Home Authors Posts by Lorenzo Imbriani

Lorenzo Imbriani

91 POSTS 0 COMMENTS

Lo staff medico di “Arcobaleno su Tanzania” in un precedente intervento 

Gallipoli – Nuovo impegno dell’associazione umanitaria “Arcobaleno su Tanzania” di Gallipoli che nel corso degli anni, con il suo operato, ha permesso a orfani, bambini e persone malate di vivere una vita con dignità e priva di sofferenze dovute a carenze mediche tuttora presenti nel loro Paese.

Per quanto fatto finora ringrazia i numerosi sostenitori dell’associazione il responsabile Giovanni Primiceri, originario di Alezio, annunciando il nuovo impegno che in questi giorni lo sta portando nuovamente in Tanzania. Il sodalizio con sede a Gallipoli aiuterà questa volta la piccola Charity, bambina di 14 mesi affetta da un problema cardiaco (difetto interventricolare più difetto interatriale, in sindrome di down), a raggiungere l’ospedale Giovanni XXIII di Bari per sottoporsi a un intervento di cardiochirurgia.

Le spese dell’intervento saranno sostenute dalla Regione Puglia, che ha collaborato anche nei precedenti casi a sostegno di simili iniziative. Le spese di viaggio, visto, assicurazione e fidejussione, nonché soggiorno e transferimento  Gallipoli-Bari, saranno sostenute dall’associazione “Arcobaleno su Tanzania.
Ancora una volta Giovanni Primiceri si appella al senso di umanità e alla sentita partecipazione dei suoi collaboratori per ridare alla piccola Charity la speranza di una nuova vita.

Gli estremi, per chi volesse contribuire a questa buona causa, sono: Arcobaleno su Tanzania Iban Bancoposta IT-76-E-07601-16000-000088217245; con versamento postale C. C. Postale 88217245; Banca popolare pugliese Iban IT 33 G 05262 79 671 CC0661199865. Causale: sostegno intervento di cardiochirurgia  per la bambina tanzaniana Charity Freedom.

Nardò – Il Donegal public house di Nardò compie cinque anni e festeggia il suo compleanno ospitando l’Arthur Guinness day, evento di rilievo internazionale nato nel 2009 per festeggiare i 250 anni della birra stout per eccellenza. Simbolo dell’intera Irlanda, la Guinness nasce nel 1759 quando Arthur Guinness si trasferisce a Dublino e affitta per 9000 anni al costo di 45 sterline l’allora abbandonato sito di St. James’s Gate Brewery.

I festeggiamenti dello storico irish pub del centro storico neretino inizieranno venerdì 28 settembre, alle 21 e con ingresso gratuito. Le porte del locale si apriranno a una serata di musica e a un vasto repertorio di birre speciali.

A calcare il palco sarà l’irish-folk band dei Banshee di Francesco Sabato (foto, voce, chitarra e banjo), Mariasole De Pascali (whistle e flauti), Francesco Longo (fisarmonica) e Roberto Chiga (bodhran).

Quella di venerdì sarà un’occasione speciale per godere delle tipiche atmosfere che si possono trovare in un autentico irish pub di Temple Bar, perdendosi nelle note della tradizione musicale irlandese, con birra annessa.

Vaste (Poggiardo) – Enrico Ruggeri e P40, la storia di un incontro del tutto casuale diventato una bella amicizia. L’anno era il 2016, Enrico Ruggeri si trovava a Presicce, ospite della manifestazione “I colori dell’olio”, in attesa di suonare in piazza. Finito il sound check il cantante milanese decide di cenare in uno dei ristoranti là vicino e lì incontra Pasquale G. Quaranta, meglio conosciuto come P40. Un caso del tutto fortuito che però ha segnato in qualche modo una svolta.

Il musicista di Poggiardo, che ama definirsi “figlio del Salento”, era già noto nell’ambiente musicale locale, con i suoi dischi “Vane” e “Osteria 40” e il suo singolo “Me tira na friseddha”. L’artista salentino si aggirava tra i tavoli, chitarra in mano, intonando brani e racconti in dialetto salentino e anche un po’ in italiano.

Ruggeri rimane così colpito dal siparietto di P40, divertente e coinvolgente allo stesso tempo, che decide di offrirgli la possibilità della vita: aprire il suo concerto che sarebbe iniziato una mezz’ora dopo. “Mi è sembrato molto bravo e ho deciso di dargli una chance: gli ho chiesto di aprire il concerto che stavo per andare a fare – dichiara all’agenzia Adn Kronos ricordando quel momento – la sua gioia mi ha commosso”. Per l’artista salentino si profilava in effetti un passaggio inedito dall’osteria ad un palco con un grande pubblico. Una favola.

Dopo due anni, la storia continua. Ruggeri e i Decibel, la sua storica band, tornano in Salento per un concerto nella piazza di Magliano (frazione di Carmiano) e il cantante ha voluto rivedere il suo amico, che si trovava tra Abruzzo e Molise per un mini tour. Ricevuta la notizia, P40 si è fiondato verso casa e anche questa volta Ruggeri gli ha proposto di esibirsi prima di lui nel corso della serata. Un successo su tutta la linea e un’emozione rinnovata, senza fine.

«Pensando al nostro incontro di due anni fa a Presicce – dice P40 – è stato spontaneo abbracciarci. Ci siamo scambiati sorrisi, parole e idee. Il concerto poi, insieme al suo storico gruppo dei Decibel, è stato permeante, mi ha riconnesso con le sonorità punk-rock dalle quali provengo e che ho portato nel mio modo di suonare la chitarra classica, scesa in basso, e nel mio modo di cantare a volte grezzo ma diretto. Gli incontri con gli artisti sono sempre speciali per me, come tutti gli altri incontri umani che l’arte mi sta regalando. Tutte le persone che incontro sono occasioni umane di autentico scambio e, nel caso di Ruggeri, ho ricevuto un grande esempio di esperienza, carattere, determinazione e creatività.»

Muro Leccese – Muro Leccese festeggia oggi la raccolta del cece nero con il mercato dei sapori antichi. Si terrà questa sera alle 20 presso la villa comunale del paese a pochi chilometri da Maglie, la prima edizione di presentazione del legume tipico locale. Organizzata dall’associazione Arci “Liberi cantieri” con il patrocinio del Comune di Muro e l’Arci di Lecce, il mercatino sarà un occasione per celebrare il cece nero e altre eccellenze locali.

Molto diffuso nei tempi passati, il cece nero è un legume dalle notevoli qualità. Molto resistente sia al freddo che alla siccità, il cece nero ha trovato nel Salento, con la sua terra rossa e povera di calcare, l’habitat ideale. Al giorno d’oggi rischia di scomparire ma resiste ancora negli orti di qualche anziano contadino.

“Prodotti gustosi, musica e colori” promettono gli organizzatori: “Li abbiamo piantati, sarchiati e ‘vattuti’ e ora siamo pronti a presentarveli”, insieme ad altre produzioni locali. L’elenco dei produttori comprende Arci Liberi cantieri, la cooperativa agricola Karadrà tra Aradeo e Cutrofiano, la masseria Arci Miele di Lecce, l’azienda agricola Aia del Convento di Muro, Vivere la Canapa di Vaste (Poggiardo) e l’azienda agricola L’amaca di Nociglia. Alle 21 inizierà un incontro su tematiche ed opportunità del settore agricolo, a cui seguirà lo ska reagge di Christian Bevilacqua.

Nardò – Tornano ad accendersi i riflettori sull’Oasi Tabor che oggi, 29 agosto, ospiterà “La cucina del cuore – Tour enogastronomico e musicale europeo”, un connubio di alta cucina e musica tradizionale che ha scelto il Salento per il suo quarto appuntamento. La serata è organizzata da Oasi Tabor con la partecipazione dello chef internazionale Salvatore Lega, con la direzione artistica del maestro Ekland Hasa e la collaborazione di Zero Nove Nove.

L’evento propone un ricco menù con orecchiette al ragù di polpo e timo, polpette al succo di pomodoro con rosmarino e menta, pasticceria salentina mista e calice di vino della cantina Bonsegna di Nardò. Il tutto sarà curato dallo chef Salvatore Lega, neretino di origine ma francese d’adozione, che fin dagli esordi si è distinto per il suo modo innovativo e creativo di cucinare, abbinando ingredienti provenienti da ogni parte del mondo, dall’Africa, al Portogallo passando per la Spagna.

Ad accompagnare la cena il duo formato da Enza Pagliara e Dario Muci di Nardò, che porteranno in scena il patrimonio musicale salentino riproponendo i canti dimenticati e poi rinati della tradizione popolare.
Il loro progetto, chiamato “Marèa”, nasce dall’esigenza di recuperare il passato e di unirlo con le dinamiche del presente, creando un mosaico di  bellezza e fascino fatto di ricerca e riproposta. Enza Pagliara si è affermata come una delle voci più intense del panorama femminile con la “Notte della Taranta” e con dischi come “Frunte de luna” e “Bona Crianza” mentre Dario Muci ha gettato nuova luce sui musicisti barbieri con il suo progetto “Barberìa e canti del Salento”, donando nuova vita a un repertorio ricco e vario. Tra canti alla stisa e romantiche canzoni d’amore, la serata di oggi promette la possibilità di tornare in contatto con un bel pezzo della tradizione salentina.

L’Oasi Tabor, a pochi chilometri da Santa Caterina e Nardò, in località Cenate, è una struttura situata in due ettari di parco di proprietà della diocesi di Nardò-Gallipoli, adesso gestita dalla società cooperativa Osa (Operatori sanitari assistiti) di Roma, da tempo impegnata nell’organizzazione di eventi volti a valorizzare il patrimonio salentino.

Melpignano – Ancora musica ed eventi culturali per la V edizione del “So What Festival”, organizzata dall’associazione Altatensione e ospitata presso l’ex convento degli Agostiniani. Dopo l’esordio della manifestazione con The Zen Circus e I Botanici, il prossimo appuntamento è per giovedì 9 agosto con Wu Ming Contingent e Lercio (ore 22 – ingresso 7 euro).

A seguire, una due giorni dedicata all’elettronica e ai suoi derivati con Ninos du Brasil, Yakamoto Kotzuga e Inude (11 agosto ore 22 – ingresso 10 euro), GodblessComputers, Jolly Mare e Joyfull Family (12 agosto ore 22 – ingresso 10 euro).

Crocevia di culture ed emozioni, “So What Festival” ha accolto nelle sue prime quattro edizioni artisti come Baustelle, Alessandro Mannarino, Lo Stato Sociale, Post Csi, Uochi Toki, The Skatalites, 99 Posse, Panda Dub, Assalti Frontali, La Scapigliatura, Iseo & DodoSound, Dj Gruff, Almamegretta. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Melpignano, con il sostegno di numerosi partner locali e nazionali.

Tricase – Torna dal 10 al 19 agosto il Torneo nazionale di tennis “La Vallonea” arrivato alla sua 38^ edizione e, come sempre, ospitato dal Circolo tennis di Tricase, che da 40 anni sostiene questa manifestazione di successo. Ottenuta la promozione da torneo di Terza categoria a torneo di categoria Open maschile dal Comitato regionale pugliese della Fit, “La Vallonea” richiama ogni anno giocatori da ogni parte d’Italia a contendersi un montepremi da 2.000 euro. Negli stessi giorni verrà organizzato anche il torneo di Quarta categoria femminile, che vedrà la partecipazione di giocatrici provenienti da tutta la provincia.

I maestri Da anni punto di riferimento per tanti appassionati della provincia, il circolo tricasino ricopre un ruolo fondamentale nel panorama nazionale vantando numerosi successi grazie agli allievi della sua scuola, diretta dal maestro nazionale Fit Giovanni Lazzari (di Nociglia), affiancato da Vittorio Leone (Tricase), Andrea Codazzo (Maglie), Daniele Nuccio (Tiggiano) e Antonio Branca (Specchia), tutti istruttori certificati Fit.

Il settore giovanile Da segnalare anche i successi dei bambini della scuola, sempre ai primi posti nelle categorie red, orange e green. Notevoli i successi di Federico Sanapo, allievo dell scuola, nei tornei di Nardò, Muro e Tuglie e le finali raggiunte nelle altrettanto impegnative competizioni agonistiche di Copertino, Tricase e Lequile, dove si è potuto confrontare con i migliori tennisti pugliesi della sua età.

Il presidente Ricchiuto «Il successo dell’anno scorso, sia in termini di iscritti che di qualità del gioco espresso, ci fa ben sperare che anche l’edizione 2018 sarà caratterizzata da grande tennis. Abbiamo ricevuto – commenta Fernando Ricchiuto, presidente del Ct Tricase –  richieste di iscrizioni da ogni parte d’Italia e questo non può che essere un premio per l’ottimo lavoro svolto all’interno del Circolo che mi onoro di presiedere. La concessione dei patrocini da parte dell’Amministrazione comunale di Tricase e dell’assessorato allo Sport della Regione Puglia dimostra come, anno dopo anno, il Circolo si sia guadagnato apprezzamento e stima anche da parte delle istituzioni. Ringrazio tutti coloro che collaborano gratuitamente per la crescita sportiva e sociale dell’associazione, in primis gli altri membri del Direttivo Marco De Francesco, Giuseppe Garrapa, Marco Sanapo e Giusy Longo».

 

Muro Leccese – L’antico borgo apre le sue mura messapiche per ospitare la prima edizione del “Messapia jazz festival”, una serata di musica all’altezza dei luoghi e che si pone l’obiettivo di allargare il proprio pubblico andando incontro ad altre musiche e alle generazioni più giovani e capaci di apprezzare la buona musica. L’appuntamento è per il 21 luglio, alle 21, presso piazza del Popolo dove numerosi artisti si destreggeranno in virtuosismi jazz fusi all’inconfondibile ritmica partenopea e per un omaggio collettivo allo scomparso Pino Daniele, maestro di tante di queste melodie.

Nel corso della serata si alterneranno sul palco Alberto Gurrisi e Laura Klain con “Two Late Duo”; Simona Severini, Filippo Bubbico e Dario Congedo; Davide Shorty & Straniero Band con Davide Sciortino (terzo classificato a X Factor 9, foto), Manuel Prota, Emanuele Triglia, Alessandro Donadei, Claudio Guarcello;  Bebo Ferra e Alberto Tafuri Lupinacci, quest’ultimo direttore artistico della prima edizione del “Messapia Jazz Festival”.

Pianista, compositore e produttore discografico italiano, Alberto Tafuri Lupinacci ha all’attivo collaborazioni con alcuni tra i più importanti artisti italiani e mondiali; Fabrizio De André, Jovanotti, Enrico Ruggeri, Elio e le Storie Tese, Stewart Copeland dei Police (già direttore artistico della Notte della Taranta di Melpignano), Eugenio Finardi, Fiorella Mannoia, Antonella Ruggiero e Robert Palmer per nominarne alcuni. Una serata di grande musica in uno dei luoghi più belli del Salento, a pochi passi da Otranto.

La serata è organizzata da “Vernaleone & Associati” in collaborazione con il Comune di Muro Leccese; ingresso gratuito.

 

Gallipoli – Spiagge accessibili ai disabili, il progetto “Io Posso” viene rifinanziato. Per il quarto anno consecutivo l’Asl di Lecce promuove e sostiene – con 20mila euro – il progetto “Io Posso” e rinnova l’impegno di creare spiagge accessibili alle persone affette da Sla, considerando evidentemente questa iniziativa come “un obiettivo socio sanitario rilevante”. Lo scopo è di eliminare tutti gli ostacoli che impediscono l’accesso al mare e di realizzare un’area balneare libera fornita di adeguata assistenza infermieristica, pedane mobili, servizi igienici idonei e postazioni di salvataggio a mare.

Per la stagione 2018 è stata scelta la Marina di San Foca (Melendugno) ma altri Comuni iniziano a dimostrare interesse per l’iniziativa chiedendo all’Asl modalità e possibilità d’intervento. Il Comune di Lecce ha già fatto prevenire la sua formale adesione e, in forma ufficiosa, anche l’Ambito di Campi Salentina è pronta a farlo. Risulta che anche il Comune di Gallipoli con il relativo Ambito sociale di cui è capofila stia per entrare nel circuito per offrire anche questo servizio a turisti e villeggianti.

Il progetto “Io posso” comunque, al di là della riconosciuta importanza socio-sanitaria, “mira a diventare un modello per nuove idee e progetti capaci di far nascere una nuova sensibilità verso le persone affette da disabilità neuromotorie”.

MURO LECCESE. Inizia domani “Lu porcu meu”, la tradizionale sagra alimentare internamente dedicata al maiale che quest’anno celebra la sua 33° edizione. Due giorni all’insegna del gusto, durante i quali si potranno gustare i tradizionali piatti come il bollito e la carne alla griglia. Insieme alle specialità salentine, negli stand allestiti nell’area mercatale sarà possibile degustare anche prodotti della tradizione marchigiana, provenienti dal Comune di Visso. L’edizione di quest’anno, infatti, apre le sue porte alla solidarietà ospitando il sindaco del piccolo centro delle Marche colpito dal terremoto dell’ottobre scorso, Giugliano Pazzaglini, e un produttore di salumi del paese danneggiato. Una delegazione “estera” che testimonia il legame tra i due Comuni, uniti nella tradizione gastronomica fondata sul maiale.

“Siamo molto soddisfatti per il traguardo raggiunto della festa alla sua 33ma edizione, crescendo anno dopo anno. Questa sarà particolare per lo spirito di solidarietà verso un paese colpito dal terremoto nelle Marche” commenta Antonio Spano, presidente dell’associazione Pastorella che organizza la festa.

I festeggiamenti inizieranno domani, alle 19, con l’apertura degli stand e continueranno con la musica delle Mute terre e dei Ritmo binario. Ma sarà domenica che si entrerà nel vivo; alle 8 si terrà la tradizionale fiera mercato per le vie del paese e alle 17 si terrà la storica “Cuccagna de lu porcu meu”. Non mancherà la musica, responsabilità di “Canta Muro”, diretta da Claudio “Cavallo”, durante cui si alterneranno gli artisti del paese: Mascaramirì, Crifiu, Terra de menzu, Zimbaria, Bedixie e altri

MURO LECCESE. Manca solo una settimana alla terza domenica di ottobre e Muro Leccese si sta preparando a celebrare una delle sue feste più importanti. Sabato 14 e domenica 15 ottobre ritorna la sagra de “lu porcu meu”, un’esaltazione gastronomica del maiale in tutte le sue varianti (l’immancabile bollito, grigliato e altre prelibatezze a base di carne di maiale). Un evento antico e tenuto in grande considerazione dai muresi, al punto di guadagnarsi il soprannome “porci”, legato a un vecchio e ironico aneddoto. Durante un temporale improvviso, un allevatore di maiali, per evitare che i suoi animali si ammalassero, ebbe la brillante idea di asciugarli all’interno di un grande forno. Neanche le urla dei maiali, che venivano lentamente arrostiti, fecero avvedere l’allevatore, che si limitò a commentare: ”Guardàti comu sta ritene, pare ca sta sciòcane”.

La festa inizierà sabato, alle 19, con l’apertura degli stand alimentari, nell’Area mercatale, e la musica delle Mute terre e dei Ritmo binario. Ma sarà domenica il vero evento; dalle 8 si terrà la tradizionale fiera e alle 17 sarà il momento della storica “Cuccagna de lu porcu meu”. Il gran finale sarà alle 19 con “Canta Muro”, diretta da Claudio “Cavallo”, durante cui si alterneranno i protagonisti musicali del paese: Mascaramirì, Crifiu, Terra de menzu, Zimbaria, Bedixie e altri

L’associazione “Pastorella” è l’organizzatrice di questa due giorni di festa. Dice il presidente Antonio Spano: “Siamo molto soddisfatti per il traguardo raggiunto della festa alla sua 33ma edizione, crescendo anno dopo anno. Questa sarà particolare per lo spirito di solidarietà verso un paese colpito dal terremoto nelle Marche”. Con questo sentimento di condivisione l’associazione ha infatti aperto le porte della festa a una delegazione di Visso, Comune marchigiano profondamente colpito dal sisma dell’ottobre scorso. Muro Leccese e Visso uniti da “lu porcu meu”, il Comune delle Marche, infatti, è noto per il “ciascuolo”, un tipico insaccato della regione. Saranno presenti alla festa il Sindaco di Visso Giuliano Pazzaglini, Alessandro Bordoni responsabile commerciale per il Sud Italia di acqua Nerea (uno degli stabilimenti che ha resistito al sisma) ed un rappresentate dei produttori locali. Durante i due giorni si potranno assaggiare quindi anche numerose specialità marchigiane, contribuendo così alla ricostruzione delle aziende del paese devastato.

GALLIPOLI. Si terrà dal 21 al 29 ottobre il 19° Campionato italiano di biliardo sportivo, un nuovo appuntamento di livello nazionale nella cornice dell’Ecoresort Le Sirenè  di Gallipoli. Sono 600 giocatori iscritti, 12 tavoli pronti e dieci ore di diretta televisiva sulla Rai (prevista per il 28 e il 29) per uno degli appuntamenti più attesi del calendario federale.

L’evento, organizzato dalla Fibis Sezione Stecca in collaborazione con Caroli hotels e il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce e Comune di Gallipoli, sarà diviso in due: un torneo nazionale e un torneo pro. Il primo vedrà impegnati 48 nazionali ai quali si aggiungeranno 16 giocatori provenienti da una selezione riservata alle categorie: Master, 1°, 2° e 3° categoria. Il secondo vedrà, invece, impegnati, esclusivamente 24 atleti Pro. Saranno presenti tutti i big del biliardo: Michelangelo Aniello, Antonio Buta, Santi Caratozzolo, Massimo Caria, Carlo Diomajuta, Antonio Girardi, Camilo Gomez, Matteo Gualemi, Antonio La Manna, Daniel Ricardo Lopez, Crocefisso Maggio, Alberto Putignano, Andrea Quarta, Gaetano Romeo, Pier Luigi Sagnella, Marco Sala. Tra i Nazionali: Fabio Cavazzana, David Martinelli, Biagio Maceri, Riccardo Belluta, Paolo Infortuna e Sandro Giachetti (vice campione del mondo). Le qualificazioni inizieranno il 21 e andranno avanti fino al 27. Per il circuito Fibis open la fase finale sarà il 28 ottobre dalle 9,30. La categoria nazionali entrerà nel vivo sabato 28 alle 15,30 con le finali previste domenica 29 dalle 9,30. Per il circuito Fibis pro il primo turno a gironi sarà sabato 28 dalle 20,30 e il secondo turno domenica 29 dalle 14,00. La Fase finale, la più attesa, è prevista per domenica 29 ottobre dalle ore 20.

PORTO CESAREOL’estate non è ancora finita a Porto Cesareo; aperta la stagione dal torneo mondiale di acquabike, prosegue adesso col campionato di traina d’altura. “Il campionato di traina allunga una stagione ricca di eventi ed emozioni che hanno catalizzato l’attenzione e riscontrato il gradimento di migliaia di turisti” commentano l’assessore alla Pesca Nicola Peluso e la consigliera comunale delegata Katia Basile. L’appuntamento è per domani, dalle 10, alla sede della Lni di Porto Cesareo per le iscrizioni, il saluto ufficiale delle autorità, il briefing comandanti e per un apericena presso l’hotel Mediterraneo alle 19.30 e proseguirà fino al 7 ottobre. Venerdì 6 avrà inizio la prima manche, con partenza alle 7 e ritorno alle 15.30 dal campo di gara. Si terrà sabato 7 la seconda e ultima manche che, durante la cena presso il Club azzurro, proclamerà il Campione italiano pesca d’altura. Ma non finisce qua. Il 27 e 28 ottobre, come annuncia una nota del Comune, verrà ospitato il campionato mondiale di flyboard (una disciplina nata in Francia che permette di “volare” grazie a un getto di aria compressa). “Porto Cesareo non è solo cibo, spiagge e mare meravigliosi ma è cultura, tradizione, storia, sport e un infinito ventaglio di ricchezze e possibilità che ci consentono di vivere la marina 365 giorni all’anno” conclude il sindaco Salvatore Albano.

TRICASE – Motori pronti al via per l’ottava edizione del “Rally dei 5 comuni”, corsa organizzata dalla Scuderia Salento Motor Sport, con il patrocinio dell’Automobile Club Lecce e dei Comuni di Tricase, Tiggiano, Specchia e Corsano.  La corsa, ultima prova del Campionato regionale (Puglia, Molise, Basilicata e Abruzzo), sarà il 23 e 24 settembre con partenza e arrivo dalla piazza Cappuccini nel cuore di Tricase. Sono 241,25 i chilometri totali di cui 79,59 di prove speciali e 161,66 di trasferimento, con nove prove speciali, di cui tre in notturna, sulle stradine tra ulivi e muretti a secco del Capo di Leuca. I concorrenti attraverseranno Corsano, la prima delle gare, affronteranno la discesa “della torre” che li porterà nella località “Guardiola”. Domenica, invece, sarà la sfida della prova speciale “Tiggiano” proseguendo verso Novaglie per poi concludersi presso il “Ciolo”. La P.S. “Specchia” di 9,63 Km, partirà dal tratto di strada che porta verso Presicce snodandosi lungo la “Serra dei Cianci” per poi concludersi nei pressi della strada comunale “Serra di Cristo” dove si trovano un paio di spettacolari tornati in discesa.

FELLINE (ALLISTE). Terzo appuntamento per la rassegna cinematografica “Calici di cinema” che continua il proprio omaggio all’attore cubano Tomas Milian. Cominciato con “I delfini” di Francesco Maselli e dopo la scorsa proiezione del western “Faccia a faccia”, diretto da Sergio Sollima con Milian e Gian Maria Volontè, venerdì 15 settembre sarà il turno di “Squadra Volante”. Film poliziesco del 1974, la trama si snoda nella caccia di Tomas Ravelli (interpretato da Milian) dell’assassino di sua moglie, il bandito soprannominato “Marsigliese”. A interpretare il criminale Gastone Moschin, altra icona del cinema italiano recentemente scomparsa alla quale sarà tributato un saluto. La regia del film è di Stelvio Massi che fu il primo a inserire Tomas Milian in un ambiente poliziesco, allontanandolo dal mondo dello spaghetti western. L’appuntamento, a cura di Antonio Manzo e organizzato da Vite Colta, enosteria dell’azienda vitinicola DeiAgreguidata da Marta Cesi, è per le 21 presso la piazza Castello di Felline. Ad allietare la serata ci sarà un buffet a base di piatti tipici locali, pregiati vini. Info e prenotazioni: 348 7792184

RUFFANO. Tutto pronto per l’ottava edizione del Rally dei 5 Comuni che da oggi aprirà le iscrizioni per la gara di validità nazionale e prova del campionato regionale (Puglia, Molise, Basilicata e Abruzzo) che il 23 e 24 settembre chiuderà il calendario Aci Sport 2017. La tappa salentina è valida anche per la “Rally piston cup” composta da diciotto gare che si corrono in sette regioni d’Italia per un montepremi di 20mila euro. Alla competizione saranno ammesse le vetture dei Gruppi N (tutte le classi), A (tutte le classi con esclusione delle Wrc), R (tutte le classi), Super 2000 (2.0 atmosferico – 1.6 turbo), Super 1600 (per queste vetture sarà possibile utilizzare degli “errata” scaduti, senza penalità), A8, K11, Rgt con omologazione Fia, Racing Start, R1 Nazionale e Autostoriche (vetture dal 1° al 4° raggruppamento dal periodo E al periodo J1 -massimo 5 vetture). La competiziome automobilistica attraversa i territori di Specchia, Tricase, Corsano, Tiggiano e Alessano (per info disponibile il sito internet ufficiale www.salentomotorsport.it).

Il cardinale Ernest Simoni

GAGLIANO DEL CAPO. Festa patronale particolare quella che si sta preparando per il 6 agosto nella piccola frazione di San Dana. Per la versione estiva dei tradizionali festeggiamenti che si tengono ogni anno il 16 gennaio in onore del Santo venuto dall’Albania, la comunità di circa duecento abitanti vuole mettere tutto a posto in onore dell’arrivo del cardinale di Scutari (Albania) il novantenne Ernest Simoni. L’alto porporato si tratterrà per alcuni giorni nella diocesi di Ugento-S. Maria di Leuca. Il 10 celebrerà con gli altri religiosi e una folla di giovani la “Preghiera per la pace”, uno degli eventi iniziali della “Carta di Leuca.1” che si svolgerà a Leuca fino al 14 agosto.

Edoardo Winspeare

TRICASE. Il Salento torna alla Mostra del cinema di Venezia con “ La vita in comune”, il nuovo film di Edoardo Winspeare, il regista originario di Depressa di Tricase. Non è la prima volta, del resto, che Winspeare partecipa con successo a concorsi e rassegne di alto livello, dal Sundace film festival di Robert Redford al Festival internazionale di Berlino. Diplomatosi all’Università della televisione di Monaco di Baviera e dopo brevi esperienze come assistente al montaggio, il regista realizza i suoi primi cortometraggi e documentari incentrati sulle tradizioni del Salento, protagoniste anche nel suo primo lungometraggio del 1996 “Pizzicata” che si fa notare sia in Italia e all’estero, come Berlino, Cannes e San Francisco. Con la sua seconda opera, “Sangue vivo”, arriva il successo di pubblico; vincitore del premio “Nuevos Directores” al Festival di San Sebastian e primo film italiano ammesso al Sundace film festival di Robert Redford. Nel 2003 esce “Il miracolo” che otterrà due premi alla Mostra del cinema di Venezia, seguito da “Galantuomini” del 2008. L’ultimo lavoro di Winspeare è “In grazia di Dio” che parteciperà al Festival internazionale di Berlino nella sezione “Panorama”. “La vita in comune”, scritto dal regista con Alessandro Valenti di Lecce, porta avanti il tema, già presente “In grazia di Dio”, della vita semplice e del suo elogio; il sindaco del comune immaginario di Disperata si sente inadeguato per il ruolo che deve ricoprire; un aiuto alla sua depressione arriverà dall’amore per la poesia e da un incontro inaspettato. Il film concorrerà nella sezione “Orizzonti” del festival che in questa edizione presenta una forte affluenza di artisti italiani tra cui Paolo Virzì, i Manetti Bors, Andrea Pallaoro e Sebastiano Riso e molti altri. Non mancheranno le star internazionali, tra cui George Clooney, Matt Damon, Julianne Moore, Jennifer Lawrence, Javier Bardem e Penelope Cruz, Judi Dench. E, ancora, Sienna Miller, Jim Carrey, Kirsten Dunst.

 

TRICASE. Sarà inaugurata sabato 29 luglio alle 19 la struttura di servizio rurale “Semi urbani” a Tricase, in via Catalano. Si tratta di un nuovo centro per la promozione e la vendita di prodotti artigianali e agricoli tipici della zona ma anche sede per incontri culturali mirati allo sviluppo territoriale e info point turistico. La struttura, realizzata dal Gruppo di azione locale (Gal) “Capo di S. Maria di Leuca”, è stata finanziata dal programma di Sviluppo rurale Puglia 2007-2013 mentre le spese per la sistemazione degli spazi esterni sono state a carico del Comune di Tricase. La gestione del centro è stata affidata, dal Gal alla rete di agriturismi “Gramigna”. Dopo l’apertura del mercato il programma di sabato prevede i saluti istituzionali di Carlo Chiuri, sindaco di Tricase, e di Rinaldo Rizzo, presidente del “Capo S. Maria di Leuca”; si proseguirà con gli interventi di Fabiana Renzo, azienda agrituristica “Sante Le Muse” di Salve, Francesco De Giorgi, azienda agrituristica “Terra di Leuca” di Ruggiano di Salve e capofila della “Gramigna”, Giosuè Olla Atzeni, direttore del Gal, Michele Turco, associazione Meditinere di Tricase, Luigi Maglie, azienda agrituristica “Fica Torta” di Tricase e Federica Sparascio, azienda agrituristica “Gli Ulivi” di Tricase.

Brusco

Holi Dance Festival

Holicolor

Saluta Andonio

GALLIPOLI. Ospiti del panorama musicale italiano e internazionale, eventi di rilievo mondiale e star del web; l’estate del parco Gondar non è ancora finita e non dà segni di volersi fermare. S’inizia domani con la Reggae summer night con ospite uno dei massimi esponenti del genere italiano: Brusco. Fresco del suo ultimo album “Guacamole”, l’artista romano si esibirà domani sera in un evento gratuito, affiancato da Mighty Bass, Run It Sound, Kooloomeetoo e Heart On Fire. Mercoledì il parco si riempie di colori con il Salento holi colors festival che arriva a Gallipoli dopo aver fatto tappa a Tokio, Nairobi, New York e infine Parigi. A. Coluccia, A. Locos, Andrea Fsk, G. Spedicato, I Dren feat. Lampo, Joseph Mosch b2b M. Sielo, Jetro, Luca Tarantino, R. Dell’Osso, Shamito, S. Pellegrino, The Way Out, Tony D.
i dj che dalle 18 si alterneranno al rintocco di ogni ora, segnato dal lancio di colori, per una serata al ritmo dei successi commerciali e house del momento. Sarà invece la musica dance/commerciale degli anni ’90 la protagonista della serata di giovedì 27, in un evento che ospiterà Corona con la sua Rhythm of the night e Haiducii, celebre per la sua Dragostea din tei. Saranno invece la star del web Marco Morrone, meglio noto come Saluta Andonio. ad animare “La festa igniorante” con Scuola zoo, Lercio.it e Party rock Salento. Chiuderanno la settimana due pezzi da novanta del rap italiano, Marracash e Guè Pequeno ospiti del Postepay sound parco Gondar con il loro “Santeria lve tour”

 

TeresaBellanova

Sarà un incontro per avvicinare le Istituzioni nazionali alle realtà locali quello di lunedì 24 luglio tra il viceministro Teresa Bellanova e gli enti che fanno parte del tessuto economico-sociale del Gruppo di azione locale (Gal) “Terra d’Arneo”. Durante la giornata, secondo il programma comunicato,  saranno visitate le aziende Duriplastic e Cantina Leone de Castris a Salice Salentino; Gelmar e N&C a Veglie; Cantina sociale Vecchia Torre e Azienda agricola Conti Zecca a Leverano. Cosimo Durante, presidente del Gal, di cui fanno parte anche Nardò e Gallipoli, accompagnerà l’on. Bellanova  durante la sua visita. “Ancora un’occasione per rendere protagonista il territorio – commenta Durante – con le sue aziende, vero lievito della nostra economia e del progresso che negli ultimi anni sta portando il Salento e la Terra d’Arneo ad essere riconosciuti come luoghi dalla rinnovata capacità produttiva e di rinomate. Il nostro auspicio, come GAL, è che aumenti la consapevolezza degli imprenditori locali, nel loro ruolo di creare valore economico e sociale, e l’incontro con il Vice Ministro non può che essere da stimolo in questo processo ”.

Occupavano abusivamente porzioni di demanio marittimo gli ombrelloni e i lettini sequestrati ieri a Torre Lapillo e Torre Vado dalla Guardia costiera. Nel primo caso i militari sono intervenuti con due distinti sequestri a carico di chi aveva occupato vaste aree demaniali marittime con oltre 100 arredi balneari di vario tipo. L’intervento della Guardia costiera, congiuntamente a carabinieri e polizia municipale, ha permesso di rendere di nuovo fruibile decine di metri quadrati di spiaggia libera. A carico dei trasgressori si configurano i reati di occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo oltre al deturpamento del cordone dunale nonché la modifica dello stato dei luoghi operata mediante la posa degli arredi sulla pregiata e protetta fascia di arenile sulla quale insistono rare specie vegetali. Analogo intervento quello svolto nella medesima giornata dai militari dell’ufficio locale marittimo di Torre Cesarea in altra porzione del litorale, sempre a Torre Lapillo e dai colleghi dell’ufficio locale marittimo di Santa Maria di Leuca nei pressi della “Spiaggetta del milanese” a Torre Vado. Anche in questi casi, oltre alle denuncie per le condotte illecite, i militari hanno posto sotto sequestro diversi ombrelloni e sdraio mediante i quali erano stati sottratti alla pubblica fruizione vaste aree di demanio.

Lungomare Cristoforo Colombo

Lungomare Cristoforo Colombo

SANTA MARIA DI LEUCA. Celebrare e ricordare l’importanza della biodiversità; questo il tema centrale della due giorni di “Pomario estivo” che si terrà mercoledì 12 e giovedì 13 luglio a Santa Maria di Leuca, con al centro i frutteti di questa parte del Salento. L’evento è finanziato e organizzato dal Parco naturale regionale “Costa Otranto Santa Maria di Leuca-Bosco di Tricase” nell’ambito del progetto per il recupero e la salvaguardia del germoplasma frutticolo pugliese, con la collaborazione della cooperativa sociale Terrarossa. Nella prima giornata, alle 19 presso villa Fuortes, verrà presentato “Varietà frutticole tradizionali del Salento – Biodiversità, conservazione, valorizzazione”, il nuovo volume del biologo Francesco Minonne a cui seguirà la mostra fotografica di scorci salentini; il tutto accompagnato con una degustazione a tema. Giovedì, sul lungomare Cristoforo Colombo si terrà la mostra pomologica “Pomario estivo, documentale della biodiversità frutticola del Salento”, in compagnia della musica di Kailia e Bandadriatica.

GALLIPOLI. Il parco Gondar festeggia il suo decimo anno e lo celebra con l’edizione più completa e ricca del Postepay sound Gondar. Numerosi artisti hanno scelto la location salentina come unica data italiana dei loro tour internazionali, come il veterano Manu Chao, che tornerà per la terza volta sul palco il 18 luglio, o Shaggy e Busta Rhymes (rispettivamente il 6 e il 17 agosto). La notte di Ferragosto sarà animata dai successi di due celebrità della musica internazionale, Alvaro Soler e Sean Paul, protagonisti del “Pullup festival”. Il 20 agosto sarà il turno di Jay Santos e Willy Williams. Sarà presente anche la scena elettro con Martin Solveig (4 agosto), Steve Aoki (8 agosto) e Martin Garrix (3 agosto); l’11 agosto sarà il turno dei berlinesi Moderat che divideranno il palco con l’artista techno Speedy J nella sesta edizione del Crime Fest. Ancora techno il 7 agosto con l’americano Maceo Plex e il 14 agosto con Marco Carola. Non manca il panorama italiano che spazia dal rock dei Litfiba (5 agosto) all’energia di J-Ax e Fedez (9 agosto) passando per Alessandro Mannarino (16 agosto), Thegiornalisti (18 agosto), Cristina D’Avena (21 agosto) e i salentini Sud Sound System  e Boomdabash, il 12 e il 19 agosto. Largo spazio lasciato anche alla scena hip hop e rap che si apre il 15 luglio con Ghali e Mecna, per proseguire il 29 luglio con Marracash e Gue Pequeno, e l’1 agosto con Salmo e Noyz Narcos. Spazio inoltre ai format più spettacolari e divertenti, che si aprono con il tripudio di colore del Salento Holi Colors il 26 luglio, con bis il 2 agosto, per proseguire con il Festival Dance anni ’90 con Corona, Hiduci, Neja e Soundlovers il 27 luglio per un tuffo nel passato, il 28 luglio con la Festa Ignorante di Lercio, Scuola Zoo e Party Zoo Salento, e l’appuntamento con gli appuntamenti Malafiesta con Grupo Extra il 30 luglio. We Love 2000 con Danti è il format protagonista del 31 luglio, mentre ritorna la Zarro Night con gli Eiffel 65 il 3 agosto e bissa il 23 agosto durante il Salento Street Food & Fun. Il 22 agosto inoltre il Parco si trasforma in un grandioso set per rivivere la magia delle atmosfere anni ’50 con il Be Bop A Lula Festival – The Original Rock’n Roll Party. Il Parco Gondar si vestirà di ambientazioni vintage e abiti d’epoca, per trasportare il pubblico nel meraviglioso mondo degli anni ’50. Ritorna poi la seconda edizione del “Salento Street Food & Fun” al 22 al 24 agosto, con il divertimento del Luna Park che si coniuga con il cibo di strada. Si tratta del terzo anno di collaborazione della struttura gallipolina con Poste italiane e Visa che sono i main partner dell’evento; a ciò quest’anno si agiunge una ulteriore novità: per tutta la stagione “Parco Gondar”, in collaborazione con Pellegrino Vending Srl e Caffè Quarta, per gli eventi più importanti offre un caffè in uscita al pubblico in un’apposita area relax prima di rimettersi alla guida; a disposizione navette gratuite che da Gallipoli portano al Parco, e stringe partnership con Flixbus, Busforfun e Marinobus per viaggi organizzati per il pubblico che decide di godersi lo spettacolo senza usare un proprio mezzo per raggiungere la location.

Falcone e BorsellinoTAVIANO. “Da che parte stare – I bambini che diventarono Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”: il laboratorio teatrale di ragazzini dai 10 ai 13 anni diretto da Marco Antonio Romano e promosso dall’associazione “Bachelet”, mette inscena domenica 2 luglio alle ore 21 questa rappresentazione teatrale compresa nel programma di “We legality” del ministero di Grazia e Giustizia. I valori rappresentati dai due magistrati uccisi dalla mafia siciliana, tratti dal libro omonimo di Alberto Melis,  sono stati “tradotti” in un lavoro teatrale da Romano e Liliana Putino ed a cui partecipano Maria Adamo, Antonio Aquila, Diego Bonatesta, Nicolò Coppola, Sofia Da Vinci, Samuele De Pascalis, Lorenzo Errico, Paolo Lezzi, Filippo Martini, Anna Nocco, Ludovico Palese, Michela Parata, Chiara Scanferla, Federico Scanferla. Appuntamento per le 21 in largo Sant’Anna.

 

Voce al Direttore

by -
L'ecotassa, per quelle comunità che non avessero raggiunto le soglie minime indicate nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti in casa, era fissata a partire...