“Piccoli angeli” pronti a salire pure sul palco

by -
0 723

Un gruppo di piccoli frequentatori del laboratorio

Taurisano. E’ giunto al termine il progetto del laboratorio ludico-creativo organizzato dall’Associazione “Piccoli Angeli” di Sonia Primogeri.

Il laboratorio estivo ha coinvolto ventidue bambini dai 3 ai 10 anni, con l’intento di sottolineare l’importanza delle attività ludiche e teatrali nello sviluppo dell’individuo.

Come sostiene Sonia Primogeri “il gioco è molto più che un semplice divertimento, è anche creatività, fantasia, apprendimento, crescita, socializzazione, scoperta e conoscenza di se stessi e dell’ambiente in cui si vive. Non deve quindi essere considerato un’esperienza futile e dispersiva, ma uno strumento attraverso cui il bambino impara a conoscere se stesso e a relazionarsi con i coetanei”.

Durante le attività i bambini sono stati accompagnati alla scoperta delle varie discipline pertinenti le arti visive, partendo dal disegno, fino a giungere all’elaborato pittorico e plastico.

Tempere, acquerelli e pastelli a olio si sono alternati nell’esplorazione di un vasto mondo fatto di cromatismi e forme secondo le necessità espressive individuali.

E’ stato dato ampio spazio alle discipline plastiche, facendo modellare ai bambini carta pesta e pasta di sale, cercando di sviluppare e riconoscere le stimolazioni sensoriali attraverso il gioco della sperimentazione.

L’intento è stato quello di accogliere, ascoltare e condividere il mondo dell’altro attraverso gesti, segni, voci, colori, suoni, giochi, teatro.

Sottolinea Sonia Primogeri: «Si è puntato alla valorizzazione e allo sviluppo delle qualità individuali per promuovere l’espressione della persona senza porre traguardi da raggiungere, né giudizi giusto/sbagliato-bello/brutto, nessuno giudica, nessuno dà preferenze estetiche o morali nei confronti dei lavori e dell’individuo».

Il 21 agosto, alle ore 20, presso l’oratorio “Don Bosco” di Taurisano, i bambini si sono esibiti con entusiasmo nel musical “Il mondo che vorrei” con la soddisfazione e la partecipazione dei genitori.

Il musical ha affrontato come tema centrale l’apertura verso gli altri, il dialogo con il diverso, lanciando un messaggio di pace.

L’obiettivo è stato quello di favorire l’integrazione nel gruppo e l’instaurarsi al suo interno di modalità di cooperazione e di condivisione non selettive. Il clima di arominia tra i piuccoli ha dimostrato la giustezza dell’obiettivo e la riuscita del progetto sociale.

Premiati per il loro impegno, i bambini apriranno ora il festival “La voce sotto le stelle”, organizzato da Matteo Macagnino, che si svolgerà il 10 settembre prossimo presso l’anfiteatro di Taurisano, accompagnando le voci soliste in gara.

Un bel riconoscimento per i piccoli artisti.

 DC

Commenta la notizia!