“Adotta un cane e pagherai meno tasse”: la proposta da Melissano

Stefano Cortese di progetto MelissanoMELISSANO. «Adotta un cane e se tutto sarà in regola, pagherai meno tasse». Sulla scia della proposta formulata qualche tempo fa dall’assessore alle Politiche ambientali e al randagismo del Comune di Lecce, Andrea Guido, l’originale idea si fa strada e trova eco anche a Melissano per bocca dell’archeologo e attivista di “Progetto Melissano” Stefano Cortese (foto).

«Rispolverando un vecchio articolo dell’allora consigliere Stefano Scarcella – spiega Cortese – e analizzando la proposta che giunge in questi giorni dal Comune di Lecce, nonché dal consigliere del Comune di Ugento, Angelo Minenna, ho approfondito la tematica del randagismo a Melissano. Per il canile “Dog’s House”, il Comune paga ben 3.778,76 euro dovuti alla prestazione di ricovero e mantenimento di 73 cani. Ogni cane, quindi, costa al cittadino 50 euro al mese, circa 620 euro l’anno». Ed ecco la proposta: «Se si adotta un cane si avrà uno sgravio di duecento euro annuali sulle esose tasse comunali, Tares in primis, per i prossimi tre anni.

Ogni rilascio di questo “buono” sarà solo subordinato alla regolare “microchippatura” dell’animale e al controllo di un addetto incaricato dal Comune che, a sorpresa, monitorerà le condizioni del cane adottato». I vantaggi, secondo Cortese, sarebbero questi: «Il Comune risparmierebbe, in tre anni, oltre 1.250 euro per ogni cane adottato, ci sarebbe maggiore rispetto e sensibilità per gli animali e le famiglie melissanesi ne guadagnerebbero sia in termini economici, che in termini affettivi».

La società affidataria del servizio ha preannunciato che non rinnoverà la convenzione col Comune, a partire dalla scadenza naturale del 30 novembre prossimo. Il problema del randagismo, soprattutto in estate, raggiunge livelli di guardia a causa di branchi di cani che creano pericolo e intralcio per la viabilità e disagi di vario tipo rovistando nei bidoncini della spazzatura e riversandone il contenuto per strada alla ricerca di cibo.

Commenta la notizia!