Home Authors Posts by Anna De Matteis

Anna De Matteis

475 POSTS 0 COMMENTS

Gallipoli Prosegue la programmazione di concerti, dj set e spettacoli tutti da ballare sotto le stelle nelle notti del weekend di Ferragosto.

 

Al Cotriero (in località Pizzo), venerdì 17 agosto spettacolo live con la “Mr No Money Band” composta da Mr No Money (piano e voce), Luigi “U’ prufessor” Bellanova (chitarre e cori), Sasà “U calabbres” Vaccaro (tromboni e affini) e Joe “the Splendor” Tortorelli (batterismi e cori). Sabato 18, invece, aperitivo alle 18,30 con il progetto Soul Experience della dj Miss Dalila Araujo e il sax di Bruno Tassone, per una selezione che spazia tra deep house, tech minimal e techno; mentre dalle ore 22, dj set dedicato alle sonorità jazz, funk, hip hop. Domenica 19, sempre al tramonto, sul palco gli Insolito Groove, band nata a Bologna. Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero.

 

Al Rio Bo, venerdì 17 evento “Samsara”, con in consolle i DJ di m2o radio. Sabato 18 agosto arriva invece il re dell’house music, il dj statunitense David Morales, accompagnato dalla voce di Eleonora Rossi. Ancora, domenica 19 c’è il “Kawabonga party”, con il dj set del team Kawabonga.

 

Sarà di fuoco anche il weekend targato Praja: si comincia venerdì 17 agosto con Elettra Lamborghini, nella serata “Big Mama”. Sabato 18, invece, showcase con Guè Pequeno, e a seguire Cristian Marchi. Infine, domenica 19 ritorna dj Antonie per il Popfest.

 

Presso il Ten Club, venerdì 17 agosto appuntamento con il party “Random una festa a caso”. A seguire, Albertino con resident dj Gianni Palmisano, Luca Conti, dario Dee e voce di Alessandro Gemma.

 

Al Picador Village, sabato 18 agosto nuova serata Egocentrik. Nella stessa sera (dalle ore 23,30), allo Zeus Beach c’è “Last Night Party”, l’ultima notte dell’estate 2018 da ballare in spiaggia, sotto le stelle. 

Gallipoli – Continuano gli appuntamenti in città che accompagnano verso la conclusione del weekend di Ferragosto.

Venerdì 17, a partire dalle ore 19 presso il salone polifunzionale di San Lazzaro, il giornalista Rosario Tornesello presenta il nuovo libro di Cosimo Perrone dal titolo “Le industrie a Gallipoli. Cento anni di occasioni perse e promesse non mantenute”. La serata, organizzata dall’associazione culturale “Amici della musica”, sarà introdotta da Elio Pindinelli. Saluti del sindaco Stefano Minerva, del presidente di Confindustria Lecce Giancarlo Negro e del maestro Giuseppe Guida.

Suoni e sapori d’estate – Sempre venerdì 17, a partire dalle 19,30, via libera alla prima edizione di “Suoni e sapori d’estate”, organizzato dal Comitato Festa Santi Medici, in collaborazione con la parrocchia di Sant’Agata e la casa della Carità di San Francesco d’Assisi: nel centro storico, presso l’atrio della Basilica di Sant’Agata, ci saranno degustazioni in musica di prodotti tipici estivi. Nella stessa serata, dalle 20,30 presso la rotonda di Lido San Giovanni, si terrà un concerto di musica classica leggera diretto dal maestro Enrico Zullino (di Gallipoli), con la partecipazione dell’orchestra M.I.T.O e del violinista Stefan Biro. In programma musiche di Demey, De Angelis, Rota, Tito Schipa, Piazzolla, Verdi e Zullino.

Visite guidate e festa della birra – Ritornano poi, dopo la pausa di Ferragosto, gli appuntamenti di Amart “Vicoli e balconi sotto le stelle”, i tour guidati alla scoperta dei vicoli e delle bellezze della città giunti alla quinta edizione. L’appuntamento è alle ore 21 presso l’Infopoint di Puglia Promozione per conoscere i tre secoli di storia della basilica di Sant’Agata. Da venerdì 17 fino a lunedì 20 agosto in programma anche “Gallipoli Street Sound Beer”, con serate di concerti e animazione per bambini. Venerdì 17, in piazza Carducci, si ballerà con gli “Amici per sempre”; sabato 18 ci saranno invece i “Nativo”; e domenica 19 il “Balla Italia”. Ospiti dell’ultima serata, lunedì 20 agosto, “Gli Avvocati Divorzisti”.

Sabato 18 agosto, alle ore 20,30, continuano i concerti itineranti di chitarra classica del maestro Danilo Legari, nella rassegna “Sei corde”, realizzata in collaborazione con Pro loco e Comune: appuntamento presso la sala Coppola, in via Sant’Angelo, con musiche di Bach, Tàrrega, Cordoso, Albèniz, Lauro, Piazzolla, Morel, Colonna e Beatles. Presso la Biblioteca Comunale si terrà invece la presentazione del libro “Da Gallipoli al Monte Everest”, di Franco Della Ducata.

Domenica 19 si conclude la mostra d’arte di tarsie del maestro Antonio Gerbino, allestita presso l’Istituto Giannelli, in via Capo di Leuca. E al castello (ore 21) appuntamento con la sesta edizione del “Master Music Città di Gallipoli” (a cura di Shuruq Siroco- Vo.g.liamo a Sud est), che propone il concerto pianistico del maestro Roberto Cappello, che eseguirà musiche di Albéniz e Gershwin (ingresso al concerto euro 15, comprensivo di visita al castello. Info ai numeri: 0833.262775 – 349.4927938).

Presso il Chiostro di San Domenico, tutti i venerdì del mese (dalle 19,30) “Arte e tradizione sotto le stelle” propone musica e canti popolari con il gruppo “Le lindineddhe” e l’esposizione di lavori manuali femminili. Nella stessa location, sarà possibile visitare il Centro della cultura del mare “Marea” e la mostra “Magna Graecia – il mito e il mare”, ideata dalla bottega d’arte Nosside con l’associazione Zafferano, in collaborazione con l’associazione Emys e sotto il patrocinio del Comune di Gallipoli. La mostra resterà aperta fino al 16 settembre, tutti i giorni dalle 10,30 alle 13,30 e dalle 19 alle 23 (info e prenotazioni al numero: 347.7039082).

Gallipoli  Tantissimi gli eventi da ballare che accompagneranno le serate sotto le stelle fino a Ferragosto.  


Aperitivi dal tramonto a notte fonda – Al Cotriero continua la grande festa in occasione dei primi 20 anni di attività del locale. Sabato 11 agosto, doppio appuntamento con Junior V e le selezioni afro, disco, funk, hip hop a cura di Marco Pellico dj & Beppe Vivaz. Domenica 12, invece, l’artista berlinese Messy & The Gang incontra l’arte di Gianluca Distante nel progetto “Cartoline Live”, realizzato in collaborazione con Last Floor Studio: durante l’aperitivo sarà allestito un set fotografico con il mare e il tramonto del Cotriero sullo sfondo, dove gli ospiti potranno farsi fotografare. Lunedì 13, musica reggae per l’appuntamento “Jamaican Corner”, con Treble, Heart on fire, Rocky, Dani Silk e Veronica Lauryn Moscari. Martedì 14 si continua con il live jazz di Max Nocco e Canteria; a seguire, Tropical Party. Mercoledì 15, infine, Ferragosto in consolle con la coppia Santamato e Carlo Chicco, che spazia dalle sonorità black al rock, fino ai pezzi più ricercati. Tutti gli spettacoli iniziano dalle ore 18,30.

 

Settimana bollente al Ten club – Sabato 11 agosto c’è il live showcase di Irama; a seguire, Merk e Kremont, con resident dj Tello e Mino Burlesq, e la voce di Alessandro Gemma. Domenica 12 arriva Andrea Damante con il suo Summer tour 2018, resident dj Mino Burlesq, Tello e Leonardo De Paolis, voce Alessandro Gemma. Lunedì 13 serata Vida Loca; mentre il 14 agosto, per la prima volta al Ten arriva il party “Calamellus”, con ospite il dj Tommy Vee. Per il mercoledì di Ferragosto c’è poi il duo “Vinai”. 

 

I colori della notte al lido Zeus – Sabato 11 agosto tutti vestiti di bianco per il “White Party”, mentre domenica 12 è la volta di “Temptation Party”, la notte dedicata ai single. Ancora, martedì 14 c’è “Lecca Lecca Party” e mercoledì 15 festa di Ferragosto. Inizio spettacoli ore 23,30.

 

Gli ospiti del Praja – Sabato 11 agosto ci saranno gli Eiffel 65, mentre domenica 12 arrivano Bob Sinclair e Albertino per il Popfest. Sempre per il Popfest, lunedì 13 c’è Tujamo; martedì 14 agosto Steve Angello; e mercoledì 15 “Ferragosto d’Italia” con Deejaytime reunion.

 

In pista al Rio Bo – Sabato 11 agosto appuntamento “Barbosa night”, con i “Cubeguys”. Domenica 12 si balla nella notte Kawabonga, con future dancehall, musica trap, elettronica e spettacolari coreografie. Lunedì 13 serata “What you want”; martedì 14 ritorna il Martedì del Villaggio. Mercoledì 15, Ferragosto con Mamacita night.  


Serata Egocentrik – Protagoniste dell’evento che si terrà sabato 11 agosto al Picador Village saranno le “Strulle”, le dj italiane che con la loro musica stanno conquistando l’Europa. A fare gli onori di casa, Tekemaya e il dj resident Roberto Lezzi.

 

Ultimi appuntamenti del Sottosopra Fest – Giunge alle battute finali il festival hip hop simbolo dell’estate salentina che quest’anno si tiene presso l’Arena del mare di Mancaversa. Domenica 12 protagonista sarà la coppia di produttori romani Carl Brave x Franco 126, con “Polaroid – Live Tour”. E la notte di Ferragosto arriva Sfera Ebbasta con il suo Rock Star Summer Tour.

 

Gallipoli – Terza edizione sabato 11 agosto del Salento Pride, l’evento organizzato da “Ra.Ne. – Rainbow Network” in collaborazione con numerose associazioni impegnate a sostegno dei diritti della “comunità arcobaleno”, con il patrocinio del Comune di Gallipoli e dell’Università del Salento. Testimonial di questa edizione sono Francesco Bovino, in arte Tekemaya, Eleonora Magnifico, Manila Gorio, Giovanni Minerba e Piero Piconese. Il raduno e la partenza avverranno come sempre da via Kennedy , presso il Led Cafè a partire dalle ore 17.30. I dj della parata di quest’anno saranno Tobia Lamare, Kee Ciardo, Pupa dj, Giulia f. Animazione arcobaleno a cura di Demonia & Desdemona the Queen Morphosis, le Sorelle Guccino (Giusè Sponsilli) e Jo Phedra. La parata terminerà, come da tradizione, al lido Por do Sol, con un bagno finale al tramonto ed il Rainbow Music night party, a partire dalle 21 fino a notte fonda con musica no stop di Provenzano, Francesca Kee Ciardo, Ennio Ciotta, Giorgio Ganesh Marti, Pupa De Maggio e Stefano Libertini Protopapa. Quest’anno il carro ufficiale (che sarà accompagnato da altri) è organizzato in collaborazione con Non è Grindr e Salento & Glbtq.

 

Gallipoli – Sabato 11 agosto prendono il via a Gallipoli i concerti itineranti di chitarra classica del maestro Danilo Legari (foto) dal titolo “Sei corde”, realizzati in collaborazione con Pro loco e Comune. Quattro gli appuntamenti, fino a fine agosto: il primo si terrà presso il museo civico “E. Barba” nel centro storico in via Antonietta De Pace a partire dalle ore 20 e 30 con in programma le musiche di Bach, Tàrrega, Cordoso, Albèniz, Lauro, Piazzolla, Morel, Colonna e Beatles. Le altre date saranno sabato 18 nella sala Coppola di via Sant’Angelo, il 25 presso la Biblioteca comunale sempre in via Sant’Angelo ed il 31 al frantoio “Mesciu Veli” su via Ospedale vecchio.

Gallipoli – Torna a vivere il Mercato del pesce di Gallipoli. Questa mattina, insieme al dissequestro dell’area, sono pure arrivati i nuovi arredi urbani per permettere di dare ordine ad una zona da lungo tempo finita sotto sequestro per tutta una serie di irregolarità riscontrate dalle forze dell’ordine e dalla Asl. «Siamo giunti alla fine di un iter complesso –afferma il sindaco Stefano Minerva- ma che ha restituito tranquillità in una zona nevralgica della città. Sono convinto che ogni forma di trasgressione debba essere fermata, ma è altresì importante mettere in campo tutte le energie per migliorarsi. Ad oggi, puntiamo a valorizzare e a restituire, anche con i nuovi arredi, decoro ad un tassello importante di Gallipoli».

Il sindaco Minerva Il sequestro aveva interessato l’attività commerciale di cinque box e un ristorante per un’area di 415 metri quadrati delimitata da transenne al posto delle quali trovano ora posto gli arredi urbani “di facile rimozione”, come specifica il Sindaco. «L’indebita occupazione di spazi demaniali all’interno del mercato ittico – dice l’assessore Dario Vincenti- ha creato numerosi problemi, ostacolando l’attività commerciale di alcune famiglie gallipoline e creando disagi alla città. Ad oggi però posso con orgoglio affermare che si conclude il brillante percorso di regolarizzazione e valorizzazione del Mercato ittico al dettaglio. Un percorso teso anche alla sistemazione dell’area esterna antistante ai box, tramite il posizionamento degli arredi, atti a soddisfare l’esigenza collettiva di una migliore e più agevole fruizione della struttura, e che devono essere dunque asserviti gratuitamente alla pubblica utilità».

Le “nuove” regole La sistemazione dell’area è stata affidata alla ditta Sgaramella Cosimo di Ugento. Negli oltre 2.100 metri quadrati del Mercato ci sarà un corridoio centrale per l’eventuale passaggio dei mezzi di soccorso e tutto intorno dei moduli “facilmente rimuovibili”. Ci saranno, inoltre, panche lineari e fioriere, realizzati in cemento bianco ad alta resistenza con “angoli smussati” per un costo totale di  8.900 euro. Il regolamento che definisce le attività, approvato in Consiglio il 19 aprile, è stato frutto di consultazioni e confronti tra Amministrazione comunale e Dipartimento di prevenzione della Asl. Tra i 14 box si potrà continuare a vendere prodotti di pesca e molluschi bivalvi vivi e, come in qualsiasi esercizio di vicinato, su richiesta del cliente, “per la sola quantità acquistata”, si potrà procedere alla sgusciatura dei molluschi, l’eviscerazione, decapitazione e sfilettatura dei prodotti ittici (date le dimensioni dei box, la degustazione dovrà avvenire al di fuori degli stessi).

Nessun servizio ai tavoli Diventa invece “assolutamente vietato”, come si legge nel documento comunale, qualsiasi forma di “servizio assistito” da parte del titolare o di personale dipendente; richieste di corrispettivo economico; fornitura di piatti bicchieri e postate di materiali non a perdere; attività di preparazione, cottura e trattamento dei prodotti ittici acquistati; l’esposizione e la consegna di menù; la raccolta di ordinativi da parte dell’esercente press i piani di appoggio (i tavolini circolari). In definitiva, il mercato del pesce non è una “sommatoria di ristoranti”. La morsa si è stretta il 27 luglio scorso con l’ultimo intervento coordinato su posto tra Polizia di Stato, Arma dei carabinieri, Guardia di finanza, Capitaneria di Porto. Il precedente era stato esattamente un anno fa e si era concluso col sequestro di ampie aree abusivamente occupate dagli operatori del mercato ittico.

 

 

Gallipoli – «Il Samsara non chiuderà e se si crede che domani l’Amministrazione manderà qualcuno a mettere i sigilli, ci si sbaglia di grosso». Con queste parole ha preso il via questa mattina la conferenza stampa convocata (nella sala di via Pavia) dal sindaco di Gallipoli Stefano Minerva per difendere la città e il “modello Gallipoli”. Minerva ha subito affrontato in maniera netta una delle questione più “spinose” di questa tormentata stagione turistica garantendo che l’ordinanza emessa ieri dalla responsabile comunale non cambia gli accordi tra l’Amministrazione e i gestori del Samsara. «C’è stato un provvedimento fatto della dirigente, alla quale chiederemo e del quale risponderà, visto che contraddice l’iter che l’amministrazione e gli stessi uffici avevano avviato anche su richiesta del giudice del Consiglio di Stato. Noi – ha affermato Minerva – avevamo detto che il Samsara avrebbe potuto lavorare tranquillamente fino alla data della sentenza, che ancora non c’è stata. Finché non arriva questa nessuno potrà dire che il Samsara dovrà chiudere».

L’ordinanza di sgombero Con l’ordinanza in questione (la numero 160 del 7 agosto) viene, invece, intimato al noto lido gallipolino (o meglio alla società Sabbia d’oro) di sgomberare entro 20 giorni l’area occupata, e ripristinare lo stato dei luoghi, secondo quanto disposto dalla sentenza emessa dai giudici amministrativi di primo grado sulla base di un verbale della Capitaneria di Porto risalente allo scorso anno. «Spesso il Sindaco paga colpe che non ha, ma mi assumo tutta la responsabilità del caso poiché sono a capo dell’Amministrazione. Ci sono, in alcuni casi, atti dovuti che il Comune deve fare su richiamo di altri organi, altre cose che si possono fare per tutelare», ha spiegato Minerva confermando che nessuna decisione definitiva potrà essere presa prima della data dell’attesa sentenza del Consiglio di Stato (in un primo momento fissata per il 7 giugno).

“Nessuno tocchi Gallipoli” Emblematico il tema della conferenza, “Nessuno tocchi Gallipoli”, tenuta insieme al presidente dell’Associazione commercianti e imprenditori, Matteo Spada, alla quale avrebbero dovuto prendervi parte anche Stefan Carlino, rappresentante della categoria Case vacanze, e Giuseppe Coppola di Confindustria- sezione turismo, che all’ultimo minuto non hanno voluto intervenire per lasciare la parola solo a Spada, come affermato dal Sindaco. «Soprattutto in questi giorni, in molti hanno provato a mettere in discussione il “modello Gallipoli”, soprattutto coloro che non conoscono gli sforzi di una classe imprenditoriale che negli ultimi 20 anni ha fatto tanto. Ritengo dunque di dover tutelare l’immagine della città dalle maldicenze e dagli articoli che la denigrano, anche ricorrendo alle vie legali. È vero che sta mancando una fetta di mercato importante, che è quella del turismo giovanile: negli anni – ha continuato Minerva – abbiamo fatto tutti noi degli errori confondendo l’abusivismo e l’illegalità con altro; ma il turismo non è un problema, è una risorsa che deve essere però regolamentata nell’interesse di tutti»

“Gallipoli 365” Per programmare e “fare sistema”, Minerva ha anticipato l’incontro del 3 settembre con l’assessore regionale Loredana Capone “per scrivere insieme il programma di Gallipoli 365, con i punti fermi per tutelare gli imprenditori e le realtà di eccellenza”. «Gallipoli fa notizia ed il calo del turismo in un luogo che per molti anni non aveva mai conosciuto crisi, ancora di più. Quando si parla di Gallipoli – ha affermato Matteo Spada – bisogna ricordare che non si parla solo della cittadina ma si parla di un comparto ben più vasto, di un territorio che va ben oltre i confini cittadini e che porta con se una ricchezza che questo territorio mai aveva conosciuto prima. Bisogna dunque stare attenti ad una serie di risvolti che possono suscitare articoli o video vari che mettono in cattiva luce la città. Ciò di cui abbiamo bisogno oggi è l’attenzione delle istituzioni, sotto tutti i livelli: Prefettura, Questura, Regione Puglia, Stato centrale e Comune. Abbiamo bisogno di investimenti di carattere strutturale e pubblici; è bene, in questo momento, fare quadrato intorno alla città, al territorio, al comparto turistico e alle attività che ci hanno resi competitivi e ci hanno fatto preferire ad altre mete. In attesa dell’incontro di settembre, abbiamo bisogno di una spinta in più per ripartire, ed un sostegno anche da parte dell’Amministrazione comunale: noi imprenditori ci auguriamo che ascolti di più i nostri bisogni e le nostre necessità».

 

Gallipoli – “Una grande perdita per la città, un altro pezzo di storia gallipolina che se ne va”: questi i primi commenti che hanno accompagnato la scomparsa di Mario Milano, il “fotografo di tutti” che aveva fatto della sua grande passione per la fotografia il suo lavoro. I funerali, molto sentiti e partecipati, si sono tenuti questo pomeriggio alle 17 presso la chiesa di San Gerardo Maiella. Milano è morto a 74 anni e già da alcuni mesi pare soffrisse di un male  incurabile. Era “il fotografo di tutti” perché non c’è casa, a Gallipoli, in cui non si conservi una sua foto, realizzata sempre con maestria ed arte. È stato lui ad immortalare, con la sua inseparabile macchina fotografica, ogni momento della storia di Gallipoli dagli anni ’60 ad oggi, dal matrimonio al grande evento pubblico.

Il ricordo «Era figlio d’arte: il padre Antonio, grande fotografo anche lui che aveva fatto la storia della fotografia a Gallipoli dal 1926 al 1960, aveva trasmesso la sua stessa passione a lui ed all’altro figlio Lorenzo, oltre alla gentilezza, alla grande educazione ed alla bontà d’animo. Aveva un garbo unico, usava tatto – ricorda con commozione l’amico d’infanzia Elio Pindinelli  – persino nel chiedere, sempre con il sorriso, alle persone di spostarsi per una posa migliore durante lo scatto».

“È arrivato Mario Milano!” La sua è stata una visione “didattica” della fotografia tanto da non mancare mai di dispensare ai più giovani i trucchi del mestiere: Milano fotografava, infatti, ogni monumento, ogni angolo della sua città sempre con l’intento di fare conoscere Gallipoli ai giovani ed ai gallipolini stessi. Ha dato testimonianza di tantissimi avvenimenti che seguiva per lasciarne tracce nel suo archivio storico, come le immagini del Carnevale in bianco e nero degli anni ’70 (pubblicate da Piazzasalento nel 2016). Le sue foto erano accompagnate sempre da un grande sorriso e da tanti aneddoti ricordando periodi, persone e modi di fare andati. A Gallipoli verrà ricordato per sempre tanto che già ora accadeva di sentir dire in giro, in modo ironico, “ è arrivato Mario Milano!”, per canzonare qualcuno che prova a cimentarsi  nell’arte nella fotografia senza mai arrivare ai suoi livelli.

Gallipoli – Continua la grande festa al Cotriero in occasione dei primi 20 anni di attività. Il locale, stabilimento balneare di giorno e risto-pub con musica dal vivo la sera, nacque nel 1998 dall’idea di 4 giovani amici di Parabita, che volevano proporre una serata alternativa alle solite discoteche. Quest’anno quel gruppo di amici, rimasto inalterato da allora, propone aperitivi al tramonto, feste con dj set e live.

Tutti gli appuntamenti della prima metà di agosto – Dopo il Corona Festival, si ricomincia mercoledì 8 (dalle ore 18) con il dj set di Galup, giovane cantante reggae bresciano, passato alcuni anni fa dall’esperienza di X Factor, e con il live dei Mellow Mood, gruppo internazionale di musica reggae. Giovedì 9 agosto (dalle 18,30), invece, dj set al tramonto con Andrea Mi. Venerdì 10 (dalle 16 a notte fonda) ritorna Apulian Black Connection (ABC), appuntamento per gli amanti della musica nera made in Puglia, che vedrà alla consolle Papaceccio, Dj Goffry, Maurizio Zaio, Sandro Litti, Jamanø, Fabio Zorlak, Manuel Pantu, Francesco Paco Sponziello e Vito Santamato. Durante l’evento ci saranno inoltre il live painting di Massimo Pasca (di Nardò), un’area Vintage & Vinyl Market e l’ospite DJ Lugi (noto come Boogie Lou). Si continuerà sabato 11 (dalle 18,30) con un doppio appuntamento insieme a Junior V e alle selezioni afro, disco, funk, hip hop a cura di Marco Pellico dj & Beppe Vivaz. Domenica 12 (dalle 18,30), infine, l’artista berlinese Messy & The Gang incontra l’arte di Gianluca Distante nel suo progetto “Cartoline Live”, in collaborazione con Last Floor Studio: durante l’aperitivo, sarà allestito infatti un set fotografico con il mare e il tramonto del Cotriero sullo sfondo, dove gli ospiti potranno farsi fotografare.

Tricase – Grande festa martedì 7 agosto, a partire dalle ore 21,30 in piazza Cappuccini, per i 30 anni di Mondoradio TuttiFrutti. Ospiti d’eccezione per questo compleanno che si preannuncia indimenticabile saranno i Sud Sound System & Bag a Riddim Band, sul palco con i brani che hanno caratterizzato la storia della band salentina, che in oltre 25 anni dalla nascita si è esibita in giro per il mondo, portando i suoi ritmi fino in Giamaica.
In apertura, ci sarà anche spazio per alcuni artisti emergenti, e dopo il concerto concluderanno la serata le selezioni dei dj di Mondoradio, che organizza la serata insieme con il Comune di Tricase.

Nandu Popu: il legame indissolubile con il Salento – “Finalmente noi Sud Sound System torniamo nelle piazze del sud Salento per una kermesse fantastica in occasione della festa dei 30 anni di Mondo Radio TuttiFrutti – afferma il leader del gruppo Fernando Blasi, in arte Nandu Popu (al centro in foto). – Una radio amica per i Sud Sound System, che da sempre supporta la nostra musica ed è un grande esempio di radio libera, con rubriche che parlano della nostra terra e cercano di mostrare le cose più belle, denunciandone allo stesso tempo i problemi. Arriveremo di nuovo con l’album ‘Eternal vibes’ e con il singolo ‘Brigante’, dedicato a tutti i briganti, questi ragazzi che vogliono difendere la loro terra e renderla ancora più bella. Non vediamo l’ora di partecipare a quest’ennesimo appuntamento con il Salento, confermando il rapporto indissolubile con la nostra terra, per una serata di musica, pace e unione”.

 

 

Gallipoli – Discoteche, che passione! Ecco un’altra settimana da vivere e ballare sotto le stelle. Si parte da questa sera, sabato 4 agosto, con il Corona Sunsets Festival, che si terrà al Cotriero, località Pizzo con ospiti internazionali come Rodriguez Jr, Luca Bachetti, Kidnap e Miss Melera e che sarà interamente trasmesso in livestreaming su Facebook live, YouTube, Instagram e Be-At.tv.

Domenica 5 agosto, saranno invece ospiti al Cotriero Jamaican Corner e Don Ciccio; lunedì 6 agosto, Michele Cortese live a partire dalle 18 e 30; martedì 7 agosto, Merifiore live set e dj set con Marco Erroi; mercoledì 8 agosto, Mellow Mood live in concerto per “Aperitivi al tramonto”; giovedì 9 agosto, dj set con Andrea Mi e venerdì 10 agosto, Apulian black connection 3rded.feauturing dj Luigi.

Ricca anche la settimana del Praja: ospiti di questa sera, sabato 4 agosto, Pio & Amedeo e Andrea Damante; domani, domenica 5 agosto, ospiti del Popfest saranno invece Sunnery James & Ryan Marciano. Lunedì 6 agosto, ci sarà l’evento ufficiale di dj Antoine e martedì 7 agosto, ennesimo appuntamento con la Nocheloca e Baby K. Mercoledì 8 agosto e Luca Agnelli per il Grido festival. Giovedì 9 agosto, ospite del Popfest sarà Gianluca Vacchi e venerdì 10 agosto ritorna per l’appuntamento fisso settimanale BigMama.

Giovedì 8 agosto presso l’hotel Gallipoli Resort, ci sarà Tedua, per Sottosopra Fest Day Time.
Settimana intensa anche per il Ten: per la prima volta a Gallipoli questa sera, sabato 4 agosto, arriva Angemi, con resident dj Tello, Mino Burlesq dj, guest friend Space Club Firenze e la voce di Alessandro Gemma. Si continua lunedì 6 agosto, con la serata Vida Loca e giovedì 9 agosto con la serata We Love 2000 Gallipoli SummerTour e l’aftershow di Capoplaza.

Si partirà sempre questa sera dunque nella nuova location dell’Arena di Mancaversa con alcuni appuntamenti del Sottosopra fest che avrebbero dovuto tenersi a Gallipoli. Questa sera sabato 4 agosto “Paradise Lost Live Tour” di Gemitaiz e il nuovo show di Achille Lauro.

Appuntamenti per ogni sera anche al Rio Bo: questa sera, sabato 4 agosto, ospiti David Puentez e Alexandra (voice); domani, domenica 5 agosto, Kawabonga; martedì 7 agosto ritornano invece i Martedì del villaggio; mercoledì 8 agosto, Mamacita; giovedì 9 agosto, Supparty e venerdì 10, Samsara goes to Rio Bo con guest Provenzano.

Lunedì 6 agosto, la spiaggia del G-Beach di Gallipoli ad accogliere la session giornaliera del Crime Fest, con le selezioni musicali di Fabio Monesi e Marcello Napoletano, due personaggi fondamentali del panorama techno italiano. A completare la consolle, dj set di Gianmarco Nieri, resident del G-Beach.

Per quanto riguarda le serate del Picador invece, protagonisti di questa sera, sabato 4 agosto, saranno Lezzi e Tekemaya; Ricky dj; Donny Brooks e Regina Miami.

Gallipoli – Musica, mostre, presentazione di libri, serate di degustazioni all’aperto a vedere le stelle di San Lorenzo ed anche una notte dedicata alla fede e alla preghiera: questi gli appuntamenti della settimana che condurrà a grandi passi verso il Ferragosto. Si inizierà questa sera, sabato 4 agosto a partire dalle ore 20 con “La Notte dei Cenacoli”, un raduno di preghiera con Messa e testimonianze di conversione presso le Cave adiacenti la Chiesa Mater Gratiae, sulla strada per Alezio (articolo specifico sul sito piazzasalento.it) L’evento è ideato dal maestro Giuseppe Afrune e organizzata dalla diocesi di Nardò-Gallipoli, in collaborazione con la comunità itinerante di preghiera “Maria Madre della Divina Misericordia” e realizzato con il patrocinio del Comune di Gallipoli. Ci saranno tra gli ospiti della serata Laura Santarelli del Tg, gli attori Claudia Koll e Pippo Franco, la giornalista Mediaset Daniela Rosati, Luciano Regolo, condirettore dei settimanali “Famiglia Cristiana” e “Maria con te”, don Antonio Coluccia, il prete di strada che vive sotto scorta ed il soprano Alessandra Rizzello. Musica di Dajana.

Sempre il 4 agosto a partire dalle ore 17, presso il Cotriero, in località Pizzo, via libera alla musica con il “Corona Sunset Festival”. Domenica 5 agosto invece, all’interno della rassegna “Sipari di pietra” presso il Chiostro di San Domenico, ci sarà la rappresentazione de “La locandiera” di Goldoni, portata in scena da “Alibi teatro”. Continua poi per tutta l’estate presso le sale del Castello di Gallipoli la mostra “Selfati”, la prima mostra italiana dedicata interamente al selfie.

Al Castello, martedì 7 agosto per “I martedì della Taranta” doppio appuntamento con i Criamu che si esibiranno alle 19.30 e alle 21.30, mentre giovedì 9 agosto, a partire dalle ore 20 fino a mezzanotte circa, ci sarà “Aspettando San Lorenzo”: serata all’aperto di astronomia e di degustazione a guardare le stelle cadenti. Sempre giovedì 9 agosto, altri due appuntamenti in città: uno con la musica del Premio Europa Festival in piazza Tellini, giunto alla 13esima edizione; l’altro appuntamento sarà invece con la presentazione dei libri di Graziano Gala e Luciano Pagano, presso il Chiostro di San Domenico.

Venerdì 10 agosto infine (e per tutti i venerdì del mese), ancora presso il Chiostro di San Domenico, “Arte e tradizione sotto le stelle”: musica e canti popolari con il gruppo “Le lindineddhe” ed esposizione di lavori manuali femminili; sarà anche possibile visitare “Marea” e la mostra “Magna Graecia – il mito e il mare”, ideata dalla bottega d’arte Nosside con l’associazione Zafferano in collaborazione con l’associazione Emys ed il patrocinio del Comune di Gallipoli, che resterà attiva fino a settembre.

Gallipoli – Doppio appuntamento nel Salento per il “Crime fest”, il festival nato per promuovere e valorizzare la club culture e le tendenze musicali più attuali e innovative. Organizzato da Naida Lab, Crime Room e Musica & Parole, il festival ritorna sabato 4 e lunedì 6 agosto con la sua settima edizione, con una sessione notturna a Santa Cesarea Terme e una giornaliera a Gallipoli.

Si inizierà la notte di sabato 4 agosto, dove la location della “session night” sarà il Guendalina di Santa Cesarea Terme, con ospiti Jeff Mills e Len Faki per una notte tutta da ballare in collaborazione con “Il Grido”. Lo storico producers statunitense Jeff Mills è capace di suonare più di 70 dischi in un’ora; prima di intraprendere una propria carriera solista, è stato uno dei membri fondatori degli Underground Resistance, leggendario collettivo techno. Le sue più recenti produzioni hanno sottolineato la diversità e la profondità della sua musica, costantemente aperta a percorsi innovativi come la colonna sonora per il capolavoro d Fritz Lang “Metropolis” o il progetto “Blue Potential” con la Montpellier Philharmonic Orchestra. Il Dj, remixer, produttore discografico tedesco Len Faki si è affermato come talento di rilievo nell’ ambito della musica techno, meritando la fama internazionale di artista tra i più quotati e amati della scena contemporanea. Caposaldo della “Boiler Room”, è tra i più innovativi e versatili del settore per la sua abilità di bilanciare le sonorità più eccentriche con le moderne sensibilità techno. Completeranno l’evento lo storico pilastro portante del Crime Fest, Gianni Sabato, e Idriss D, resident di Cocoricò e Amnesia, dividendo la consolle con le giovani promesse Luca Dem (producer pugliese che sta già lasciando il segno nella prima sinapsi musicale targata Hören); Fabluz (con set che spaziano dalla Detroit techno all’elettronica); e infine Sante Sansone (attivo dall’età di 15 anni tra l’Italia e l’Europa).

Nel secondo appuntamento di lunedì 6 agosto, sarà invece la spiaggia del G-Beach di Gallipoli ad accogliere la session giornaliera del Crime Fest, animata dalle selezioni musicali di Fabio Monesi e Marcello Napoletano, due personaggi fondamentali del panorama techno italiano. Il sound di Fabio Monesi è facilmente identificabile nei suoi dj set o live set, nei quali riporta quel suono crudo ad analogico, tipico del periodo d’oro dell’ house music. La maggior parte delle sue produzioni ha visto la luce sulla sua etichetta solo vinile di base a Londra dal titolo Wilson Records; questo ha fatto sì che diventasse uno dei dj più richiesti dai club più prestigiosi d’Europa. Marcello Napoletano è invece un salentino doc, che mira a riscoprire con i suoi set quel sound underground della metà degli anni novanta, il primo che possa essere considerato l’alfiere di un suono, un genere, l’House di Chicago, quella più “alta”.

A completare la consolle, saranno le note del set di Gianmarco Nieri, resident del G-Beach. Ingresso libero, start alle ore 17.

Gallipoli – Nel cuore dell’estate gallipolina, una notte tutta dedicata alla fede e alle preghiere, che si fa spazio tra gli eventi in città e in discoteca che caratterizzano il mese di agosto. Sabato 4 torna infatti a Gallipoli per la sua seconda edizione “La Notte dei Cenacoli”, l’evento ideato dal maestro Giuseppe Afrune e organizzato dalla diocesi di Nardò-Gallipoli, in collaborazione con la comunità itinerante di preghiera “Maria Madre della Divina Misericordia” e con il patrocinio del Comune di Gallipoli.

Preghiera, riflessioni, musica e testimonianze – L’evento richiamerà anche quest’anno fedeli e gruppi parrocchiali provenienti da ogni parte d’Italia, “con l’unico scopo di avvicinare la gente a Dio attraverso la preghiera”, come affermano gli organizzatori. La speciale “Notte” sarà illuminata dalla luce delle stelle e resa ancora più suggestiva dalla particolare atmosfera delle Cave “Mater Gratiae”, situate sulla strada provinciale che collega Alezio a Gallipoli, che ospiteranno l’evento.  

La “Notte dei Cenacoli” si aprirà alle ore 20, con la precessione verso il Calvario per la celebrazione della messa officiata da don Piero De Santis; a seguire, ci sarà l’Adorazione eucaristica cui presenzierà mons. Fernando Filograna, vescovo della Diocesi di Nardò-Gallipoli, e il Rosario. Dopo gli intensi momenti di raccoglimento, l’evento continuerà con molti ospiti e con una serie di testimonianze di fede e conversione introdotte da Laura Santarelli del Tg1.

Tra gli ospiti ci saranno gli attori Claudia Koll e Pippo Franco, la giornalista Mediaset Daniela Rosati, Luciano Regolo, condirettore dei settimanali “Famiglia Cristiana” e “Maria con te”, don Antonio Coluccia, il prete di strada che vive sotto scorta, e il soprano Alessandra Rizzello. Sarà inoltre la musica di Dajana, accompagnata dal maestro Domenico Dell’Elmo De Stradis, insieme con il coro e con l’orchestra da camera di Lecce e del Salento (diretta dal Maestro Luigi Mazzotta) a riempire la “Notte” con le note del suo nuovo album, dal titolo “Madre dell’Amore” (tra i brani contenuti nell’album, anche l’interpretazione dell’Ave Maria di Gounod, il cui video è stato realizzato proprio tra le Cave di Gallipoli). Tutti i momenti della “Notte” saranno tradotti nella lingua dei segni italiana (Lis), per permettere la piena partecipazione della comunità dei sordi.

Gallipoli – Gallipoli è pronta ad ospitare tutti i colori dell’arcobaleno: ritorna infatti in città per il terzo anno consecutivo il Salento pride, l’evento nato in sostegno dei diritti della “comunità arcobaleno” che quest’anno si terrà sabato 11 agosto. “Quest’anno il tema del Salento Pride sarà proprio l’arcobaleno in tutte le sue sfaccettature – affermano gli organizzatori- non lasciando dietro nessuna minoranza e nessuna persona vittima di discriminazione, non solo per il suo orientamento sessuale o identità di genere”.

L’evento è organizzato da Ra.Ne. – Rainbow Network in collaborazione con Arcigay Salento La Terra di Oz, Arigay Puglia, Salento & Glbtq, Non è Grindr, Matrimonio egualitario Italia, Girasudfilm, Arcigay Foggia “Le Bigotte”, Arcigay Bat, Arcigay Bari, Arcigay Taras e Arcobaleno Taranto, con il patrocinio del Comune di Gallipoli e dell’ Università del Salento. I testimonial di questa edizione, saranno Francesco Bovino, in arte Tekemaya (da The Voice of Italy e Picador Village); Eleonora Magnifico (musicista e attivista transgender); Manila Gorio (conduttrice Privè Antenna Sud), Giovanni Minerba (regista, fondatore Lovers Film Festival) e Piero Piconese (AntennaSud).

Il raduno e la partenza avverranno come sempre da via Kennedy , presso il Led Cafè a partire dalle ore 17.30. I dj della parata di quest’anno saranno Tobia Lamare, Kee Ciardo, Pupa dj, Giulia f. Animazione arcobaleno a cura di Demonia & Desdemona the Queen Morphosis, le Sorelle Guccino (Giusè Sponsilli) e Jo Phedra.

La Parata terminerà, come da tradizione, al Lido Por do Sol, con un bagno finale al tramonto e festeggiando con il Rainbow Music Night Party, a partire dalle 21 fino a notte fonda con musica no stop di Provenzano, Francesca Kee Ciardo, Ennio Ciotta, Giorgio Ganesh Marti, Pupa De Maggio e Stefano Libertini Protopapa. Quest’anno il carro ufficiale è organizzato in collaborazione con Non è Grindr e Salento & Glbtq, ma sono anche previsti altri carri.
Per info info@rainbownetwork.eu oppure salentopride@gmail.com.

Gallipoli – “Son tutte belle le mamme del mondo?” è il nome della nuova commedia in vernacolo che la sezione adulti del gruppo teatrale Agorà della parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata in Gallipoli presenterà domenica 29 luglio, alle ore 20, presso il sagrato della stessa parrocchia, in via Berlinguer.

Uno spettacolo che rispecchia con ironia e divertimento la famiglia di oggi e il ruolo delle mamme. La commedia, scritta dal parroco don Piero Nestola, vedrà come attori Lucia Casole, Giulia Fedele, Antonio Gallo, Luigi Pacella, Daniela Sansò, Sandra Alemanno e Sara Arlotta. “Sarà una serata all’insegna del divertimento e dell’allegria – affermano gli organizzatori – ma anche un momento per riflettere sulle relazioni che s’instaurano all’interno di una famiglia”. Per info: 0833.273840 – 333.5855866.

Gallipoli Continuano, dopo i successi del 14 e 15 luglio, gli appuntamenti della V edizione del festival “Terra tra due mari”. Anche quest’anno, la manifestazione s’inserisce nel contesto delle tradizioni locali, promuovendo il territorio e la cultura.

Protagonista del prossimo appuntamento, che si terrà domenica 29 luglio, sarà il chitarrista Vito Nicola Paradiso (in foto), concertista di fama internazionale conosciuto al mondo per la sua “Chitarra volante”. L’artista si esibirà nel recital “Una chitarra in frac” (ore 21), un omaggio a Domenico Modugno nella suggestiva cornice del Chiostro San Domenico, nel borgo antico. Il concerto è promosso dalla Pro Loco di Gallipoli, dalla locale amministrazione comunale e dall’associazione “Il Musicante”, in collaborazione con l’Accademia musicale Lupiae di Lecce e la rassegna di musica e teatro “Sipari di pietra”. La direzione artistica è del maestro Enrico Tricarico. Ingresso libero.

Appuntamenti anche in autunno – Il festival “Terra tra due mari”, iniziato a fine maggio, prenderà una pausa in agosto e ritornerà il 16 settembre con il recital del pianista Alessandro Licchetta (presso la Galleria dei due mari). A seguire un’altra serie di appuntamenti che termineranno il prossimo 5 ottobre, con un particolare concerto dedicato al mare che vedrà protagoniste le musiche di artisti italiani e albanesi (presso il teatro Tito Schipa).

Gallipoli – Fra teatro, musica, presentazioni di libri, sagre e degustazioni, diventa sempre più ricco il calendario “Hello from Gallipoli” per trascorrere le serate in città.
Sabato 28 luglio, a partire dalle ore 20 in piazzale Anmi (sul lungomare Marconi), si terrà la presentazione del libro “L’Uddiu (il racconto dell’uomo dal cuore di pietra)” di Carmelo Scorrano. Condurrà la serata Anna Papa, con gli interventi dei professori Gino Schirosi, Agatina Longo Scorrano ed Elio Pindinelli. Gli intermezzi musicali saranno a cura del gruppo “Le lindinedde” dell’associazione Mater Lab. Si esibiranno inoltre le allieve di Anna Rizzello, in uno spettacolo su danze moderne e artistiche dal titolo “I Pop”.

Puglia Golosa e sagre – Sempre sabato 28 luglio, a partire dalle ore 20, si terrà la 27esima edizione della “Sagra della Frisa e del pesce fritto”, organizzata dalla parrocchia di San Gerardo Maiella presso il campo parrocchiale di via Mantova. E dal 28 (fino al 30 luglio) prenderà il via la tre giorni di “Puglia Golosa”, evento di “Mediamorfosi” e “Puglia e mare”, che renderà più appetitose le strade cittadine e ospiterà Apulia LifeStyle.

Teatro in vernacolo Son tutte belle le mamme del mondo?” è invece il nome della nuova commedia in vernacolo che la sezione adulti del gruppo teatrale Agorà della parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata presenterà domenica 29 luglio, alle ore 20, presso il sagrato della stessa parrocchia (in via Berlinguer).

Due spettacoli per la rassegna teatrale estiva di “Sipari di Pietra” – Domenica 29 il Chiostro di San Domenico ospiterà un appuntamento del festival “Terra tra due mari”, promosso da Comune, Pro loco e l’associazione “Il Musicante”. Protagonista della serata sarà il chitarrista Vito Nicola Paradiso, che si esibirà nel recital “Una chitarra in frac”, un omaggio a Domenico Modugno con la direzione artistica del Maestro Enrico Tricarico (ingresso libero). Lunedì 30 luglio, sempre all’interno del Chiostro di San Domenico, alle ore 21 si terrà invece lo spettacolo “La scuola non serve a nulla”, di e con Antonello Taurino, artista di Zelig.  

Gallipoli – Un tripudio di colori, sapori e profumi sta per esplodere in città. Verrà infatti inaugurata sabato 28 e durerà fino a lunedì 30 luglio Puglia Golosa, l’evento di Mediamorfosi e di Puglia e Mare con uno stuolo di prestigiosi collaboratori e Istituzioni, dedicato a turisti e cittadini con esposizioni gourmet, laboratori, convegni, musica e installazioni d’arte che riprodurranno lo scenario tipico di questa terra; dove il buon cibo è inteso come componente quotidiana ed essenziale e che mira far conoscere la Puglia come una terra bella per tutto l’anno.

L’evento ospiterà Apulian Lifestyle, il progetto della Regione Puglia che punta a valorizzare lo stile di vita pugliese, il suo impatto positivo sugli aspetti salutistici e il valore della dieta mediterranea. Questo è il programma dei 3 giorni.

Sabato 28 luglio alle ore 18,30 si darà ufficialmente il via con il taglio del nastro e con l’apertura dei vari espositori: Typical stand (corso Roma); Wine tasting (piazza A. Moro); Art&food culture (Galleria dei due mari) e Food’n music(via della Cala). Subito dopo, nella Galleria dei due mari, si terrà il primo dei workshop

Giuseppe Coppola

su stili di vita e alimentazione dal titolo “Alimentazione come terapia”. Il dibattito sarà moderato da Ettore Bambi, alla presenza del sindaco Stefano Minerva, del presidente provinciale Antonio Gabellone, del presidente regionale Michele Emiliano, dell’assessore regionale Loredana Capone e di Felice Ungaro (coordinatore del progetto Apulian Lifestyle), di Alfredo Prete (presidente Unioncamere Puglia), di Paola Povero (Aress Puglia), di Ottavio Narracci, (direttore generale Asl Lecce) e di Donato De Giorgi (presidente provinciale dell’Ordine dei Medici). Interventi di Gianluigi Cesari (Ciheam), di Antonio Mazzocca, (Dipartimento interdisciplinare di Medicina- Università degli studi “Aldo Moro” di Bari); di Carlo Triarico (presidente de “L’agricoltura biodinamica per Apulian Life-Style”); di Marcello Longo, (presidente Slow Food Puglia) e di Marina Mastromauro (amministratore delegato Granoro). A conclusione della serata, in via della Cala, a partire dalle ore 22, intrattenimento musicale dei BeDixie e degli Ionica Aranea.

Il secondo giorn, domenica 29 luglio a partire dalle ore 18,30 sempre presso la Galleria dei due Mari, secondo workshop dal titolo “Mangiar bene per crescere meglio”. Parteciperanno Felice Ungaro, Gianluigi Cesari, Antonio Mazzocca. Ci sarà l’illustrazione didattica della dieta mediterranea pugliese rivolta ad un giovane pubblico selezionato dalle strutture ricettive del territorio, a cura di Cucina Mancina e con laboratori di Slow Food. Seguirà visita guidata al Museo civico a cura di Amart ed alle ore 22, in via della Cala, via libera alla musica con i Tamburellisti di Otranto ed i Cantori di Carpino.

Lunedì 30 luglio, infine, workshop “Salute e ben essere con le tipicità agroalimentari pugliesi”
moderato da Fernando D’Aprile, direttore di Piazzasalento, con le illustrazioni della filiera corta pugliese, esempi di buone prassi nel campo della agricoltura biologica e sinergica, stili di vita mediterranei e il ruolo delle istituzioni territoriali nella diffusione della cultura del mangiare salutare. Interventi di Roberto Capone e Gianluigi Cesari (Ciheam); Graziella Leporati (segretario nazionale Gist); Giuseppe Coppola, (presidente sezione turismo di Confindustria Lecce); Marcello Longo, (presidente Slow Food Puglia); Giuseppa Antonaci (Presidente fondazione Its turistico). Interventi del senatore Dario Stefàno; Giacomo Linoci e Maria Marrocco. A seguire, laboratorio del gusto Slow Food sull’olio extravergine d’oliva, guidato da Gianni Lezzi e visita ai frantoi ipogei di Gallipoli in collaborazione con l’associazione Gallipoli Nostra. Alle 22, sempre in via Cala, si ballerà con la musica dei “Mistura Louca” e “Kalinka”.

Main sponsor della manifestazione è Granoro; le degustazioni sul molo sono a cura di Martinucci ed i corsi di cucina di Apulian Life Style. Contaminazione con l’arte affidata agli studenti dell’Accademia di Belle arti di Lecce, alle illusioni ottiche di Tina Marzo ed alle installazioni luminose concesse dalla Fondazione Notte della Taranta. L’evento è realizzato con il patrocinio di Comune e Regione, di Puglia Promozione, della Camera di commercio di Lecce, di Confindustria, di Confcommercio, di Ais, del Distretto Puglia creativa, di Imprese di Puglia e con la collaborazione dell’Accademia di Belle arti di Lecce.

Gallipoli – Ennesimo colpo di scena e cambio di location per gli eventi estivi firmati “Sottosopra Fest”. Solo fino a pochi giorni fa, gli spettacoli con i nomi dei grandi artisti della scena hip hip internazionale sembravano aver trovato casa restando in città, con una formula itinerante che li vedeva protagonisti in diverse location, tutte a Gallipoli. Cosa, questa, assicurata anche dall’amministrazione comunale. Invece, il festival che aveva più volte registrato il sold out, ospitato per anni al Parco Gondar e che avrebbe dovuto tenersi quest’anno alla discoteca Cave (al momento chiusa, come il Gondar, per vicende giudiziarie) sembra proprio costretto a passare un’estate “Sottosopra”.

Ci si sposta a Mancaversa – Ѐ infatti di poco fa la notizia che alcuni grandi eventi saranno spostati all’Arena del Mare di Mancaversa (in via Riccione, tra Mancaversa e Taviano): si tratta dei già annunciati live del 4 agosto con Gemitaiz, del 12 agosto con Carl Brave x Franco 126 e del 15 agosto con Sfera Ebbasta (in foto).

Soddisfatti l’Amministrazione di Taviano e gli organizzatori – Grande soddisfazione per il cambio di location da parte del sindaco di Taviano Giuseppe Tanisi, del vice sindaco Francesco Pellegrino e di tutta la giunta comunale: “Siamo onorati di accogliere nella nostra città non solo artisti ed eventi di questo calibro, ma anche uno staff di professionisti di primo livello nel settore dell’intrattenimento – affermano – che per anni abbiamo potuto osservare nel loro operato al Parco Gondar e con i quali contiamo di instaurare una lunga e proficua collaborazione. Una collaborazione che ha già dato il suo primo risultato con il cambio di denominazione della location: da “Area sagre” ad “Arena del Mare di Mancaversa”.

Fanno eco gli organizzatori del festival: “Ringraziamo il sindaco di Taviano Giuseppe Tanisi e la sua giunta per essersi messi a nostra completa disposizione con grande entusiasmo. Proprio l’entusiasmo dimostratoci che ci ha convinti a sposare questo progetto, cercando di instaurare un rapporto di fiducia e collaborazione che auspichiamo possa protrarsi anche per gli anni a venire. Ringraziamo inoltre gli artisti e i management che si sono resi disponibili al cambiamento, basandosi su un rapporto di fiducia instaurato in dieci anni di spettacoli organizzati con il Parco Gondar, che nonostante l’attuale chiusura continua a essere garanzia di professionalità a livello nazionale e internazionale”.

Giochi e street food tutto il giorno – Nelle giornate degli eventi del 4, 12 e 15 agosto, già dal primo pomeriggio presso l’Arena del Mare di Mancaversa saranno disponibili un’area giochi, mercatini e street food. La nuova location sarà raggiungibile con servizi navetta attivi per tutta la giornata e tramite BusForFun. I biglietti sono disponibili in prevendita su Ticketone, Vivaticket e Ciaotickets. I ticket già acquistati restano validi anche nella nuova location.

Gallipoli –  Prendono vita le serate e le notti gallipoline che concludono luglio e aprono agosto.
Sabato 28 luglio ritorna presso il Cotriero, per “Aperivi al tramonto”, l’Apulian Black Connection (ABC), la famiglia di dj pugliesi uniti dalla passione per la black music, con l’appuntamento che precede il classico party ABC del 10 agosto. In consolle, insieme a tanti dj provenienti da diverse province della Puglia, ci sarà Katzuma aka Deda. Produttore, dj, pioniere dell’hip hop italiano con lo pseudonimo di Deda (Sangue Misto), Katzuma propone il suo progetto funk dalle tinte vintage e digitali allo stesso tempo. Domenica 29 luglio invece, per l’ultimo appuntamento del mese, in consolle il batterista e produttore Rekkia Raw, con le sue selezioni electro gipsy.

Sabato 28, per la Notte all’Amamè, cena spettacolo con i Tribemolle, con dj set Frank e Rafaskieri. Domenica 29, Red Party con Cristiano Malgioglio ospite d’eccezione; a seguire, dj set Patisso e Rafaskieri. Al Rio Bo, sabato 28 Hector Romero, Savi Vincenti e Salvatore Patisso; domenica 29 Kawabonga Party, con resident dj Kalibadulu, Tetrixx Luca Tarantino e Dj katch. Per “I sabati del Picador”, al Picador village il 28 luglio ci saranno Tekemaya, dj resident Roberto Lezzi, dj Lucia Fago e Wale dj, con l’animazione di “Le petite noir Era Splendor” dal Muccassassina. Fitti gli appuntamenti della settimana alla Praja: sabato 28 ci sarà Dj Antoine; domenica 29, per “Ciao 90”, gli Eiffel 65; lunedì 30, per il “Pop fest”, Vinai; martedì 31, Shade per “Nocheloca”; mercoledì 1 agosto, Prezioso e Double you; giovedì 2 agosto, Nicky Romero per il “Pop Fest”; e venerdì 3 agosto ritorna l’evento fisso di “Big Mama”. Ancora, al Ten club, lunedì 30 luglio la serata “Vidaloca”.

 

 

 

Santa Maria di Leuca Si terrà presso l’hotel Terminal, venerdì 27 luglio a partire alle ore 20, il concorso internazionale di poesia e letteratura “De finibus terrae – Premio Maria Monteduro 2018”, realizzato da Mariateresa Protopapa (di Gallipoli).

Questa seconda edizione, organizzata con il patrocinio del Comune di Gagliano del Capo e della biblioteca Tommaso Fiore Gnoni di Tuglie, è dedicata al compianto Cosimo Russo, poeta di Gagliano del Capo, prematuramente scomparso un anno fa.
I finalisti in gara sono circa un centinaio e provengono da ogni parte d’Italia, in particolare da Toscana, Veneto, Ancona, Napoli, Calabria, Friuli, Taranto, Bari, Lecce, Sicilia, e anche dalla Bulgaria. La giuria sarà composta dal presidente Rocco Aldo Corina, dal presidente onorario Enrico Del Gaudio, dal vice presidente Franco Diso Pisani, dalla stessa Mariateresa Protopapa, e da Ada Cancelli, Patrizia Chiriacò, Antonio Rima ed Isabella Scanderbeg. I premi speciali quest’anno andranno ad Aldo D’Antico per la scrittura, ad Ausilio Bertoli (premio alla carriera), alla scrittrice Antonia Occhilupo, al poeta Elio Coriano, a Roberto Gaetani per la ricerca, la tecnologia e l’innovazione, e a Salvatore Bianchini per le discipline artistiche.

 

L’ideatrice del premio – Mariateresa Protopapa (in foto) lavora come medico presso l’Asl di Lecce, ed è un’appassionata di tutte le forme di comunicazione scritta, non solo scientifica ma anche creativa. È autrice di oltre 40 opere tradotte in spagnolo, polacco, inglese, francese e tedesco, e di poesie inserite in antologie letterarie e premiate in diversi concorsi. 

 

Alessandra Bray

Gallipoli – “A chi ha scelto la Puglia per il suo mare, vogliamo raccontare anche la sua terra. Cibi saporiti e valori culturali, tradizioni, mestieri e riti capaci di affascinare in autunno, in primavera e in inverno: la Puglia è bella tutto l’anno”: nasce con questo scopo “Puglia Golosa”, l’evento che si terrà a Gallipoli da sabato 28 a lunedì 30 luglio. Una festa per il palato e per gli occhi, un percorso di tre giorni tra sapori e profumi dove esposizioni gourmet, laboratori, convegni, incontri culturali, seminari ma anche musica e installazioni d’arte riprodurranno lo scenario tipico di questa terra “aperta tutto l’anno”, dove il buon cibo è inteso come componente quotidiana ed essenziale. Il tutto dentro una rete di produttori e consumatori, per i quali l’evento “estivo” sia il culmine del lavoro di un intero anno, contribuendo anche così ad incentivare il turismo destagionalizzato e lo sviluppo delle attività economiche.

L’evento – dopo un anno di stasi di Strade golose per motivi tecnici – torna sempre a cura di Mediamorfosi e dell’associazione Puglia e Mare ma torna rinnovato. “Era tempo di cambiare, di allinearci ad una nuova visione – afferma la titolare dell’agenzia promozionale, Alessandra Bray (foto) – il mercato cambia, così come cambiano lo scenario turistico e le aspettative di enti e turisti, cittadini residenti e temporanei. Non solo quindi di chi vive la Puglia nella sua vacanza estiva, ma di chi la vive tutto l’anno: il turista dell’ultimo miglio, il residente pugliese che ama spostarsi sul territorio regionale e fare sempre nuove esperienze. Ma non solo: oggi mangiar bene non è sufficiente. Bisogna mangiar sano, prevenire le patologie che il cibo smodato e incontrollato favorisce, incoraggiare un’alimentazione di qualità a km 0”.

Sostengono questa manifestazione col proprio patrocinio Comune di Gallipoli, Regione, Puglia Promozione, Camera di commercio di Lecce, Confindustria, Confcommercio, Ais (sommeliers), del Distretto Puglia creativa, Imprese di Puglia, Accademia di Belle arti di Lecce. Main Sponsor sono Granoro e Martinucci. Alla manifestazione “Puglia Golosa” verrà associato anche “Apulian lifestyle”, il progetto della Regione Puglia coordinato dal dottor Felice Ungaro, in collaborazione con il “Centre international de hautes etudes agronomiques méditerranéennes” di Bari (Ciheam), l’Aress (Agenzia regionale per la salute e il sociale) e l’Arti (Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione), Dipartimento interdisciplinare di medicina – sezione di scienze e tecnologie di medicina di laboratorio dell’ Università degli studi “Aldo Moro” di Bari), che punta a valorizzazione lo stile di vita pugliese, il suo impatto positivo sugli aspetti salutistici, ambientali e socio-economici del territorio regionale ed il valore della dieta Mediterranea, che giunge a Gallipoli dopo gli esordi di Fasano e  Taranto.

Apulian Lifestyle affronterà il rapporto tra consumatori e aziende, in workshop di geografia, di salute, di identità e di biodiversità. Lo Slow Food curerà invece i laboratori didattici promuovendo gli aspetti salutistici e la qualità dei tanti prodotti, buoni e sani. L’evento si svolgerà tra corso Roma (dove saranno esposti degli stand di prodotti tipici pugliesi), piazza Aldo Moro (dove ci saranno gli stand presidiati dall’Ais, con la degustazione dei migliori vini di Puglia), la Galleria dei due Mari (dove si svolgeranno workshop e seminari con degustazioni, installazioni e spazi multimediali dedicati ad artigiani e artisti), via della Cala e il fossato del Castello. Inoltre, ci sarà un’apposita area con street food e birre artigianali accompagnati da intrattenimento musicale, che renderanno l’esperienza invitante per tutti. Che la festa del gusto abbia dunque inizio.

 

 

Gallipoli – Prenderanno il via questa sera, martedì 24 luglio presso il Praja di Gallipoli, i grandi live estivi del Sottosopra Fest, il festival dedicato alla musica hip hop in tutte le sue forme.
Diverse le location di questa nuova edizione del festival (la quinta), che verrà inaugurata da MadMan (in foto), artista originario di Grottaglie, accompagnato da DJ 2P. Dopo la pubblicazione a febbraio del terzo album “Back home”, anticipato dai singoli “Trapano” e “Centro” (in collaborazione con Coez), il nuovo tour di MadMan sta ora toccando i principali club d’Italia.

Fino al 21 agosto Gallipoli centro nevralgico dell’hip hop – Uno dei principali appuntamenti della stagione estiva sarà il 15 agosto con Sfera Ebbasta e il suo “Rock star summer tour”. Fra le altre date in cartellone per il Sottosopra Fest, c’è da ricordare il 4 agosto con il “Paradise lost live tour” di Gemitaiz e il nuovo show di Achille Lauro (location da definire); l’8 agosto con Tedua presso il Gallipoli Resort; il 9 con Capo Plaza al Ten club; il 12 con Carl Brave x Franco 126 e il loro “Polaroid – live tour” presso lo stadio comunale “A. Bianco”. E per finire il closing party del 21 agosto con Nitro, Dani Faiv e Slait al Praja.

Gli eventi del festival possono essere raggiunti tramite il servizio BusForFun. Biglietti disponibili in prevendita su Ticketone, Vivaticket e Ciaotickets. Info al 392.8839560.

 

 

 

 

Gallipoli – E’ ormai festa di Santa Cristina, la festa cittadina per eccellenza. Notevoli le novità: si comincia dai quattro giorni (e non più tre) ricchi di folclore, tradizione e religione per un evento che quest’anno festeggia il 151esimo anniversario degli onori alla “stella più bella”.  Già montate da un mese le luminarie dal titolo “Galassia”, a cura della ditta Marianolight di Corigliano d’Otranto, su corso Roma, piazza Aldo Moro e nei pressi della chiesa della Purità; pronta la cassarmonica in vecchio stile, agghindata al centro di piazza Tellini e pronte – altra novità – le particolari installazioni artistiche sul ponte seicentesco dei maestri fioristi gallipolini dal titolo “Il canto del mare”: una sorta di onda in moto continuo che farà ascoltare ai passanti il rumore della risacca del mare mista a note musicali. Questo ed altro a cura del comitato omonimo con presidente Benito Carrozza e direttore artistico Alberto Greco, che ringraziano gli altri componenti del comitato: il Comune, don Piero de Santis, don Gigi de Rosa e la Venerabile Confraternita di Santa Maria della Purità che cura gli eventi religiosi, oltre ai commercianti ed ai cittadini che hanno sostenuto l’evento. (foto di Skakkomatto)

Questo il programma: lunedì 23 luglio, a partire dalle ore 8, ci sarà la celebrazione eucaristica e l’accensione della lampada votiva presso la cappelletta di Santa Cristina in piazza Aldo Moro. Alle 9 e 30 invece, apertura dei festeggiamenti con l’esibizione per le vie della città del gruppo sbandieratori Rione S. Basilio da Oria. Alle 19, sfilerà la solenne processione a cura della confraternita di Santa Maria della Purità con i concerti bandistici di “Città di Racale” e “Santa Cecilia- città di Gallipoli”. Al rientro della processione, alle ore 21 e 30 circa, sosta di preghiera presso la cappella di Santa Cristina in piazza Aldo Moro e verrà cantato l’inno “Salve, dolce Cristina” composto dal compianto Maestro Andrea Casole; l’esecuzione sarà curata dall’omonimo coro coordinato da Andrea Mazzini. Alle ore 22:30, ci sarà il gruppo dei laici francescani TalitaKum – Taranta Migrante in concerto in piazza Tellini.

Il giorno dopo, il 24 luglio, giorno vero e proprio della festa, già a partire dalle ore 9 le vie della città saranno allietate dai complessi bandistici “Città di Racale” e “Santa Cecilia- città di Gallipoli”. Alle ore 13 invece, si terrà lo spettacolo pirotecnico diurno a cura della ditta “Maggio Amodio” di Sannicola presso il molo. Divertimento assicurato poi a partire dalle ore 16 e 30, con la tradizionale Cuccagna a mare, appuntamento presentato dalla signora Vata (Alberto Greco) presso l’antico porto del Canneto. Alle 21 e 40 in piazza Tellini, esibizione in cassarmonica del concerto bandistico “Città di Racale” diretto dal Maestro Grazia Donateo e del concerto bandistico “Santa Cecilia- città di Gallipoli” diretto dal Maestro Alessandro Manzolelli con il soprano Antonella Alemanno.

Il 25 luglio a partire dalle ore 22, gli Champagne Protocols in concerto, mentre a partire dalla mezzanotte via libera ai tradizionali fuochi d’artificio con il grandioso spettacolo pirotecnico notturno a cura della ditta “Maggio Amodio” da Sannicola.

Il 26 luglio a partire dalle ore 22, concluderà infine festeggiamenti di questa edizione della festa di Santa Cristina lo spettacolo musicale “Flashback”, in piazza Tellini. Proprio nel quarto giorno ecco il debutto del festival del cibo da strada con partecipanti da tutta Italia: lo Street food festival; con inoltre l’esposizione di artigianato “Hobbisti in fiera”.

L’accensione musicale avrà inizio ogni sera alle 21,30 ed alle 23,30, accompagnata dallo spettacolo “Starlight – La stella più luminosa”, che rappresenterà la stella Sirio della costellazione Canis Major (visibile in cielo proprio in quelle sere) e vedrà simultaneamente coinvolti il corpo di ballo della Betty Boop Dance Academy guidato dalla maestra Eleonora Benvenga e l’associazione Teatrale “I Ragazzi di Via Malinconico” con presidente Alberto Greco. Gli spettacoli si terranno nei pressi del teatro Tito Schipa. (foto di Michele Esposito)

Voce al Direttore

by -
Ci siamo. Puntuale come ogni anno, il balletto delle cifre è qui tra noi: quanti ne mancano all’appello? “Almeno il 40%”. “Macché! Siamo al...