Alliste, per il nono anno si prepara il Presepe vivente sulla collina

by -
0 2986

ALLISTE. Per otto edizioni di fila, quello allestito dal Comitato presieduto da Valerio Marrocco, è stato “Il Presepe” di Alliste. E lo sarà anche quest’anno, nonostante le voci circolanti su un secondo presepe a cura dell’Azione cattolica. Ma così non è, come spiega il presidente Roberto De Donatis: «Nessuna concorrenza. Abbiamo allestito una capanna della Natività nel Parco dei donatori in via Vecchia Gallipoli, ma questo in funzione della pastorale parrocchiale, e forse lì, per l’Epifania, daremo vita ad una rappresentazione vivente. Ma sarebbe solo un’occasione d’incontro con i ragazzi dell’Acr e i loro genitori».

Tutto stabilito per il tradizionale presepe vivente sulla collina (foto) adiacente al cimitero, sulla strada per Capilungo: sarà aperto, dalle 18 alle 21.30, nei giorni 25, 26 e 28 dicembre, l’1 gennaio e a seguire il 4 e il 6. «Abbiamo la collaborazione dell’Amministrazione comunale – rimarca Marrocco – e quella di molti cittadini, anche giovani e ragazzini. Ma, come ogni anno, manca quella delle associazioni del paese. Se unissimo le forze, potremmo raggiungere risultati migliori, e invece sembra quasi che ci si divida il paese in lotti».
Di sicuro non mancherà la riconoscenza da parte dei visitatori, anche dal brindisino e dal tarantino. La formula vincente? Sembra essere quella che coniuga tradizione e impatto ambientale zero.

Commenta la notizia!