antincendio boschivo e protezione civile, servizio civile nazionale per i giovani dai 18 ai 28 anni e, in collaborazione con il Tribunale di Lecce, lavori di pubblica utilità in sostituzione di pene detentive.

Assemblea Pro Loco

ARADEO. Primi passi per la Nuova Pro Loco di Aradeo. Nell’assemblea dei soci dello scorso 25 settembre presso la biblioteca comunale, la presidente Florinda Giuri ha presentato i progetti dell’associazione, sorta ad agosto, per l’immediato futuro. «Puntiamo sui giovani per costruire il futuro dell’associazione. Il loro entusiasmo e le loro brillanti conoscenze informatiche, uniti alle competenze e all’esperienza del gruppo dirigente, segneranno un salto di qualità per tutta l’organizzazione delle attività programmate»: queste le linee guida dell’associazione. Già lo scorso 6 agosto, la Pro Loco aveva deciso di iscrivere gratuitamente i giovani che quest’anno raggiungono i diciott’anni. L’opportunità era stata offerta da una delle prime iniziative della nuova Amministrazione comunale che lo scorso 6 agosto aveva dedicato loro una festa, regalando una copia della Costituzione ed il loro primo certificato elettorale. Per alcuni di essi, all’adesione ha fatto seguito un impegno reale nel gruppo. Per il periodo natalizio l’obiettivo dell’associazione è di coinvolgere i commercianti locali in un’iniziativa collegata ad una lotteria, con i premi in buoni spesa da utilizzare negli stessi esercizi commerciali aderenti.

 

by -
0 1367

ARADEO. Torna ad Aradeo anche quest’anno, grazie al “Comitato per la tutela ed il recupero delle tradizioni locali” guidato da Luca Piccinno, la tradizionale Sagra dell’uva. La grande festa popolare (interrotta per 18 anni e ripresa nel 2016) all’insegna del buon vino, della buona tavola, del divertimento e della buona musica è in programma sabato 2 e domenica 3 settembre nella “storica” location del piazzale adiacente San Pio su via Torino, dove già negli anni ’90 si erano svolte alcune edizioni. Tra gli organizzatori, oltre a Piccinno, anche il sindaco Luigi Arcuti, Francesco Marrone, Vito Quido, Massimo Botrugno, Nicola Negri, Alessio Arcuti, Luigi Tramacere, Daniele Cesari, Nicola Tundo, Giovanni Mighali, Massimo Mauro, Andrea Bruno, Lucio Negri e Fabrizio Manni. La festa avrà il momento clou sabato alle 21,30 con il concerto di Antonio Castrignanò. Il tutto sarà accompagnato dal meglio della cucina salentina e da una degustazione di qualità dei vini locali.

Il programma prevede sabato 2 settembre alle 20,30 il gruppo di pizzica/neo folk “Sangu maru”. A seguire Castrignanò ed il suo “Fomenta tour”. Domenica 3, alle 17, torna il  Palio dei Rioni con i quartieri del paese pronti a “sfidarsi” in vari giochi, fra i quali la gara di pigiatura. A seguire la gara del vino nostrano che premierà la migliore bottiglia dei vinificatori locali. Alle 21,00 spettacolo e divertimento sono assicurati con lo spettacolo musicale “Aradeo’s got talentu”, giunto alla sesta edizione: prevista l’esibizione di cantanti, barzellettieri e ballerini. , con premi per tutti i partecipanti.

ARADEO. La Sagra Taraddota (da Taraddeu, il nome dialettale del paese), in programma nel centro storico di Aradeo da domenica 20 a martedì 22 agosto, offre anche quest’anno “sapori, profumi, colori, musica, cultura” del Salento. Non manca nulla della tradizionale cucina contadina, con invitanti pitte di patate, punte di cicorie (“cicurata”), polpette, carne alla pignata ed alla brace, fritture di pesce, parmigiane, panzarotti e “coculeddhre”, frutta, spumoni e tutte le prelibatezze tipiche della cucina locale. Specialità anche per vegetariani e vegani. Il tutto nella stupenda cornice del centro storico, a ridosso dell’antica chiesa dell’Annunziata con il magnifico altare barocco del 1570. Da lì, a due passi, piazzetta Grassi, con il palazzo baronale, l’obelisco del 1658 e poi la porta San Nicola con la Torre dell’orologio. Quindi cultura e buon cibo, accompagnato dall’ottimo negroamaro salentino e da frenetiche pizziche, suonate domenica 20 dai “Mustici”, lunedì 21 da “Gli Scianari” e martedì 22 dai “Mascarimiri”. È l’occasione in cui le brave massaie del paese danno il meglio di sé. D’altra parte la “Taraddota” è nata ed è così notevolmente cresciuta (quest’anno è alla 7^ edizione) proprio perché ha voluto mantenere i sapori della tradizione locale, senza mai cedere alla tentazione dei fast food.

Concerto Musicale Città di Aradeo

ARADEO. Organizzato dall’associazione “Amici della musica” diretta da Enzo Aluisi, si tiene quest’oggi, venerdì 18 agosto, ad Aradeo il “Raduno provinciale delle Bande giovanili”. Oltre al Concerto musicale Città di Aradeo, diretto dal maestro  Luigi Varallo, vi partecipano la Banda musicale Città di Santa Cesarea Terme, diretta da Matteo Rizzello, e la Banda dell’associazione musicale Città di Copertino, diretta da Emanuele Raganato. L’appuntamento, con il patrocinio del Comune,  fa seguito a quello di Santa Cesarea Terme  dello scorso 30 luglio. Il progetto è inserito nel bando della Regione Puglia nato con lo scopo di coinvolgere le bande musicali giovanili della fascia ionico-salentina. Quest’oggi, nel pomeriggio le bande sfileranno per le strade cittadine portando buona musica ed allegria, poi tutti e tre i gruppi saranno in piazza San Rocco, alle 21, per il gran concerto finale. La manifestazione è diventata ormai una tradizione che viene ripetuta ad anni alterni ed ha visto nascere e consolidarsi nel tempo importanti amicizie e collaborazioni, sia tra i gruppi che tra i singoli musicisti. Oltre a rappresentare un importante mezzo di recupero e diffusione del repertorio bandistico ha via via acquisito il ruolo di salvaguardia delle identità e delle tradizioni popolari. «Le bande musicali rappresentano un importante luogo di aggregazione, socializzazione e scambio intergenerazionale e sono spesso l’unica occasione per avviare i ragazzi allo studio di uno strumento musicale e per diffondere l’amore per la musica», afferma Aluisi.

ARADEO. La seconda parrocchia di Aradeo, dedicata a San Rocco, festeggia il suo protettore mercoledì 16 e giovedì 17 agosto. Anche quest’anno il Comitato organizzatore è guidato da Biagio Tramacere. La festa, in origine poco più di una sagra rionale, nel corso degli anni ha finito per coinvolgere tutto il paese, grazie all’impegno di don Antonio Congedo e di tutti i parrocchiani. Gli “Amici di San Rocco”, in particolare, in occasione del 10° anniversario della nascita del gruppo, ha affidato allo scultore del luogo Cosimo Cascione il compito di realizzare una statua in cartapesta del santo protettore. L’opera verrà benedetta dal vescovo Fernando Filograna nella serata di mercoledì 16, in occasione della solenne concelebrazione eucaristica in piazza San Rocco prima della processione con le statue del protettore e dell’Assunta. Al rientro in chiesa dei simulacri è previsto lo sparo di uno spettacolare  fuoco pirotecnico  dal tetto della parrocchia e l’esecuzione di importanti brani musicali da parte del Concerto Bandistico Città di Aradeo, guidato dal maestro Luigi Varallo. Nella serata di giovedì 17, canti e balli popolari salentini con i Tamburellisti di Torrepaduli. I fuochi, curati dalle ditte Angelo Mega di Scorrano e Pirotecnica del Sud di Pietro Coluccia e Figli di Galatina, verranno sparati giovedì 17 alle ore 21,00. Alla ditta Salento Luminarie di Giurdignano è stata affidata l’illuminazione delle strade adiacenti la chiesa (piazza San Rocco e le vie Di Vittorio, Risorgimento e XXV Aprile).

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...