Aumenta l'Irpef

di -
0 579

Alliste. Continuano le assenze tra i banchi dell’opposizione. Se il precedente Consiglio comunale si era svolto alla presenza esclusiva dei componenti della maggioranza, a quello del 9 ottobre si sono presentati in due, Davide Stamerra e Daniele Fersini, che non hanno mancato di ritornare sulla questione, ottenendo la disponibilità del presidente Angelo Catamo a contattare, dalla prossima volta, i capigruppo dei due schieramenti per fissare insieme le date in cui riunirsi.

Si è andati avanti con i vari punti all’ordine del giorno, uno dei quali, relativo all’aumento dell’Irpef (dallo 0,6 percentuale allo 0,8, con esclusione di chi ha un reddito inferiore a 8.500 euro), ha suscitato le reazioni di Stamerra e Fersini che hanno proposto di far rientrare tra gli esenti anche chi non raggiunge i 10.800 euro. Emendamento bocciato dall’ufficio Ragioneria, “perché manca la copertura finanziaria”. In conseguenza di ciò, ma anche per l’introduzione dell’Imu (fissata allo 0,96 per cento per la seconda casa e i suoli edificatori), i consiglieri di minoranza hanno votato contro l’approvazione del bilancio di previsione 2012 (che è di 3,762 milioni) e contro la programmazione triennale delle opere pubbliche (entro la fine del 2012 dovrebbe essere avviato solo l’ampliamento dei cimiteri di Alliste e Felline): «Non abbiamo ritenuto giusti – riferiscono – i nuovi equilibri instaurati dalla maggioranza».

Il Consiglio si è confrontato anche su due altri argomenti. Riguardo alla Tarsu, si è deciso che le attività produttive (officine, tipografie, falegnamerie, ecc…) beneficeranno di una riduzione sulla tassa della spazzatura. Novità anche per quanto riguarda la vendita di immobili comunali: è stato inserito un nuovo terreno nei pressi dello stadio comunale che potrà essere acquisito da privati, ma solo a patto che venga lì realizzata una struttura sportiva al servizio della popolazione.

Roberta Rahinò

Il Comune di Alliste

Commenta la notizia!