«Siamo sicuri, sono bravi e si faranno proprio valere»

by -
0 932

La squadra

Casarano. Dopo una ventennale partecipazione nei tornei giovanili provinciali, quest’anno l’asd «Filograna Casarano» esordirà nel campionato regionale Allievi.

Per la società si tratta di un motivo di vanto e di orgoglio, giacché il torneo regionale rappresenta una sfida non solo per i ragazzi che si accingono a scendere in campo, ma anche per la società che non ha lesinato sforzi per dimostrarsi all’altezza della nuova ed inedita sfida.

Mister Giuseppe Bartolomeo, i ragazzi e la società tutta sono pronti a rappresentare l’associazione sportiva dilettantistica e la città di Casarano in un campionato giovanile di livello assoluto.

Mister De Nuzzo, allenatore della formazione giovanissimi provinciali, manifesta tutto il proprio entusiasmo.

«È un gruppo di ragazzi tecnicamente dotati e pronti al sacrificio – commenta De Nuzzo – allenati da un tecnico preparato e grande conoscitore del calcio giovanile di casa nostra. Sicuramente faranno bene».

Un plauso va fatto alla società e allo sponsor Filanto, per aver fortemente voluto la partecipazione ad un campionato regionale, dove gli allievi della Filograna incontreranno, tra gli altri, i pari età del Lecce e della Virtus Casarano.

La società tutta, dai magazzinieri al presidente, è con il gruppo allievi regionali, certa che con l’abile guida di mister Bartolomeo centreranno l’obiettivo della permanenza in un campionato difficile e impegnativo, ma anche di grande seguito e visibilità.

Come consuetudine, l’asd Filograna parteciperà a tutti i campionati giovanili indetti dalla Figc.

I “piccoli amici” saranno affidati a mister Quintino Panico. Angelo Ponzetta guiderà i pulcini. Gli esordienti saranno allenati da mister Flavio Ferocino. A guidare i giovanissimi, invece, sarà mister Roberto De Nuzzo (foto).

A conti fatti, ed è la cosa essenziale, non si tratta esclusivamente di sport e di raggiungere auspicabili traguardi da parte di tutti: «L’associazione Filograna, presieduta da Cosimo Mancini, ha da sempre come obiettivo primario – conclude mister De Nuzzo – la crescita socio-educativa dei suoi iscritti ancor prima dei risultati sportivi. Solo così il calcio giovanile può diventare momento di aggregazione, condivisione e crescita al servizio dei ragazzi e delle loro famiglie».


Commenta la notizia!