Altri nuovi talenti crescono

di -
0 902

Matino. Il desiderio di studiare all’Istituto europeo di design (Ied) lo ha portato a Roma; il suo talento sembra, invece, condurlo ancor più lontano. Nico Esposito (foto), originario di Matino, a soli 21 anni vanta già un riconoscimento internazionale conquistato al concorso per giovani designer “Koizumi international lighting design competition”.

«Ho partecipato a questo concorso insieme ai miei compagni di studio e a tantissimi altri perciò non credevo di avere possibilità di vincita», racconta Nico. A prendere parte al prestigioso concorso giapponese, giunta alla 25esima edizione, sono stati, infatti, in 25mila confrontandosi sul tema “The way of light”.

Nico ha progettato e realizzato una lampada che gli è valsa non solo il terzo posto ma anche il merito di essere l’unico italiano tra i premiati.

«Lo scorso marzo gli organizzatori del concorso mi hanno telefonato ufficializzando il mio piazzamento tra i primi sedici. Per me è stato un momento del tutto inatteso e quasi inverosimile e straordinario. Dopo quindici minuti di silenzio ho poi chiamato i miei genitori per condividere il momento», afferma ancora Nico. Ma  la notizia del terzo posto conquistato è giunta a fine giugno.

Una prima importante conferma per un giovane alle prime armi. Nico però rimane con i piedi per terra, consapevole che la strada da fare è ancora tanta e che le attuali condizioni economiche non permettono facili entusiasmi. «Credo che a noi giovani non sia permesso sognare e desiderare un futuro tanto sicuro quanto grande è la nostra voglia di averlo», afferma il giovane. Il sogno nel cassetto però c’è: «Nonostante tutto spero di poter andare a vivere a New York, di avere un mio studio di design, e di trovare qualcuno interessato alle mie idee», conclude.

MAQ

Commenta la notizia!