Al Green fantini e cavalli di razza

Giovanni Negro al circolo con la sua squadra

Giovanni Negro al circolo con la sua squadra

Tuglie. In gergo si chiama “binomio” ed è la combinazione vincente tra un cavallo e un fantino, una simbiosi perfetta, un modo di intendersi a pelle che porta ai migliori risultati. E il binomio vincente, durante i recenti campionati italiani di equitazione ad Arezzo, è stato quello tra Rita Magno, 12 anni di Gallipoli, e “T.La.Loi”, castrone olandese anche lui di 12 anni. Insieme hanno conquistato la medaglia di bronzo nel salto a ostacoli categoria “Children”. «Rita ha iniziato quest’anno a gareggiare a livello nazionale e una medaglia alla prima gara, in una sfida tra quasi mille cavalli, è un risultato fantastico a cui neanche lei stessa credeva», afferma Giovanni Negro, allenatore federale di Tuglie che assieme al fratello Mauro dirige il centro ippico “Green village” (tra Alezio e Tuglie in agro del primo centro).

La passione dei fratelli Negro per l’equitazione è trentennale. Istruttori federali entrambi, lavorano con i cavalli da quando Giovanni, il più grande, aveva 14 anni. Gli allievi vengono anche da lontano, buona parte da Lecce e dal nord Salento, ma anche da Policoro e Martina Franca. Negli anni passati i risultati non sono mancati ma ora  si lavora per il futuro.

«Quest’anno il circolo ippico sarà ai concorsi internazionali di Verona e Siena e un nostro allievo, Lorenzo De Luca di Lecce ma ora all’estero, parteciperà alla Coppa del Mondo. I risultati – afferma Negro – sono il frutto del lavoro fatto in questi anni. Abbiamo una squadra Juniores, con fantini  fino a 18 anni, di tutto rispetto, con tante promesse come Maria Luisa De Vitis, Giulia e Camilla Perrone, Alessia Di San Sebastiano, Elena Visconti e Andrea Pennetta di Lecce, Lucia Romano di Supersano, Vincenzo Magnifico di Martina Franca, Maria Di Bello di Policoro. Il nostro “Young rider” Davide Gemma sta facendo le qualifiche per le nazionali di Verona, si distinguono anche Giorgio Perrone e Giulia De Giorgi. Clara Macrì e Giorgio Filoni, Noemi Diamante e Rebecca Palaia sono giovani promesse. Speriamo anche nella collaborazione del nuovo presidente “Federazione italiana sport equestri” Francesco Vergine, che è di Lecce e ha già dimostrato di credere molto nelle squadre pugliesi e nelle istituzioni comunali, e provinciali».

 

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!