Andrea e Vito Ciullo, contro per il titolo regionale “Puglia cup” di karate

gemelli Vito e Andrea Ciullo e  il maestro Silvano Serrano.ACQUARICA DEL CAPO. Due fratelli schierati in due formazioni contrapposte che si contendono la vittoria in una gara sportiva fanno sempre notizia. Ma due gemelli che si contendono in uno scontro diretto un titolo sportivo rappresentano un fatto più unico che raro. È il caso di due ragazzi acquaricesi che si sono trovati uno di fronte all’altro nella finale per il titolo relativo alla gara regionale Puglia Cup di karate, categoria Juniores, svoltasi di recente.

Andrea e Vito Ciullo si son trovati così faccia a faccia a contendersi il titolo in una finale che ha registrato la vittoria del primo sul secondo, in un contesto emozionale unico, considerato che tra i due fratelli c’è un’intesa eccezionale su tutti i piani. Ventun’anni d’età il prossimo 20 marzo, i due gemelli sono iscritti al secondo anno di Ingegneria industriale presso l’Ateneo leccese e vantano un palmares sportivo di tutto rispetto: Vito è stato campione nazionale nel 2013 e campione regionale nel 2014; Andrea invece si è aggiudicato il primo posto nei campionati regionali 2012 e 2013. «Abbiamo cominciato questa attività sportiva all’età di otto anni – dicono i due fratelli Ciullo –  presso la palestra del maestro Silvano Serrano. È in questa scuola che abbiamo appreso i valori fondanti di questa attività sportiva, costanza, serietà, rispetto, passione e senso del sacrificio, una miscela che ci ha consentito di ottenere i risultati che abbiamo raggiunto e che ci consentirà di ottenere il terzo dan di karate, necessario per diventare maestri». Ma la passione per le arti marziali, al di là dei risultati agonistici, aggiungono Vito ed Andrea Ciullo, ci ha dato sicurezza, autostima ed autocontrollo; tre elementi fondamentali per superare gli ostacoli della vita quotidiana”.

Commenta la notizia!