Karate, prima i 3 fratelli poi tutta la famiglia

by -
0 1077

Galatone.  Alberta, Mattia (nella foto) ed Andrea Diocleziano: tre fratelli, ognuno con il proprio kimono, sul tatami della disciplina sportiva che oramai scorre nelle loro vene. Si tratta del Karate, pratica avviata alla  tenerissima età di 4 anni. Ora, tutti e tre, fanno parte dell’associazione sportiva dilettantistica “Città di Galatone, sport educazione cultura”, l’unica società sportiva in paese affiliata alla Fijilkam,  la federazione ufficiale del Coni.

I tre hanno accumulato non pochi traguardi e maturato tanta esperienza. Numerose, infatti, sono le competizioni alle quali hanno preso parte, da quelle a squadre a quelle universitarie, passando per le qualificazioni ai campionati italiani ed europei.

Mattia, 23enne, ora è allenatore nella stessa società con la quale si è allenato sino ad oggi e Alberta (a soli 19 anni convocata già per tre anni consecutivi nella Nazionale di Karate) è, invece, aiuto allenatore. Entrambi sono coach ufficiali con brevetto della federazione italiana. «È bello condividere questa esperienza con i propri fratelli», racconta Andrea, 15 anni, il più piccolo dei tre, da poco agonista, ma già vincitore del trofeo federale a Putignano nella specialità Kumite.  Ma ad essere coinvolta è (quasi) tutta la famiglia con il padre Tonio che da tre anni ha iniziato a praticare lo stesso sport. E chissà se tra qualche tempo, dunque, non decida di salire sul tatami anche mamma Sandra.

Commenta la notizia!