Agosto ok, settembre vede rosa

by -
0 787

Gallipoli. Gli operatori turistici di Gallipoli sono concordi: per agosto si è registrato il tutto esaurito. Oltre ogni aspettativa. Dall’albergo “Al pescatore” fanno sapere: «Previsioni confermate: in albergo abbiamo avuto solo qualche camera libera a giugno e luglio – riferisce Samantha Maggiori, addetta alla reception – poi agosto, invece, tutto esaurito.

Per settembre abbiamo già delle prenotazioni, non ancora tantissime, ma di sicuro più dell’anno scorso». Bilancio positivo per i mesi più caldi, ma settembre è sempre un’incognita.

«Di solito qui è un mortorio – afferma Alessandro Serafini, direttore dell’albergo “Le conchiglie” – le prenotazioni sono poche e solo per la prima settimana, ma è normale per la zona in cui siamo. Luglio e agosto sono andati bene, anche se i turisti lamentano sempre la stessa cosa: mancanza della pulizia in spiaggia, musica assordante dei locali notturni».

Scarsa illuminazione delle strade, mezzi comunicazione tra Gallipoli e Lecce quasi inesistenti e poca attenzione per la pulizia sono i punti neri che i clienti del “Villaggio dei pini” hanno riferito al personale.

«Potremmo avere il paradiso ma non cresceremo più se non risolviamo questi problemi – afferma Maria Rosaria Ciricugno – il mese di settembre sarà tranquillo, come tutti gli altri anni, non abbiamo tanta affluenza, passato agosto le spiagge si svuotano. Agosto è andato molto bene».

«Flusso turistico molto alto ad agosto – afferma Antonella D’Agostino, dell’Aloa – con  clientela in prevalenza giovanile attratta dalla movida, mentre a settembre, aspettiamo turisti che vengono per visitare il centro storico e per avere tranquillità. Molti arrivano dall’estero».  C’è chi non vede l’ora di riposarsi: «Sono talmente stressato che non mi interessa più niente», commentano dall’Arlecchino, Lido Conchiglie, ma c’è chi invece avrà ancora da lavorare. Dal “Bellavista residence” Valentina Russo della reception afferma: «Pieni anche a settembre grazie alle offerte di bassa stagione. Per noi, overbooking anche per luglio e agosto».

A settembre viaggiano turisti stranieri e tutti coloro che non hanno l’impegno della scuola. «Incremento del 40 per cento rispetto all’anno scorso – dichiara Luigi Suez, un socio del Gotha – e siamo quasi al completo fino al 15 del mese, abbiamo anche qualche prenotazione per ottobre. I clienti? Ungheresi, svizzeri tedeschi e francesi. Veniamo premiati per i servizi che offriamo».

Ottima estate per il residence “Le dune”, che però registra un calo a settembre, così come per il  b&b “Le tre terrazze”: «le prenotazioni si contano sulle dita». Non è escluso, però, che qualcuno decida all’ultimo minuto.

«La nostra azienda ha fatto degli investimenti importanti che ci ha posizionati su un livello di offerta qualitativa medio alto per la nostra categoria e raccogliendo risultati positivi per la prima parte di settembre fino al 10 settembre – afferma Giuseppe Coppola de “La Masseria” – la parte bungalow è tutta piena. Per settembre abbiamo il 60 per cento delle presenze, fino alla terza settimana del mese».

Commenta la notizia!