Home Authors Posts by Gianpiero Pisanello

Gianpiero Pisanello

218 POSTS 0 COMMENTS

TUGLIE – Prende forma, a Tuglie, il “Centro servizi sanitari” grazie alla convenzione firmata tra la Asl e l’Amministrazione comunale,  che prevede dieci anni in locazione, secondo un vecchio contratto, e poi altri quaranta in comodato d’uso gratuito. Da mercoledì 15 novembre, infatti, il trasferimento del servizio di guardia medica, da via Risorgimento a Largo Fiera, ha inaugurato ufficialmente la nuova struttura. Nelle prossime settimane saranno attivati alcuni ambulatori con i medici di base di Tuglie e, poi, anche gli ambulatori dedicati al prelievo del sangue e a quello per le vaccinazioni. Proprio in questa struttura sarà nuovamente accolta l’associazione Fidas, ma solo per la donazione del sangue mensile. L’ex “casa comunale” (ma prima ancora scuola) di Largo Fiera diventa così una sorta di “casa della salute”, nonostante molte associazioni sperassero nella realizzazione di un contenitore culturale.

TUGLIE – Da centro di tutela dei lavoratori a spazio di archiviazione di libri e documenti, a supporto della biblioteca comunale. La storica sede di via Quarto 2, che ha accolto intere generazioni di lavoratori tugliesi, ha chiuso da alcune settimane e presto potrebbe cambiare totalmente destinazione d’uso. L’immobile di proprietà comunale è stato, infatti, inserito nel progetto con il quale il Comune si presenta (sperando nel finanziamento) al bando regionale “Community Library, biblioteca di comunità: essenza di territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza”. A opporsi a questa scelta, nell’ultimo Consiglio comunale, il gruppo “Bene Comune”.

«L’attività svolta per oltre un cinquantennio da Cesario Imperiale e dai successori – si legge in una nota – ha rappresentato per anni il punto di riferimento di tanti lavoratori. Togliere la disponibilità del locale ai suoi successori, non rispondendo in alcun modo alle richieste avanzate dagli stessi al Sindaco, rappresenta un’operazione di violenza nei confronti della storia sindacale di Tuglie. Dal punto di vista giuridico ed amministrativo siamo nuovamente davanti ad atti assunti in palese violazione di legge, atteso che il  Sindaco ha dichiarato di aver ricevuto le chiavi del locale da rappresentanti della Cgil di Lecce, a suo dire, titolare del contratto di locazione, mentre con una nota scritta il responsabile di settore del Comune di Tuglie, Cosimo Barone,  aveva  attestato che Salvatore Imperiale era l’unico soggetto titolare dello stesso contratto, al quale, però, il Comune da sempre ha preteso il pagamento delle tasse, come provato dai documenti acquisiti in Consiglio comunale su istanza della consigliera Marzano. “Bene Comune” chiederà nella prossima Assise, che quella stanza, di poco valore materiale ma infinito valore storico, politico e culturale, possa continuare ad essere punto di ascolto e tutela dei diritti dei lavoratori, concedendone la gestione, senza fine di lucro, al Comitato Primo Maggio di Tuglie».

TUGLIE – Paura ieri pomeriggio nella centralissima piazza Garibaldi di Tuglie per il sindaco Massimo Stamerra. Erano da poco passate le 17.30 quando Antonio Pezzulla, 48enne tugliese già noto alle forze dell’ordine, alla vista del Primo cittadino ha dato nuovamente in escandescenza colpendolo al viso con vari pugni. Quando il Sindaco, cercando di sottrarsi all’aggressione, è riuscito a chiudersi nel suo veicolo, Pezzulla è riuscito a comunque a raggiungerlo e ad inveire con calci e pugni sulle ruote, il parabrezza e la carrozzeria. Accompagnato subito alla stazione dei carabinieri di Sannicola, Stamerra ha ricevuto le subito le prime medicazioni prima di essere condotto al Pronto soccorso dell’ospedale di Gallipoli dove gli sono stati riconosciuti dieci giorni di prognosi per le contusioni al volto e sulla mano. Alla base della violenza ci sarebbe la  perdita del posto di lavoro dallo stesso aggressore “imputata” al Sindaco. Un motivo che ritorna malgrado il passare degli anni visto che Pezzulla, ora arrestato e condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola, si era già reso protagonista di simili aggressioni nei confronti del sindaco sia nel 2014 che nel 2015. Nei suoi precedenti con la giustizia non mancato denunce per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni ed altri reati contro la persona. Altre volte aveva pure mandato in frantumi il vetro del Municipio e sfondato la porta della stanza del Sindaco. Nel novembre del 2015 aveva atteso Stamerra sotto casa per aggredirlo.

TUGLIE – È la tassa sui rifiuti ad animare il dibattito politico a Tuglie. Accanto ai tanti cittadini che lamentano un incremento della Tari, anche il gruppo “Bene Comune”. «Un aumento non giustificato da un servizio migliore, con un conguaglio richiesto con due mesi di anticipo. Un aumento dovuto, anche,  alla totale mancanza di progettualità e controllo della differenziata, che porta al conferimento in discarica di volumi maggiori ed in quanto tali sanzionati, con costi elevati a carico dei cittadini», si legge in una nota del gruppo di opposizione dove si fa pure riferimento alla richiesta, non accolta, di “dilazionare il pagamento”. Sulla questione è intervenuto, con un manifesto, il sindaco Massimo Stamerra spiegando i motivi di un aumento pari circa al 18% rispetto a quello del 2016. «La raccolta ed il trasporto dei rifiuti sono gestiti dal Comune attraverso una ditta esterna, mentre lo smaltimento dei rifiuti è gestito dalla Regione. Negli ultimi anni la spesa per la raccolta ed il trasporto dei rifiuti gestita dal Comune è rimasta pressoché costante, anche con l’arrivo di una nuova ditta che ha migliorato il servizio. Per lo smaltimento dei rifiuti, gestito dalla Regione, si è registrato un notevole aumento delle tariffe di smaltimento. Non siamo d’accordo e abbiamo impugnato il provvedimento del commissario dinanzi al Tar. Il Comune di Tuglie, a tutela degli interessi dei suoi cittadini, non ha inteso caricare sulla Tari 2017 l’intero conguaglio dovuto in attesa del giudizio del Tar».

TUGLIE. Un’occasione di lettura a scuola in maniera differente, simpatica e coinvolgente quella promossa presso la scuola dell’infanzia e nelle terze classi della scuola primaria dell’Istituto comprensivo scolastico di Tuglie. Per il progetto “Libriamoci” sono giunti direttamente il sindaco Massimo Stamerra con Silvia Romano, Chiara Boellis e Francesca Solida, tutte e tre nella Giunta comunale, guidati dal direttore della biblioteca comunale Antonio Rima. Obiettivo dell’iniziativa quello di “coinvolgere ed emozionare i più piccoli, ma al tempo stesso avvicinarli al magico mondo dei libri”.

TUGLIE – La giornata dedicata all’Unità d’Italia e alla fine della Prima Guerra Mondiale viene ricordata anche dall’Amministrazione comunale di Tuglie, guidata dal sindaco Massimo Stamerra. Il 4 novembre, infatti,  le istituzioni del paese vogliono ricordare e onorare i tanti giovani che si sono immolati per gli ideali di patria, libertà e democrazia. Per la prima volta, la cerimonia si terrà nella mattinata di sabato con l’obiettivo di avere una maggiore partecipazione rispetto agli anni passati. La  commemorazione, organizzata in collaborazione con l’Istituto scolastico comprensivo e le associazioni, prevede, dalle ore 9.50, una serie di momenti che hanno inizio con la visita al Parco delle Rimembranze seguita dal corteo per le vie del paese, dalla celebrazione della messa in suffragio dei caduti di tutte le guerre e delle vittime del terrorismo e, infine, dalla deposizione di una corona d’alloro al monumento, sito in piazza Garibaldi, con alcuni interventi dei partecipanti.

TUGLIE – Materiale termoidraulico ed elettrico, due scuolabus, un autocarro, alcuni ciclomotori: sono alcuni dei beni di proprietà comunale messi in vendita in un lotto di alienazioni dall’Amministrazione comunale di Tuglie. L’obiettivo è duplice: da un lato rimpinguare le cassa comunali, dall’altro disfarsi di oggetti e materiali obsoleti e in completo stato di abbandono.  La gara sarà aggiudicata al miglior prezzo e ciascun concorrente potrà essere aggiudicatario per uno o più lotti. Il 15 novembre è il termine ultimo per presentare le propri offerte.

TUGLIE – Due su due nell’avvio di campionato per la Talion Volley Tuglie impegnata nel  Campionato regionale femminile di serie C. Dopo l’affermazione per 3-0 sul Taviano nella prima giornata ed il bis sette giorni dopo a Montescaglioso (3-1), domenica 29 ottobre, alle ore 18.30, la squadra del presidente Fernando Stamerra attende al palasport il Castellaneta. Dopo aver allestito un organico di prim’ordine, gli obiettivi della società sono quelli di potenziare il già florido settore giovanile maschile e femminile e organizzare le “Final four” di Coppa Puglia. Intanto, oltre all’intenso campionato, continuano anche per quest’annata i corsi di pallavolo per ragazzi e ragazze dai 6 ai 16 anni e la società sostiene ancora una volta il progetto “Facciamo muro alla Violenza” contro la violenza sulle donne. «Vorrei fare un appello a tutti i compaesani tugliesi – continua il presidente – affinché possa aumentare la loro presenza nel palazzetto e il loro supporto sia alle partite della prima squadra che a quelle del settore giovanile». A far parte del direttivo anche il vice presidente Rocco Palumbo, il direttore sportivo Pierluigi Ria, i dirigenti Gianni Pastore, Antonio Pagliara, Elisabetta Cataldi, Remo Marra, Luigi Mighali e Alberto Pisanello.

TUGLIE – Un “Centro ludico per l’infanzia” è il nuovo progetto in fase di realizzazione a Tuglie presso l’asilo nido di via Genova. Sarà solo una parte dell’immobile ad ospitare il centro per la prima infanzia il cui progetto è nel programma triennale dei lavori pubblici 2017-2019, approvato dal Consiglio comunale nell’aprile scorso, per una spesa pari a 250mila euro che si farà fronte con il finanziamento concesso nell’ambito di “Piano azione coesione. Programma nazionale servizi di cura dell’Infanzia e agli anziani non autosufficienti” del Ministero dell’Interno. Dello scorso 12 ottobre è la determina del  responsabile del “Settore lavori pubblici, patrimonio e ambiente” del Comune di Tuglie, Fiorella Petruzzi, che da esecutività al progetto. Prima dell’attivazione delle procedure per l’appalto dei lavori, spetta ora alla Commissione Edilizia Comunale esprimere il proprio parere.

 

TUGLIE – Percorsi, saperi, esperienze, incontri. Questa la filosofia dell’associazione culturale “Amici della Biblioteca” che, nell’ambito del progetto “I Lab del Sac – Salento di Mare e di Pietra” organizzano alcuni corsi presso la Biblioteca comunale di via Risorgimento e il Museo della Radio di via Vittorio Veneto. Dal corso di tedesco (percorso base A1 anche per operatori turistici e culturali) a quello di pizzica salentina per adulti e bambini; dai corsi di fotografia (base, avanzato in Photoshop e avanzato in tecniche e gestione della luce) fino al corso di tamburello, senza dimenticare quello di tango argentino per primi passi e principianti. Per le iscrizioni e per ricevere tutte le informazioni necessarie si può visitare la pagina Facebook dell’associazione oppure chiamare lo 0833/596235).

Comune di Tuglie

TUGLIE. Sono state approvate nei giorni scorsi le graduatorie dei due progetti del Servizio Civile, attivati nel Comune di Tuglie. Il primo progetto, denominato “Laboratorio di Cittadinanza”, ha l’obiettivo di coinvolgere il cittadino nella vita pubblica, “facendone acquisire il senso di appartenenza alla comunità, la conoscenza e la consapevolezza dei propri diritti, attraverso l’integrazione oltre che a potenziare i servizi offerti dall’ufficio relazioni con il pubblico”.  Il secondo progetto “Bibliotecamica” prevede, invece, la cura e la conservazione dei materiali presenti nella biblioteca, oltre che ad intraprendere iniziative che avvicinino la comunità allo stabile di via Risorgimento (le graduatorie sono consultabili sul linkwww.comune.tuglie.le.it/serviziocivile).

by -
0 3892

Don Maurizio Pasanisi

TUGLIE. Entusiasmo a Tuglie per l’arrivo di don Maurizio Pasanisi, il nuovo parroco della chiesa Matrice che sostituisce, dopo un’esperienza ventennale, il cugino don Emanuele Pasanisi. Già dai primi giorni appaiono chiare le linee guida del suo mandato: nuova vita per l’oratorio parrocchiale, per la chiesa di Santa Maria Goretti (magari con i fondi dell’8 per mille) e un’attenzione ancora più intensa verso i problemi della comunità. Altro tema quello di facilitare l’accesso alla Matrice per i diversamente abili. Ad accogliere don Maurizio, nato a Parabita nel 1965 e finora parroco alla “Santa Famiglia” di Matino, una chiesa gremita alla presenza (sabato 7 ottobre) del vescovo Fernando Filograna e delle autorità. Presente anche il collaboratore don Francesco Martignano, “linea d’unione” in questo cambio importante per la comunità parrocchiale del paese. La ventata di cambiamento è stata già percepita in paese dove, in questi primi giorni, è facile incontrare il nuovo parroco per un saluto, per bere un caffè o, semplicemente, per scambiare alcune chiacchiere.  Proprio su quest’onda di rinnovamento, la celebrazione domenicale delle ore 11 ha visto una grande partecipazione di famiglie, come non si vedeva da tempo.

Come ad ogni cambio di guardia che si rispetti, però, non sono mancate le polemiche. Ad alimentarle, nei giorni scorsi, la “questione sacrestano”, visto che il collaboratore ha terminato il suo mandato con l’avvicendamento tra i parroci. Attualmente la pulizia, la gestione degli altari e degli addobbi sacri viene curata totalmente dal volontariato dei parrocchiani, mentre prima era prerogativa del sacrestano che percepiva uno stipendio mensile. Al proposito, considerazioni pro e contro le novità non mancano in paese e sui social.

TUGLIE. Era il primo luglio del 1997 quando don Emanuele Pasanisi si insediò per la prima volta come parroco della chiesa Matrice di Tuglie. A distanza di vent’anni, don Emanuele non solo ha celebrato il 50° anniversario di ordinazione sacerdotale ma ha anche salutato ufficialmente la comunità parrocchiale di Tuglie. La Matrice di Parabita è la sua prossima destinazione. A lui succede don Maurizio Pasanisi, cugino dello stesso don Emanuele. Originario di Tuglie, don Emanuele per più di vent’anni ha trascorso la sua quotidianità nella periferia di Nardò, dove ha visto nascere la comunità parrocchiale dedicata a San Gerardo Maiella, di cui egli stesso è un grande devoto. Là il suo operato ha inciso positivamente nel tessuto sociale, tanto da meritare stima ed apprezzamento da parte di tutti. Nei mesi scorsi, infatti, il Consiglio comunale gli ha conferito la cittadinanza onoraria durante una pubblica cerimonia.

Per la cerimonia di commiato, oltre alla solenne celebrazione  del 24 settembre con il vescovo diocesano Fernando Filograna, sono stati presentati anche alcuni libri dedicati al sacerdote come quello del filosofo tugliese Elio Ria, intitolato “Nel nome del prete” e quello firmato da Mario Mennonna, “Un sorriso, un amico, un prete. Don Emanuele Pasanisi nel suo 50° anniversario di sacerdozio” (Congedo editore). Salutando don Emanuele, tutta la comunità gli ha riconosciuto una grande preparazione liturgica ed una profonda devozione a Maria. Lo stesso vescovo, nel libro di Mennonna, afferma: «A me non resta che dire grazie a Don Emanuele e al Signore per il bene che ha distribuito e continuerà ad elargire nei prossimi anni. Lui non va in pensione, non è capace di stare fermo. Lasciando l’impegno di parroco continuerà a spendersi con rinnovato entusiasmo per il Signore e per la sua Chiesa».

 

 

pineta montegrappa - inaugurazione maggio 2016  (2)TUGLIE. Si svolge il 30 luglio, di sera, la “Montegrappa night run – La Corsa della Madonna del Grappa”, gara inserita nel circuito “Salento gold” che si svolgerà nella suggestiva cornice della collina di Tuglie. Ad organizzare l’evento lo staff dell’associazione sportiva dilettantistica “Podistica Tuglie” che ha predisposto un percorso di otto chilometri (in due giri con 80 metri di dislivello in alcuni tratti della corsa) che attraverseranno la collina, con alcuni passaggi caratteristici come quelli che porteranno i runners all’interno della grande pineta (foto) che domina la collina. Per l’occasione gli organizzatori hanno pensato ad un vero e proprio evento sociale, ponendo la manifestazione sportiva al centro di una giornata fatta di incontri, musica e gastronomia. Contenitore della manifestazione sarà il “Run village” realizzato sull’ampio piazzale di Montegrappa e nel parco comunale ad esso adiacente. Vari anche i punti tecnici che saranno garantiti nel percorso come il punto ristoro di corso Cesare Vergine, al terzo chilometro, o quello di spugnaggio in piazza Garibaldi, al quinto chilometro della corsa. Come tradizione vuole per tutte le gare sportive che si rispettino, il direttivo e gli organizzatori dell’associazione sportiva dilettantistica “Podistica Tuglie” garantiranno a tutti i partecipanti un pacco dono, mentre una mountain bike sarà estratta a sorte durante la cerimonia di premiazione sul piazzale della collina.

TUGLIE. Che estate sarebbe senza i giochi in strada e tanto divertimento? A pensarci, a Tuglie, sono i volontari del circolo Anspi “San Giovanni Bosco” che, con il patrocinio della locale Amministrazione comunale, organizzano la prima edizione di “Giochi senza quartiere”. Una lunga maratona, tra i mesi di giugno e luglio, nei quartieri del paese per portare divertimento e sano agonismo tra i tugliesi che dovranno imbattersi in simpatici giochi d’acqua, anche con la presenza di gavettoni, e con quelli un po’ più tradizionali e presenti in questo genere di competizioni come il tiro alla fune, il lancio dei barattoli, la pesca delle bottiglie e tanti altri ancora.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Paola Sperti a sxTUGLIE. Non si ferma l’attività dell’associazione “Amici della Biblioteca” che, guidata da Paola Sperti (a sinistra nella foto), coinvolge numerosi volontari e associati, condividendone l’amore per i libri ed il piacere verso la lettura. «Sulla base di questa passione – afferma la Sperti – è partito, nelle scorse settimane, il gruppo di lettura. È un’idea che circolava da molto tempo e che, finalmente, ha preso forma e sostanza. L’accesso è libero e prevede un appuntamento mensile».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Dario Ballantini con il manifesto dello spettacolo dedicato a Lucio Dalla

Dario Ballantini con il manifesto dello spettacolo dedicato a Lucio Dalla

TUGLIE. Continua “Attrazioni teatrali”, la nuova rassegna organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Tuglie, in collaborazione con la compagnia teatrale Calandra e il Teatro Pubblico Pugliese. A coordinare il tutto, il direttore artistico Daniele Ria, già sindaco del paese e organizzatore per anni della rassegna “Platea d’Estate”, ora anche direttore onorario del teatro sorto a Montegrappa. Dopo l’avvio ufficiale, il 26 aprile con “Ben Hur” di Gianni Clementi, la rassegna continua, giovedì 4 maggio, con “Da Balla a Dalla” di e con Dario Ballantini.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

TUGLIE. Botta e risposta, tra maggioranza e opposizione, in seguito all’ultimo Consiglio comunale con l’approvazione del programma triennale delle opere pubbliche ed il Bilancio di previsione 2017/2019. «Anche quest’anno – afferma il sindaco Massimo Stamerra – se pur con difficoltà, siamo riusciti a chiudere la previsione di importanti interventi con prudenza, senza pesare sulle tasche dei cittadini. Nessuna tassa è stata aumenta. Purtroppo, però, la politica regionale sulla gestione dei rifiuti, da Vendola a Emiliano, ha comportato una serie di criticità e di errori che si stanno riflettendo sul sistema complessivo. L’assenza sul territorio di impianti di compostaggio ha messo tutti i Comuni in una posizione di debolezza nei confronti dei gestori degli impianti, i quali impongono tariffe sempre più care, determinando di fatto una spesa maggiore. Una situazione, quindi che ci vede obbligati a sostenere costi di smaltimento aggiuntivi e che ricadranno sui cittadini, essendo la Tari, per legge, un servizio a totale carico dei contribuenti ed ecco perché saranno cinque e non più quattro le rate per il pagamento».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Accoglienza, assistenza sanitaria, riabilitativa, stimolazione cognitiva e supporto alle famiglie con mensa e trasporto a domicilio: sono questi alcuni dei servizi offerti dalla struttura rivolta a dare una mano ai pazienti colpiti da Alzheimer e altre forme di demenza

Accoglienza, assistenza sanitaria, riabilitativa, stimolazione cognitiva e supporto alle famiglie con mensa e trasporto a domicilio: sono questi alcuni dei servizi offerti dalla struttura rivolta a dare una mano ai pazienti colpiti da Alzheimer e altre forme di demenza

TUGLIE. È stato inaugurato lo scorso 20 marzo, in via Tito Schipa a Tuglie, il centro diurno integrato “San Gabriele”, struttura dell’Ambito sociale di Gallipoli, comprendente i comuni di Alezio, Alliste, Melissano, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie. I servizi proposti sono quelli per il supporto cognitivo e comportamentale ai soggetti affetti da demenza. A partecipare all’inaugurazione la neurologa Antonella Vasquez, il geriatra Federico Vasquez, il sindaco Massimo Stamerra, il presidente della provincia Antonio Gabellone e l’assessore regionale al Welfare Salvatore Negro. Gestito dalla cooperativa sociale “Regina della Pace” di Galatone, il Centro, le cui attività partiranno ufficialmente nelle prossime settimane, accoglierà (dal lunedì al sabato, dalle ore 9 alle 17), persone affette dal morbo di Alzheimer e dai problemi legati alle varie forme di demenza.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

TRADIZIONE E DEVOZIONE La processione della Madonna Annunziata (foto di Luigi Mighali) e il parroco don Emanuele Pasanisi. La festa patronale del 2017 si chiude con la musica della cover band dei Pink Floyd ("Gli Hom") e di Stef Burns con i fuochi d'artificio della Pirotecnica Napoletana di Matino

TRADIZIONE E DEVOZIONE La processione della Madonna Annunziata (foto di Luigi Mighali) e il parroco don Emanuele Pasanisi. La festa patronale del 2017 si chiude con la musica della cover band dei Pink Floyd (“Gli Hom”) e di Stef Burns con i fuochi d’artificio della Pirotecnica Napoletana di Matino

TUGLIE. Tuglie in festa per la Madonna Annunziata, patrona del paese. Il comitato ed il parroco don Emanuele Pasanisi già da mesi sono al lavoro per organizzare l’appuntamento di prima- vere che tradizionalmente apre le feste patronali tra i paesi della zona. Dopo una settimana mariana in chiesa, la festa entra nel vivo sabato primo aprile quando, in mattinata, è in programma l’inaugurazione, con l’intervento dei Vigili del fuoco, mentre in contrada Mazzuchi c’è il dodicesimo “Trofeo dell’Annunziata”, attesa e importante gara podistica del settore giovanile. In serata, dopo la messa officiata dal parroco, tra le luminarie della ditta Micolani da Giurdignano, si snoda la processione con le bande Città di Matino e Città di Taviano.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il direttore generale della Asl Lecce Silvana Melli e il sindaco Stamerra

Il direttore generale della Asl Lecce Silvana Melli e il sindaco Stamerra

TUGLIE. L’ex casa comunale di largo Fiera sarà presto “Casa della Salute” a disposizione dei cittadini tugliesi. A sancirlo ufficialmente la firma della convenzione, nei giorni scorsi, tra la Asl e l’Amministrazione comunale. Il grande edificio nel centro del paese ospiterà dai prossimi mesi il “Centro servizi sanitari”, ovvero un centro dove saranno garantiti la guardia medica, il centro prelievi, il centro vaccinazioni e gli studi di un’associazione di medici di medicina generale per chiudere il cerchio dell’offerta sanitaria locale. Tutto questo è stato stabilito con la sottoscrizione di una convenzione da parte del direttore generale della Asl Lecce, Silvana Melli, e del sindaco, Massimo Stamerra.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Salvatore Episcopo TUGLIE. Avvicinare i bambini ed i ragazzi alla pratica sportiva, soprattutto coloro i quali sono più sedentari e poco avvezzi ad una bella corsa all’aria aperta. È questo l’obiettivo principale della Podistica Tuglie, presieduta da Fernando Cataldi Spinola, nei confronti delle nuove generazioni. Diffondere non uno spirito agonistico, bensì un amore verso lo sport come pratica salutare nei confronti del proprio corpo. Tutto ciò si sta realizzando grazie al supporto del responsabile e tecnico Salvatore Episcopo (nella foto) che, da alcuni mesi, sta seguendo un nutrito gruppo di bambini e ragazzi: appuntamento due volte alla settimana per praticare un po’ di sano sport, un giorno nella palestra delle scuole medie, un altro, invece, nella pista ciclabile di Montegrappa, lungo la strada che da Tuglie conduce a Neviano.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

TUGLIE. Poter arricchire il dato delle fonti letterarie relative alle origini con le fonti archeologiche allo scopo di conoscere, ricostruire e valorizzare la storia del territorio di Tuglie. Questo l’obiettivo di fondo del progetto “Tuglie: alla ricerca delle origini. Carta archeologica di un paese del Sud Salento”. Formulato congiuntamente dal Comune di Tuglie e dai laboratori di “Scienze applicate all’Archeologia” e “Urbanistica romana” del dipartimento di Beni culturali dell’Università del Salento al fine di concorrere al bando emesso dal Consorzio universitario interprovinciale Salentino (Cuis), nel quale è risultato tra i vincitori, il progetto è stato presentato lo scorso 9 febbraio presso i locali della biblioteca comunale. Responsabile scientifico è Giovanna Cera, docente di Urbanistica romana presso l’Università del Salento.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il baby sindaco Anna Rita Imperiale, al centro, al momento dell'elezione con compagni e insegnanti. Alle sue spalle il sindaco "senior" Massimo Stamerra

Il baby sindaco Anna Rita Imperiale, al centro, al momento dell’elezione con compagni e insegnanti. Alle sue spalle il sindaco “senior” Massimo Stamerra

TUGLIE. Anche il primo sindaco baby di Tuglie, Anna Rita Imperiale, ha la sua Giunta. Ad affiancarla saranno gli assessori Luca Cosimo Cataldo e Nicoletta Tarantino assessori. Al primo, oltre alla delega a sport e giochi è stato affidato anche il ruolo di vicesindaco, alla Tarantino, invece, è stato affidato il ruolo di assessore al tempo libero. Nomine speciali anche per alcuni consiglieri: Marta De Santis curerà i rapporti con le associazioni e si dedicherà alle politiche ambientali, oltre che a rivestire il ruolo di componente della commissione della biblioteca comunale, Viola Carrisi ha, invece, l’incarico speciale alla pubblica istruzione, Antonio Molle quello per l’assistenza ai giovani e agli anziani, e Davide Minerba quello per cultura e spettacolo. Il baby sindaco ha dato ampio spazio a quello che sarà il programma amministrativo da attuare nel corso del mandato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Gli allievi del Circolo nel selfie scattato dall'ex campionessa Mara Santangelo. I maestri Enrico Ranieri e Cosimo Pino sono, rispet- tivamente, a destra e sullo sfondo a sinistra

Gli allievi del Circolo nel selfie scattato dall’ex campionessa Mara Santangelo. I maestri Enrico Ranieri e Cosimo Pino sono, rispettivamente, a destra e sullo sfondo a sinistra

TUGLIE. Entusiasmo alle stelle, al Circolo tennis degli ulivi, per la visita della campionessa Mara Santangelo. La prima italiana a vincere un torneo dello Slam nel doppio (Parigi 2007), a Lecce per il progetto “Allenarsi per il futuro” con le scuole superiori, non ha potuto evitare di fare una tappa, lo scorso 31 gennaio, anche a Tuglie. Ad attenderla lo staff al completo del Circolo con i maestri Cosimo Pino, Enrico Ranieri, Simone Pino e Giacomo Pino ed i preparatori fisici Andrea Piccino e Salvatore Vergine. Un pomeriggio intenso in cui i tesserati hanno potuto scambiare “due colpi” con la campionessa, attuale consigliera della Federazione italiana tennis e commentatrice televisiva

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...