Home Authors Posts by Paolo Conte

Paolo Conte

78 POSTS 0 COMMENTS

Maglie – Pioggia di medaglie in occasione della terza edizione del “Cross della Corte” organizzata dalla Podistica Magliese presieduta da Stefano Rizzo. Al netto di 350 partecipanti che hanno gareggiato domenica mattina presso la Tenuta dei Droso (Strada Provinciale 361 Maglie-Gallipoli), una nutrita rappresentanza di iscritti provenienti dalle società a sud del Salento si è imposta con risultati di pregevole fattura. Francesco Colaci dell’Atletica Capo di Leuca ha trionfato nella classifica generale riservata alle categorie AM, AF, Donne e Senior Master dai 60 anni in poi. Nella prima batteria Colaci ha fatto registrare il tempo di 13:44 ottenendo il primo posto. Tra le donne si è confermata ai massimi livelli Luana Boellis di Gallipoli, che ha fermato il cronometro a 15:46. Per quanto riguarda la seconda batteria riservata ai Senior Master 45, 50 e 55 anni si è fatta valere la prova di Stefano Colona della Puc Salento Melissano, valsa il secondo posto in virtù di un ottimo 23:10. Alle spalle di Colona si è accaparrata la terza posizione Giancarlo Scarlino della Atletica Salento Aradeo. Terzo posto di prestigio anche per Emanuele Capasa della Amatori Corigliano, che ha tagliato il traguardo in 20:29 per la terza ed ultima batteria concernente le categorie Juniores, Promesse e Senior Master e SM tra i 35 e i 40 anni. Tra gli Esordienti, i Ragazzi e i Cadetti, sono saliti sul gradino più alto del podio Beatrice Ferrari (Atletica Taviano 97), Gioia De Leo (Atletica Tricase), Gabriele Letizia (Saracenatletica Collepasso), Francesco Chirico (Podistica Magliese), Giorgio Potenza (Atletica Tricase), Andrea De Paola (Saracenatletica Collepasso) e Andrea Stefanizzi (Podistica Magliese).

Ugento – All’orizzonte si profila un’altra trasferta di profilo internazionale per Giuseppe Carafa. Il boxeur professionista di Ugento sta ultimando la preparazione, in vista del match che lo vedrà salire sul ring il 24 febbraio prossimo in Andalusia. Dopo la sconfitta ai punti rimediata a dicembre scorso in quel di Kiev contro Aram Faniyan, il pugile classe ’94 incrocerà i guantoni con il temibile Samuel Molina. Un test probante a cospetto di un avversario imbattuto che combatterà davanti al proprio pubblico, dopo aver collezionato cinque vittorie in altrettanti incontri tra i professionisti. L’ugentino, dal canto suo, combatterà per la prima volta sulla distanza degli otto round e proverà a destreggiarsi nella categoria dei pesi leggeri. Carafa verrà accompagnato all’angolo dal tecnico Francesco Stifani della “BeBoxe” di Copertino e da Salvatore Carafa, nell’ambito di un match che promette spettacolo per lo spessore tecnico dei due atleti. Già campione italiano Neo Pro Boxe nel 2015, il pugile in forza alla scuderia Opi Since 82 di Christian Cherchi proverà a riscattarsi in terra spagnola per continuare la scalata al titolo italiano. “Sto seguendo un programma ben preciso – spiega Giuseppe Carafa – e punto sempre alla vittoria nonostante la caratura del mio avversario. Con ogni probabilità dopo questo match combatterò per il titolo italiano professionisti dei superpiuma. Mi sto allenando al massimo per potermi giocare le mie carte al top della forma fisica e mentale”.

Maglie – La Podistica Magliese del presidente Stefano Rizzo (foto) ospiterà il Campionato provinciale individuale di Società, che si svolgerà domenica 18 febbraio presso la Tenuta Corte dei Droso, sulla strada provinciale 361 Maglie – Gallipoli. Centinaia di atleti sono pronti a gareggiare alla quarta edizione del “Cross della Corte” con raduno fissato alle 8 e prima partenza in programma per le 9.15. La corsa campestre verrà riservata alle categorie giovanili maschili e femminili e includerà gli Esordienti, i Ragazzi, i Cadetti e gli Allievi. La società organizzatrice si presenterà con il maggior numero di iscritti, nell’ambito di una manifestazione patrocinata dal comune di Maglie che si svolgerà sotto l’egida della Fidal Lecce. Oltre alla Podistica Magliese sono tante le associazioni a sud del Salento che prenderanno parte all’evento podistico: Atletica Taviano 97 (Sergio Perchia), Saracenatletica (Roberto Perrone), A 13 Alba Taurisano (Romeo Ciurlia), Podistica Parabita (Antonio Leopizzi), Amatori Corigliano (Lucio Donno), Podistica Tuglie (Fernando Cataldi Spinola), Atletica Tricase (Vittoria Fragola), Puc Salento Melissano (Francesco Musio), Atletica Salento Aradeo (Michele Spagna), Otranto 800 (Francesco Previtero) e Atletica Gallipoli (Claudio Polo).

Gallipoli – Il peso scagliato da Francesco Trabacca si è bagnato di bronzo. Il gallipolino in forza all’US Giovani Atleti Bari è salito sul terzo gradino del podio, in occasione dei Campionati italiani assoluti juniores indoor di getto del peso che si sono svolti nei giorni scorsi ad Ancona. L’astro nascente della società barese ha fatto registrare la misura di 15.65, nell’ambito di una manifestazione che ha condensato l’eccellenza della specialità dei lanci. Il diciassettenne ha preceduto il secondo classificato Andrea Proietti (16.05)  e Alessandro Pace (17.19), quest’ultimo vincitore della competizione tricolore. Trabacca è stato accompagnato in terra marchigiana dagli istruttori  Marco e Giuseppe Felice dell’Atletica Luigi Montefusco di Lecce, che hanno curato la preparazione atletica del ragazzo nonostante provenisse da un lungo infortunio. Dopo l’argento conseguito l’anno scorso nella categoria Allievi, il giovane lanciatore è andato ancora a medaglia gareggiando con l’handicap di un’indisposizione fisica che ha influito sul risultato. “E’ stata una bella gara, anche se non ero al top della condizione fisica – spiega Trabacca -. Un’infiammazione al tendine del braccio mi ha penalizzato, però ho stretto i denti e sono riuscito a salire sul podio. Avrei potuto fare meglio, ma mi tengo stretto questo terzo posto con la speranza di una convocazione in nazionale. C’è ancora tanto da migliorare e continuerò ad allenarmi al massimo delle mie possibilità, in vista dei prossimi impegni”.

Gallipoli – Parte col botto la stagione agonistica 2018 di Luana Boellis. La gallipolina si è laureata campionessa regionale di corsa campestre nel corso dell’undicesima edizione del “Cross La Mandra” che si è svolto domenica 4 febbraio a Calimera con la partecipazione di ben 450 podisti. L’atleta, tesserata per la Asd La Mandra (società organizzatrice della manifestazione podistica), si è cimentata sul percorso di 4 chilometri facendo registrare il tempo di 15:41. Una prestazione maiuscola nell’ambito di una competizione che ha interessato tutte le categorie femminili, gli Allievi e i Senior Master maschili dai 60 anni in poi. La Boellis ha sbaragliato la concorrenza tra le donne raggiungendo il settimo posto assoluto nella classifica generale della prima batteria, che ha coinvolto circa 200 atleti provenienti da gran parte del territorio pugliese. La gara si è dipanata sotto l’egida del Comitato provinciale della Fidal Lecce e ha visto tra i protagonisti anche Francesco Colaci. Il giovane podista di Gagliano del Capo ha trionfato per la categoria degli Allievi dopo aver tagliato il traguardo in 14:27. Un risultato che ha permesso all’atleta tesserato per l’Atletica Capo di Leuca presieduta da Luca Scarcia (di Ugento), di vincere la classifica generale della batteria nella quale ha gareggiato Luana Boellis. Colaci ha fatto il vuoto precedendo di 29 secondi il secondo classificato Andrea Tamborrino della Asd Nest di Lecce.

 

Otranto – Si è svolta all’insegna degli elevati contenuti tecnici la settima regata del campionato invernale “Più Vela per Tutti”. Le condizioni ottimali del vento hanno esaltato le capacita dei velisti, che domenica scorsa si sono dati battaglia nelle acque di Otranto. “Il Gabbiere” del leccese Donato Sansò si è aggiudicato la prova, nell’ambito della manifestazione organizzata da “Salento in Vela”, Il Gabbiere e realizzata in collaborazione con Assonautica. Le 17 imbarcazioni sono partite dal porto di Otranto sino a raggiungere la boa piazzata all’altezza della Torre di Santo Stefano (Otranto Nord).

Gli equipaggi suddivisi in classe A, B e C hanno percorso tre giri nel contesto di una gara caratterizzata dalle raffiche di vento provenienti da nord (13 nodi). “Patti Chiari” si è piazzato al secondo posto in classifica generale, precedendo “Vento dell’Este” dell’idruntino Carmelo Basile e di Francesco Laporta di Lecce . Quarto posto onorevole per “El Nino” dell’armatore Marco Chiurazzi di Otranto e del conterraneo Simone Specchia, quest’ultimo facente parte dell’equipaggio.

Per la classe A si è distinta la prova di “Great Expectations” degli armatori Franco Chiarello (Corsano) e Francesco Casciaro (Castrignano del Capo). Il Gabbiere e Patti Chiari, invece, hanno primeggiato rispettivamente per le classi B e C.

L’ottava prova di “Più Vela per Tutti” è prevista per domenica 18 febbraio ancora ad Otranto, in occasione dell’ultima regata a bastone del campionato invernale.

OTRANTO – A distanza di due settimane torna “Più Vela per Tutti”, in occasione della settima regata del campionato invernale organizzato da Salento in Vela e Il Gabbiere con il patrocinio del comune di Otranto. Dopo il successo ottenuto nell’ultima prova, domenica prossima i velisti sono pronti ad attraversare le acque di Otranto, nell’ambito di una competizione realizzata in collaborazione con Assonautica. Per la regata sono previste una ventina di imbarcazioni provenienti da buona parte del Salento, che partiranno alle 10 dal porto di Otranto dopo il briefing di rito previsto per le 9. Il bilancio delle prime sei prove racconta di un trio al comando della classifica: “Great Expectations” di Franco Chiarello (Leuca), “Il Gabbiere” di Donato Sansò (Lecce) e “El Nino” di Marco Chiurazzi (Otranto). Tra le papabili alla vittoria finale c’è pero “Il Vento dell’Este” di Carmelo Basile (Otranto), una tra le ultime imbarcazioni aggregatasi al torneo velico nell’ultimo periodo. La gara si suddividerà in tre categorie: A,B e C in base alle prestazioni di ogni singola imbarcazione. In caso di tramontana i velisti raggiungeranno la boa piazzata agli Alimini, mentre in caso di scirocco le barche si dirigeranno verso la Baia dell’Orte. La prova di domenica costituirà l’ultima regata a bastone, in attesa delle regate costiere programmate nei prossimi week end, che chiuderanno il campionato invernale coinvolgendo i mari di San Foca e di Santa Maria di Leuca.

Santa Maria di Leuca – Il sole di Santa Maria di Leuca ha illuminato decine di imbarcazioni che hanno gareggiato all’ultima tappa del Campionato Invernale Derive organizzato dal Circolo “Smarè”, in collaborazione con la Lega navale italiana sezione di Torre San Giovanni di Ugento e “L’Approdo” di Porto Cesareo. Le classi Laser e Optimist si sono impegnate nell’ambito di un percorso a triangolo che ha preso il via ieri mattina alle 11 nella baia di Santa Maria di Leuca. Gli equipaggi hanno dato spettacolo nel corso di una giornata caratterizzata dal vento proveniente da nord (8-15 nodi) e in ideali condizioni metereologiche. Al termine della regata si è svolta la ricca cerimonia di premiazione che ha incoronato i vincitori del campionato. A trionfare nella classe Laser sono Andrea Mariano di Leverano (Circolo nautico L’Approdo) e Federica Grasso di Ruffano (Lega navale Ugento), mentre Vincenzo Tamborino Frisari di Maglie (“Smaré”) e Alberto Carratta di Aradeo (“L’Approdo”) si sono classificati rispettivamente al secondo e al terzo posto. Le classi Optimist, invece, si sono divise nelle categorie Cadetti e Juniores. Negli Juniores ha trionfato Roberto Lezzi di Lecce (“L’Approdo”), mentre nei Cadetti si è imposto Emanuele Giannuzzi di Maglie (“L’Approdo”). Tra le donne si sono affermate Clara Orlando di Corigliano d’Otranto e Sofia Orme di Lecce. I primi classificati hanno ricevuto un buono in attrezzatura nautica offerto da Professione Mare di Giangi Laporta e da Camping Santa Maria di Leuca di Erminia Licchelli.

Maglie – Le prime dieci giornate del campionato di Terza categoria del girone di Maglie sono andate in archivio nel segno della Castiglionese di Corigliano d’Otranto. La squadra allenata da mister Vitale Ingletto comanda la classifica con 22 punti ed è trascinata dai gol di Luca Turco (di Tricase), giunto a quota sei reti a pochi giorni dal giro di boa della competizione. La battistrada del torneo è tallonata dalla Soccer Dream Parabita e dal Real Neviano, appaiate al secondo posto con 21 punti a testa. Il Parabita presieduto da Pasquale Bruno si è messo in luce con le prestazioni dell’ex Lecce Ernesto Javier Chevanton, che ha gonfiato ripetutamente la rete in occasione delle gare casalinghe. La quarta forza del campionato risiede nel gioco dell’Armando Picchi Specchia. La formazione guidata da Antonio Martire (di Miggiano) ha totalizzato 17 punti affermandosi tra le squadre rivelazione del torneo. San Cassiano, Corigliano e Melissano occupano invece la zona centrale della graduatoria con 12, 11 e 9 punti. Nella zona rossa della classifica il fanalino di coda Taviano Calcio (3 punti) è preceduto dal Noha e dalla Gioventù Calcio Specchia, che viaggiano a braccetto con 4 lunghezze al netto di una vittoria e un pareggio nelle prime dieci partite. Nella formazione specchiese, allenata dal veterano Ernesto De Rinaldis, si sono evidenziate le parate di Giuseppe Rizzo (di Miggiano). Il portiere classe 2000 si è reso protagonista di cinque rigori parati su cinque. Prodezze che hanno tenuto a galla la squadra fondata nel lontano ‘95. Domenica 28 gennaio è in programma l’ultima giornata del girone d’andata con il seguente programma: Gioventù Specchia – Nuova Andrano; Noha – Castiglionese; Salento Calcio – Real Neviano; San Cassiano – Soccer Dream Parabita; Taviano – Armando Picchi Specchia.

Tricase – Una giornata di divertimento si è tramutata in tragedia. Fabrizio Aspromonte di Tricase è morto questo pomeriggio intorno alle 16, in seguito ad un incidente avvenuto su una pista da sci “nera”, considerata cioè ad alto tasso di difficoltà. Il 32enne era in vacanza a Folgarida (Trento), ma viveva a Rimini dove svolgeva la professione dell’insegnante presso l’istituto alberghiero “Malatesta”. Secondo le prime ricostruzioni, Aspromonte avrebbe perso l’equilibrio durante una discesa molto veloce, andando a sbattere violentemente contro un albero che non gli avrebbe lasciato scampo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della pattuglia sciistica e l‘elicottero di Trentino Emergenza, ma i soccorritori non hanno potuto far altro che constatare il decesso del turista a causa dei gravi traumi riportati. Appassionato di disco-music da anni, il giovane era molto conosciuto nell’ambiente della movida salentina per il lungo trascorso da deejay.

Sempre la pista di Folgarida è stata teatro di un altro incidente mortale, nella giornata di sabato 20 gennaio. A perdere la vita è stato un altro sciatore, un poliziotto di 48 anni, finito con gli sci in una scarpata.

Tricase – Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con  il corso per piloti e per navigatori di rally organizzato dalla scuderia Salentomotori di Tricase presieduta da Antonio Forte (foto), in collaborazione con l’Automobile Club Lecce e con il patrocinio del comune di Tricase.  Le iscrizioni sono partite in vista dell’evento formativo che si svolgerà a Tricase il 3 febbraio prossimo a partire dalle 19.30. Giunto ormai alla terza edizione, il corso avrà validità per il rilascio dell’attestato Csai (Commissione sportiva automobilistica italiana) per la richiesta di prima licenza di conduttore e sarà strutturato in quattro giornate di lezioni teoriche, oltre all’esame a quiz. Le lezioni teoriche prevedranno un approfondimento tecnico-professionale, mentre al termine del corso sarà prevista una prova tecnica con piloti e navigatori di comprovata esperienza. A relazionare il corso sarà l’esperta Monica Cicognini, nota per essere una dei maggiori professionisti a livello nazionale. La campionessa di San Remo è stata navigatrice di campioni del calibro di Alex Broccoli, Gianluca Vita, Paolo Porro, Davide Medici e non per ultimo del driver salentino Francesco Rizzello.

Otranto – Torna ad Otranto “Più Vela per Tutti”, il campionato invernale organizzato da Salento in Vela e Il Gabbiere in programma domenica 21 gennaio con partenza fissata per le 10. La competizione velica, realizzata in collaborazione con Assonautica e il comune di Otranto, giunge alla sesta prova con oltre venti imbarcazioni pronte a confrontarsi nell’ambito di una giornata all’insegna della sport e dell’aggregazione sociale. Dopo il briefing di rito previsto per le 9 al bar del porto, le barche partiranno dal porto di Otranto per dirigersi verso la Baia dell’Orte e fare ritorno intorno alle 13 al punto di partenza. La gara si suddividerà in tre categorie: A,B e C in base alle prestazioni di ogni singola imbarcazione. In caso di tramontana i velisti raggiungeranno la boa le acque degli Alimini, ma le ultime previsioni meteorologiche inducono gli esperti dei venti a piazzare la boa nella Baia dell’Orte. “Ci auguriamo che il tempo ci permetta di gareggiare e vivere una bella giornata per gli appassionati della vela”, spiega Marco Chiurazzi, presidente del Salento in Vela di Otranto. “Più Vela per Tutti è la manifestazione che permette alle imbarcazioni più datate e meno performanti di partecipare a una regata. Quindi l’obiettivo resta quello di promuovere e valorizzare la pratica della vela. Il campionato è iniziato ad ottobre scorso e la chiusura è prevista per il mese di marzo. Sono dieci regate, di cui otto a bastone e due caratterizzate da un percorso più lungo che coinvolgerà San Foca e Santa Maria di Leuca”.

Gallipoli – È di Gallipoli la regina della prima edizione della “Corri Sant’Antonio”: il suo nome è Luana Boellis. La tesserata della Asd La Mandra di Calimera ha sbaragliato la forte concorrenza, in occasione della gara podistica a carattere provinciale che si è svolta domenica scorsa a Novoli tra centinaia di atleti. La gallipolina si è cimentata sul tracciato urbano ed extraurbano chiuso al traffico, che si è sviluppato sulla distanza dei 7,5 chilometri percorsi in un unico giro. Dopo un’ottima andatura, la Boellis ha fatto registrare il tempo di 27:17 aggiudicandosi il primo posto assoluto della classifica femminile. La podista jonica ha preceduto Lorena Ricchiuto della Us Giovani Atleti Bari (28:16) e Maria Grazia Distante della Tre Casali San Cesario (29:53), giunte rispettivamente sul secondo e sul terzo gradino del podio in rosa.

Tutti gli atleti facenti parte delle categorie Allievi, Juniores, Promesse e Seniores, si sono radunati alle 8 in piazza Tito Schipa a Novoli per il ritiro dei pettorali e del pacco gara, in attesa della partenza fissata per le 9.30. La gara organizzata dalla Asd Avi Sport Novoli del presidente Antonio Paladini si è dipanata sotto il controllo delle Forze dell’Ordine, della Protezione Civile e del gruppo dei giudici della Fidal Lecce, che hanno garantito la massima sicurezza e il regolare svolgimento della competizione. Alla gara è stata abbinata una camminata non competitiva che ha seguito lo stesso percorso e alla quale ha preso parte una nutrita rappresentanza di appassionati dello sport all’aria aperta.

Gallipoli – La Befana è passata ma il Gallipoli si fa lo stesso un regalo con l’arrivo alla corte di Alberto Villa del giovane centrocampista Abdoul Diagné. Il calciatore di origini senegalesi arriva dalla Virtus Francavilla (di serie C) a titolo temporaneo. Il 18enne ha già svolto il suo primo allenamento con la maglia giallorossa nella giornata di martedì 9 ed è pronto a dare il proprio contributo alla causa del “Gallo”, secondo nel campionato d’Eccellenza, domenica 14 impegnato in casa contro il Barletta. Dopo aver acquisito il diritto alle prestazioni di Diagné, la società ionica ha ringraziato la Virtus Francavilla attraverso un comunicato per “l’ennesima dimostrazione di collaborazione e disponibilità”. «Ho scelto di venire a Gallipoli perché nel calcio, soprattutto quando si è giovani come me, si ha bisogno di giocare per misurarsi e migliorare e credo che questa per me era la soluzione migliore. Ho avuto la possibilità di conoscere il mister, la società e tutti i miei nuovi compagni e devo dire di aver avuto subito un impatto positivo. Ora però – afferma il calciatore – non vedo l’ora di cominciare, mettendomi a disposizione per cercare di far bene per questa nuova maglia».

 

Torre San Giovanni – Si è rinnovata con grande successo la nuova edizione del Cross del Salento. Oltre cinquecento atleti hanno gareggiato a Torre San Giovanni in occasione della gara che ha inaugurato la stagione agonistica delle corse campestri. La competizione podistica organizzata da Luca Scarcia (presidente dell’Atletica Capo di Leuca), si è svolta domenica scorsa nell’ambito di un evento sportivo che ha coinvolto le categorie maschili e femminili Senior, Promesse, Junior, Allievi, Cadetti, Ragazzi ed Esordienti A, B e C in regola con il tesseramento 2018. I vincitori della gara valida come prima prova del “Cross in Puglia 2018 – Trofeo Pianeta Sport” hanno assunto i connotati di Nfamara Njie e Francesca Labianca. Njie ha vinto la classifica generale facendo registrare il tempo di 26:25 sul percorso di otto chilometri, mentre la tesserata della Alteratletica ha inchiodato il cronometro a 24:29. Sul tracciato di sei chilometri si è imposto invece Francesco Turano della Cosenza K42, che ha avuto la meglio su Giuseppe Agosto della A.S. Atletica Tricase giunto al secondo posto.  Per quanto riguarda il percorso Master da quattro chilometri si è aggiudicata la vittoria Maria Daniela Giorgino della A.S. Podistica Parabita, abile a precedere rispettivamente Alessandra Camassa della Gpdm di Lecce e la compagna di team Maria Sonia Podo. “Il bilancio della gara è ottimo – spiega Luca Scarcia a margine della kermesse – e sono contento di aver organizzato la prima gara di corsa campestre del 2018. Abbiamo ricevuto tanti complimenti che danno tanto valore al nostro impegno”.

Torre San Giovanni – Comincerà da Torre San Giovanni la stagione agonistica delle corse campestri con la quattordicesima edizione del Cross del Salento. La prima prova del “Cross in Puglia 2018 – Trofeo Pianeta Sport” vedrà gareggiare centinaia di atleti provenienti dalle più disparate società del territorio regionale, in occasione della competizione podistica che si svolgerà nella marina di Ugento. I partecipanti si raduneranno a Torre San Giovanni alle prime ore del mattino per il ritiro dei pettorali e del pacco gara, nell’ambito di una manifestazione che si svolgerà sotto l’egida del Comitato Provinciale della Fidal Lecce e in collaborazione con il Coni. Gli iscritti si cimenteranno sul percorso in erbetta naturale e in terra argillosa, che varierà in base alle categorie di appartenenza. E infatti l’evento sportivo sarà rigorosamente riservato alle categorie maschili e femminili Senior, Promesse, Junior, Allievi, Cadetti, Ragazzi ed Esordienti A, B e C in regola con il tesseramento 2018. La manifestazione sarà valida come prova indicativa per la composizione della rappresentativa regionale che si svolgerà il prossimo 21 gennaio a Carovigno.

A margine delle kermesse si terrà la ricca cerimonia di premiazione che comporrà il primo podio della stagione del cross. “Abbiamo raggiunto quota 530 iscritti e siamo pronti a dare vita ad una bella giornata di sport”, spiega Luca Scarcia, organizzatore della gara e presidente dell’associazione Capo di Leuca. “Tra le novità di quest’anno spicca l’iscrizione gratuita in virtù dell’accordo raggiunto con la Fidal Puglia e con Pianeta Sport. Tra gli ospiti d’eccezione ci saranno il presidente della Fidal Puglia Giacomo Leone e l’ugentino Mirko Corsano, ex pallavolista e campione del mondo con la nazionale italiana di volley”.

Otranto – Dopo il cenone di San Silvestro gli amanti della vela si sono radunati ad Otranto ieri mattina, in occasione della manifestazione denominata “La prima regata dell’anno”. L’appuntamento inaugurale del 2018 organizzato da “Più Vela per Tutti” e composto dalle associazioni “Il Gabbiere” e “SalentoinVela”, si è svolto con l’obiettivo di dare il benvenuto all’anno nuovo nel segno della vela e della passione per il mare. Le imbarcazioni sono partite alle 11.15 dal porto di Otranto nell’ambito di un percorso di circa tre miglia. I velisti hanno costeggiato la Torre del Serpe, Punta Facì e la Baia delle Orte, sino ad arrivare al faro di Capo d’Otranto.

Al termine della nona edizione della gara non competitiva, l’organizzazione e i partecipanti hanno ricevuto i saluti del Delegato allo Sport Stefano Panareo (foto). “La partenza è stata molto scenografica ed è stata caratterizzata dallo sparo del cannone – spiega Donato Sansò, presidente de “Il Gabbiere” -. Abbiamo beneficiato della partecipazione attiva del Comune di Otranto e siamo soddisfatti di aver inaugurato rinnovando ancora una volta questa bella iniziativa. All’andata gli equipaggi sono stati condizionati dalle raffiche di vento e dalle onde, ma al ritorno è uscito il sole rendendo la regata più gradevole. Intanto – conclude Sansò di Lecce – ci prepariamo ad ospitare ad Otranto la sesta giornata del campionato invernale “Più Vela per Tutti”, che si svolgerà domenica 7 gennaio in collaborazione con Assonautica provinciale di Lecce”.

 

Nardò – Gli appassionati dello sport open air si riuniranno domenica mattina a Nardò per correre all’insegna della solidarietà e della beneficenza. La gara non competitiva organizzata dal consigliere e delegato allo Sport Antonio Tondo, si svolgerà il 31 dicembre in occasione dell’evento sportivo il cui ricavato sarà interamente devoluto all’ANT “Don Tonino Bello” (Assistenza Nazionale Tumori). I partecipanti si raduneranno alle prime ore del mattino in piazza Cesare Battisti, nell’ambito di un percorso di cinque chilometri che interesserà corso Galliano, via Grassi, via XX Settembre, via Duca degli Abruzzi, piazza Umberto, corso Garibaldi, via Duomo, piazza Salandra, via Lata, via Roma, via Napoli, via Aldo Moro, via Gallipoli e via Alessandro Volta. La manifestazione organizzata in collaborazione con il presidente della Consulta dello Sport Tony De Paola del Comune di Nardò, vedrà colorarsi le vie del centro neretino con i pettorali degli iscritti a poche ore dall’anno nuovo.

Racale – Gli appassionati di podismo potranno smaltire le abbuffate di Natale già nel il giorno di Santo Stefano, in occasione della prima edizione della “Corri a Racale”. Oltre 400 atleti prenderanno parte alla gara che si svolgerà sotto l’egida del Comitato provinciale della Fidal Lecce. La competizione, organizzata dalla Asd Puc Salento del presidente Francesco Musio (di Melissano) rappresenta la 23^ ed ultima tappa del circuito “Salento Gold”. Appuntamento per il raduno alle 8 e partenza alle 9.30 in piazza F. Beltrano (Giardini del Sole). I podisti si cimenteranno sul percorso urbano ed extraurbano interamente pianeggiante, che si svilupperà sulla distanza di 10 chilometri nel territorio di Racale. Alla manifestazione prenderanno parte gli Assoluti, gli Juniores, le Promesse e i Senior di tutte le  categorie ambo i sessi. La gara, patrocinata dal comune di Racale, includerà anche la camminata veloce non competitiva, organizzata in collaborazione con gruppo “Walking Club Alliste/Felline”. Il tracciato, ben segnalato, sarà interamente chiuso al traffico e verrà presidiato da forze dell’ordine e protezione civile per consentire il normale svolgimento della gara. Oltre all’ordine verrà garantita la massima sicurezza grazie all’ausilio dei sanitari del 118. Al termine dell’evento sportivo si terrà la ricca cerimonia di premiazione in piazza Beltrano, che incoronerà i vincitori della corsa e metterà la parola fine alla stagione agonistica 2017.

by -
0 662

Ugento – Sconfitto a testa alta davanti ad un avversario più pesante e di maggiore esperienza. Il coraggio di Giuseppe Carafa si è fatto apprezzare sino a Kiev, una delle capitali della boxe mondiale. Aram Faniyan ha vinto dinanzi al proprio pubblico nell’ambito di un match valido per la categoria dei pesi leggeri, che si è snodato sulla distanza delle sei riprese. Un incontro molto equilibrato decisosi soltanto ai punti. L’ugentino, accompagnato all’angolo dal tecnico Francesco Stifani della BeBoxe di Copertino, ha dato spettacolo sul ring affrontando l’avversario senza indietreggiare mai. Dopo nove vittorie e un pareggio, il salentino ha perso l’imbattibilità ma ha rafforzato lo status del pugile capace di raccogliere qualsiasi sfida, anche quelle più proibitive sulla carta. «Sapevo di incontrare un avversario più alto e molto più pesante di me che avrebbe beneficiato del calore del proprio pubblico. Ho accettato questo match per mettermi in gioco su un palcoscenico internazionale e non cerco alibi», spiega Carafa al termine del match. «La differenza di peso è stata visibile ad occhio nudo, ma non mi lamento e sono soddisfatto di come mi sono espresso sul quadrato. L’approccio all’incontro è stato molto buono. E infatti nei primi minuti mi sono lasciato preferire, ma successivamente ho ricevuto una testata che ha compromesso la mia prestazione. Presto – conclude – tornerò ad allenarmi con maggiore determinazione per continuare a cullare il sogno di diventare il pugile più forte d’Italia».

Torre San Giovanni (Ugento) – Si è conclusa con la ricca cerimonia di premiazione la prima prova della seconda manche del Campionato Invernale Derive. La regata svoltasi domenica 17 dicembre a Torre San Giovanni ha decretato i vincitori della prima manche con la consegna della Coppa d’Autunno finita tra le mani del leveranese Andrea Mariano (Laser) e di Roberto Lezzi di Lecce (Optimist). La competizione velica è stata caratterizzata da un percorso olimpico a triangolo, che ha impegnato decine di equipaggi nel contesto di una giornata dominata dal vento di maestrale. A margine della manifestazione organizzata dal Circolo Smarè di Santa Maria di Leuca, in collaborazione con la sezione di Torre San Giovanni della Lega navale italiana e L’Approdo di Porto Cesareo, sono stati premiati Emanuele Giannuzzi di Maglie, Roberto Lezzi di Lecce e Alessandro Marra di Nardò, giunti rispettivamente dal primo al terzo posto della classifica Optimist. Se la classifica femminile ha visto trionfare Clara Orlando di Corigliano d’Otranto, per quanto riguarda la graduatoria Laser sono saliti sul podio in ordine Andrea Mariano di Leverano, Vincenzo Tamborrino Frisari di Maglie e Simone Conte di Melissano. Prossimi appuntamenti quelli del 21 e il 28 gennaio presso la Scuola vela Smarè di Leuca per la fase finale del campionato.

 

Specchia – La concentrazione, la lunga rincorsa, tre balzi e l’atterraggio sulla sabbia. Francesca Lanciano si allena e suda tutto l’anno per condensare in pochi secondi la prestazione figlia di un lavoro intriso di sacrifici, rinunce e tanta passione. L’astro nascente del salto triplo sta preparando la nuova stagione agonistica per confermarsi ad alti livelli e buttarsi alle spalle un periodo vessato dagli infortuni. Nel 2014 la frattura allo scafoide destro, l’anno successivo la rottura a quello sinistro e nel 2016 la frattura all’astragalo. Una serie di guai fisici che hanno condizionato le performance del talento cristallino classe ’94. Eppure, l’atleta di Specchia è riuscita a contrastare le avversità con la medaglia d’argento ottenuta ai campionati italiani Outdoor 2016. Con il personale di 13.59 fatto registrare nel 2012, la specchiese traccia il futuro immediato mantenendo i piedi per terra: “L’anno scorso è stato un anno di cambiamenti – spiega la Lanciano -. Ho cambiato preparatore e mi alleno tra Roma e Brindisi sotto la guida di Andrea Matarazzo e di Mino Taurisano. Mi trovo molto bene e sono pronta ad iniziare nel migliore dei modi il 2018 con il test gara che si svolgerà nel mese di gennaio ad Ancona. Sarà uno step fondamentale che mi condurrà alla preparazione verso i campionati italiani di febbraio. L’obiettivo è quello di risalire sul podio tricolore, ma non mi pongo limiti. Intendo andare per gradi e testarmi giorno per giorno per poi puntare a traguardi importanti in vista delle gare outdoor. La stagione è lunga e mi auguro di non infortunarmi un’altra volta. Voglio essere al top per misurarmi con le migliori tripliste del panorama nazionale”.

Torre San Giovanni (Ugento) – Sono attesi decine di equipaggi alla prima regata della seconda manche del Campionato invernale Derive 2017. Dopo l’ultima gara svoltasi presso “L’Approdo” di Porto Cesareo, domenica 17 dicembre la competizione velica torna a Torre San Giovanni. Nonostante l’annullamento della terza regata della prima manche a causa del maltempo, questa volta le previsioni metereologiche lasciano ben sperare per il normale svolgimento della gara. La manifestazione organizzata dal Circolo Smarè di Santa Maria di Leuca, presieduto da Gabriele Scorrano, in collaborazione con la sezione di Torre San Giovanni della Lega navale italiana e “L’Approdo” di Porto Cesareo, avrà inizio alle ore 10, nell’ambito di un percorso triangolare delimitato da tre boe che si svilupperà sulla distanza di circa 2 miglia. Un tracciato spettacolare che esalterà le abilità tecniche dei partecipanti, al termine del quale si terrà la cerimonia di premiazione della prima manche con la consegna della Coppa Autunno. «Dopo la regata le mamme dei ragazzi che partecipano alla gara distribuiranno dei piccoli regali ricordo. E con l’occasione ci scambieremo gli auguri di buone feste. Tra le categorie Laser e Optimist gareggeranno circa 35 imbarcazioni e siamo fiduciosi di offrire un bello spettacolo per gli amanti del mare», spiega Donato Manco (nella foto), direttore sportivo della Lega Navale di Torre San Giovanni.

Ugento. Giuseppe Carafa tornerà sul ring sabato 16 dicembre a Kiev per continuare l’ambiziosa scalata al titolo italiano. Il boxeur di Ugento sta ultimando la preparazione presso la BeBoxe di Copertino del maestro Francesco Stifani, in attesa di incrociare i guantoni con Aram Faniyan in terra ucraina per la categoria dei pesi leggeri. Studente in Economia presso l’Università di Parma, il pugile professionista si sta allenando duramente con l’obiettivo di allungare la striscia positiva del suo score. Carafa salirà sul quadrato da pugile imbattuto, al netto di nove vittorie e un pareggio in dieci match disputati tra i professionisti. Già campione italiano Neo Pro Boxe nel 2015, l’ugentino proverà a scardinare la guardia del temibile avversario che potrà beneficiare del supporto del pubblico amico. Velocità, agilità e precisione sono i punti di forza del salentino, abile a fare dei diretti destri e sinistri i colpi dei propri successi. Una boxe tecnica, pulita e ragionata, esaltata dalla mobilità del tronco e dalla fluidità del gioco di gambe. Dopo la scomparsa di Maurizio Zennoni (tecnico storico della Boxe Parma), Carafa proverà a centrare l’ennesima vittoria per dedicarla al maestro che negli ultimi anni lo ha allenato e supportato. “Mi sento bene e sono pronto per affrontare un match molto difficile in trasferta. Nonostante gli impegni di studio – spiega il fighter di Ugento – mi sono preparato con grande concentrazione e mi auguro di fare un ottimo incontro al cospetto di un avversario molto ostico”.

PORTO CESAREO – «Intendiamo costruire un’attività trasversale per la promozione del territorio valorizzando il turismo sportivo». Parole concise e idee chiare quelle di Giovanni Pizzolante, direttore delle Dune Suite Hotel di Porto Cesareo e promotore del progetto “Mare e sport d’Inverno”, insieme a Surfinsalento di Carlo Morelli e all’Area marina protetta Porto Cesareo presieduta da Paolo D’Ambrosio. L’ambizioso progetto muoverà i primi passi domenica 10 dicembre, in occasione delle premiazioni finali del campionato regionale “Sup race Puglia 2017” presso il lido “Le dune” di Porto Cesareo. Gli amanti del mare e degli sport da tavola potranno assistere al capitolo che chiuderà ufficialmente la competizione organizzata dalle associazioni Locals crew, Kitesurf Taranto, Big eye e 3Oceani Sport center, svoltasi tra maggio e luglio. I principianti che assisteranno alla cerimonia di premiazione avranno la possibilità di apprendere le linee guida del regolamento del prossimo campionato e potranno cimentarsi sulle tavole da Sup (“Stand up Paddle”) e da surf, nell’ambito di un percorso formativo incentrato su una serie di prove gratuite. «Abbiamo deciso di unire le competenze di diversi settori per dare vita ad un’iniziativa che mira alla destagionalizzazione e allo sviluppo per mettere in vetrina il mare del nostro territorio a livello nazionale ed internazionale. Con i nostri servizi  – conclude Pizzolante, originario di Acquarica del Capo, che si occupa altresì del marketing e della comunicazione del Gruppo Le Dune della famiglia Grandioso – e le sinergie createsi con Surfinsalento e l’Area protetta di Porto Cesareo, miriamo ad ospitare manifestazioni, tornei e campionati riguardanti gli sport invernali grazie al sostegno della Regione Puglia».

Voce al Direttore

by -
Il recente rinvio a giudizio per 23 persone di Parabita, Matino, Casarano, Racale, Alliste, Alezio per "diffamazione aggravata a mezzo internet", con minacce e...