Home Authors Posts by Paolo Conte

Paolo Conte

126 POSTS 0 COMMENTS

Collepasso – Le top runners del Sud Salento si sono fatte valere in occasione della nuova edizione della Crono Salento. La gara a cronometro organizzata dalla Saracenatletica e svoltasi domenica scorsa a Collepasso, ha visto Pamela Greco di Casarano protagonista assoluta della classifica femminile (foto).

La casaranese, tesserata per la società organizzatrice, è salita sul gradino più alto del podio dopo aver fatto registrare il tempo di 20:48. Greco ha sbaragliato la concorrenza percorrendo cinque chilometri a ritmi incessanti affermandosi profeta in patria di una competizione, che è stata valida come ottava prova del circuito “Salento Tour” con l’egida del Comitato provinciale della Fidal Lecce. Alle spalle della vincitrice si è piazzata Elena Conte della As Atletica Taviano 97 Onlus. La podista di Melissano ha fermato l’orologio a 20:55 precedendo di otto secondi Maria Grazia Distante della Tre Casali.

Tra i numerosi uomini in gara si è distinta la performance di Emanuele Scrimieri della Asd La Mandra, che ha fatto registrare il tempo di 16:46. L’atleta di Noha è giunto al terzo posto assoluto della manifestazione, dietro a Luca Quarta della As Action Running e a Daniele Leggio della Tre Casali, giunti rispettivamente al primo e al secondo posto della classifica generale. La gara si è svolta in massima sicurezza ed è stata riservata alle categorie Promesse, Juniores e Seniores. Piazza Dante è stato lo scenario della partenza, dell’arrivo e della cerimonia di premiazione che ha chiuso in bellezza l’evento sportivo.

Gallipoli – L’amministratore unico Jose Buccarella e il presidente onorario Francesco Errico hanno presentato Angelo De Benedictis, nuovo allenatore del Gallipoli Football 1909. Il tecnico è stato annunciato ufficialmente martedì scorso e avrà il compito di proseguire il processo di crescita di una società ambiziosa e che guarda lontano.

“L’anno scorso siamo riusciti a dare una scossa positiva a tutta la piazza perché siamo nati con la maglia giallorossa – ha spiegato Errico -. Mister De Benedictis ha grande voglia di emergere proprio come noi. L’ambiente non pretende il primo posto in classifica, ma esige l’impegno da parte di tutti perché la maglia va sempre sudata”. Alle parole del presidente Errico hanno fatto eco quelle della nuova guida tecnica: “Non vedo l’ora di cominciare a lavorare con i ragazzi e finalmente torno a respirare aria di campo. Ho accettato la proposta del Gallipoli senza battere ciglio e sono consapevole di sedere su una panchina occupata in passato da allenatori come Calabro, Giannini, Auteri e tanti altri. Vivo il calcio come un’emozione unica e sono abituato a lavorare con grande umiltà. Il mio obiettivo è quello di essere l’allenatore dei tifosi e ricevere l’abbraccio del popolo giallorosso”.

Poi un pensiero all’allenatore della scorsa stagione: “Nella passata stagione Alberto Villa ha svolto un ottimo lavoro, ma non sento la pressione e sono pronto a motivare la squadra senza porci limiti – conclude De Benedictis – ed io cercherò di sfruttare al meglio le caratteristiche dei calciatori a disposizione e giocare col modulo giusto”. (nella foto di Massimo Coribello da sinistra Errico, De Benedittis, Buccarella) 

Cutrofiano – Dopo una stagione trionfale valsa la storica promozione in Serie A2 femminile di volley, il Cuore di Mamma Cutrofiano è protagonista anche in sede di mercato. La squadra di coach Antonio Carrattù ha messo a segno una serie di colpi che stanno facendo sognare la piazza, in vista della prossima stagione nella pallavolo che conta.

Il roster è stato rinforzato con gli arrivi di Elisa Manzano (centrale), Alice Barbagallo (libero), Merete Lutz (opposto), Maria Sofia Negro (alzatrice, foto) e Serena Moneta (laterale). Si tratta di profili di primissimo livello che potrebbero davvero far compiere il salto di qualità alla compagine salentina. Un mix di qualità e giovinezza in cui si mescoleranno le doti di Maria Sofia Negro, diciottenne originaria di Salve, pronta a dare il personale contributo alla causa cutrofianese. E il telefono del direttore sportivo e team manager Francesco Melegari, continua squillare.

La rosa non è ancora stata completata e la dirigenza continua a lavorare sotto traccia per mettere a disposizione di Antonio Carrattù un organico competitivo per la nuova categoria. Agli acquisti mirati si è aggiunta la riconferma fondamentale di Francesca Saveriano, alzatrice classe ‘93 reduce da un’annata da protagonista assoluta con la maglia del Cuore di Mamma.

Formalizzata nei giorni scorsi l’iscrizione al prossimo campionato, le Pantere continuano a prepararsi alla nuova stagione d’esordio nella seconda serie pallavolistica italiana che vedrà per la prima volta sotto rete un club della provincia di Lecce.

Otranto – Ad appena 12 anni è già sul gradino più alto del podio di una competizione a carattere nazionale. Isa Salvadore (foto) ha ottenuto la medaglia d’oro nei 200 rana per la categoria Esordienti A, in occasione dei campionati nazionali per squadre regionali che si sono svolti a Scanzano Jonico nei giorni scorsi.

La piccola nuotatrice di Otranto, allenata da Giovanni Martina (di Racale), si è messa in evidenza anche nei 100 rana e nella 4×100 mista, conquistando due bronzi. La tesserata della Fimco Sport Maglie del presidente Gigi Mileti ha primeggiato nell’ambito di una competizione che ha coinvolto oltre duecento nuotatori del territorio italiano.

Altri salentini protagonisti – Tra i medagliati della regione Puglia ha luccicato il talento di Federico Cazzato. Il nuotatore della Icos di Tricase, guidato da Sandro Scarascia, ha conseguito due ottimi argenti nei 200 e nei 100 stile libero. Il professore Giovanni Gigante, responsabile tecnico della Fimco Sport, ha ricoperto i ruoli di selezionatore della rappresentativa pugliese e di responsabile della categoria Esordienti Fin Puglia (Federazione Italiana Nuoto). Alla kermesse, inoltre, è stato presente a bordo piscina l’allenatore Sandro Scaliscia (di Tricase).

Le dichiarazioni del vicepresidente Fin Puglia – A margine delle gare si è detto ampiamente soddisfatto Gigi Mileti, vicepresidente della Fin Puglia e delegato provinciale di Lecce della Fin: “Questi risultati dimostrano la crescita continua del nostro movimento. Ormai da anni ci siamo attestati nelle prime cinque posizioni a livello nazionale e ci auguriamo di proseguire su questa strada”.

Minervino – Contro il caldo afoso e oltre le difficoltà oggettive di una gara caratterizzata dall’agguerrita concorrenza. Stefania Scatigna (foto) si è aggiudicata la nuova edizione della Minvervino in Corsa, gara podistica su strada organizzata dalla Otranto 800 Asd del presidente Francesco Previtero e svoltasi domenica scorsa con la partecipazione di oltre quattrocento atleti. Scatigna ha fatto registrare il tempo di 39:48 dopo aver percorso dieci chilometri a ritmi elevati. Alle spalle della vincitrice si sono piazzate Pamela Greco della Saracenatletica e Anna Sollazzo della Salento is Running, giunte rispettivamente al secondo e al terzo posto della classifica femminile.

Tra gli uomini si sono distinte ancora una volta le prestazioni di Emanuele Coroneo di Corigliano d’Otranto e Emanuele Capasa di Bagnolo del Salento. Coroneo, tesserato per La Mandra, ha fermato il cronometro a 33:53 raggiungendo il secondo posto assoluto dietro al vincitore Giovanni Bianco della Atletica Avis San Pietro. Capasa ha conquistato invece il terzo gradino del podio al netto di un ottimo 34:00. La competizione podistica è stata valida come sesta prova del circuito “Salento Gold” e si è dipanata sotto l’egida del Comitato provinciale della Fidal Lecce, in occasione dell’ottava edizione del “Memorial Pasquale Baccaro”.

Alla corsa hanno gareggiato gli atleti facenti parte delle categorie Promesse, Juniores e Seniores, nell’ambito di una manifestazione nella quale è stata garantita la sicurezza e l’assistenza medica.

Gallipoli – Per la prossima stagione sarà ancora la Nike lo sponsor tecnico del Gallipoli Football 1909. Sabato 30 giugno, a partire dalle 11, saranno presentate le nuove maglie da gara dei giallorossi presso la sala stampa dello stadio Antonio Bianco. Oltre alle magliette sarà presentato anche il nuovo stemma ufficiale, nell’ambito di una giornata nella quale sarà resa nota la rinnovata partnership con le aziende 3M Lab e Top Players.

Un evento importante che sancirà il primo passo verso l’inizio della stagione 2018-19 del Gallo nel campionato di Eccellenza. Sul fronte del mercato, invece, continuano a rincorrersi le voci sul conto di alcuni allenatori per il dopo Alberto Villa. Sulla lista del direttore sportivo Vito Faggianelli sono stati annotati i nomi di Giuseppe Branà, Massimiliano Vadacca e Angelo De Benedictis. Tre profili di assoluto rispetto che potrebbero fare al caso della società ionica presieduta da Vincenzo Carrozza. Branà è reduce da alcune stagioni di rilievo alla guida del Leverano e del Tricase, oltre che del Maglie e dell’Avetrana, mentre Vadacca e De Benedictis si sono messi in luce rispettivamente sulle panchine di Manfredonia, San Severo e Salento Football.

In attesa di sciogliere il nodo relativo alla questione stadio per il regolare sviluppo del progetto tecnico, il diesse Faggianelli continua a lavorare sotto traccia per costruire il Gallipoli che verrà. Dopo l’ottimo quinto posto valso i play off ottenuto nella passata stagione, i tifosi giallorossi sono bramosi di scoprire l’immediato futuro del Gallo. Pur non dimenticando le preoccupazioni per la questione terreno di gioco, la società si è ritrovata due volte in questi giorni per programmare il futuro. “C’era qualche punto da precisare – fa sapere Jose Buccarella, amministratore unico del sodalizio giallorosso -. Dal primo luglio la Federazione passa alla firma elettronica e richiede la definizione dell’organigramma societario per poter operare. Alcune persone vorrebbero affiancarci in quest’avventura”.

Infine i nuovo arrivi in società. “Con grande entusiasmo e a conferma della bontà del nostro operato – si legge infine in una nota ufficiale – abbiamo accolto nuove adesioni al nostro progetto che continua ad avere come unico e solo obbiettivo la salvaguardia di uno dei più importanti patrimoni della nostra amata città”.(foto Massimo Coribello)

Ha collaborato Mattia Corciulo

 

Taviano – Nel Sud del Salento brilla la nuova stella del fitness: il suo nome è Antonino Manni. Il personal trainer di Taviano ha conquistato due prestigiosi primi posti al campionato di zona per la specialità Men’s Physique, che si è svolto domenica scorsa a Mesagne. Il titolare dello Zenit Centro Fitness di Taviano, si è imposto sia nella gara di categoria Over 35, che in quella degli Assoluti.

Alto 193 centimetri per 90 chilogrammi di puro muscolo, Manni ha sfoggiato un fisico statuario mettendo in evidenza la qualità delle sue linee e una definizione muscolare capillare. Le pose del tavianese hanno stregato la giuria altamente qualificata, mettendo tutti d’accordo sul risultato finale. Per il 43enne si è trattata della prima gara ufficiale. Un esordio dal sapore dolcissimo culminato con il fragoroso applauso del pubblico.

“Vincere al debutto è sempre speciale – spiega Manni – perché ti trasmette tanta consapevolezza nei tuoi mezzi. Dedico questa vittoria a mia moglie, che mi ha supportato e sopportato durante il duro periodo dell’alimentazione. Questo risultato mi ripaga dei tanti sacrifici fatti in palestra e a tavola. E per questo motivo voglio ringraziare anche il personal trainer Andrea Stendardo (di Salve), che mi ha seguito in questa lunga preparazione intrisa di passione e cura dei dettagli – conclude l’atleta -. Adesso continuerò ad allenarmi con determinazione ed entusiasmo, in vista dei prossimi campionati italiani che si svolgeranno a Bari il prossimo 24 novembre”.

Andrano – Tutto pronto per la tappa del campionato interregionale di Nuoto in Acque Libere, che si svolgerà nel pomeriggio di domenica 24 giugno ad Andrano. Una nutrita rappresentanza di nuotatori prenderà parte alla competizione di mezzo fondo organizzata dalla Snalsea di Lecce e dal Lido “Cochabamba”. Oltre settanta iscritti si tufferanno nelle acque della marina di Andrano per intraprendere un percorso triangolare delimitato da tre boe sulla distanza dei 1100. Alla manifestazione prenderanno parte tutti gli atleti facenti parte delle categorie Esordienti (A), Ragazzi, Youth A-B, Junior, Cadetti, Senior, Master, Under e Propaganda. Dopo il ritrovo previsto in tarda mattinata presso il porto di Castro, gli atleti si recheranno ad Andrano per la gara che avrà inizio alle 16 a Lido Cochabamba. Al termine della nuotata eseguita rigorosamente in stile libero, si dipanerà la ricca cerimonia di premiazione che decreterà i vincitori della tappa andranese.  Dopo Andrano, il campionato si sposterà a Campo di Mare a Brindisi, in attesa della tappa di Otranto in programma il 22 luglio.

Maglie – Pioggia di medaglie per la Fimco Sport Maglie ai campionati regionali Master – 6° Trofeo Estivo di nuoto. I nuotatori tesserati per l’associazione del presidente Gigi Mileti (foto) hanno primeggiato nell’ambito di una competizione che ha chiuso ufficialmente la stagione regionale. Tanti i medagliati provenienti dal sud del Salento saliti sul gradino più alto del podio: Tiziana Ferrara (Martano) 800 stile libero, Iole Fonsimorti (Otranto) e  Francesco Pulimeno (Maglie) 100 dorso, Lucio Avantaggiato (Corigliano d’Otranto) 100 rana, Sergio Ferraro (Cutrofiano) 50 e 200 rana, Lizart Hako (Maglie) 200 misti, Francesco Mele (Castrignano dei Greci) 100 rana, Luca Piccinno (Maglie) 200 misti, Stefano Toma (Maglie) 50 dorso, Donato Vergari (Maglie) 50 e 100 dorso e Paolo Marsellla. La Fimco ha centrato l’oro anche per le staffette maschili con la 4×50 stile libero e la 4×50 mista categoria 100/119 , con Piccinno, Toma, Davide Pensabene (Brindisi) e Paolo Marsella (Maglie).

Un risultato che ha consentito alla Fimco Sport di piazzarsi al secondo posto assoluto del campionato. La manifestazione svoltasi nei giorni scorsi a Casarano, presso la vasca olimpionica del complesso sportivo Euroitalia, è stata organizzata dal comitato regionale pugliese della Federazione Italiana Nuoto con la partecipazione di ben 300 atleti in rappresentanza di trenta squadre provenienti da tutta la regione. “E’ stato davvero un ottimo risultato che ripaga del lavoro svolto durante gli allenamenti”, il commento del presidente Mileti al termine della gara -.

by -
0 308

Gagliano del Capo – Oltre 500 podisti hanno gareggiato alla settima edizione del “Trofeo Ciolo” sotto il sole del Salento. La gara nazionale di corsa in montagna che si è svolta domenica mattina a Gagliano del Capo, se l’è aggiudicata Luca Scarcia, atleta di lungo corso e presidente dell’Atletica Capo di Leuca che ha organizzato la manifestazione podistica valida per il campionato regionale Puglia Individuale e di Società Master. Il campione di Ugento ha fatto registrare il tempo di 01:04:29 precedendo il secondo classificato Giuseppe Buffone della Asd Dojo Judo Running. L’ultima piazza d’onore se l’è aggiudicata invece Emanuele Coroneo. Il podista di Corigliano d’Otranto e tessetato per La Mandra Asd ha fermato il cronometro a 01:06:24 al termine di un’ottima prestazione.

Tra le donne si è distinta la prova maiuscola di Stefania Scatigna della Salento is Running. L’atleta di Magliano si è piazzata al secondo posto della classifica femminile alle spalle di Eva Vignandel delle Fiamme Cremisi chiudendo la seconda gara della competizione in 53:05. Oltre alle donne, la corsa ha interessato anche i Senior Master dai 60 anni in poi. E tra i veterani del podismo è stato Salvatore Minisgallo a strappare il podio conquistando un onorevole terzo posto. Minisgallo, residente a Neviano e tesserato per la Saracenatletica, ha gareggiato per la categoria SM 60 facendo registrare il tempo di 53:43. La manifestazione è stata valida anche per il campionato interregionale includendo le regioni della Puglia, della Basilicata e della Calabria.

Taviano – “La Città dei Fiori” è diventata per una sera la capitale del pugilato. A Taviano è andata in scena la sesta edizione di “Boxe Sotto le Stelle”, manifestazione svoltasi sabato scorsa dinanzi agli appassionati dei guantoni. La kermesse organizzata dalla Boxe Perrone di Taviano ha riunito alcune delle società pugilistiche più importanti del territorio salentino, con una serie di match dilettantistici che hanno infiammato la platea di Parco Ricchiello. Le asd di Lecce, Taviano, Francavilla Fontana, Taranto e Tricase (quest’ultima con la presenza all’angolo del maestro tricasino Giuseppe Musarò) hanno risposto presente all’evento patrocinato dal comune di Taviano.

Sul ring si è messo in luce il talento del tavianese Filippo Greco (foto), allievo del maestro Giorgio Perrone, che ha pareggiato contro Mattia Doro di Taranto. Greco ha combattuto per la categoria Youth 91 kg dando spettacolo sul quadrato per tutta la durata del match. “Per la riuscita della manifestazione ringrazio gli sponsor che hanno permesso la realizzazione dell’evento e l’impegno dell’assessore allo Sport, Serena Stefanelli – commenta il maestro Perrone -. Greco ha disputato un ottimo incontro, ma è ancora molto giovane ed ha ampi margini di miglioramento. Adesso aspettiamo il ritorno all’attività agonistica di Giorgio Marzano che purtroppo è ancora infortunato. Abbiamo in programma una serie di competizioni alle quali prenderemo parte con i nostri atleti, ma ci auguriamo di organizzare un galà di pugilato in vista del prossimo inverno, per dare la possibilità a questi ragazzi di continuare a crescere”.

Maglie – Soltanto una monumentale Emanuela Gemma ha impedito a Sara Grasso di salire sul gradino più alto del podio della “Stracittadina Magliese”. La manifestazione podistica giunta alla settima edizione, ha visto tra i protagonisti la tesserata per la As Podistica Parabita presieduta da Antonio Leopizzi. Grasso ha fatto registrare il tempo di 36:21 viaggiando ad una media di 4 minuti a chilometro. Un prestigioso secondo posto ottenuto in classifica femminile, che ha dato lustro all’associazione dilettantistica di Parabita, pronta a preparare la nuova edizione della “Scalata delle Veneri” in programma domenica 24 giugno con partenza alle 19 in via Vittorio Emanuele II (Parabita).

Tra i numerosi uomini in gara si è distinta invece la prova del solito Emanuele Capasa dell’Atletica Corigliano d’Otranto, che ha fermato il cronometro a 29:55 alle spalle di Mario Scrimieri della Asd La Mandra e di Giammarco Buttazzo dell’Atletica Casone Noceto (quest’ultimo vincitore della classifica maschile. La corsa su strada, alla quale hanno preso parte oltre 700 podisti, è stata organizzata dalla Podistica Magliese del presidente Stefano Rizzo. La competizione si è svolta sotto l’egida della Fidal Lecce ed è stata valevole come sesta prova del circuito “Salento Tour”. Gli atleti si sono impegnati sul percorso di 9.100 chilometri dando vita ad un evento sportivo dagli elevati contenuti tecnici. Durante la manifestazione si  è dipanato anche il “Trofeo Salvatore Rizzo” riservato alle categorie giovanili.

Racale – Volley Racale in paradiso: la formazione del presidente Stefano Gaetani è approdata in serie C dopo un campionato entusiasmante. Nei giorni scorsi la squadra salentina ha superato il Volley Gioia per tre set a zero (25-23, 25-16, 27-25) compiendo l’agognato salto di categoria dinanzi al proprio pubblico. I racalini hanno avuto la meglio sul Gioia nell’ambito della seconda gara della finale play off di serie D. Un successo che ha fatto il paio con quello della prima partita giocata il 27 maggio scorso sul campo degli avversari e vinta al tie-break (23-25, 25-20, 30-28, 15-25, 15-8).

La soddisfazione per il traguardo della promozione tagliato dalla squadra del tecnico Rocco Carbone traspare direttamente dalla pagina ufficiale Facebook del Racale: “Volley Racale promossa in Serie C. Vittoria al tie break contro Gioia del Colle. Che notte indimenticabile! Grazie a tutti ragazzi, siete stati fantastici. Un grazie anche al patron Stefano Gaetani, a tutti i dirigenti, al mister Rocco Carbone, al professore Fernando Cataldi (di Parabita, ndr), ai nostri senatori, a tutti gli atleti, a Carmelo Portaccio, a Dania Preite, al pubblico di Racale e Taviano e a tutti quelli che ci hanno creduto. Ma anche a quanti non ci hanno creduto perché ci hanno spinto a fare ancora meglio! E adesso ci godiamo la vittoria. Che Serie C sia”. Ancora qualche giorno per gustare fino in fondo la soddisfazione per il traguardo raggiunto e poi tutti al lavoro: c’è da onorare la serie C col massimo impegno.

by -
0 200

Maglie – Dopo un inizio di campionato scoppiettante, il Circolo Tennis Maglie perde la testa del girone in virtù della sconfitta subita domenica scorsa contro l’Eur Sporting Club col punteggio di 4-2. I magliesi sono caduti a Roma in occasione della penultima giornata del secondo girone del campionato di Serie B maschile. Una sconfitta che ha permesso ai capitolini di balzare al primo posto con 15 punti a scapito dei salentini, fermi a quota a 12 in graduatoria. Il circolo del capitano Mattia Leo ha affrontato l’impegno esterno scendendo in campo con Marco Baglivo, Daniele Iamunno, Marco Cezza e Gabriele Frisullo. Nei singolari Cezza è stato battuto da Giuliano Ales per 6-4/6-3, mentre Frisullo, Baglivo e Iamunno hanno perso rispettivamente contro Campana (6-1/6-2), Di Meo (6-3/6-4) e Fischietti (6-3/7-6). Nei doppi confronti i magliesi hanno reso il passivo meno amaro con due belle vittorie con Frisullo, Cezza, Baglivo e Iamunno, che hanno inchiodato il punteggio sul 4-2.

“Il risultato è stato condizionato dall’assenza pesante di Vittorio Rubino – spiega il direttore sportivo del Ct Maglie, Antonio Rubino -. Quindi abbiamo dato l’opportunità ai ragazzi del nostro vivaio di fare esperienza contro un avversario molto forte che è già qualificato per il playoff”. La prossima partita per il Circolo Tennis Maglie sarà quella decisiva per il prosieguo della competizione: i salentini affronteranno in  trasferta il CT Arezzo nell’ultima giornata della fase a gironi che deciderà il secondo posto.

Poggiardo – È di Martignano il vincitore della decima edizione del trofeo “Santi Stefani – Città di Poggiardo: il suo nome è Manuele Greco. Il biker della Asdc Amici del Velodromo si è aggiudicato la gara di mountain bike organizzata dall’associazione sportiva Velofans e dalla Uisp di Lecce, che si è svolta domenica scorsa con la partecipazione di oltre centoventi amanti delle ruote grasse. Greco ha tagliato il traguardo facendo registrare il tempo di 01:35:26 viaggiando ad una media di venti chilometri orari. Un risultato che gli ha permesso di spodestare il compagno di team Luigi Stomeo di Martano, dominatore incontrastato delle tre edizioni precedenti e giunto al secondo posto con il tempo di 01:35:27. Greco e Stomeo hanno preceduto Marco Tondo Ferruccio, anch’egli facente parte della Asdc Amici del Velodromo e abile a conquistare il terzo gradino del podio. I partecipanti si sono ritrovati domenica scorsa alle prime ore del mattino presso l’area antistante l’accesso alla chiesa rupestre dei “Santi Stefani” per il ritiro del pacco gara e in attesa della partenza fissata per le 9.30. Il tracciato si è snodato lungo un percorso suggestivo e molto tecnico, che ha attraversato l’area archeologica dei Santi Stefani di Vaste. Immersi nella natura incontaminata, i ciclisti si sono misurati sotto un sole cocente passando per la pineta “Mari Rossi”, polmone verde di grande pregio naturalistico e ambientale. La gara è terminata intorno alle 11.30 con la ricca cerimonia di premiazione.

Tricase – Due record mondiali all’attivo e undici titoli italiani. Un palmares invidiabile quello di Michele Giurgola (foto) che si prepara all’appuntamento più importante della stagione e forse di tutta la sua carriera: salire sul tetto del pianeta in occasione dei campionati mondiali di apnea che si terranno a Kas (Turchia) a ottobre.

E la Turchia evoca dolci ricordi al campione di Tricase. Nel 2012, infatti, il tricasino stabilì il primato mondiale nella specialità Jump Blue proprio nelle acque turche. Il campione salentino continua ad allenarsi in vista della prestigiosa competizione, che potrebbe proiettarlo definitivamente nell’olimpo degli apneisti. L’atleta è in gran forma è ha giurato di aver stabilito l’altezza di 110 metri nel periodo di marzo durante alcune immersioni. In attesa dell’appuntamento internazionale, Giurgola impartirà uno stage di apnea nell’Isola d’Ischia che durerà per tre giorni: per la precisione dall’1 al 3 giugno prossimi.

Bagnolo del Salento – Ha corso in casa, dinanzi al suo pubblico e per le vie della sua Bagnolo del Salento da atleta di rango. E solo per una manciata di secondi non è riuscito ad essere profeta in patria di una gara disputata con lo spirito dei vincenti. Emanuele Capasa (foto) ha dovuto cedere all’impeto di Giammarco Buttazzo, centrando un prestigioso secondo posto assoluto alla decima edizione del Trofeo Città dell’Olio. La corsa su strada valevole come quinta prova del circuito “Salento Tour”, ha visto Capasa tra i protagonisti indiscussi della manifestazione podistica organizzata dall’Atletica Amatori Corigliano del presidente Lucio Donno. Il tesserato della società organizzatrice ha fermato il cronometro a 34:57 dopo aver percorso 10 chilometri tra i comuni di Bagnolo del Salento e Palmariggi. Capasa è arrivato alle spalle di Buttazzo (34:41), ma è riuscito a precedere il terzo classificato Lorenzo Villa della Atletica Mds Panariagroup. Un risultato eccellente suffragato dalla partecipazione di oltre settecento atleti, che domenica scorsa si sono presentati al via in piazza San Giorgio.

Tra le donne in gara si è evidenziata ancora una volta la prova di Pamela Greco. La tesserata della Saracenatletica di Collepasso si è piazzata al secondo posto della classifica femminile vinta da Emanuela Gemma della Tre Casali. La competizione si è svolta sotto l’egida della Fidal Lecce ed è stata riservata alla categorie Promosse, Juniores, Seniores e Master. Al termine della corsa si è tenuta la ricca cerimonia di premiazione in piazza San Giorgio.

Alliste – La Rayon Ju Jitsu di Alliste si conferma ai massimi livelli dell’antica arte marziale. Gli allievi del maestro Gianni Leone hanno fatto razzia di medaglie al campionato nazionale che si è svolto nei giorni scorsi a Succivo, in provincia di Caserta. Nell’ambito della manifestazione indetta dalla Euro Budo International Italy di Sport Fighting, Random Attack e Ground Figthing, l’associazione dilettantistica salentina ha ottenuto due bronzi con Kevin Caraccio di Racale e Lorenzo Stamerra di Alliste e cinque argenti con gli allistini Samuele Spiri, Noemi Muia, Tommaso Colaci, Martina D’Addabbo di Melissano e Gianluca Milelli di Torre San Giovanni. Successi prestigiosi ai quali si sono aggiunti ben otto titoli nazionali corredati dai due ori conseguiti da Aurora Milelli di Alliste e altrettanti ori ottenuti da Cristian De Marco (Racale), Marco Milelli (Torre San Giovanni)  Lorenzo Milelli (Alliste) e Clarissa Leone (Alliste) quest’ultima figlia del maestro Gianni Leone.

Nonostante l’agguerrita concorrenza e la partecipazione di soli quattordici atleti della Rayon, la piccola grande realtà di Alliste è riuscita a piazzarsi al terzo posto nel Random Attack (difesa da attacchi realistici) ottenendo il quarto posto in classifica generale. “Siamo soddisfatti di questi risultati, ma soprattutto per la continuità di rendimento e di partecipazione che negli ultimi anni ci ha visto competere a livello provinciale, regionale, nazionale e internazionale – spiega il pluricampione Leone -. Continueremo ad allenarci con grande passione per crescere ancora senza porci limiti”.

Salve – Albino Pepe ha fatto suo il primo Trofeo “Magna Grecia”, gara automobilistica organizzata dalla Scuderia Salento Motor Sport di Ruffano che si è svolta il 20 maggio scorso presso il miniautodromo “Pista Fanelli” di Torricella (Taranto). Il pilota di Salve ha sbaragliato la concorrenza a bordo di Radical SR4, nell’ambito della  gara valida per il Trofeo Italia Sud ACISport e inserita nel primo Trofeo “Grande Salento” di Formula Challenge. «Sono soddisfatto di questo successo – ha commentato il driver salentino – perché ottenuto su un circuito molto tecnico, che presenta un tratto tortuoso ed uno veloce con la particolarità di una pendenza altimetrica che permette curve in appoggio in salita e in discesa, non usuali». Il pilota 40enne di Salve si è impegnato sul circuito di 1350 metri dominando nelle tre manches della competizione su un totale di 29 iscritti facendo registrare il tempo totale di 9’30.49.

Gallipoli – Di 24 squadre ne sono rimaste soltanto quattro: le big four del campionato Amatori Salento Over 30 si incroceranno sabato prossimo, nell’ambito delle semifinali che si disputeranno alle 16 in contemporanea. Al Comunale di Muro Leccese si giocherà la gara Muro Amici Giallorossi – Taurisano, mentre sul campo di Tiggiano si affronteranno il Tricase e il Melissano. Sono queste le quattro compagini che si daranno battaglia dopo un campionato molto combattuto e sublimato da un ottimo tasso tecnico.

In attesa delle finali di campionato e di Coppa Salento che si disputeranno al “Capozza” di Casarano per i primi di giugno, si è chiuso il primo capitolo della stagione che ha raccontato le gesta di alcuni protagonisti. Il Tricase è stato trascinato dalle reti del capocannoniere Umberto Minerva (foto a sinistra) )arrivando primo nel Girone Sud, ma anche il Taurisano ha fatto affidamento sulla vena realizzativa di Claudio Potenza. Per quanto riguarda il Muro (primo nel Girone Centro) si sono messi in luce il casaranese Andrea Tridici e Armando Gabrieli, mentre il Melissano ha potuto contare sulle ottime performance del taurisanese Rocco Stasi, nonostante la pesante assenza per infortunio del capitano Donato Greco. In Coppa Salento, invece, le semifinali vedranno fronteggiarsi l’Amatori Maglie e il Muro Amici Giallorossi da una parte, e l’Ugento e l’Amatori MontesanoMiggiano dall’altra. Le date delle due gare sono ancora da stabilirsi, ma lo spettacolo è assicurato.

“Quest’anno abbiamo avuto un campionato di altissimo livello con alcuni ex giocatori che hanno militato in categorie di spessore – spiega Loris Bavone (a destra) di Supersano, responsabile della Asd Amatori Salento insieme a Lello Legari e Damiano Merico -. Oltre all’over 30, per l’anno prossimo intendiamo organizzare un campionato Over 40 per allargare il nostro movimento e dare spazio ad un’altra fascia d’età”.

Nardò – Mario Scrimieri da Noha (Galatina) non si ferma più. Il talento della Asd La Mandra si è aggiudicato la nuova edizione del “Natural Trail”, che si è svolto questa mattina a Portoselvaggio, località famosa per l’ambiente naturale. Dopo i numerosi successi ottenuti nel primo quadrimestre del 2018, Scrimieri ha confermato l’eccellente stato di forma sbaragliando la concorrenza di centinai di podisti a margine di una prestazione sontuosa. Il vincitore ha fatto registrare il tempo di 01:01:40, nell’ambito della gara valida come tappa del circuito “Salento Gold”. Scrimieri ha preceduto Michelangelo Spingola della Asd Corri Castrovillari e Crystian Bergamo (presidente de La Mandra), giunti rispettivamente sul secondo e sul terzo gradino del podio della classifica assoluta con i tempi di 01:02:53 e di 01:03:50. La gara podistica si è svolta sotto l’egida del Comitato Provinciale della Fidal Lecce ed è stata organizzata dalla Salento in Corsa Veglie e Sport Running Portoselvaggio, in collaborazione con il Rotary Club di Nardò.

Per quanto riguarda la classifica femminile ha primeggiato Stefania Scatigna della Salento in Running, che ha fermato il cronometro a 01:15:06. Alle spalle di Scatigna si è piazzata Valentina Maiolino della Asd Castrovillari, seguita da Pamela Greco della Saracenatletica di Collepasso. Alla gara hanno preso parte gli atleti facenti parte delle categorie Juniores, Promesse, Seniores e Master. Gli iscritti si sono cimentati sul percorso di 15,6 chilometri caratterizzato da un dislivello di 262 metri, lungo ) lungo i sentieri del parco naturale attrezzato di Portoselvaggio.

 

Ugento – Ancora un match disputato a testa alta per l’ugentino Giuseppe Carafa. Il pugile professionista della “BeBoxe” del maestro Francesco Stifani ha tenuto duro per otto riprese contro Samuel Molina sul ring di Malaga. Carafa ha perso ai punti nell’ambito di un match che si è snodato sulla lunghezza degli otto round e valido per la categoria dei pesi superleggeri. Il classe ’94 ha tenuto testa agli assalti dell’avversario per tutto l’arco dell’incontro dimostrando grande coraggio e un’ottima tenuta atletica. Per Carafa si è trattata della seconda sconfitta consecutiva lontana dal territorio italiano dopo quella incassata da Aram Faniyan, ma il boxeur di Ugento ha manifestato una crescita molto importante dal punto di vista mentale.

Il campione italiano Neo Pro ha adoperato una boxe spregiudicata costringendo Molina sulla difensiva, ma alcuni colpi precisi messi a bersaglio dal padrone di casa hanno fatto la differenza sul verdetto. L’evento sportivo in terra spagnola è valso per Carafa il dodicesimo match tra i professionisti, al netto di nove vittorie, due sconfitte e un pari. “Per otto round ho fatto la guerra sul ring e ho dato l’anima facendo una boxe d’attacco – spiega Giuseppe Carafa -. Qualche pugno pesante mi ha fatto barcollare, ma ho stretto i denti continuando a combattere sino alla fine. Da questo match ne esco senza dubbio rafforzato e faccio i complimenti al mio avversario perché ha vinto meritatamente – conclude -. Ringrazio mio padre e il maestro Stifani per la fiducia riposta nei miei riguardi”.

Cutrofiano – Parli del Cutrofiano Volley e pensi alla stagione perfetta, all’anno d’oro. Si sta parlando della realtà pallavolistica femminile che è riuscita a compiere il salto di categoria dalla B alla A/2 ed a trionfare anche nel campionato regionale Under 16. Le giocatrici allenate da coach Antonio Carrattù hanno messo la ciliegina sulla torta domenica scorsa battendo la Roma con il punteggio di 3-1, in un Pala Cesari addobbato a festa per l’approdo nella pallavolo che conta.

Prima della gara contro le capitoline e dopo una stagione tutta alla grande, il direttore sportivo Francesco Melegari (foto a sinistra) è passato a prendere tutte le componenti della squadra in limousine per suggellare il momento storico della società presieduta da Roberto Mengoli di Cutrofiano. “Alla mia prima esperienza da direttore sportivo non mi aspettavo un risultato di simile portata – spiega Melegari -. Sono onorato di essere parte integrante di un sogno che abbiamo tutti insieme voluto, cercato e ottenuto”.

Le protagoniste in campo del “Cuore di Mamma Cutrofiano” sono state  Francesca Saveriano, Andrea Beltrando, Viviana Vincenti (capitano, foto in alto a destra), Fabiana Antignano, Delizia Marra, Emanuela Morone, Michela Matichecchia, Giorgia Faraone, Benedetta Maizza, Carmen Bellapianta, Jessica Panucci e Adriana Kostadinova.

Neanche il tempo di festeggiare la prestigiosa promozione del “Cuore di Mamma”, che a distanza di poche ore è giunto il successo del settore giovanile.  Dopo aver sconfitto l’Erredi Taranto per 3-0 in semifinale, la rappresentativa guidata da Andrea Perinelli ha battuto il Mesagne con un sonoro 3-0, in occasione della finale delle final four del torneo regionale che si sono disputate tra le mura amiche del Pala Cesari. La vittoria del campionato regionale ha permesso all’Under 16 di staccare il pass per la finale nazionale, in programma a Bologna dal 29 maggio al 3 giugno.

Nella stanza dei segreti del Cutrofiano Volley alberga il forte senso di appartenenza di uno staff tecnico e dirigenziale composto da tanti cutrofianesi doc: Francesco Melegari, Lele Abate, Francesca Russo, Fabio Giannuzzo, Pasquale Guido, Gigi De Paolis, Lorenzo Giannotta, Antonio Mandurrino, Antonio Melegari, Mimina Negro, Mimma Palumbo, Antonella Bianco, Riccardo Guido, Ramona Chiriatti, Mauro Panico, Angelo Cesari, Antonio Malerba, Maurizio Schinzari, Andrea Polimeno, Mirko Paiano, Daniele Scrimieri e Giovanni Perfetto. Un gruppo solido che ha lavorato alacremente ai trionfi della società di Mengoli insieme a Stefano Natalizia (Tricase), Luigi Polimeno (Sogliano Cavour), Andrea Perinelli (Galatina), Roberto De Paolis (Galatina), Alessandro Orefice (Squinzano), Giuseppe Progna (San Donato) e Salvatore De Tuglie (Galatina).

 

Santa Maria di Leuca – Il podismo del tacco d’Italia si tinge di rosa. Stefania Scatigna si è aggiudicata la prima edizione dell’Urban Trail Caroli Hotels, che si è svolta nei giorni scorsi a Santa Maria di Leuca con la partecipazione di quasi 400 iscritti. L’atleta di Magliano si è imposta nella classifica femminile a margine di una prestazione da incorniciare. La tesserata per la Salento is Running presieduta da Salvatore Spagnolo, ha fatto registrare il tempo di 44 minuti e 24 secondi precedendo Maddalena Carrino del Team Pianeta Sport Massafra e la compagna di team Manola Ponzetta, giunte rispettivamente al secondo e al terzo posto della graduatoria generale. La gara organizzata dall’Atletica Capo di Leuca del presidente Luca Scarcia, in collaborazione e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Castrignano del Capo, si è dipanata sotto l’egida del Comitato Provinciale della Fidal Lecce ed è stata valida come quinta tappa del circuito “Puglia Trail” e come terza tappa del circuito “Salento Gold”. Gli atleti si sono cimentati su un tracciato molto tecnico con un dislivello di 457 metri totali. Il percorso è stato interamente chiuso al traffico e i podisti hanno gareggiato in condizioni di massima sicurezza, in virtù del lavoro dei volontari della Protezione Civile e delle Forze dell’Ordine che hanno presidiato la zona.

  Ugento – In un contesto di elevato tasso tecnico della gara ed un numero straordinario di partecipanti, Rosario Graziano Petracca di Ruffano è riuscito a mettersi al collo la medaglia di bronzo della nuova edizione della “Corri con Don Tonino”. La manifestazione podistica che ha concentrato oltre trecento atleti facenti parte delle categorie Juniores, Seniores, Master e Promesse, si è rivelata un grande successo per partecipazione e organizzazione. Ad organizzarla hanno concorso la parrocchia Sacro Cuore di Ugento, l’associazione Walking club e l’Asd Capo di Leuca. Petracca, tesserato della Podistica Magliese di Maglie, è salito sul terzo gradino del podio alle spalle di Mario Scrimieri e Crystian Bergamo della Asd La Mandra, giunti rispettivamente al primo e al secondo posto della classifica generale.

La gara si è svolta domenica scorsa a Ugento sotto l’egida del Comitato provinciale della Fidal Lecce. L’atleta ruffanese si è reso protagonista di un’ottima performance suggellata da un pregevole 34′ 28″ sul cronometro. Tra le donne si sono distinte invece le prestazioni di Pamela Greco della Saracenatletica di Collepasso e di Manola Ponzetta della Salento is Running. Greco ha tagliato il traguardo con il tempo di 40′ 23″ aggiudicandosi il secondo posto della graduatoria femminile alle spalle della vincitrice Emanuela Gemma della Tre Casali, mentre Ponzetta ha fatto registrare il tempo di 41′ 44″ conseguendo un onorevole terzo posto. I podisti si sono cimentati sul percorso urbano ed extraurbano chiuso al traffico della lunghezza di 9,3 chilometri, nell’ambito di una competizione valida come seconda tappa del “Salento Gold” e organizzata dal Gruppo podistico 2000 di Ruffano (foto).

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...