Artisti dell’hip hop invadono il parco

by -
0 793

Alezio. Una domenica veramente unica quella del 29 maggio scorso, quando, grazie al progetto “From the urban flow”, il parco don Tonino Bello si è trasformato in un punto di ritrovo per writers, dj e b-boy. Organizzato da Thug life street wear con la collaborazione dell’associazione Girasole, l’evento è stato un’occasione per entrare in contatto con il mondo dell’hip hop e le sue quattro arti “street”: freestyle, breakdance, writing e dj set.

Guarda la galleria fotografica.

L’iniziativa è nata da un’idea di Fabio Bianco (dj Flash) e da Paolo Manco che, condividendo la passione per la cultura underground, hanno deciso di offrire quest’occasione per dimostrare che l’hip hop va oltre gli stereotipi. «È la prima volta che realizziamo questa iniziativa – racconta dj Flash – ma stiamo avendo un ottimo riscontro, molta gente è arrivata anche da Brindisi, Foggia e Bari. È una realtà completamente nuova: raramente i giovani della zona possono partecipare a cose di questo genere. Il nostro desiderio è riuscire a organizzare un vero e proprio festival che si tenga ogni anno, una sorta di appuntamento fisso».

Gli organizzatori Paolo Manco e Fabio Bianco

Durante la giornata, iniziata in leggero ritardo per “scherzi” meteorologici, si è potuto assistere a due gare diverse, una di ballo e una di graffiti. Nel centro del parco, in perfetto stile Bronx, squadre (o crew) prima e ballerini individuali poi si sono sfidati a colpi di mosse a terra e manovre aeree, il tutto sulle basi di dj Manzo e sotto gli occhi dei giudici Naif, Omed e Rico.

Ad aggiudicarsi la vittoria è stata la squadra dei Last alive di Lecce, formata dai b-boy Drama, Dave D e Angel (quest’ultimo vincitore anche della gara singola). Mentre sul palco la gara di ballo continuava, all’ombra degli alberi i writers realizzavano le loro opere. «Ho frequentato l’istituto d’arte di Galatina – racconta Riccardo Cuppone di Tuglie – ma questa particolare forma d’arte non la insegnano. È una questione di passione personale, io sono due anni che realizzo questi disegni, facendo pratica nel garage di casa».
Gran finale con il concerto di Clementino e dj Snatch, arrivati da Napoli.

Lorenzo Imbriani

Commenta la notizia!