Aradeo, vite e cultura a Palazzo Grassi

Palazzo Luigi Grassi - Aradeo (2)ARADEO. Inizieranno a breve i lavori di restauro e valorizzazione della facciata di Palazzo Grassi, la struttura donata al paese da un magnanimo e generoso nobiluomo del luogo. Il palazzo, già sede in passato di un istituto di suore che hanno gestito per moltissimi anni una scuola materna comunale, è ora diventato uno dei contenitori culturali più importanti della provincia.
Le sue sale diventeranno fra qualche giorno il “Centro per le produzioni narrate del Sac”, il luogo cioè in cui “narrare” il territorio attraverso il teatro e la gestione di spazi e attività. L’architetto Gianpaolo Miglietta, responsabile del terzo settore del Comune di Sannicola (paese capofila del progetto “Attività laboratoriali e gestione del Centro per le produzioni narrate del Sac”) fa sapere che è conclusa la fase istruttoria delle domande e che le risultanze saranno pubblicate a breve.

Poiché all’iniziativa è stata prodotta un’unica domanda da parte dei “Cantieri teatrali Koreja”, è facile prevedere che saranno proprio questi a gestire il Centro fino al 30 giugno 2020.
D’altra parte i Koreja sono nati ad Aradeo e nel paese hanno mosso i primi passi utilizzando la splendida struttura del Castello Tre Masserie. Ora il Comune rifà il look alla facciata del palazzo Grassi utilizzando un finanziamento della Provincia di 30mila euro.
Il progetto definitivo di “Restauro e valorizzazione della facciata di Palazzo Luigi Grassi, patrimonio architettonico ed artistico ottocentesco del Comune di Aradeo” è stato redatto dall’architetto Claudio Bruno, che ha offerto le proprie prestazioni professionali in maniera totalmente gratuita. L’importo complessivo di spesa previsto è di 50mila 500 euro. Il Comune di Aradeo ha già emesso l’avviso esplorativo di manifestazione di interesse per individuare almeno cinque soggetti esterni a cui chiedere l’offerta economica per la realizzazione dell’opera.

Commenta la notizia!