Da Acquarica a Milano Francesco Manico, pasticciere superstar

ACQUARICA DEL CAPO. Il vero panettone meneghino, fatto da un acquaricese. Il nome di Francesco Manico (foto) è ormai il più conosciuto nel mondo della pasticceria milanese, e non solo. Tra i suoi clienti più famosi, giusto per citarne alcuni, ci sono la società del Milan, il suo presidente, e anche il Vaticano. Partito da Acquarica con in tasca l’arte panificatrice e della pasticceria, Francesco apre nel 1983 la società Croissant d’Or e si specializza nell’attività dolciaria artigianale (torte, panettoni, colombe, brioches, pasticcini e biscotteria), facendo dell’attenzione alla qualità delle materie prime il suo principale punto di forza e poi ancora per la gestione dei sistemi di tracciabilità degli alimenti confezionati e per l’appropriatezza delle loro caratteristiche microbiologiche. Tantissimi i riconoscimenti avuti nel corso degli anni, l’ultimo è stato il “Premio Torretta, città di Sesto San Giovanni”, arrivato alla 41esima edizione e consegnato alle personalità che si distinguono nelle professioni.
A premiare c’è stato Bruno Pizzul. Inoltre, nel maggio scorso l’azienda è stata tra i vincitori del “Premio R-innovatori”, istituito con il supporto della Regione Lombardia e di Expo per dare risalto e visibilità alle eccellenze agroalimentari del territorio.

Commenta la notizia!