Al “Quinto Ennio” quattro incontri sul dialogo interculturale

SAMSUNG DIGITAL CAMERAGALLIPOLI. Appuntamento consolidato da ormai cinque anni con le Olimpiadi di storia organizzate dal Liceo “Quinto Ennio” di Gallipoli, guidato da Antonio Errico (foto),  in collaborazione con l’Istituto di studi storici ”Gaetano Salvemini” e l’Università degli studi del Salento. Anche quest’anno l’istituto ha organizzato da febbraio a marzo una serie di seminari di approfondimento. Gli incontri, tenuti da docenti universitari, e finalizzati a promuovere l’eccellenza, sono aperti al pubblico e le diverse scuole potranno seguire la lezione dalle 11,30  in diretta streaming.  Il tema dell’edizione 2015  è “Diritti dell’uomo, tradizioni identitarie e dialogo interculturale nel Mediterraneo. Unire senza confondere, distinguere senza separare”. Si parte il 4 febbraio con “Lo spazio della comunicazione del mondo antico” a cura del professore Stefano Cristante; il 20 “L’Italia e il Mediterraneo: questioni identitarie” del professore Egidio Zacheo; sempre a febbraio, ma con data da definire,  il professore Furio Biagini terrà il seminario “Il Mediterraneo: un mare, due rive, tre religioni”. L’11 marzo in cattedra il docente Daniele De Luca con “Democrazia, nazionalismo e cittadinanza dell’Unione Europea”. Il 20 si conclude con l’incontro “Lo sguardo dell’altro. Interpretazioni dei diritti dell’uomo” del professore Raffaele De Giorgi. La manifestazione, coordinata  dalla prof. Anna Simone, è rivolta agli studenti del quinto anno di tutti gli istituti di istruzione secondaria e prevede tre fasi di selezione: d’istituto, regionale e nazionale e un premio di euro 500 al primo classificato e 250 al secondo. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito ufficiale del Liceo gallipolino.

Commenta la notizia!