Home Authors Posts by Daniele Colitta

Daniele Colitta

176 POSTS 0 COMMENTS

Flavio Filoni

GALATONEDopo la proclamazione degli eletti nell’Assise comunale, il sindaco Flavio Filoni ha convocato il primo Consiglio comunale per le ore 18 di lunedì 31 luglio nel chiostro dei Domenicani. A darne comunicazione, anche sui social, lo stesso Filoni: «Sono passate poche settimane da quel giorno in cui sono stato scelto come sindaco della Città di Galatone. L’emozione – ha scritto – è ancora forte, come l’impegno che ci abbiamo messo fin da subito. Stiamo lavorando giornalmente per il bene della nostra comunità, in attesa di pianificare il futuro. Lo faccio ogni giorno con il sorriso perché non c’è cosa più entusiasmante». «Vi aspetto in tanti»: è l’invito del sindaco alla città in occasione della prima Assise. L’ordine del giorno prevede la convalida dei consiglieri eletti, l’elezione di presidente e vicepresidente, giuramento del sindaco, comunicazione della giunta, presentazione delle linee programmatiche ed elezione dei componenti della commissione elettorale comunale.

Daniele Greco

Daniele Greco

GALATONE. Daniele Greco, triplista purosangue di Galatone, punta ai campionati del mondo di atletica leggera di Londra, ad agosto. Ultimo intoppo alcuni giorni di recupero per una lesione al muscolo adduttore breve. «Dopo la stagione indoor tutto è andato alla grande perché ho fatto una grandissima preparazione ed il motore era in gran condizione. Arrivato il periodo della gare ho, però, avuto alcuni intoppi muscolari. Niente a che vedere con i problemi ai tendini d’Achille, però sono intoppi che continuano a tenermi lontano dalle competizioni perché da inizio maggio non posso metterci più del 70/80% di intensità», racconta Greco. «Ho provato a fare una gara il 9 giugno scorso, a Lione, nonostante gli acciacchi ma se non si sta in forma al 100% si può fare ben poco. Ho provato – aggiunge il triplista allenato da Raimondo Orsini, tecnico e talent-scout di Matino – a non trovare alibi definendo quella competizione soltanto una gara andata storta. Dopo tre giorni, però, ho avuto una lesione all’adduttore breve e quindi sono fermo. Avrei dovuto gareggiare ai campionati italiani assoluti, ma riprenderò ad allenarmi solo in settimana». Per ora, dunque, nessuna data cerchiata in rosso sul calendario per il 28enne azzurro. Tranne quella relativa ai campionati del mondo di Londra, in programma dal 4 al 13 agosto: per poter calcare quella pedana occorre realizzare ad almeno 16,80 metri entro il 20 luglio. «Incrociamo le dita – conclude – e che Dio mi aiuti!».

polizia-municipaleGALATONE. Incontro finale, oggi alle 16 presso il comando del Corpo della polizia municipale galatea, in via Quinto Ennio, nei pressi di via del Mare, del progetto di educazione stradale rivolto ai più piccoli della città di Galatone (classi seconde, terze e quarte elementari; seconde e terze medie dei poli 1 e 2) realizzato dalla polizia locale e dai volontari del Servizio civile. I partecipanti illustreranno cartelloni, disegni e slogan frutto dei vari incontri del progetto prima di esporli, poi, in appositi spazi in paese con l’obiettivo di sensibilizzare al rispetto delle norme stradali e alla cura della città. Qualche giorno fa, si è vissuta anche l’ultima tappa del laboratorio “Storie per tutti…tanti modi per leggere ed ascoltare” relativo alla lettura ad alta voce in biblioteca; gli appuntamenti, ai quali hanno partecipato diversi bambini dai 3 ai 10 anni, sono stati gestiti dai volontari del Servizio Civile, gli stessi che negli ultimi mesi hanno accolto le classi di alunni delle scuole cittadine in visita presso la biblioteca comunale “Antonio De Ferrariis”. «Al loro arrivo raccontiamo la storia della biblioteca, nata grazie alle donazioni di Angelo Primitivo e Giuseppe Susanna; poi passiamo ad illustrare la struttura (sezione generale, sezione ragazzi, postazioni internet) – dicono a tal proposito dal gruppo di volontari -. I bambini visitano poi il piano superiore della biblioteca, lì si può ammirare l’archivio storico, un tuffo nel passato tra i vari documenti custoditi». «Oltre allo stupore alla vista della struttura di palazzo Lercaro, e pure nel vedere tantissimi libri, bambini e ragazzi ci chiedono “come riuscite a trovare i libri richiesti?”, ed è così che spieghiamo loro anche la “tecnica” della catalogazione».

liste galatoneGALATONE. Sono sette i candidati sindaco in campo per le elezioni comunali del prossimo 11 giugno (uno in più rispetto al 2012) con 25 liste (sei in più rispetto all’ultima competizione) per un totale di 386 aspiranti consiglieri. Diversi i giovani e i volti nuovi. In lizza c’è Salvatore Bruno, ex sindacalista e docente di lingue straniere in pensione sostenuto dalle civiche “Liberazione e Partecipazione” e “Ragione Popolare”. Con la civica di sinistra “Galatone Bene Comune”, in campo Sebastiano Zenobini, 54 anni docente di lettere. Flavio Filoni, 36 anni, consigliere d’opposizione uscente e titolare di un’agenzia viaggi, è invece il candidato sindaco della coalizione allargata di centrosinistra: Pd, “Insieme per Galatone”, Udc, “CambiaMenti”, Galatone protagonista e “#La meglio gioventù”; candidati al consiglio tra le fila della coalizione, i consiglieri d’opposizione uscenti Caterina Dorato, Biagio Gatto e Roberto Bove.

Sul nostro giornale le liste complete di Galatone

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

politica galatoneGALATONE. Trovano conferma i grandi numeri previsti per le elezioni amministrative dell’11 giugno Sette i candidati sindaco di sicuro in lizza, almeno 24 liste a loro supporto sempre in attesa che dallo staff centrale di M5S giunga la risposta alla richiesta di certificazione avanzata dalle due liste con candidati Sebastiano Moretto e Sonia Rizzello. Da ultimo, ha annunciato la propria discesa in campo Sebastiano Zenobini con la civica “Galatone Bene Comune”, ”che raccoglie l’eredità di cinque anni di battaglie sostenute dal circolo politico-culturale 1° Maggio su ambiente, legalità e trasparenza. Occorre recuperare il dialogo con i cittadini attraverso una maggiore trasparenza nell’azione amministrativa, una rendicontazione periodica e un bilancio partecipato», sostiene il 54enne Zenobini.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Qui sopra, e a seguire in senso orario, C. Botrugno, F. Filoni, Livio Nisi, G. Alemanno, F. Miceli, S. Moretto, Sonia Rizzello e S. Bruno

Qui sopra, e a seguire in senso orario, C. Botrugno, F. Filoni, Livio Nisi, G. Alemanno, F. Miceli, S. Moretto, Sonia Rizzello e S. Bruno

GALATONE. A poco più di 70 giorni dal voto (l’11 giugno la data prescelta), mentre si continua a lavorare su liste e coalizioni, per le vie del paese spuntano i primi comitati elettorali. Si allunga l’elenco dei candidati sindaco e si ingrossano le fila degli aspiranti consiglieri. In lizza per la carica più alta di Palazzo dei Domenicani c’è Salvatore Bruno sostenuto da due liste civiche (“Liberazione e partecipazione” e “Ragione popolare”). In lizza anche Flavio Filoni sostenuto da una coalizione allargata di centrosinistra (Partito democratico, Unione di centro, Insieme per Galatone, Galatone protagonista, CambiaMenti, La meglio gioventù). Centrodestra frammentato ancor di più rispetto alla passata tornata elettorale. In corsa ci sono l’attuale sindaco Livio Nisi (Direzione Italia, Fratelli d’Italia, Livio Nisi sindaco, Impegno politico, Galatone attiva); Giovanni Alemanno (Andare oltre, Meritocrazia-Giovanni Alemanno sindaco, Alleanza galatea per la sovranità popolare, Azzurro popolare); l’ex primo cittadino Franco Miceli sostenuto da tre liste civiche; e l’ex vicesindaco – dimessosi qualche giorno fa dalla giunta di Nisi – Claudio Botrugno (Forza Italia).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

scout-2017-galatoneGALATONEStatistiche, sondaggi, grafici. E poi domande, tante e precise, quelle degli scout del gruppo Agesci Galatone 1 “Don Mimino Colazzo”, ed esattamente del Clan “Frodo Baggins”, al giudice Francesca Mariano (Corte d’Assise di Lecce), al tenente Francesco Battaglia (comandante della Compagnia di Gallipoli), al maggiore Agostino Terragno (comandante della Polizia municipale galatea) e al sindaco Livio Nisi. Al centro della tavola rotonda dal titolo “Non c’è pace senza legalità”, tenutasi nell’aula liturgica della Collegiata dell’Assunta, il 19 febbraio, a conclusione del percorso attorno alla legalità vissuto dagli scout durante l’anno associativo 2015-16, questioni delicate, quotidianamente sulle pagine dei giornali: dalla criminalità organizzata ai reati ambientali, da racket e usura sino alle violazioni del Codice della strada.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

defibrilaltoreGALATONE. Un altro defibrillatore manuale esterno donato dall’associazione galatonese Arma Aeronautica. Questa volta, a beneficiare del dispositivo, è stato l’istituto comprensivo Polo 1. Lo scorso 18 febbraio, presso l’aula magna della scuola Secondaria di primo grado di via Cadorna, è avvenuta la cerimonia di consegna dell’importante dono alla comunità scolastica. Alla manifestazione sono intervenuti il sindaco Livio Nisi; il presidente dell’associazione Arma Aeronautica di Galatone, primo maresciallo luogotenente Egidio Bove, nonché il presidente regionale della stessa associazione, generale Giuseppe Genghi. 

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Stefano Musardo

Stefano Musardo

GALATONE. Sorrisi e spensieratezza, magia e colori, musica e danza, ed anche un po’ dei sapori del Salento approderanno tra qualche ora ad Arquata del Tronto, una delle cittadine più colpite dal recente terremoto nel centro Italia. In viaggio verso alcune delle popolazioni delle Marche, c’è infatti mago “Zigo”, al secolo Stefano Musardo (foto), 38enne di Galatone. Assieme a lui, hanno già fatto la valigia altri amici, tra tecnici, artisti, musicisti e djs: Davide Capua di Galatone, Cristian D’Alessandro e Nico Cuna di Aradeo, Samuele Re di Copertino, Giovanni Alemanno di Veglie e Oscar Parlangeli di Novoli. Per il gruppo di giovani, questa esperienza fuori porta è un modo alternativo per essere solidali, per essere concretamente vicino a chi ha perso tutto.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALATONE. Il carnevale di Galatone è pronto a spegnere ben 60 candeline. Prima della sfilata del 27 febbraio, già giovedì 23 sarà festa con il tradizionale veglioncino dei bambini presso il centro servizi “Massimo Vitaliano” di via Cairoli: l’evento, con la premiazione delle “mascherine” e in collaborazione con Punto Danza e Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi, sarà animato dalla “Duck animazione”. La manifestazione può essere sostenuta aderendo alla “lotteria del carnevale”. Sarà, poi, festa grande lunedì 27 con tanto colore, buona musica, animazione e divertimento. E non solo in piazza San Sebastiano, ma anche durante il corteo in maschera per le vie del paese (con partenza alle 14,30 da via Savoia): in viale XXIV Maggio, infatti, anche quest’anno i gruppi iscritti potranno esibirsi già prima dell’approdo in piazza, allietare il pubblico con coreografie e musiche, e tentare pure di conquistare la stima della giuria, composta da esperti che valuteranno performance, costumi e soprattutto i messaggi lanciati dai vari partecipanti. All’evento sono attese circa mille presenze in costume, tra scuole e gruppi, provenienti oltre che da Galatone anche da Alezio, Casarano, Nardò, Melissano, Gallipoli, San Cesario, Melendugno, Cutrofiano e Lizzanello.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Da sinistra, Flavio Filoni e Giovanni Alemanno

Da sinistra, Flavio Filoni e Giovanni Alemanno

GALATONE. C’è fermento in paese visto l’approssimarsi delle elezioni comunali. Per ora sono solo due i candidati sindaco ufficiali: Flavio Filoni, 35 anni, titolare di un’agenzia viaggi e consigliere comunale d’opposizione, sostenuto da Pd, Unione democratici di centro, Insieme per Galatone, Galatone protagonista, CambiaMenti e #lamegliogioventù; e Giovanni Alemanno, 33 anni, agente assicurativo, ex consigliere comunale, sostenuto da La Destra, Azzurro popolare, “Meritocrazia”, un’altra civica in via di definizione ed anche da “Andare oltre”, il movimento politico del sindaco di Nardò, Pippi Mellone. Alemanno, nell’ufficializzare la propria candidatura, ha annunciato che lavorerà “per rendere protagonista un’intera collettività”. «Faremo riferimento solo ed esclusivamente ai cittadini di Galatone», ha poi aggiunto sottolineando pure il “No” “ai poteri forti ed alle decisioni prese nei palazzi del potere”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

scout assemblea regionale Masci_due (1)GALATONE. A Galatone, con fazzolettone azzurro al collo e nel segno dell’unica “Promessa”, quella scout, per discutere attorno al futuro del movimento, alle iniziative da intraprendere e alla bellezza di “fare strada” nel creato e nella società. Il 29 novembre scorso, presso il centro congressi “Massimo Vitaliano” di via Cairoli, sono stati circa centocinquanta gli scout del Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani giunti in città da tutta la Puglia ed accolti dalla Comunità Masci di Galatone in occasione dell’assemblea regionale. Oltre al segretario regionale del movimento, Lorenzo Franco, era presente anche il segretario nazionale, Luigi Cioffi.

galatone carnevaleGALATONEDue appuntamenti, tra cui una grande e colorata festa per le strade della città e poi in piazza: è per gran parte già definito il programma dell’edizione 2017 del carnevale galatonese che quest’anno taglia il traguardo delle sessanta edizioni, e che, gemellato con “La Fabbrica del Carnevale” di Gallipoli e gli “Amici del Piper” di Melissano, attende oltre mille partecipanti in costume. Tappa importante, dunque, per il Comitato carnevale galatonese che da tempo organizza gli eventi più briosi dell’anno assieme alla Società operaia di mutuo soccorso “Antonio De Ferrariis” e Fidas Galatone. «Sarebbe bello avere un totale coinvolgimento della nostra città sia in termini di partecipazione alla sfilata di scuole ed associazioni sia di tutta la cittadinanza, in modo che ci si possa sentire protagonisti e parte attiva di quella che sarà una grande festa per i 60 anni del carnevale di Galatone»: è questo il “sogno nel cassetto” degli organizzatori rivelato da Alessandro Vinci, coordinatore del comitato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

festa a galatone per san sebastianoGALATONE. Per qualche ora hanno messo da parte Codice della strada e fischietto per prendere tra le mani, pur sempre e rigorosamente in divisa anche se muniti di grembiule, ricettari, mestoli e pentoloni. Il motivo? Una cena di solidarietà preparata e servita ai tavoli proprio da ufficiali e sottufficiali della Polizia municipale galatea in occasione della festa di San Sebastiano, patrono della città di Galatone ed anche dei vigili urbani. Ad ospitare l’edizione 2017 della “festa dei vigili”, a base di animazione per i più piccoli e di pennette “al vigile italiano” e “carne alla pignata” per i più grandi, alcune grandi sale dell’istituto dei padri terziari cappuccini dell’Addolorata – meglio noti come “monaci spagnoli” – di via Gramsci. Il ricavato, pari a 1.300 euro, è stato devoluto alle suore terziare cappuccine della Sacra Famiglia ed anche ai padri amigoniani.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

La comunita Masci di GalatoneGALATONE. Camicia grigia con distintivi, fazzolettone azzurro al collo e tanto entusiasmo in volto: giungeranno così, in “perfetta uniforme”, a Galatone, nella mattinata di domenica 29 gennaio, più di cento- cinquanta scout adulti provenienti dalle tante comunità “Masci” (“Movimento adulti scout cattolici italiani”) che prestano il proprio servizio in vari modi sul territorio regionale. L’approdo in città è dovuto all’assemblea regionale convocata dal segretario regionale del movimento e che sarà ospitata presso il Centro servizi “Massimo Vitaliano” di via Cairoli. Ghiotta occasione, dunque, non solo per confrontarsi tra comunità a livello regionale, ma anche per visitare il paese. La comunità “Masci” di Galatone (l’unica, per ora, in provincia di Lecce) farà da cicerone soprattutto nella città vecchia. I partecipanti dell’assemblea visiteranno, infatti, il centro storico e altri luoghi simbolo della città. Nel primo pomeriggio di domenica, poi, dopo la chiusura dei lavori assembleari, le varie comunità “Masci” faranno ritorno presso le proprie città.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALATONE. Salute, istruzione e lavoro in Uganda: questo l’impegno del Centro missionario della diocesi di Nardò-Gallipoli che lo scorso 29 dicembre, presso l’azienda “TMI srl” situata nella zona industriale di Nardò-Galatone, ha presentato il dispensario farmaceutico “Maria Maleng-Santa Maria” inaugurato il 20 novembre passato a Pajule, in Uganda, nel continente africano, e realizzato grazie al contributo della Conferenza episcopale italiana e a quello di altre associazioni e cittadini benefattori, tra i quali diversi imprenditori di Galatone e Nardò.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Annatonia Margiotta

Annatonia Margiotta

SIMU SALENTINI. Lecce-Bari andata e ritorno, quasi ogni giorno, da diversi anni. Tanti i chilometri percorsi, e tante le storie da gustare in “Frammenti di vita pendolare” (Edizioni Città Futura) di Annatonia Margiotta, di Galatone, funzionaria presso la Regione Puglia. Un saggio insolito, e tutto particolare. «È nato per caso. Ogni giorno – dice l’autrice -osservavo quello che accadeva intorno a me, lo annotavo su dei foglietti un po’ per deformazione professionale, essendo pedagogista, un po’ per curiosità. Prendevo nota di quegli aspetti umani che mi colpivano di più. Ho sempre amato la ricerca sociale, e il treno è un “setting” privilegiato per fare ricerca. In treno, ogni pendolare trascorre circa quattro ore della propria giornata».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

san sebastiano galatoneGALATONE. È iniziato lo scorso 8 gennaio il cammino di San Sebastiano per le strade della città e la sosta di qualche giorno presso ognuna delle quattro parrocchie del paese. Novità, quella della “peregrinatio” nelle comunità parrocchiali del simulacro e dell’insigne reliquia del martire, attorno ai festeggiamenti religiosi in onore del santo patrono di Galatone, la cui festa liturgica ricorre il 20 gennaio. «Festeggiare il santo patrono, il nostro San Sebastiano, vuol dire centrare le nostre vite frenetiche attorno a colui che, nel nome di Cristo, ci dà una via da seguire e perseguire. Vuol dire ricordare chi siamo e da dove veniamo. Vuol dire sospendere, anche per una breve parentesi, i motivi che ci portano ad essere distanti tra di noi per ricercare le ragioni della nostra unità», hanno scritto sui social network i sacerdoti della chiesa matrice, dove dal 16 al 18 gennaio, alle 18,30, si vivrà il triduo in preparazione alla festa. Il 19 gennaio, alle 17,30, sempre nell’aula liturgica dell’insigne collegiata dell’Assunta (chiesa madre), la solenne concelebrazione eucaristica e poi la processione per le strade della città.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALATONE. Riapre il suo portale al presepe l’antica masseria “Tre pietre”. Al di là della soglia dell’antico podere situato sulla Provinciale Galatone- Santa Maria al Bagno, una ricostruzione della terra che accolse la nascita di Cristo. Il presepe vivente è organizzato dalla parrocchia Santi Cosma e Damiano martiri, dall’oratorio “Santi Medici” e dall’associazione Piccola Italia con il patrocinio di Regione, Provincia e Comune; anche per questa edizione, rientra nel progetto “Città dei presepi” dell’omonima associazione inter- comunale. «Si tratta di un percorso spirituale e culturale proposto a tutti i visitatori. A fare da cornice alla rievocazione della nascita di Gesù, nei piccoli e caratteristici vani della masseria ci saranno le botteghe con i mestieri di una volta», raccontano gli organizzatori.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Salvatore MartaloGALATONE. Lutto cittadino e tanta commozione per la scomparsa di don Salvatore Martalò (foto), dal 1962 al 2002 alla guida della comunità parrocchiale San Francesco d’Assisi, meglio nota come “Cappuccini”, oltre che assistente ecclesiastico delle Acli e particolarmente attivo nella pastorale degli emigranti e del mondo del lavoro. Il sacerdote, fondatore in passato dell’Istituto del Fanciullo per l’accoglienza e la cura dei figli degli emigranti, si è spento all’età di 89 anni lo scorso 26 novembre. Sono stati tanti i galatonesi che hanno inteso partecipare al rito funebre presieduto dal vescovo diocesano Fernando Filograna nell’aula liturgica della chiesa parrocchiale. In molti, soprattutto sui social network, come sempre più spesso accade in simili circostanze, hanno voluto lasciare il proprio ricordo del sacerdote. Filo rosso dei ricordi, soprattutto di chi appartiene alle generazioni cresciute sotto lo sguardo educativo del prete scomparso, il sorriso e la tenerezza di don Martalò, ordinato sacerdote nel 1950, vice-rettore del seminario vescovile di Nardò fino al 1952, vicario parrocchiale della parrocchia Santa Lucia di Galatone prima di essere inviato alla guida della parrocchia San Francesco d’Assisi. Il sacerdote, sempre in abito talare nero, era appassionato di musica, pittura, ma soprattutto scrittura: risale al luglio scorso, infatti, la presentazione del suo libro “Pastori d’anime”, una raccolte di sue memorie e, in particolare, dei profili di alcuni sacerdoti galatonesi che ebbe modo di conoscere.

Livio Nisi e flavio filoniGALATONE. Prime alleanze e candidature ufficiali in vista delle prossime comunali. Flavio Filoni (foto a sinistra) è il nome della coalizione formata da Partito democratico, Unione democratici di centro, Insieme per Galatone, Galatone protagonista, CambiaMenti e #lamegliogioventù. L’ampia condivisione sul suo nome tra le forze dell’attuale opposizione nasce “dall’esigenza di dare alla città una stagione politica nuova”. «Filoni è la figura ideale per riunire un movimento che punta a distinguersi per innovazione, partecipazione e volontà di cambiamento», si legge nella nota congiunta con la quale le forze politiche coinvolte inviato altre associazioni e gruppi di cittadini ad unirsi dietro il suo nome. Già prima dell’ufficialità dell’intesa della colazione, resa pubblica con il “documento per Galatone”, da parte del circolo politico-culturale “Primo Maggio” (ex Sel) coordinato da Sebastiano Zenobini che, tempo addietro, era seduto al tavolo della “prova d’intesa” con la neo-coalizione, era giunta la proposta per le primarie d’area e per il laboratorio di idee nel quale elaborare il programma.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Salvatore Della Villa

Salvatore Della Villa

GALATONE. Si sono riaccese le luci sul palco del teatro comunale di via Diaz, nel borgo antico galateo: il 6 novembre è stato il maestro e pianista Pierluigi Camicia a dare il via al preludio della stagione teatrale 2017 intitolato “AttrAttori di armonia”. L’evento inaugurale è stato organizzato dall’associazione musicale “Grecìa Salentina” in collaborazione con la Città di Galatone ed il patrocinio della Regione Puglia. Tra qualche giorno, via pure agli spettacoli teatrali che anticipano l’apertura della stagione teatrale pianificata “per restituire alla cittadinanza la sala polifunzionale e cine-teatro come prestigioso luogo di cultura”, secondo quanto riportata nella della delibera di Giunta che approva il programma di eventi preliminari alla prima stagione teatrale presso l’ex cinema Minerva ed anche il frantoio semi-ipogeo del Marchesale e il castello di Fulcignano.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

La scuola primaria "G. Susanna" e Adele Polo, dirigente dell'Istituto comprensivo Polo 1

La scuola primaria “G. Susanna” e Adele Polo, dirigente dell’Istituto comprensivo Polo 1

GALATONE. Pedagogisti ed educatori professionali a scuola. Questa la realtà presso l’Istituto comprensivo Polo 1 della città grazie ad un protocollo d’intesa siglato tra l’istituto scolastico e la sezione pugliese dell’Associazione pedagogisti ed educatori Italiani. Negli scorsi giorni, infatti, l’associazione Apei-Puglia ha pianificato e proposto nelle scuole un progetto pilota che prevede l’intervento di una unità pedagogica a supporto dell’azione docente e delle famiglie di tutti quegli alunni che vivono determinate problematiche nell’apprendimento o nella relazione. «Il nostro istituto ha aderito alla proposta perché sono sempre più numerosi i casi che richiedono un approccio specialistico, e spesso i docenti e le famiglie sono sole ad affrontare disagi che si ripercuotono sull’apprendimento e sul successo formativo di ogni singolo alunno», fa sapere Adele Polo, dirigente del Polo 1, rispetto al progetto che mira ad intervenire su iperattività, deficit di attenzione, disturbi del comportamento relazionale, bisogni educativi speciali che, dunque, richiedono un approccio condiviso tra più figure. Un lavoro di squadra, insomma, tra dirigenza scolastica, docenti, famiglie e pedagogisti ed educatori, finalizzato al benessere dei più piccoli. L’importante tema delle problematiche relazionali all’interno della classe è tornato prepotentemente d’attualità con il caso della vicina Soleto dove, all’interno di una scuola elementare (in una quinta), un bambino è stato lasciato solo dai compagni che hanno scioperato per evidenziare il suo comportamento ritenuto troppo violento.

Vox-Populi-(Compagnia-ti-Santu-Luca)GALATONE. Ritorna la rassegna teatrale in vernacolo salentino “SalenTeatro”, ancora una volta promossa dall’oratorio Santi Medici della parrocchia Santi Cosma e Damiano martiri guidata dal parroco don Fabrizio Rizzo e dalla sezione galatonese della Fidas in collaborazione con l’ente nazionale di promozione ed attività sociale “Piccola Italiaˮ. In calendario, cinque spettacoli con quattro compagnie teatrali attive sul territorio provinciale. Il palcoscenico sarà quello della sala teatro “Don Mimino Colazzo” della comunità parrocchiale; ingresso da via Vescovo Vaglio alle ore 19,30, mentre per tutti gli spettacoli il sipario si alzerà alle 20.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

alberto-zuccala---galatoneSIMU SALENTINI. Un libro appena letto. Un foglio, una matita. Ed ecco la grafo-recensione di Alberto Zuccalà (foto), giovane medico di Galatone che, da un giorno all’altro, qualche tempo fa, ha scoperto una sua nuova passione, sintesi dell’amore per il disegno e per la lettura. Recensire un libro attraverso i tratti della matita su di un foglio, come alternativa alle parole. Un modo diverso, insomma, per parlare di libri e per invitare, così, alla lettura, ad entrare tra i caratteri di un romanzo, nella storia che racconta; a camminare, anche se per poco, mano per mano accanto ai suoi personaggi. Un modo leggero, divertente, curioso. «Avevo appena finito di leggere “Se chiudo gli occhi” di Simona Sparaco – racconta – quando ebbi l’intuizione di ritrarre con il disegno il cuore del libro. E così ho fatto con “Il negativo dell’amore” di Maria Paola Colombo e con tanti altri libri».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...