Al “Bottazzi” di Casarano sport e ricordo

inaugurazione_palestra_botazzi_2015_04

L’inaugurazione della nuova palestra. Nella foto in basso la professoressa Luigia Stasi, vedova di Duca, tra il sindaco Gianni Stefàno ed il dirigente scolastico Franco Fasano

inaugurazione_palestra_botazzi_2015_01CASARANO. Una targa per ricordare il professore Daniele Duca, “appassionato educatore delle nuove generazioni”. Si è svolta nei giorni scorsi la cerimonia di inaugurazione e di intitolazione della palestra del “Bottazzi” al docente di educazione fisica (di Acquarica del Capo) prematuramente scomparso il 31 marzo del 2012. «Sin da subito – commenta il dirigente Franco Fasano – i ragazzi e i docenti hanno manifestato il desiderio di intitolare uno spazio al professore Duca, che in questa scuola ha insegnato per 16 anni. Per farlo abbiamo aspettato che fosse finalmente pronta la palestra».

L’iniziativa è stata fortemente voluta dall’intera comunità scolastica. «Lo sport rappresenta uno straordinario mezzo di comunicazione di valori – spiega Erika De Maria della classe V APC – quegli stessi valori che il professor Duca era in grado di trasmettere attraverso l’entusiasmo, l’impegno, la profonda umanità, l’esempio. L’intitolazione di questa palestra alla memoria del professor Duca consegnerà a chi verrà dopo di noi un patrimonio importante».
La cerimonia, alla quale hanno preso parte, oltre ai familiari del docente, il sindaco Gianni Stefàno, il consigliere provinciale Antonio Del Vino, il medico dello sport Ernesto Malorgio e l’imprenditore Ivan Simonetto, giunge all’indomani del termine dei lavori per la ristrutturazione della palestra, la realizzazione di un campo di pallavolo e l’installazione dei pannelli fotovoltaici sul solaio della scuola per una potenza di ben 52,5 KW. I lavori, del costo complessivo di 700mila euro, hanno interessato la palestra con interventi di coibentazione, sostituzione degli infissi, rifacimento degli impianti, nuova pavimentazione e installazione di un impianto solare termico per il riscaldamento degli ambienti e dell’acqua. Da oggi, ogni volta che gli alunni del “Bottazzi” utilizzeranno la loro nuova palestra, ci sarà un angelo a proteggerli e a guidarli: il suo nome è Daniele Duca.

Commenta la notizia!