Elezioni comunali: c’è Alleanza per Racale

di -
0 626

Il Comune di Racale

Racale. Sembrava dovessero essere gli antagonisti principali nell’ambito del Pdl, a parte le “pretese” del consigliere provinciale Stefano Minutello, per il ruolo di candidato sindaco della futura coalizione in vista delle prossime elezioni comunali a Racale. Invece, insieme, hanno dato vita ad un nuovo movimento civico chiamato “Alleanza per Racale”.

Il consigliere provinciale Francesco Cimino e l’assessore comunale Jimmy Nuzzo, lanciano così il nuovo soggetto politico che si prepara ad avviare le consultazioni: «Già nei prossimi giorni – spiega Cimino – attiveremo una serie di contatti con tutte le persone che intendono intraprendere questo percorso. Veniamo da un momento difficile e si avverte la necessità di un progetto nuovo. C’è bisogno di una forte alleanza tra la gente e con la gente».

E aggiunge: «Lo ribadisco: non  condivido nel modo più assoluto la concezione di partire da un nome. È necessario invece avviare il coinvolgimento di alcune personalità con le quali formare un gruppo ed avere poi una serie di confronti con i partiti politici disponibili al dialogo. Da tutto questo, nasceranno, ne sono sicuro, idee e progetti da condividere e solo successivamente, insieme, si deciderà chi sarà il candidato sindaco che dovrà mettersi alla guida e la squadra che dovrà concretizzare il progetto amministrativo. Quindi, coinvolgimento, idee, progetti e condivisione».

Pullulano dunque gruppi, partiti e movimenti. Oltre ad “Allenza per Racale”, in lizza e in fase di costruzione degli apparentamenti, c’è l’Udc che nel corso dell’ultimo Congresso cittadino ha indicato come candidato sindaco l’ex-vicesindaco Luigi Gravili.

Il Partito democratico ed il movimento “Io amo Racale” ha ufficializzato già da alcuni giorni il nome sui cui puntare e cioè quello del consigliere comunale di minoranza Donato Metallo. Poi, “Diversi per Passione”, con la loro campagna di comunicazione ad effetto, che propone la candidatura dell’on. Lorenzo Ria  e rilancia forte l’idea della fusione dei quattro comuni di Racale, Melissano, Alliste-Felline e Taviano. Continua il suo progetto “Per Racale e Torre Suda nel cuore”, nato su idea del noto speaker radiofonico Fernando Proce.

Poi, ci sono i Cattolici Democratici, Futuro e Libertà (che avrebbe contatti ben avviati con l’Udc), la Puglia Prima di Tutto e il Comitato di Residenti di Torre Suda. Più la “mina vagante” del consigliere provinciale Minutello, appartenente al Gruppo Misto Pdl.

Attilio Palma

 

Commenta la notizia!