Associazione Trekking: scoperte le “Spunnulate” si riparte per Sant’Emiliano

Associazione Trekking Alezio

Alezio. Continuano senza sosta le escursione dell’associazione “Trekking” di Alezio, alla riscoperta dei luoghi idilliaci e ameni del Basso Salento. Ne è felice Claudio Marzo, l’ideatore del progetto avviato nel novembre dello scorso anno. «Ho iniziato da solo quest’avventura cercando persone che fossero, come me, interessate a riscoprire la nostra natura e fuori d’ogni mia aspettativa in poco tempo ho trovato un bel gruppo di persone pronte a condividere e portare avanti quest’esperienza».

Tra i percorsi più significativi riscoperti di recente quello che da Torre Lapillo conduce a Torre Colimena. Lungo i 22 chilometri dell’itinerario si possono ammirare le cosiddette “Spunnulate”, ovvero le doline formate dalla caduta delle volte delle grotte e  degli anfratti creatisi in seguito ad un lungo fenomeno carsico.

Si tratta di veri e propri monumenti naturali che, a loro modo, rappresentano un omaggio al dialetto salentino in quanto il loro nome deriva dalla forma verbale dialettale “spunnare”, ossia sprofondare. Dalle “Spunnulate” il percorso ha poi portato  alla volta di Punta Prosciutto, Punta Grossa, Riva degli Angeli e Palude del Conte.

«Nonostante i nostri viaggi, percorsi rigorosamente a piedi, siano lunghi e faticosi non avvertiamo di certo il peso della stanchezza. A venirci in soccorso è sempre l’allegria del gruppo, la condivisione dei medesimi interessi e lo scambio di opinioni che rende ogni uscita un divertimento commenta  Marzo. Ma le escursioni continuano anche  al termine delle uscite perchè in tanti commentano le uscite  sul   gruppo “Trekking Alezio” del social network Facebook, che conta circa 90 iscritti, quasi tutti appassionati escursionisti. Prossima tappa il 12 febbraio a S. Emiliano.

Commenta la notizia!