Home Authors Posts by Giuseppe Fracasso

Giuseppe Fracasso

97 POSTS 0 COMMENTS

PARABITA. Tris di vittorie alla “Scalata delle Veneri” per l’atleta di casa Sara Grasso. Dopo il primo posto del 2011 e del 2016, la 27enne ha tagliato per primo il traguardo di domenica 15 ottobre seguita da Barbara De Luca, sempre della Podistica Parabita, e da Pamela Greco, atleta di Casarano tesserata per la Saracenatletica Collepasso. Oltre 500 sono stati gli atleti al via dell’ottava edizione della gara organizzata dalla Podistica Parabita del presidente Antonio Leopizzi. In molti sono giunti in città anche da centri fuori dal Salento. La 12ª e ultima prova del circuito “Salento tour” ha interessato un percorso di dieci chilometri coinvolgendo il centro storico, il Parco archeologico delle Veneri e la collina di Sant’Eleuterio. La gara è stata vinta daFrancesco Marini (“Tre Casali San Cesario”)  in 36’ e 01’’, che ha preceduto Crystian Bergamo (“Asd La Mandra Calimera”) ed Emanuele Capasa (“Atl. Amatori Corigliano”).

In tanti hanno preso parte alla passeggiata non competitiva rivolta agli appassionati di walking.Prima delle premiazioni finali, nell’atrio del palazzo comunale di via Luigi Ferrari, è stata  inaugurata la postazione del Defibrillatore automatico esterno donato all’associazione sportiva lo  scorso 26 febbraio, dagli informatori medici della provincia di Lecce in occasione della “Maratonina Salento d’Amare” in ricordo del compianto Antonio Orsini, l’atleta della Podistica scomparso prematuramente il 14 ottobre 2016. Presenti, tra la commozione generale, anche la signora Anna (moglie di Orsini) e le figlie Simona e Paola. «Con l’ottava edizione della “Scalata delle Veneri” abbiamo disegnato tutti insieme un’altra pagina di sport nella nostra città e sul territorio», ha precisato soddisfatto il presidente Leopizzi.

PARABITA. Una mattinata all’insegna dello sport, quella di domenica 15 ottobre, nel ricordo del compianto Antonio Orsini, l’atleta della Podistica scomparso prematuramente giusto un anno fa (il 14 ottobre) durante una seduta di allenamento. L’ottava edizione della Scalata delle Veneri, appuntamento di punta dell’associazione Podistica cittadina e quest’anno è valida quale 12^ e ultima prova del circuito Salento tour 2017, sarà strutturata su un percorso di circa dieci chilometri interessando il centro storico, il Parco archeologico delle Veneri e la Collina di Sant’Eleuterio. Il ritrovo  dei 500 partecipanti provenienti da tutto il Salento, e anche oltre, è previsto alle 7.30 con il ritiro dei pettorali presso il parco comunale. Alle 9,30 la partenza da via Coltura cui seguirà lo start per la camminata non competitiva, mentre alle 11 lo spazio sarà dedicato alle premiazioni.

Al termine della manifestazione sportiva, nell’atrio del palazzo comunale di via Luigi Ferrari verrà poi inaugurata la postazione del Defibrillatore automatico esterno donato all’associazione parabitana lo  scorso 26 febbraio dagli informatori medici della provincia di Lecce in occasione della “Maratonina Salento d’Amare” in ricordo di Orsini. Dal palco delle premiazioni il presidente  della podistica  Antonio Leopizzi  affermò che quell’apparecchio elettronico non sarebbe rimasto a disposizione degli associati, ma  reso fruibile per le emergenze di tutta la comunità.

PARABITA. La città si appresta ad accogliere padre Francesco Marino. Domenica scorsa, a comunicare la nomina del nuovo superiore della basilica della Coltura è stato il rettore uscente padre Clemente Angiolillo, destinato al convento napoletano di Madonna dell’Arco, dopo aver guidato per sette anni il santuario parabitano. Padre Francesco è nato a Bari il 7 giugno 1982 e dopo la maturità tecnica è entrato  nell’ordine domenicano, professando i voti il 4 settembre 2003, mentre ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale l’1 settembre 2009. La nuova guida della basilica è “baccelliere” in filosofia e teologia, dottore in scienze ecclesiastiche orientali  e laureando in psicologia. Ricopre anche il ruolo di scrittore e docente incaricato di storia delle chiese orientali presso la facoltà teologica pugliese. Intanto, attraverso il proprio profilo Facebook,  anche il   27enne  parabitano Giovanni Seclì ha annunciato il suo imminente ingresso,  in qualità di frate cooperatore, sempre nell’ordine di San Domenico di Guzmán.  Seclì non è nuovo negli ambienti della basilica della Coltura, poiché fino ad oggi, ha svolto l’attività di ministrante e per alcuni anni ha pure militato all’interno del movimento giovanile domenicano.

Quello appena trascorso è stato, dunque, un week end ricco di novità per Parabita. Non ultima la benedizione delle due statue in cartapesta raffiguranti il Sacro Cuore di Gesù, risalente  tra la fine del 1800 e gli inizi 1900 del laboratorio “Cavalieri Caretta Raffaele” di Lecce, e della Madonna di Fatima, in occasione del centenario delle apparizioni, datata 1944 della bottega del Giuseppe Manzo del capoluogo salentino. I restauri sono stati eseguiti da don Marcello Spada (di Gallipoli) e Maurizio Specchia (di Parabita). La  funzione religiosa ha avuto luogo nella serata di ieri 8 ottobre, presso la matrice dove il parroco don Santino Bove Balestra ha presieduto la concelebrazione in suffragio per i fedeli defunti di tutti i benefattori, grazie ai  quali è stato possibile riportare allo stato originale i  due antichi simulacri.

PARABITA. Ricorrenza tutta da ricordare per il 50° anniversario di vita religiosa di suor Margherita  Seclì. Circondata dall’affetto delle sue consorelle e  dei parenti provenienti da ogni parte della penisola, la suora originaria di Parabita, lo scorso 30 settembre ha rinnovato la sua professione di fede all’ordine religioso di San Domenico di Guzmán presso il convento  napoletano di Sant’Anastasia dedicato alla Madonna dell’Arco, nel quale ormai da mezzo secolo presta il suo servizio ai bambini orfani e agli anziani. Terza di sette figli, durante la sua infanzia  suor Margherita si è dedicata ai bisogni della famiglia seguendo i principi impartiti dalla mamma Rosaria e dal padre Cataldo. A Parabita diverse persone ancora oggi la ricordano come una brava  studentessa e tessitrice. L’anniversario tanto atteso si è aperto con una messa di ringraziamento celebrata presso il santuario di Madonna dell’Arco. A seguire,  il taglio della torta con la presenza di una folta  delegazione di  parabitani. Diverse anche le testimonianze di gratitudine che le sono state rivolte  da parte di tutti coloro che vario titolo nel corso del tempo sono stati incoraggiati dalla suora salentina.

PARABITA – Una dolce ricorrenza dedicata all’insegna delle tradizioni parabitane. I protagonisti della festa dei nonni 2017 che si è tenuta questa mattina presso il salone del Centro di solidarietà “Madonna della Coltura” , sono stati i bambini della scuola dell’infanzia “Baby Birbe”, accompagnati dalle loro insegnanti Patrizia Caggiula e Angelica Frisenna. I piccoli hanno formulato gli auguri agli ospiti della struttura recitando una poesia, intonando il brano della tradizione dialettale “Rizzi ci ole rizzi” e facendo omaggio di alcuni prodotti alimentari. Presente all’appuntamento anche il rettore uscente della basilica della Coltura, padre Clemente Angiolillo, colui che non appena insediatosi in città nel 2010 istituì questa iniziativa presso il Centro di solidarietà. Il prossimo 7 ottobre sarà padre Francesco La Vecchia, priore della provincia domenicana italiana “San Tommaso d’Aquino” ad ufficializzare la nomina del nuovo superiore della basilica parabitana. Domenica 1 ottobre, al termine delle messe celebrate in santuario, padre Clemente ha annunciato ai fedeli, il suo prossimo trasferimento presso Madonna dell’Arco a Napoli, dove ricoprirà l’incarico di segretario del padre provinciale, di archivista e di promotore del rosario.

PARABITA – Solaika Marrocco, 22enne di Parabita, è l’unica salentina a concorrere alla settima edizione del  premio “Birra Moretti Grand Cru 2017”. L’evento rivolto ai “talenti emergenti della cucina italiana” è promosso dalla fondazione Birra  Moretti in collaborazione con “Identità golose”. La ragazza prenderà parte  il prossimo 6 novembre, a Milano, allo showcooking conclusivo dove saranno dieci i candidati a contendersi l’ambito riconoscimento,  appositamente valutati da una giuria composta dai big della ristorazione italiana. La manifestazione rappresenterà un’importante piattaforma di ricerca e promozione di  chef under 35 della cucina nazionale. Una categoria in cui Solaika rientra a pieni voti, poiché dopo aver maturato per un anno l’esperienza di “sous-chef” presso il ristorante  “Primo Restaurant” di Lecce, oggi è divenuta la chef della stessa struttura, dove ha iniziato a firmare  i suoi piatti  come quello presentato al concorso, ”I turcinieddhi” glassati alla birra con marmellata di cipolla all’arancia, critmi in tempura e infuso di luppolo.  Attraverso questa ricetta tipicamente salentina, la 22enne ha conquistato il suo posto tra gli chef finalisti.  “Creatività e birra a tavola” è stato il  tema di ispirazione delle specialità culinarie  che i cuochi hanno dovuto creare ed inviare per essere valutati dagli esperti dell’edizione di quest’anno. Il vincitore si aggiudicherà un premio dal valore di 10.000 euro. Fino al prossimo  2 novembre, sulla rete sarà possibile  votare il piatto di Solaika,  attraverso l’apposito link “Premio Birra Moretti Grand Cru 2017”.

PARABITA – Adrenalina a mille per l’attesa del verdetto e poi un sogno che passo dopo passo inizia quasi ad avverarsi per il 26enne Tommaso Greco e  per il 24enne Gervasio Provenzano. Il 23 e 24 settembre scorsi, sono state due date importanti per i due giovani parabitani poiché hanno sancito la loro promozione alla semifinale nazionale di “Area Sanremo Tour” che avrà luogo presso il Casinò della Città dei fiori dal 19 al 21 ottobre prossimi.

La strada resta ancora tanta da fare ma la passione dei due promette di condurre a  risultati di rilievo e le audizioni regionali dello scorso fine settimana a  Monopoli vanno in questa direzione. Greco si è esibito con il brano “Corri” e Provenzano con “Mondo zero”. Il primo, mette in evidenza la semplicità della vita quotidiana, invece il secondo si rivolge contro ogni tipo di  sfruttamento minorile. I due aspiranti alla finale di “Area Sanremo Tour 2018” continuano ad  esercitarsi per affrontare al meglio anche la semifinale nazionale delle prossime settimane insieme a concorrenti provenienti da tutta l’Italia.

PARABITA – Parabita in evidenza al Premio Teknè. La manifestazione, giunta alla sua 12ª edizione, premia i migliori progetti della Amministrazioni locali della provincia di Lecce. “La conoscenza del paesaggio: l’architettura” è stato il tema dell’edizione 2017 la cui serata finale si è svolta lo scorso 16 settembre in piazza Sigismondo Castromediano a Cavallino. La commissione scientifica guidata dal presidente del Centro studi Tekné, Toti Carpentieri, e dal direttore Luigi Mazzei, ha consegnato il primo  premio al sindaco di Lecce Carlo Salvemini per il progetto di recupero delle mura fortificate situate a ridosso dell’ex convento di San Francesco da Paola. Al secondo posto si è, invece, classificata Parabita con il restauro e l’allestimento interno di palazzo Ferrari. Terza Otranto con il rifacimento della nuova villa comunale. La valutazione dei progetti si è svolta sotto il controllo e la garanzia tecnico scientifica degli Ordini provinciali degli ingegneri e degli architetti e  del Collegio dei geometri e dell’Associazione nazionale  dei costruttori edili. «Esprimo la soddisfazione del Comune di Parabita per il prestigioso riconoscimento dedicato a palazzo Ferrari. In questi giorni, stiamo  vagliando nuove idee da  poter adottare per lo sviluppo  degli altri edifici che sono presenti in città» ha affermato il commissario Andrea Cantatori.

PARABITA. Giornata da ricordare quella di ieri a Taranto per le studentesse del liceo “Giannelli” di Parabita. Le alunne delle classi quarte e quinte,  Sofia Tedesco, Elisa Manigrasso, Daniela Perrone,  Ilenia Oltremarini, Francesca Rega, Aurora Cagnazzo, Francesca Margari, Alice Epifani e Lucia De Florio, iscritte agli indirizzi formativi tessuto  e stampa, moda e costume,  hanno  preso parte alla cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico che si è svolta  presso l’Istituto comprensivo “Pirandello” alla presenza  del Capo dello Stato Sergio Mattarella e del ministro della Pubblica Istruzione Valeria Fedeli. Per l’occasione,  le ragazze hanno sfilato davanti al Presidente della Repubblica indossando degli abiti-scultura dipinti a mano, ideati e progettati  dalla professoressa Luigina Sergi con il coordinamento produzione di Titti Sparaventi, mentre le pitture sono state affidate ad Annavera Ferrari e Ida Vitali, con il supporto delle maestre di sartoria Albina Giuliano, Luigina Epifani e Assunta Botrugno. Tra le proposte figuravano l’abito scultura dedicato alla Regione Puglia con il corpetto raffigurante lo stemma civico. Quest’ultimo è stato realizzato in seta georgette con la tecnica della pittura diretta “serti” e del “batik” e completato da un tessuto realizzato al telaio manuale con la tecnica del “broccato per trama”. A seguire, quello dedicato all’Unione Europea con la bandiera che si trasformava in un elegante bustine instoriato dalle dodici stelle a cinque punte disposte a cerchio dove su ogni petalo della gonna si adagiava simbolicamente la bandiera di ogni stato membro. Infine, l’abito dedicato all’Italia con lo stemma incastonato sul corpetto dove il tessuto è stato realizzato al telaio manuale con la tecnica del “soumak”. «Abbiamo subito accolto con entusiasmo l’idea del dirigente dell’Ufficio scolastico regionale,  Anna Camalleri, la quale ci ha lanciato la proposta di partecipare all’iniziativa», affermato il dirigente del “Giannelli” Cosimo Preite.

MATINO. Venticinque piloti provenienti da tutta la penisola si sono dati appuntamento per la quinta edizione del “Motoraid dei Menhir” organizzato dal Motoclub Melpinio. Il trofeo di regolarità su strada per moto d’epoca  ha permesso ai partecipanti di acquisire punteggio per l’assegnazione del titolo italiano. La gara si è snodata da piazza Primiceri a Matino dirigendosi verso Alezio, Gallipoli, Taviano, Racale, Alliste, Ugento, Casarano, Collepasso, Scorrano, Muro Leccese, Maglie e Parabita per poi concludersi sempre a Matino. La manifestazione, oltre ad essere valida per la decima prova del campionato Italiano della Federazione motociclistica italiana, ha previsto due controlli orari, su un percorso di circa 100 chilometri ed è stata anche caratterizzata dalla presenza di numerosi piloti provenienti dal territorio e dal Vespa club Lecce. Ad arricchire la mattinata anche l’esposizione delle mitiche Moto Guzzi, Ducati, Bianchi, Benelli, Frera, MV Agusta e Gilera. Lo staff ha puntato molto sulla  costanza e  meno in velocità. La  media non poteva, infatti, superare i 35 km/h. Ad aggiudicarsi il primo posto in classifica è stato Marino Lino di Ascoli Piceno, mentre il secondo è andato a Roberto Castelluzzo e il terzo a Fabrizio Rosato.

PARABITA  – Vita nuova per l’ex sede della Banca Popolare Pugliese di Parabita. I lavori di ristrutturazione del prestigioso immobile che si affaccia in piazzetta degli Uffici sono in larga parte terminati  ed ora c’è l’invito ad enti e associazioni ad avanzare domanda per l’assegnazione temporanea della struttura. Per questo occorre presentare in Comune una richiesta scritta dettagliando le motivazioni. «Abbiamo predisposto un regolamento di assegnazione temporanea per quell’immobile e valuteremo le domande  secondo i criteri indicati. Le sale interne al palazzo si prestano perfettamente per organizzare  seminari o  manifestazioni culturali», afferma il commissario Andrea Cantatori.

L’immobile in questione venne donato nel 2015 dall’Istituto di credito al Comune di Parabita. La sua ristrutturazione è stata resa possibile attraverso una finanziamento di ben 700mila euro ottenuto in seguito alla partecipazione del Comune  all’Avviso pubblico destinato al  finanziamento di interventi di recupero, restauro e valorizzazione di beni culturali di interesse artistico e storico. A sbloccare i lavori di recupero è stata la decisione del Tar di Lecce che lo scorso anno ha posto fine alla vicenda giudiziaria iniziata col ricorso della ditta Ciullo srl che rimetteva in discussione l’assegnazione dell’appalto in via definitiva alla ditta Ecoverde srl.

PARABITA – Il “Gruppo emergenza Salento” è pronto  ad avviare  il nuovo anno associativo all’insegna della prevenzione. Si  partirà il  prossimo 19 settembre, alle ore 19, con un corso BLS (“massaggio cardiaco”) e di disostruzione delle vie aeree. «Si tratta di un appuntamento importante per apprendere le tecniche salvavita. Con un solo massaggio cardiaco si possono aumentare di molto le possibilità di sopravvivenza di una persona colpita di arresto cardio-circolatorio», afferma il presidente Davide Arnoldi. Le nozioni relative alle manovre salvavita sottoposte ai corsisti rappresentano una sorta di vademecum con le varie azioni che il soccorritore dovrà mettere in atto per non andare in panico ed aumentare il lasso di tempo per la defibrillazione del paziente.  Quanti intendono prendere parte ai corsi possono fornire la propria adesione presso la sede dell’associazione di via San Pasquale (presso il campo sportivo), dove avranno luogo gli incontri.

PARABITA. Festa dell’accoglienza, questa mattina per gli alunni delle prime classi della scuola Primaria di Parabita. Presso l’edificio di via Roma la dirigente Antonia Perrone e il corpo docente hanno dato il benvenuto ai bambini delle quattro classi che per la prima volta hanno solcato il portone d’ingresso della “Guglielmo Oberdan”. Una festa tutta dedicata all’accoglienza, a cura di Federica Cataldi e Chiara Mercuri  dell’associazione “Animazione Salentina”  di Parabita. Nel cortile della scuola, i piccoli studenti hanno assistito ad uno spettacolo di magia caratterizzato anche dalla “baby dance”. Intanto, la dirigente ha annunciato che durante l’anno scolastico 2017/2018, l’Istituto comprensivo  sarà impegnato nel progetti “Stem” (la scuola di Parabita è stata selezionata tra le prime 100 scuole a livello nazionale)  il cui bando, emanato dal Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, punta a promuovere la cultura scientifica nella scuola primaria e secondaria di primo grado, e nel progetto per la realizzazione di biblioteche scolastiche innovative, concepite come centri di informazione e documentazione anche in ambito digitale da parte delle istituzioni scolastiche.

PARABITA – Javier Chevanton torna in campo e riparte dalla Terza categoria con la Soccer Dream 2000, guidata dal suocero Pasquale Bruno.  Lo scorso luglio, insieme a Giacomazzi ed altri ex compagni, l’attaccante uruguaiano era al corso di Coverciano pensando di andare ad allenare in Serie D. Poi il passo indietro svelato dallo stesso ex attaccante del Lecce sui social. «Quest’anno giocherò in Terza categoria con la prima squadra della Soccer Dream. Farò la preparazione per essere pronto già per l’inizio del campionato. Dobbiamo salire». Nella scuola calcistica parabitana, guidata dal suocero Pasquale Bruno, Javier continuerà anche la sua esperienza da allenatore della formazione Juniores già intrapresa nella scorsa stagione. Ad allenare la prima squadra (l’unica in città dopo la mancata iscrizione in prima della Gioventù per i noti problemi di carattere fiscale) è stato chiamato Gianluca Martina, cresciuto nelle giovanili del Casarano (la sua città) di C e poi tra Eccellenza, Promozione e Prima categoria terminando la carriera proprio nella Gioventù Parabita. Come allenatore, invece, Martina ha seguito tutte le squadre giovanili della Virtus Casarano, vincendo il campionato Juniores Nazionali, guidando il Maglie in Promozione, l’Ugento e la Gioventù Parabita in Prima. Lo staff tecnico sarà completato dal preparatore atletico Mattia Toma e dal preparatore dei portieri Andrea Panico, ex volto noto del Lecce.

PARABITA. Sta riscuotendo già numerose visualizzazioni il videoclip musicale “Corri” del cantautore Tommaso Greco pubblicato lo scorso  28 agosto sul canale youtube del 26enne parabitano. Le immagini video sono state girate recentemente  a Gallipoli, presso la località balneare “Punta della Suina” a cura di” Aut fotografia Salento”,  mentre il lavoro di incisione è avvenuto presso la casa discografica “Fat Cap Records” di Neviano con i produttori Luca Ventura e Simone Busy Mantra. «La trama di questo progetto vuole mettere in evidenza il coraggio di voltare pagina e porre fine agli amori non corrisposti, seguendo la propria felicità», affermato  Greco.  Il brano è stato scritto e composto davanti ad un pianoforte in un pomeriggio primaverile dello scorso anno.

PARABITA. Una data indimenticabile quella del primo settembre al Centro di solidarietà “Madonna della Coltura” di Parabita per i 101 anni di Biagio Sarcinella. Carattere forte e determinato, nonno Biagio ha lavorato (negli anni ’40) come magazziniere presso la ditta di Gaetano Leopizzi prima di prender parte alla Seconda Guerra Mondiale, tra America, Africa e Italia. Dopo aver sposato Cosima, deceduta ormai da diversi anni, Biagio Sarcinella è circondato dall’affetto dei figli Maria, Rosanna e Totò. Lucido nella mente, predilige  una cucina prettamente  mediterranea. Ama trascorrere  il suo tempo libero nelle lettura di giornali e riviste.

PARABITA. Continuano, a Parabita, le serate all’insegna del liscio, dei balli di gruppo e della pizzica salentina. Ad organizzare la prima rassegna estiva “Serate danzanti a Parabita”, presso l’anfiteatro del parco comunale “Aldo Moro”, è l’associazione sportiva dilettantistica “Amici del ballo” del presidente Antonio Romano. «Ci tenevo particolarmente a lanciare l’iniziativa, dopo aver deciso di dare vita, ad inizio agosto, a questa nuova scuola di ballo», afferma il promotore. All’insegna di una vasta partecipazione di pubblico, le prossime date saranno quelle di mercoledì 30 agosto e poi del 2, 6 e 9 settembre, sempre dalle ore 21 alle 24. A seguire, il cartellone proporrà nuovi appuntamenti a partire da ottobre, con le serate danzanti invernali che avranno luogo, molto probabilmente,  presso la sede dell’associazione in via Giuseppe Ferrari (sotto i locali della vecchia sede della Guardia medica).

PARABITA. A pochi giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico (il Comprensivo apre lunedì 11 settembre), a Parabita le segreterie cittadine di Forza Italia, Unione di Centro, e Partito Socialista Italiano sollecitano il responsabile del secondo settore del Comune, Mirko Vitali, in merito all’avvio della mensa scolastica e dello scuolabus. In una lettera, i responsabili locali Alberto Cacciatore (Udc), Daniele Cataldo (Forza Italia) e il coordinamento del (Psi) affidato ad Arturo Malorgio ed Ezio Pellico, sottolineato come nel recente passato questi servizi siano stati avviati con le attività scolastiche già avviate da tempo, andando a creare non pochi disagi a famiglie e studenti. «Affinché il fenomeno non si ripeta anche quest’anno, ci auguriamo che il responsabile del settore possa prendere a cuore la problematica segnalata cercando di sbloccare quanto prima la nostra richiesta», afferma i firmatari i quali confidano anche nell’attivismo dei commissari in Comune.

Intanto la dirigente del Comprensivo, Antonia Perrone (foto), ha reso noto gli “adattamenti” del calendario d’istituto rispetto alle indicazioni fornite dalla Regione. Si parte l’11 settembre e si chiude il 12 giugno con le chiusure “extra”  programmate per il 30 e 31 ottobre, 9 dicembre, 12 e 13 febbraio (Carnevale), 23 e 24 aprile, 30 aprile e 28 maggio (per la festa patronale). Le vacanze di natale saranno dal 23 dicembre al 7 gennaio e quelle di Pasqua dal 29 marzo al 3 aprile.

by -
0 633

PARABITA. Continuano le attività di coinvolgimento delle comunità di Matino e Parabita, dopo la sottoscrizione del protocollo d’intesa redatta tra i due comuni in merito alla partecipazione del bando pubblico regionale di rigenerazione urbana sostenibile “Tra i borghi della Serra di S. Eleuterio”. Dopo il primo incontro dello scorso 11 agosto presso il palazzo marchesale di Matino, lunedì 28 agosto alle 17 secondo appuntamento presso la sala consiliare del Comune di Parabita in via Luigi Ferrari.

L’incontro pubblico servirà ad intraprendere delle scelte strategiche e a individuare degli interventi di valutazione dei modelli di gestione da poter adottare per l’attuazione del progetto. Ai presenti verranno illustrati tutti gli obiettivi del bando e il processo di costruzione della strategia Integrata di sviluppo urbano sostenibile che potrà riguardare interventi infrastrutturali di varia natura sul piano dell’efficienza strategica, piste ciclabili e percorsi pedonali, natura e infrastrutture “verdi”, trattamento delle acque reflue, sviluppo e promozione del potenziale turistico delle aree naturali ed infrastrutture edilizie. Dopo i saluti istituzionali a cura di un rappresentante della Commissione straordinaria del Comune di Parabita, l’architetto Daniele Cataldo e il dottore Francesco Mandorino illustreranno il bando e il percorso partecipativo per la redazione del documento programmatico della rigenerazione urbana. Il terzo e ultimo appuntamento porterà al compimento dell’iter e si terrà, come anticipato dai promotori, durante le prossime settimane a Matino.

Chiesa parrocchiale di Sant’Antonio a Parabita

PARABITA. Prima edizione, a Parabita, per  “Frisa e sound” in programma lunedì 21 agosto, alle ore 21. A promuovere   la manifestazione nell’area adiacente alla nuova chiesa è il comitato festa rionale di Sant’Antonio, presieduto da Michele Maggio. La  serata si presenta incentrata all’insegna del cibo tradizionale salentino dove non mancherà la degustazione della  frisa e di altre prelibatezze della cucina locale. L’evento si arricchisce della  presenza  di  uno stand del miele a cura dell’azienda “L’alveare” di Luca Leopizzi.  Allieterà la manifestazione la compagnia musicale “Parzialmente stremati” di Parabita. « La manifestazione  nasce con l’intento di  ritrovarci tutti quanti insieme per vivere lo spirito di  una grande famiglia», afferma il parroco don Albino De Marco (di Casarano). Il ricavato dell’evento sarà devoluto  per il completamento dell’arredo sacro da destinare alla nuova chiesa.

 

PARABITA. Anche Parabita aderisce alla Giornata mondiale della fotografia 2017. Per l’occasione, nasce “ImpressionArti” la manifestazione organizzata da Caterina Pisanello dello show- room “Cantine Due Palme” di Parabita. Sabato 19 agosto, dalle 19,30, piazzetta Immacolata si trasformerà in un vero e proprio salotto fotografico a cielo aperto. Diversi gli operatori della fotografia,  professionisti e non, che  hanno  confermato la loro presenza all’evento. La manifestazione sarà caratterizzata da un’esposizione di nudi d’arte a cura del fotografo russo Klim Kutsevskyy.   Tra un set e l’altro anche un “live session” di musica elettronica e  non mancherà  l’intrattenimento musicale  a cura dei dj Gene (con una selezione di brani underground) e 17IAM (con un live session di musica “da viaggio”). La novità della serata sarà la messa in scena del monologo “Il Blues della Metropolitana” di Peter Handke che racconta come una fotografia teatrale sul mondo  il  rapporto contraddittorio e doloroso dell’individuo con il cosmo. L’opera sarà interpretata dall’attore  Gianluigi Pizzileo e vedrà la responsabilità artistica e tecnica  del regista Luca Arcano.

Vicoli d’arte a Matino – foto di Leonardo Negro

MATINO. Borgo in festa, a Matino, per la seconda edizione di “Vicoli d’arte” in programma venerdì 11 agosto. A partire dalle ore 20, spettacoli di teatro, giocoleria e danza col fuoco animeranno un percorso di circa sue chilometri nel centro storico nell’ambito della manifestazione ideata dal direttore artistico Sergio Lecci. Per l’edizione 2017, che si avvale della collaborazione della Pro loco “S. Ermete”, del sostegno del Comune di Matino e dell’organizzazione delle associazioni  “Novass” San Francesco D’Assisi  e  “Amici del Presepe”, saranno aperti al pubblico nuovi frantoi e le corti storiche si animeranno di vari spettacoli tra musica, danza ed intrattenimento, mentre all’interno del Marchesale saranno allestite mostre di pittura, scultura, fotografia e cinema. Spazio anche all’arte con uno spettacolare allestimento di quadri a cura della stylist Carol Cordella. Coinvolto anche l’Istituto comprensivo della città, con gli  alunni impegnati ad accompagnare i visitatori nella visita del centro storico. A seguire, spazio agli artisti di strada del progetto “Les Brillantes (le farfalle luminose sui trampoli) e allo spettacolo del fuoco curato da Lilly Piccolo, mentre  lo spettacolo di “Nuvole Bianche” sarà ideato da Monsieur Cocò. Non mancherà il ballo con l’esibizione dei tangheri accompagnati dalla musica live del duo “Artango” di Enrico Tricarico. Le esibizioni live  spazieranno dal gruppo di musica popolare salentina  “Pizzica  te  Focu” (di Casarano), al jazz e al pop con il trio femminile “Diode” e  al grande ritmo reggae e patchanga degli “Illegal Trio”, fino alla musica degli  “Alegria gitana”, progetto firmato da Tonio Corba. Alle 24, piazza San Giorgio  sarà illuminata dall’elegante esibizione delle “Nuvole bianche”. Seguirà il concerto del gruppo “Nessuna pretesa live band”,  formazione bolognese per la prima volta a Matino, che proporrà i brani italiani più conosciuti in versione dance.

Maria Consolata Garzia

PARABITA. Parabita saluta un altro pezzo di storia dando l’addio a Maria Consolata Garzia di 103 anni venuta a mancare  ieri pomeriggio presso  la sua abitazione di via Gorizia.I funerali si sono svolti questo pomeriggio presso la parrocchia matrice di San Giovanni Battista. La nonnina ha tagliato il ragguardevole traguardo lo scorso 11 settembre. Dopo aver contratto matrimonio all’età di 24 anni, la signora Garzia ha prestato la sua manodopera lavorativa  presso alcune fabbriche di tabacco senza mai trascurare l’educazione  dei suoi tre figli, divenendo pure consorella della confraternita delle Anime e dal 1969 terziaria domenicana della basilica della Coltura.

La nuova farmacia a Parabita

PARABITA. Arriva a Parabita la terza farmacia, dopo anni di attese (il concorso era stato avviato nel 2015) e richieste da parte dei residenti della zona nord – est del paese. L’esercizio è intitolato a Sant’Antonio di Padova, già protettore dell’omonimo rione, e sarà gestita dal dottor Mario Corciulo (di Salve) e dalla dottoressa Giovanna Rizzello (di Spongano). La nuova farmacia , sita al civico 5/B di via Gabriele Ferrari,   sarà  ufficialmente inaugurata domenica 6 agosto,  alle 20.30.

PARABITA. Festa di mezza estate a Parabita all’insegna dei ricordi di vita vissuta e della storia che ha caratterizzato la città delle Veneri nel corso degli anni ‘50 e ‘60. Questo  il tema della manifestazione organizzata dal presidente Fiorentino Seclì,  sabato 5 agosto alle 19, presso il  cortile del centro di solidarietà “Madonna della Coltura”. Gli ospiti della struttura potranno rivivere alcuni momenti  della loro infanzia, attraverso dei racconti che sono stati scritti  dal parabitano  Rocco Piccinno   e che verranno interpretati  dal  presidente Pinuccio Russo, della compagnia teatrale “Lucia La Greca”.  Lo scenario musicale sarà allietato dalla fisarmonica di Uccio Romano . Seguirà una degustazione  di  frise e fette d’anguria.

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...